Apri il menu principale

Dante Cappelli (Velletri, 6 gennaio 1866Roma, 12 maggio 1948) è stato un attore-regista italiano attivo nel teatro e nel cinema.

Indice

BiografiaModifica

Figlio di Enrico, popolarissimo attore teatrale bolognese di metà Ottocento, nel 1905 costituì una compagnia teatrale assieme ad Eleuterio Rodolfi. Nel 1907 ebbe la direzione del Teatro Stabile di Roma con Ferruccio Garavaglia. In seguito passò nelle compagnie di Italia Vitaliani, Emma Gramatica, nuovamente con Garavaglia, e in quella di Ugo Farulli.

Attivo nel cinema muto dal 1909 al 1928 girò quasi 70 pellicole, prevalentemente in ruoli secondari, e lavorò per numerose case di produzione come l'Ambrosio Film, la Cines, la Film d'Arte Italiana, la Gloria Films, la tedesca UFA e altre minori. Tra il 1921 e il 1922, diresse 5 film, uno dei quali, Lo strano viaggio di Pim-Popò della torinese Piemonte Film e diretto assieme a Giovanni Casaleggio, ebbe come protagonista il figlio Franco Cappelli, nato dall'unione con l'attrice Daisy Ferrero.

Nel 1937 ebbe una piccola parte nel film I due barbieri di Duilio Coletti.

Prosa radiofonicaModifica

Filmografia parzialeModifica

AttoreModifica

RegistaModifica

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica