Apri il menu principale

Secondo il fiqh (ma non la teologia), la Dar al-Ḥarb, (in arabo: دار الحرب ‎); alla lettera “dimora della guerra”, è il territorio esterno alla dār al-Islām, abitato da non musulmani, che sono chiamati tecnicamente ḥarbī. Questi sono divisi in diverse categorie: kāfir - politeisti (mushrik) o apostati (murtadd) - e kitābī se appartenenti a una delle religioni monoteistiche (Ahl al-kitāb). Nella Dār al-Harb, i dhimmī (cristiani, ebrei, zoroastriani e fedeli di qualche altra religione (sabei, occasionalmente induisti), normalmente residenti in terra d'Islam a seguito di un patto detto dhimma) non godono più della protezione e della libertà di culto (derivanti dall'accordo della dhimma) di cui beneficiano nella dār al-Islām.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

  Portale Islam: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Islam