Daniel Castellani

allenatore di pallavolo e pallavolista argentino
Daniel Castellani
Daniel Castellani 2010-05-30.jpg
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 195 cm
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex schiacciatore)
Ritirato 1993 (giocatore)
Carriera
Giovanili
19??-19?? Boca Juniors
19??-19?? GEBA
Squadre di club
1976-1982 Obras Sanitarias
1982-1983 Minas
1983-1984 Pallavolo Chieti
1984-1985 Bradesco RJ
1985-1986 Falconara
1986-1987 non conosciuta VB San Nicolás
1987-1988 Zinella Bologna
1988-1991 Petrarca
1991-1993 Prato
Nazionale
1976-1988 Argentina Argentina
Carriera da allenatore
1993-1999Argentina Argentina
2001-2002Capurso Gioia
2002-2006Bolívar
2006-2009Skra Bełchatów
2009-2010Polonia Polonia
2010-2012Fenerbahçe
2011-2012Finlandia Finlandia
2012-2013ZAKSA
2013-2015Fenerbahçe
2015Sir Safety Perugia
2015-2017Noliko Maaseik
2017-2019Funvic
Palmarès
Argentina Argentina
Transparent.png Giochi Olimpici
Bronzo Seoul 1988
Transparent.png Campionato mondiale
Bronzo Argentina 1982
Transparent.png Campionato sudamericano
Bronzo Argentina 1979
Argento Cile 1981
Argento Brasile 1983
Argento Uruguay 1987
Argento Argentina 1993
Argento Brasile 1995
Bronzo Venezuela 1997
Argento Argentina 1999
Polonia Polonia
Transparent.png Campionato europeo
Oro Turchia 2009
Statistiche aggiornate all'11 giugno 2015

Daniel Jorge Castellani (Buenos Aires, 21 marzo 1961) è un allenatore di pallavolo ed ex pallavolista argentino.

Giocava nel ruolo di schiacciatore.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

La carriera di Daniel Castellani inizia in Argentina, nel Club Atlético Boca Juniors e nel Gimnasia y Esgrima de Buenos Aires; i primi contatti con la pallavolo ad alto livello avvengono nel 1976 con il passaggio al Club Obras Sanitarias de San Juan, dove rimane per sei anni, entrando a far parte stabilmente della nazionale argentina: in questo periodo conquista il terzo posto al campionato mondiale 1982 e diversi piazzamenti nel campionato sudamericano.

Chiusa l'esperienza con il suo primo club professionistico si trasferisce in Brasile, dove disputa il campionato 1983 nel Minas Tênis Clube; nella stagione 1983-84 si trasferisce nella Serie A1 italiana, dove veste la maglia della Pallavolo Chieti. Al termine del torneo torna a giocare nel massimo campionato carioca con il Bradesco, mentre per l'annata 1985-86 viene ingaggiato dalla Pallavolo Falconara, ancora nel primo livello del campionato italiano.

Dopo un breve ritorno nel suo paese natale si trasferisce definitivamente nel massimo campionato italiano, passando nella stagione 1987-88 alla Zinella Volley Bologna e poi in quella successiva alla Petrarca Pallavolo di Padova, dove rimane per tre annate; con la nazionale ottiene la medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici di Seoul 1988. Nel torneo 1991-92 gioca nella seconda serie italiana con il Volley Prato, ottenendo la promozione e chiudendo la sua carriera l'anno successivo.

AllenatoreModifica

Nel 1993 diventa commissario tecnico della nazionale maschile dell'Argentina: nei sei anni alla guida dell'Albiceleste sale diverse volte sul podio del campionato sudamericano, qualificandosi inoltre per i Giochi Olimpici di Atlanta 1996. Dopo un'annata da secondo in Serie A2 con l'Associazione Sportiva Pinuccio Capurso Volley Gioia diventa primo allenatore del Club Ciudad de Bolívar, club argentino che guida alla conquista di due titoli nazionali.

Al termine di questa esperienza si trasferisce nella PlusLiga polacca, dove dal campionato 2006-07 siede per tre stagioni sulla panchina del Klub Piłki Siatkowej Skra Bełchatów: qui vince tre scudetti e due Coppe di Polonia; assume successivamente la guida della rappresentativa polacca, conducendola alla vittoria del campionato europeo 2009.

Nella stagione 2010-11 va ad allenare il Fenerbahçe Spor Kulübü in Turchia, ottenendo subito lo scudetto, la Coppa di Turchia e la Supercoppa; contemporaneamente assume l'incarico di selezionatore della Finlandia. Terminati entrambi i rapporti viene ingaggiato per la stagione 2012-13 dallo ZAKSA Kędzierzyn-Koźle, dove vince la sua terza Coppa di Polonia.

Dalla stagione 2013-14 guida per due annate il Fenerbahçe Spor Kulübü, che sotto la guida di Castellani ottiene il suo primo successo in ambito europeo, la Challenge Cup 2013-14; dal campionato 2015-16 viene scelto per la panchina della Sir Safety Umbria Volley nel massimo campionato italiano, che tuttavia guida solo fino all'inizio di dicembre 2015 prima di essere esonerato. A fine dicembre 2015 viene ingaggiato dalla formazione belga del Volleybalclub Noliko Maaseik in Liga A.

PalmarèsModifica

2002-03, 2003-04
2006-07, 2007-08, 2008-09
2010-11
2011-12
2007-08, 2008-09, 2012-13
2011
2013-14

Nazionale (competizioni minori)Modifica

OnorificenzeModifica

  Ordine della Polonia restituta
— 2009

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN7829151778236018130001 · WorldCat Identities (ENviaf-7829151778236018130001