Apri il menu principale

Daphne cneorum

specie di pianta della famiglia Thymelaeaceae
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cneoro
DaphneCneorum.jpg
Daphne cneorum
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Myrtales
Famiglia Thymelaeaceae
Genere Daphne
Specie D. cneorum
Nomenclatura binomiale
Daphne cneorum
L.

Lo cneoro (Daphne cneorum L.) è una pianta velenosa sempreverde, a portamento arbustivo, con rami prostrato-ascendenti lunghi fino a 40 cm ed i cui cespugli possono misurare fino a 20-25 centimetri di altezza, ha foglie coriacee lucide sulla pagina superiore e glabre su quella inferiore.

Daphne cneorum

Indice

FioriModifica

I fiori sono rosa ed assai profumati, minuscoli ed aggregati in ciuffetti di capolini da 6 a 10, con tubuli tomentosi terminanti in corolle a 4 lobi acuminati.

FruttiModifica

Sono bacche giallognole, ed infine nerastre, velenose come tutta la pianta.

HabitatModifica

Vive su suoli aridi, ghiaioni, e zone rupestri e comunque in luoghi asciutti, soleggiati e piuttosto caldi, predilige substrati calcarei (Alpi) od ofiolitici (Appennino settentrionale). Fiorisce da aprile a luglio a seconda dell'altitudine, che solitamente è compresa tra i 500 e i 1800 m s.l.m., anche se localmente può salire fin verso i 2300 m in alcune stazioni delle Alpi occidentali (Alpi dell'Alta Provenza) oppure scendere fino ai limiti della pianura (pendici meridionali delle Alpi Carniche). In Italia è presente in tutte le regioni settentrionali e in Toscana; è una specie rara, anche se localmente può risultare frequente, come avviene ad esempio in alcune aree delle Alpi Carniche e delle Alpi Giulie e nell'Appennino Ligure occidentale.

Voci correlateModifica

La Daphne striata si differenzia per i tubuli che non sono tomentosi, ma lievemente scanalati in senso longitudinale.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica