Apri il menu principale

Daniel Rudolf Anrig

ufficiale svizzero
Daniel Rudolf Anrig
NascitaWalenstadt, 10 luglio 1972
Dati militari
Paese servitoFlag of the Vatican City.svg Città del Vaticano
Forza armataFlag of the Vatican City.svg Forze armate pontificie
CorpoSwissGuardFlag-Generique.png Guardia svizzera pontificia
Anni di servizio2008-2015
GradoColonnello
voci di militari presenti su Wikipedia

Daniel Rudolf Anrig (Walenstadt, 10 luglio 1972) è un ufficiale svizzero, dal 19 agosto 2008 al 31 gennaio 2015 è stato il 34º Comandante della Guardia Svizzera Pontificia.

BiografiaModifica

Il colonnello Anrig è nato il 10 luglio 1972 a Walenstadt (Canton San Gallo) in Svizzera. È sposato ed ha quattro figli. È stato alabardiere della Guardia Svizzera Pontificia dal 1992 al 1994. Tornato in Svizzera, si è laureato in utroque iure (diritto civile ed ecclesiastico) all'Università di Friburgo nel 1999 ed è stato assistente di diritto civile nella medesima accademia dal 1999 al 2001.

Entrato nel Corpo della polizia cantonale di Glarona, ha ricoperto l'incarico di capo della polizia criminale dal 2002 al 2006. Nominato capitano dell'Esercito svizzero, nel 2006 è stato chiamato ad assumere la guida del Corpo della polizia del Canton Glarona, divenendone comandante generale.

Il 19 agosto 2008 è stato nominato da papa Benedetto XVI colonnello comandante della Guardia Svizzera Pontificia. Nel suo ruolo è di diritto membro laico della Famiglia Pontificia. Durante il suo comando, in un'intervista al giornalista Mediaset Fabio Marchese Ragona, ha aperto alla possibilità di ammettere anche le donne nel corpo pontificio, possibilità che ha conosciuto opposizioni e critiche, venendo di fatto abbandonata.[1]

Secondo una nota di appena quattro righe dell'Osservatore Romano, il Papa Francesco ha disposto che lasci la sua carica il 31 gennaio 2015, alla conclusione della proroga concessa dopo la fine del suo mandato quinquennale.[2]

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ "Donne nella guardia svizzera? Perché no!" Il colonnello Anrig parla a Studio Aperto, mediaset.it. URL consultato il 31 gennaio 2015.
  2. ^ Il Papa rimuove il capo delle guardie svizzere, repubblica.it, 3 dicembre 2014. URL consultato il 31 gennaio 2015.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN311448568 · GND (DE1089902611 · WorldCat Identities (EN311448568
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie