Apri il menu principale

Cyborg 2

film del 1993 diretto da Michael Schroeder
Cyborg 2
Titolo originaleCyborg 2
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1993
Durata95 min
Generefantascienza, azione
RegiaMichael Schroeder
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Cyborg 2, uscito in alcuni Paesi con il titolo Glass Shadow, è un film di fantascienza del 1993 del regista Michael Schroeder. Si propone come seguito del film del 1989 Cyborg nonostante abbia poca attinenza con l'originale, fatta eccezione per alcune brevissime scene sotto forma di flashback in cui compare l'attore Jean-Claude Van Damme.

Del film è stato realizzato un sequel nel 1995, Cyborg 3: The Recycler.

Si tratta del primo film che vede Angelina Jolie in un ruolo di protagonista (in precedenza aveva interpretato ruoli da enfant prodige).

TramaModifica

Nell'anno 2074, due multinazionali, l'americana Pinwheel e la giapponese Kobayashi, si contendono il monopolio per la produzione di cyborg sempre più sofisticati. Tra questi vi è Cash, talmente perfetta da provare sentimenti del tutto simili a quelli umani. L'istruttore di tecniche di combattimento Colton Riggs, nonostante i divieti per gli umani di fraternizzare con gli androidi, inizia a provare qualcosa per la ragazza ed è da questa ricambiato. A Cash è tuttavia riservato un triste destino: fa parte di un piano segreto della Pinwheel per essere inviata in una missione suicida, imbottita di un innovativo esplosivo liquido chiamato Glass Shadow e dovrà farsi saltare in aria ad un convegno della Kobayashi, eliminando così, una volta per tutte, la concorrenza. Scoperto il piano, anche grazie all'aiuto di Mercy, un misterioso individuo che parla attraverso i televisori, Colton decide di fuggire portando con sé il cyborg per salvarle la vita.

Lasciata la base sotterranea e saliti in superficie, i due devono affrontare una serie di peripezie, non ultimo un cacciatore di taglie abusivo sguinzagliato dalla compagnia e tornato in servizio dopo 5 anni a causa di un incidente che gli aveva deturpato il volto. Sfuggiti ad un primo assalto del cacciatore, Colton e Cash proseguono la loro fuga, ignorando però di avere addosso un segnalatore che rivela la loro posizione. Lo scopo dei fuggitivi è raggiungere il porto dove potranno imbarcarsi e salpare per la cosiddetta "zona franca", un territorio dove ai cyborg e agli umani è consentito stare insieme.

Si scopre intanto la vera identità di Mercy, un uomo sopravvissuto ad un attentato che ha sostituito alcune parti del suo corpo con pezzi meccanici e che vive nel ricordo della moglie uccisa nell'incidente. Mercy ospita e dà rifugio ai due fuggiaschi facendo rimuovere dal corpo di Colton il segnalatore, ma viene catturato dagli uomini della Pinwheel e condotto nella base sotterranea. Qui, con un abile trucco, si fa esplodere uccidendo i suoi acerrimi nemici.

Prima di partire per la zona franca, c'è da affrontare un ultimo ostacolo: per assicurarsi un posto sulla nave, Colton deve sostenere un combattimento di arti marziali e il suo avversario è proprio il cacciatore di taglie che vuole vendicarsi per essere stato ferito al volto e nuovamente deturpato. Colton riesce a batterlo e lui e Cash possono finalmente raggiungere la loro nuova casa. Passano gli anni e un Colton ormai anziano è ancora al fianco di Cash che ha invece conservato la bellezza e la giovinezza di un tempo.

Collegamenti esterniModifica