Apri il menu principale

Cyclamen repandum

specie di pianta della famiglia Primulaceae

MorfologiaModifica

PortamentoModifica

Pianta erbacea semi-rustica geofita bulbosa alta tra i 10 ed i 20 centimetri.

FoglieModifica

Le foglie hanno forma triangolare, delle dimensioni comprese tra i 4-8 centimetri in larghezza ed 4-9 centimetri in lunghezza e con un lungo picciolo variabile tra i 6 ed i 16 centimetri. Il margine si presenta lievemente lobato. La pagina superiore è di colore verde scuro con variegatura argentea mentre quella inferiore si presenta di colore variabile dal rosso al verde chiaro.

FioriModifica

Il fiore è unico, di colore viola chiaro o fucsia, inodore e con un peduncolo di 12-20 centimetri. Il tubo corollino ha un diametro di 6-7 millimetri. Le lacinie sono rivolte all'indietro e delle dimensioni di 5-6 millimetri di larghezza e 18-22 millimetri di lunghezza. La fioritura avviene in primavera, nel periodo compreso tra aprile e maggio.

RadiciModifica

La radice è costituita da un tubero tondeggiante del diametro di 2-6 centimetri. Le radichette si formano nella zona centrale della faccia inferiore mentre, sulla faccia superiore, si sviluppano le foglie ed i fiori.

Distribuzione e habitatModifica

È originaria dell'Europa meridionale e dell'Italia. Il suo habitat naturale è rappresentato dai boschi ombrosi di leccio e dalla macchia di cespugli anche se, raramente, si può trovare nei boschi decidui. Vegeta a quote comprese tra 0 e 1.200 metri.

UsiModifica

Usi terapeuticiModifica

 
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Recenti studi hanno dimostrato le proprietà analgesiche ed antinfiammatorie della pianta[1].

NoteModifica

  1. ^ E. Speroni, R. Cervellati; S. Costa; S. Dall'Acqua; M. C. Guerra; C. Panizzolo; A. Utan; G. Innocenti, Analgesic and antiinflammatory activity of Cyclamen repandum S. et S. [collegamento interrotto], in Phytotherapy Research, vol. 21, nº 7, 2007, pp. 684-689, DOI:10.1002/ptr.2145. URL consultato il 20 dicembre 2009.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica