Apri il menu principale

Dance Hall Crashers

gruppo musicale statunitense
(Reindirizzamento da Dancehall Crashers)
Dance Hall Crashers
Dance Hall Crashers at The Masquerade in Atlanta, GA in 1998 (4847183491).jpg
Paese d'origineStati Uniti Stati Uniti
GenereSka punk[1]
Pop punk[1]
Third wave of ska[1]
Rock alternativo[1]
Periodo di attività musicale1988 – in attività
EtichettaMoon Ska
MCA Records
Pink and Black Records
Album pubblicati7
Studio4 + 1 EP
Live1
Raccolte1
Sito ufficiale

I Dance Hall Crashers sono un gruppo ska punk formato nel 1988 a Berkeley, California.

Indice

StoriaModifica

Nati da una costola degli Operation Ivy, la ska punk band di Berkeley, Dance Hall Crashers fu per un breve periodo fronteggiata da Tim Armstrong e Matt Freeman, che nel 1991 fonderanno i Rancid[1]. Entrambi abbandonarono dopo poco tempo, mentre il gruppo si stabilizzò nel 1989, guidato dal cantante Elyse Rogers ed il chitarrista Jason Hammon; seguirono una serie di cambiamenti di formazione, quando entrò la cantante Karina Denike nel 1990[1]. Il primo album omonimo Dance Hall Crashers, poi riedito con l'aggiunta di inediti sotto il nome di 1989-1992 nel 1992, passò inosservato[2]. A causa di questo insuccesso i Dance Hall Crashers si sciolsero poco dopo, venendo però convinti dai propri fan ad organizzare una riunione in occasione di un concerto nel 1992; l'esibizione risultò un tale successo che il gruppo decise di riprendere l'attività, con una formazione composta da Rogers e Denike alla voce, Hammon alla chitarra, suo fratello Gavin dietro i tamburi, il chitarrista Scott Goodell e il bassista Mikey Weiss. Il gruppo trovò subito un accordo con una sussidiaria della major MCA, la 510, che pubblicò il loro secondo capitolo Lockjaw nel 1995[1], disco che li confermò come una tra le band più promettenti della scena pop punk californiana. Una compilation di primi singoli, The Old Record, seguì nel 1996 prima che riemergesseo l'anno successivo con il secondo full-lenght, Honey I'm Homely[1].

FormazioneModifica

AttualeModifica

Ex componentiModifica

  • Tim Armstrong - voce
  • Andrew "Andrew Champion" Ataie - voce
  • Billy Bouchard - chitarra
  • Matt Freeman- voce, basso
  • Scott Goodell - chitarra
  • Ingrid Jonsson - voce
  • Erik Larsen (Erik Kolacek) - batteria
  • Leland McNeely - chitarra
  • Joey Schaaf - tastiere
  • Joel Wing - basso

DiscografiaModifica

Album studioModifica

EPModifica

LiveModifica

  • 2000 - The Live Record: Witless Banter & 25 Mildly Antagonistic Songs About Love

CompilationModifica

  • 1996 The Old Record (1989-1992)

VideografiaModifica

  • 2005 Live at the House of Blues (DVD)

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN153802846 · ISNI (EN0000 0001 0300 7134 · LCCN (ENn2002075519 · BNF (FRcb14025310g (data) · WorldCat Identities (ENn2002-075519
  Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk