Apri il menu principale

Danielle Collins

tennista statunitense
Danielle Rose Collins
Collins WM19 (17) (48521878046).jpg
Danielle Collins nel 2019
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 178 cm
Peso 64 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 130 - 81 (61,61%)
Titoli vinti 0 WTA, 1 WTA 125s, 4 ITF
Miglior ranking 23ª (28 gennaio 2019)
Ranking attuale 33ª (15 luglio 2019)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open SF (2019)
Francia Roland Garros 2T (2019)
Regno Unito Wimbledon 3T (2019)
Stati Uniti US Open 2T (2019)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 10 - 14 (41,67%)
Titoli vinti 0 WTA, 0 ITF
Miglior ranking 108ª (15 luglio 2019)
Ranking attuale 108ª (15 luglio 2019)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 1T (2019)
Francia Roland Garros 2T (2019)
Regno Unito Wimbledon QF (2019)
Stati Uniti US Open 3T (2019)
Doppio misto1
Vittorie/sconfitte 0 - 2 (0,00%)
Titoli vinti 0 WTA
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 1T (2019)
Francia Roland Garros
Regno Unito Wimbledon
Stati Uniti US Open 1T (2018, 2019)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 15 luglio 2019

Danielle Rose Collins (St. Petersburg, 13 dicembre 1993) è una tennista statunitense.

In carriera ha raggiunto una semifinale Slam agli Australian Open 2019. In classifica ha raggiunto la sua migliore posizione in singolare il 28 gennaio 2019 piazzandosi in 23ª posizione, mentre nel doppio detiene come miglior ranking la posizione nº 108 raggiunta il 15 luglio dello stesso anno.

BiografiaModifica

Inizia a giocare all'età di 8 anni allenandosi contro un muro o con persone più grandi per via dei problemi finanziari della sua famiglia. A soli 16 anni diventa la miglior tennista americana under 18. A causa della mancanza di denaro, non può partecipare ai tornei esteri, ma solamente ai tornei locali. Decide così di conciliare il tennis allo studio, accettando una borsa di studio da $50.000. Nel frattempo riesce ad ottenere una wildcard per entrare nel tabellone principale dell'US Open 2014 e nel primo turno riesce a rubare un set alla nº 2 del mondo, Simona Halep, che la sconfigge con il punteggio di 7-6(2) 1-6 2-6.

Le viene proposto di diventare una professionista per poter incassare i $45.000 del primo turno del Grande Slam, ma, per paura di un possibile infortunio e quindi di ritrovarsi senza carriera, rifiuta e prosegue gli studi. Laureatasi nel 2016 in scienze della comunicazione, sceglie in seguito di intraprendere definitivamente una carriera da tennista professionista, giocando sia tornei ITF che WTA.

Nell'ottobre 2019 le è stata diagnosticata l'artrite reumatoide. [1]

CarrieraModifica

2009-2011Modifica

Debutta nel circuito ITF a soli 15 anni, nel 2009, partecipando al torneo ITF di Lutz, dove però perde subito al primo turno contro Kimberly Couts. Nello stesso anno partecipa anche al torneo ITF di Clearwater e anche in questo caso perde subito al primo turno. Nel 2010 tenta la qualificazione ai tornei ITF di Osprey e Clearwater, ma senza riuscirsi. L'anno successivo, nel 2011, inizia ancora con due tentativi di qualificazione ai tornei ITF di Lutz e Clearwater, ma poi a giugno raggiunge la semifinale al torneo ITF di Buffalo. Ad inizio ottobre vince poi il primo titolo ITF in singolare al torneo di Williamsburg contro Nika Kukharchuk. In seguito debutta nel doppio al torneo ITF di Rock Hill, nello stesso torneo raggiunge la semifinale in singolare.

2012-2015Modifica

Esordisce nel 2012 con il torneo ITF di Innisbrook, dove partecipa solo nel doppio e successivamente partecipa al torneo ITF di Plantation, dove raggiunge il secondo turno in singolare. In seguito al torneo di Midland si ferma dalle competizioni fino ad agosto 2014, quando partecipa al torneo di qualificazione WTA di New Haven. Agli US Open 2014 poi perde al primo turno contro Simona Halep. Nuovamente si ritira dal campo fino ad aprile 2016.

2016Modifica

Ritorna in campo al torneo ITF di Charlottesville, dove raggiunge il secondo turno in singolare e i quarti in doppio. Poi, dopo la tentata qualificazione ai tornei ITF di Lexington e Fort Worth, partecipa al Connecticut Open dove, dopo aver sconfitto Stefanie Vögele per 6-3 6(9)-7 6-3, perde nel secondo turno di qualificazioni contro Annika Beck con un doppio 5-7. Agli US Open esce al primo turno per mano di Evgenija Rodina la quale le lascia solamente tre giochi. Ad inizio ottobre ottiene il secondo titolo ITF in singolare al torneo di Stillwater. Dopo i quarti al torneo ITF di Redding e il primo turno al torneo ITF di Saguenay, raggiunge la finale al torneo ITF di Macon, ma perde contro Kayla Day. Chiude l'anno con un primo turno al torneo ITF di Scottsdale e i quarti al torneo ITF di Waco; inoltre esce di scena al terzo turno contro Samantha Crawford nel torneo 125s di Honolulu. Termina l'anno alla posizione numero 299 del ranking.

2017Modifica

L'anno inizia con i quarti di finale al torneo ITF di Daytona Beach, in seguito, dopo vari primi e secondi turni in vari tornei ITF, ad inizio marzo partecipa al torneo WTA di Indian Wells, dove viene estromessa per 0-6 2-6 da Mónica Puig. In seguito a Monterrey si ritira al primo turno di qualificazioni e raggiunge la finale in doppio al torneo ITF di Charlottesville con Madison Brengle. La settimana successiva raggiunge la finale in singolare al torneo ITF di Charleston ma perde contro Madison Brengle e quella ancora dopo nel torneo ITF di Napoli perde entrambi le finale, in singolare e in doppio. L'11 giugno poi vince l'ITF USA 17A di Bethany Beach sconfiggendo in finale Lauren Embree con il punteggio di 6-1 6-0. A Wimbledon esce al primo turno di qualificazioni per mano di Rebecca Šramková (5-7 3-6) e agli US Open viene eliminata da Katie Boulter per 4-6 0-6 al primo turno di qualificazioni. A Tokyo non supera il primo turno di qualificazioni per mano di Zarina Dijas (3-6 2-6). A metà ottobre raggiunge la semifinale al torneo ITF di Florence ed in seguito perde in finale al torneo ITF di Tyler. Il 19 novembre vince l'ITF USA 41A di Norman sconfiggendo in finale Sachia Vickery per 1-6 6-3 6-4. A Honolulu esce al secondo turno per mano della Vickery con un punteggio di 4-6 6(2)-7. Conclude l'anno al 167º posto del ranking mondiale.

2018: primo torneo WTA 125s e top 50Modifica

 
Danielle Collins nel 2018

Nel 2018 prende parte agli Australian Open dove non va oltre il terzo turno di qualificazioni venendo fermata da Denisa Allertová, la quale le lascia solamente un gioco. Il 28 gennaio vince il suo primo torneo WTA 125s, l'Oracle Challenger di Newport Beach. Qui sconfigge nell'ordine: Marie Bouzková per 6-4 7-6(4), Jamie Loeb per 4-6 6-0 6-4, Jang Su-jeong per 6-0 3-6 6-4, Ajla Tomljanović per 6-4 6-3 e Sofija Žuk per 2-6 6-4 6-3. Nel successivo Oracle Challenge di Indian Wells supera Vera Zvonarëva (6-1 6-4) e Magda Linette (5-7 7-60 6-4), per poi perdere nei quarti di finale contro la futura campionessa Sara Errani per 4-6 1-6. La settimana dopo, le viene concessa una wildcard per disputare il Premier Mandatory di Indian Wells, dove sconfigge nell'ordine: Taylor Townsend per 2-6 6-4 6-3, Madison Keys, testa di serie numero 15, per 6-3 7-6(1), Sofija Žuk con un doppio 6-4, per poi perdere contro la testa di serie numero 27, Carla Suárez Navarro, per 2-6 4-6. A Miami compie un verio e proprio exploit arrivando fino alla semifinale. Qui, dopo aver superato le qualificazioni, elimina: Irina-Camelia Begu con un doppio 6-1; la testa di serie numero 16, Coco Vandeweghe, per 6-3 1-6 6-1; Donna Vekić per 4-6 6-2 6-1; Mónica Puig per 3-6 6-4 6-2; la testa di serie numero 8, Venus Williams, per 6-2 6-3 venendo poi sconfitta da Jeļena Ostapenko. Questo risultato le permette di migliorare il suo best ranking di quaranta posizioni, arrivando così alla posizione numero 53.

Dopo aver raggiunto i quarti al torneo di Monterrey, a maggio si qualifica per il tabellone principale degli Internazionali d'Italia a Roma, battendo al turno decisivo delle qualificazioni Camila Giorgi. In seguito elimina Sorana Cîrstea per 6-3 4-6 6-4, prima di venire sconfitta da Dar'ja Kasatkina con il punteggio di 2-6 3-6. Disputa il torneo di Strasburgo dove viene sconfitta nel secondo turno da Wang Qiang per 6-4 5-7 2-6. Al Roland Garros viene estromessa in due set dalla numero due del mondo, Caroline Wozniacki. Stessa sorte le tocca a Maiorca, ma stavolta per mano di Rebecca Peterson. Nel torneo di Eastbourne si impone su Katie Swan con il punteggio di 6-3 3-6 6-3 e su Carla Suárez Navarro per 6-2 6-4, per poi venire sconfitta da Angelique Kerber, che le lascia solamente due giochi. A Wimbledon esce di scena al primo turno per mano di Elise Mertens che la sconfigge per 3-6 2-6.

Si spinge fino alla semifinale nel torneo di San Jose eliminando: Danielle Lao per 7-6(2) 6-3, Vera Lapko per 6-1 3-6 6-1 e Viktoryja Azaranka per 6(4)-7 3-0, a causa del ritiro della bielorussa; successivamente, viene sconfitta in rimonta da Maria Sakkarī. A Cincinnati, New Haven, US Open e Wuhan non va oltre il primo turno perdendo rispettivamente contro: Lesja Curenko, Dajana Jastrems'ka, Aryna Sabalenka e Zheng Saisai. Torna a vincere una partita nel torneo di Pechino, dove estromette Timea Bacsinszky con il punteggio di 6-2 3-6 6-3 prima di venire sconfitta da Naomi Ōsaka, la quale le concede solo un gioco. È costretta a ritirarsi nel torneo di Tianjin nel match di primo turno contro la Bacsinszky sul punteggio di 3-6 per la svizzera. Chiude l'anno alla posizione numero 36.

2019: semifinale agli Australian Open e Top 30Modifica

Inizia la stagione partecipando al torneo di Brisbane dove viene sconfitta in un match lottato da Petra Kvitová per 7-6(6) 6(6)-7 3-6. Superate le qualificazioni a Sydney, viene estromessa all'esordio da Hsieh Su-wei per 6(4)-7 3-6. Disputa l'Australian Open dove si spinge per la prima volta in carriera fino alla semifinale, prima di essere sconfitta nettamente dalla Kvitová. Nel corso dello Slam elimina: Julia Görges, testa di serie numero quattordici, per 2-6 7-6(5) 6-4; Sachia Vickery per 6-3 7-5; Caroline Garcia, testa di serie numero diciannove, per 6-3 6-2; Angelique Kerber, numero due del mondo, per 6-0 6-2[2] e Anastasija Pavljučenkova per 2-6 7-5 6-1. Grazie a questi successi, sale fino alla posizione numero 23 della classifica, suo best ranking. Ad Acapulco si ferma al primo turno, mentre a Indian Wells e Miami raggiunge il terzo turno. Inizia il mese di aprile con i quarti di finale al torneo di Charleston, mentre a Madrid, Roma e Parigi non va oltre il secondo turno. A luglio partecipa a Wimbledon, dove raggiunge il terzo turno in singolare e i quarti in doppio.

Statistiche WTAModifica

SingolareModifica

Vittorie (1)Modifica

Legenda
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Finals (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (0)
International (0)
WTA 125s (1)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 28 gennaio 2018   Oracle Challenger Series - Newport Beach, Newport Beach Cemento   Sofija Žuk 2-6, 6-4, 6-3

Statistiche ITFModifica

SingolareModifica

Vittorie (4)Modifica

Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $75.000 (0)
Torneo $60.000 (0)
Torneo $50.000 (0)
Torneo $25.000 (3)
Torneo $15.000 (0)
Torneo $10.000 (1)
N. Data Torneo Superficie Avversaria Punteggio
1. 9 ottobre 2011   Kingsmill Resort Tournament, Williamsburg Terra verde   Nika Kucharčuk 6-1, 6-3
2. 2 ottobre 2016   Stillwater Pro Tennis Classic, Stillwater Cemento   Caroline Dolehide 1-0, rit.
3. 11 giugno 2017   Resortquest Pro Women's Open, Bethany Beach Terra verde   Lauren Embree 6-1, 6-0
4. 19 novembre 2017   Sooner Open, Norman Cemento   Sachia Vickery 1-6, 6-3, 6-4

Sconfitte (4)Modifica

Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (1)
Torneo $75.000 (0)
Torneo $60.000 (1)
Torneo $50.000 (1)
Torneo $25.000 (1)
Torneo $15.000 (0)
Torneo $10.000 (0)
N. Data Torneo Superficie Avversaria Punteggio
1. 30 ottobre 2016   Tennis Classic of Macon, Macon Cemento   Kayla Day 1-6, 3-6
2. 7 maggio 2017   LTP Charleston Pro Tennis, Charleston Terra verde   Madison Brengle 6-4, 2-6, 3-6
3. 14 maggio 2017   Sanchez-Casal Women's Pro Circuit, Naples Terra verde   Claire Liu 3-6, 1-6
4. 5 novembre 2017   RBC Pro Challenge, Tyler Cemento   Kristie Ahn 4-6, 4-6

DoppioModifica

Sconfitte (2)Modifica

Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $75.000 (0)
Torneo $60.000 (1)
Torneo $50.000 (0)
Torneo $25.000 (1)
Torneo $15.000 (0)
Torneo $10.000 (0)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversaria in finale Punteggio
1. 30 aprile 2017   Boyd Tinsley Women's Clay Court Classic, Charlottesville Terra verde   Madison Brengle   Jovana Jaksic
  Catalina Pella
4-6, 6(5)-7
2. 14 maggio 2017   Sanchez-Casal Women's Pro Circuit, Naples Terra verde   Taylor Townsend   Emina Bektas
  Sanaz Marand
6(1)-7, 1-6

Risultati in progressioneModifica

Sigla Risultato
V Vincitore
F Finalista
SF Semifinalista
O Oro olimpico
A Argento olimpico
SF Bronzo olimpico
QF Quarti di Finale
4T Quarto turno
3T Terzo turno
2T Secondo turno
1T Primo turno
RR Round Robin
LQ Turno di qualificazione
A Assente
ND Non disputato
Legenda superfici
Cemento
Terra battuta
Erba
Superficie variabile

Singolare nei tornei del Grande SlamModifica

Torneo 2014 2015 2016 2017 2018 2019 Titoli V-S
  Australian Open A A A A LQ SF 0 / 1 5-1
  Open di Francia A A A A 1T 2T 0 / 2 1-2
  Wimbledon A A A A 1T 3T 0 / 2 2-2
  US Open 1T A 1T A 1T 0 / 3 0-3
Vittorie-sconfitte 0–1 0–0 0–1 0–0 0–3 8–3 0 / 8 8–8

Doppio nei tornei del Grande SlamModifica

Torneo 2018 2019 Titoli V-S
  Australian Open A 1T 0 / 1 0-1
  Open di Francia A 2T 0 / 1 1-1
  Wimbledon 1T QF 0 / 2 3-2
  US Open 2T 0 / 1 1-1
Vittorie-sconfitte 1–2 4-3 0 / 5 5–5

Doppio misto nei tornei del Grande SlamModifica

Torneo 2018 2019 Titoli V-S
  Australian Open A 1T 0 / 1 0-1
  Open di Francia A A 0 / 0 0-0
  Wimbledon A A 0 / 0 0-0
  US Open 1T 0 / 1 0-1
Vittorie-sconfitte 0–1 0-1 0 / 2 0–2

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica