Apri il menu principale
Dallara F2 2018
FIA F2 Austria 2018 Nr. 05 Albon (2).jpg
Descrizione generale
Costruttore Italia  Dallara
Tipo principale Campionato FIA di Formula 2
Produzione dal 2017 al 2018
Sostituisce la Dallara GP2/11
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 5,224 mm
Larghezza 1,900 mm
Altezza 1,097 mm
Passo 3,135 mm
Massa 720 kg
Altro
Stile Luca Pignacca
Andrea Toso
Stessa famiglia Campionato FIA di Formula 2

La Dallara F2 2018 (o Dallara F2/18) è una vettura da corsa, monoposto a ruote scoperte, sviluppata dal costruttore italiano Dallara, quale unica monoposto ammessa al Campionato FIA di Formula 2. La F2 2018 è la quarta generazione di auto usate nel Campionato FIA di Formula 2 (già noto come GP2 Series).

La vettura è stata utilizzata a partire dal campionato 2018, in sostituzione del vecchio telaio Dallara GP2/11, e si prevede il suo uso fino alla stagione 2020.

Indice

StoriaModifica

La Dallara ha iniziato lo sviluppo, la progettazione e la costruzione del telaio alla fine del 2015. Il primo prototipo è stato assemblato nel gennaio 2017, mentre la versione finale è stata presentata il 31 agosto 2017 all'Autodromo nazionale di Monza.[1]

L'auto ha affrontato con successo il test preliminare in luglio, presso il Circuito di Nevers Magny-Cours. Sullo stesso tracciato, il 14 febbraio 2018, viene organizzato il primo test collettivo per la vettura, al quale partecipano le scuderie impegnate nel campionato 2018.[2]

Design e motoreModifica

Il design della vettura incorpora un muso più basso, un'ala posteriore più ampia e più bassa e un'ala anteriore più stretta rispetto alla Dallara GP2/11 in quanto la serie adotta regolamenti più esteticamente in linea con la Formula 1. Il coperchio del motore "shark fin" è stato mantenuto ma il suo profilo è stato abbassato. La vettura continuerà a utilizzare gli stessi pneumatici, il serbatoio e i freni della GP2/11.

Questa è la prima nuova auto ad essere presentata con il sistema Halo, incorporato nella fase finale del progetto.

Il motore è un Mecachrome a turbocompressore 3,4 litri V6, che fornisce 620 CV a 8.750 giri/min

Caratteristiche tecnicheModifica

Dimensioni e peso
Lunghezza 5,224 mm
Larghezza 1,900 mm
Altezza 1,097 mm (inclusa telecamera)
Interasse 3,135 mm
Peso 755 kg (con pilota)
Motore e trasmissione
Motore Mecachrome 3.4 L V6, turbocompressore montato longitudinalmente in un motore centrale , trazione posteriore
Potenza 620 CV (462 kW)
Carburante Elf LMS 101.6 RON senza piombo
Lubrificanti Elf HTX 840
Trasmissione Cambio sequenziale semi-automatico Hewland a 6 marce (più 1 retromarcia)
Telaio, freni e prenumatici
Telaio Monoscocca Dallara in fibra di carbonio
Sospensione (anteriore) Bracci trasversali a doppio comando in acciaio con doppie antivibranti e sospensioni a barre di torsione
Sospensione (posteriore) Bracci trasversali a doppio comando in acciaio con doppie antivibranti e sospensioni a molla
Freni Dischi freno in carbonio con pinze e pastiglie Brembo
Pneumatici Pneumatici Pirelli P Zero (asciutto) e Pirelli Cinturato (bagnato)

PrestazioniModifica

Accelerazione 0-100 km/h 2,90 sec
Accelerazione 0-200 km/h 6,60 sec
Velocità massima 350 km/h (assetto aerodinamico Monza con DRS aperto)
Massima decelerazione frenante -3.5 G
Massima accerelazione laterale +/- 3.9 G[3]

NoteModifica

  1. ^ Marco Cortesi, Ecco la nuova F.2 con l’Halo realizzata dalla Dallara, su italiaracing.net, 31 agosto 2017. URL consultato il 2 settembre 2017.
  2. ^ Jacopo Rubino, Shakedown a Magny-Cours Ghiotto il più veloce con Campos, su italiaracing.net, 14 febbraio 2018. URL consultato il 21 febbraio 2018.
  3. ^ The car and engine - Formula 2, su www.fiaformula2.com. URL consultato il 30 giugno 2019.

Altri progettiModifica

  Portale Automobilismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobilismo