Dan DiDio

Dan DiDio (New York City, 13 ottobre 1959) è un fumettista e editore statunitense. Insieme a Jim Lee, è stato co-publisher della DC Comics dal 2010 al 2020, periodo nel quale ha partecipato e promosso diverse iniziative ed eventi, come 52, Crisi finale, The New 52 e Rinascita.

DiDio al New York Comic Con 2021

BiografiaModifica

Nel 1981 comincia la sua carriera nell'industria televisiva, che lo porterà a lavorare come scrittore freelancer alle serie animate ReBoot e War Planets per Mainframe Entertainment. Viene assunto in DC Comics nel 2002 come sceneggiatore della serie Superboy e poi come vice president–editorial[1].

Per il suo lavoro, viene eletto "Man of the Year" del 2003 dalla rivista Wizard e promosso nel 2004 a vice president-executive editor.

Dal 2006 scrive l'editoriale DC Nation, inizialmente destinato ai soli albi della serie 52 e poi esteso alle testate successive.

Torna a sceneggiare fumetti nel 2008 con alcuni speciali di Halloween, per poi passare alla serie regolare Metal Men pubblicata all'interno del settimanale antologico Wednesday Comics. In questo periodo cura i crossover Crisi finale e La notte più profonda.

Il 18 febbraio del 2010 Diane Nelson, presidente di DC Entertainment, lo nomina co-publisher di DC Comics, insieme a Jim Lee[1]. Con quest'ultimo lancia l'evento Nel giorno più splendente e, due anni dopo, il reboot The New 52, che azzera la continuity dell'universo DC e risulta un grande successo di vendite[2]. Per il rilancio DiDio scrive le serie OMAC (con Keith Giffen), un arco narrativo dedicato ai Challengers of the Unknown su DC Universe Presents (con Jerry Ordway) e Phantom Stranger (con Brent Anderson). Nel 2014 scrive la testata Infinity Man and the Forever People, nuovamente in coppia con Giffen.

In seguito cura i rilanci DC You e Dark Matter, entrambi di scarso successo commerciale[3]. Per quest'ultimo scriverà la serie Sideways con Justin Jordan e Kenneth Rocafort. Tali insuccessi, uniti al progressivo calo di vendite dagli inizi del reboot, spingono DiDio e Lee a fare un passo indietro e tentare di ripristinare la continuity precedente ai The New 52 con un ulteriore rilancio: Rinascita. Nonostante il buon riscontro iniziale, le vendite tornano a stagnare, portando DC Comics a licenziare DiDio il 21 febbraio 2020[4].

NoteModifica

  1. ^ a b Claudio Scaccabarozzi, DC Comics: Dan DiDio ripercorre diciotto anni di carriera, tra alti e bassi, su Fumetti - BadTaste.it, 25 giugno 2020. URL consultato il 28 ottobre 2020.
  2. ^ Andrea Fiamma, Il periodo interlocutorio di DC Comics, tra DC YOU e Rebirth, su Fumettologica, 28 gennaio 2016. URL consultato il 28 ottobre 2020.
  3. ^ Andrea Fiamma, DC YOU, il rilancio che delude, su Fumettologica, 28 settembre 2015. URL consultato il 28 ottobre 2020.
  4. ^ Redazione, Dan DiDio non è più il co-publisher di DC Comics, su Fumettologica, 22 febbraio 2020. URL consultato il 28 ottobre 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Dan DiDio, su imdb.com. URL consultato il 28 ottobre 2020.
  • Dan DiDio, su comics.org. URL consultato il 28 ottobre 2020.
  • Dan DiDio, su empireonline.com. URL consultato il 28 ottobre 2020.
Controllo di autoritàVIAF (EN161009851 · ISNI (EN0000 0001 0849 1156 · Europeana agent/base/82275 · LCCN (ENno2010196358 · GND (DE1049810392 · BNF (FRcb16953821g (data) · BNE (ESXX5345295 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2010196358