Daniele Moruzzi

calciatore italiano
Daniele Moruzzi
Daniele.Moruzzi.jpg
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Jolly
Ritirato 1932
Carriera
Giovanili
 ????-1913 Pro Manin
1913-1919 Spes Genova
Squadre di club1
1919-1921 Spes Genova 7+ (0)
1921-1927 Genoa 100 (24)
1927-1929 La Dominante 38 (1)
1929-1930 Genova 1893 18 (1)
1930-1931 Syracusae 12 (4)
1931-1932 Sestrese ? (?)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Daniele Moruzzi (Genova, 22 marzo 1900Genova, 24 dicembre 1989) è stato un calciatore italiano.

Caratteristiche tecnicheModifica

Moruzzi rappresentò un eccezionale jolly per il Grifone: ricoprì ben 6 ruoli diversi. In attacco segnò complessivamente 22 reti, giocava anche in porta, dato che allora non erano ammesse sostituzioni dei portieri, ma i ruoli che ricopriva meglio erano quelli di esterno di difesa e centrocampo, sia sulla fascia sinistra che su quella di destra.

CarrieraModifica

GiovaniliModifica

La sua prima esperienza calcistica fu nella Pro Manin; successivamente, nel 1913 passò allo SPES Genova, piccola società che contò nelle sue file giocatori come Giovanni De Prà.

Alla fine del campionato 1920-21 Moruzzi viene chiamato a giocare nella Genoa, squadra della quale era tifoso.

La maturità calcisticaModifica

La prima partita col Genoa fu a Pisa nel 1921, e assieme a lui esordirono in rossoblu nientemeno che De Prà e Burlando. Fino al 1927 giocò in rossoblu, diventando un vero protagonista della squadra, con la quale vinse 2 scudetti memorabili, nelle stagioni 1922-23 e 1923-24.

«Al momento di sbucare sul terreno di gioco assistemmo a una scena indimenticabile: migliaia di marinai genovesi e liguri, provenienti da ogni parte, assiepati sulla gradinata dell'Appiani, tutti insieme come ad un segnale convenuto, pronti a lanciare in aria il loro bianco berretto, trasformato così in uno stuolo simbolico di bianche colombe preannuncio di trionfo, come trionfo fu…»

(Daniele Moruzzi, riguardo alla semifinale scudetto 1923 a Padova)

Dal 1927 al 1929 passa all'altra squadra cittadina, La Dominante.
Nella stagione 1929-30 tornò al Genova 1893 per il suo ultimo anno con i rossoblu.

Passò le ultime stagioni della sua carriera al Siracusa dove arriva insieme all'altro genovese Luigi Derchi. Fu capitano della squadra[1] e giocò come mezza-ala destra[2], per finire nella Sestrese.[3]

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Genoa: 1922-1923, 1923-1924

NoteModifica

  1. ^ [1] Littoriale, II 1930, f.260
  2. ^ [2] Littoriale, II 1930, f. 280
  3. ^ Elenco dei calciatori italiani autorizzati a cambiare società nella prossima stagione, da «Il Littoriale», 23 luglio 1932, pp. 4-5

BibliografiaModifica

  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, Genova, De Ferrari, 2008, ISBN 978-88-6405-011-9.

Collegamenti esterniModifica

  • Dario Marchetti (a cura di), Daniele Moruzzi, su Enciclopediadelcalcio.it, 2011.