Cyclemys fusca

La tartaruga foglia bruna del Myanmar (Cyclemys fusca Fritz, Guicking, Auer, Sommer, Wink & Hundsdörfer, 2008) è una specie di tartaruga della famiglia dei Geoemididi[1].

Come leggere il tassoboxProgetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox
Come leggere il tassobox
Tartaruga foglia bruna del Myanmar
Immagine di Cyclemys fusca mancante
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Ordine Testudines
Famiglia Geoemydidae
Sottofamiglia Geoemydinae
Genere Cyclemys
Specie C. fusca
Nomenclatura binomiale
Cyclemys fusca
Fritz, Guicking, Auer, Sommer, Wink & Hundsdörfer, 2008
Areale

Cyclemys fusca distribution map.png

DescrizioneModifica

Questa specie, recentemente descritta, appartiene al gruppo polifiletico delle «dark-bellied leaf turtles», assieme alle congeneri C. enigmatica, C. gemeli e C. oldhami. Queste sono accomunate dall'avere il ponte e il piastrone completamente o prevalentemente scuri. Il carapace supera i 240 mm di lunghezza, è leggermente bombato ed ha il margine posteriore dentato; la colorazione è marrone scura uniforme, solitamente priva del pattern raggiato negli individui maturi[2]. Il piastrone e il ponte sono neri o marrone scuro, con un motivo di raggi neri più o meno visibile a seconda della colorazione di fondo; l'intaccatura degli scuti anali forma un angolo ottuso. Il capo, il collo e la gola sono scuri; la sommità della testa è giallo-verdastra (carattere diacritico della specie), più chiara rispetto alla pigmentazione della regione temporale. La biologia è ancora scarsamente conosciuta[3].

Distribuzione e habitatModifica

Attualmente la specie è segnalata solo in Myanmar (= Birmania) centrale e settentrionale, ma è verosimile che il suo areale possa estendersi alle regioni limitrofe in India e Bangladesh. Come le altre specie del genere Cyclemys, C. fusca è una testuggine semi-acquatica[3].

ConservazioneModifica

Data la recente scoperta di questa specie, le informazioni finora disponibili non sono sufficienti per stabilire un trend delle popolazioni selvatiche e assegnare una categoria a rischio. Come in gran parte delle testuggini asiatiche, le minacce derivano verosimilmente dalla perdita e dall'alterazione dell'habitat, oltre che dal commercio a scopo alimentare, medicinale e terraristico[3].

NoteModifica

  1. ^ Cyclemys fusca, su The Reptile Database. URL consultato il 3 novembre 2016.
  2. ^ Gli immaturi di questa specie non sono ancora stati descritti.
  3. ^ a b c Fritz, U.; D Guicking, M Auer, R. S Sommer, M Wink, A. K Hundsdörfer 2008. Diversity of the Southeast Asian leaf turtle genus Cyclemys: how many leaves on its tree of life?. Zoologica Scripta doi:10.1111/j.1463-6409.2008.00332.

Altri progettiModifica

  Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili