Apri il menu principale

Distribuzione e habitatModifica

Oltre che nelle isole Canarie, da cui prende il nome, la specie è ampiamente diffusa nel Nord Africa (Marocco, Algeria, Tunisia e Libia).[1]

TassonomiaModifica

Sono state descritte le seguenti sottospecie:[2]

  • Cyanistes teneriffae teneriffae (Lesson, 1831) - endemica di La Gomera e Tenerife
  • Cyanistes teneriffae palmensis (Meade-Waldo, 1889) - endemica di La Palma
  • Cyanistes teneriffae cyrenaicae (Hartert, 1922) - endemica della Libia
  • Cyanistes teneriffae ultramarinus (Bonaparte, 1841) - diffusa dal Marocco alla Tunisia
  • Cyanistes teneriffae degener (Hartert, 1901) - endemica di Fuerteventura e Lanzarote
  • Cyanistes teneriffae ombriosus (Meade-Waldo, 1890) - endemica di El Hierro
  • Cyanistes teneriffae hedwigae (Dietzen, Garcia-del-Rey, Castro & Wink, 2008) - endemica di Gran Canaria

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) BirdLife International 2016, Cyanistes teneriffae, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019. URL consultato il 5 febbraio 2017.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Paridae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 5 febbraio 2017.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli