Apri il menu principale

Daredevil (fumetto)

Daredevil (vol. 1)
serie regolare a fumetti
Daredevil (Bill Everett).jpg
Copertina di Marvel Masterworks: Devil, l'uomo senza paura (edizione italiana), che riproduce quella di Daredevil (vol. 1[1]) n. 1,
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
AutoreStan Lee, Bill Everett
EditoreMarvel Comics
1ª edizioneaprile 1964
Albi609 (in corso) dicembre 2018
Editore it.Editoriale Corno
Collana 1ª ed. it.L'incredibile Devil n. 1
1ª edizione it.6 maggio 1970

Daredevil è la principale testata statunitense dedicata al personaggio dei fumetti di Devil (Daredevil), celebre supereroe cieco, pubblicato negli Stati Uniti d'America dalla Marvel Comics e ideato da Stan Lee e Bill Everett[2]. Esordì nell'aprile 1964 e, come altre collane della Marvel, è suddivisa in più serie (o "volume" nella terminologia statunitense). La seconda serie della testata ha vinto nel 2003 il premio Will Eisner Comic Industry Awards come migliore serie continuativa.[3]

Storia editorialeModifica

La prima serie dedicata al personaggio, Daredevil (vol. 1[1]), esordì nell'aprile 1964 e si concluse nell'ottobre 1998 con il n. 380[2][4]. Durante la sua storia i cicli di maggior successo sono stati quelli di Frank Miller. Venne sostituita poi dalla seconda serie omonima, Daredevil (vol. 2), che inizialmente fece parte della linea Marvel Knights con un'apprezzato ciclo di storie intitolato Guardian Devil, opera di Joe Quesada (disegni) e Kevin Smith (testi) e proseguita fino al n. 119 del 2009[3][5]. Questo volume ha vissuto il suo momento di maggior splendore durante la gestione di Brian M. Bendis e Alex Maleev (n. 26-81): i due portarono allo scoperto la vera identità dell'eroe, trascinandolo in una lunga saga nella quale egli cerca di negare l'evidenza e al contempo di combattere la Mano, il Gufo e Kingpin. Il secondo ciclo di maggior importanza è quello di Ed Brubaker (n. 81-119). Dopo di lui la prima serie ripartì con il n. 500 in quanto considerava nel conto anche quelli della seconda serie[2]. La prima serie si interruppe nuovamente dopo dodici numeri per venire sostituita nel 2011 dalla terza serie, Daredevil (vol. 3)[2][6] (scritta da Mark Waid) che venne edita per 36 numeri, fino a quando venne chiusa per lasciare il posto alla quarta serie, Daredevil (vol. 4)[6][7] (ancora Waid) che nel 2014 rilanciò il personaggio all'interno dell'iniziativa editoriale denominata All New Marvel NOW! e pubblicata per 18 numeri[8][9]. Nel 2016 esordì la quinta serie, Daredevil (vol. 5) all'interno della linea All New All Different Marvel, che si concluse a dicembre 2017 quando venne ripresa la prima serie facendo ripartire la numerazione dal n. 595, considerando quindi anche i numeri pubblicati nelle altre serie[10][11].

Come da consolidata tradizione la serie ha avuto i suoi classici supplementi estivi (annual), sulle cui pagine si sono avvicendati alcune delle firme più prestigiose della storia Marvel, come Stan Lee, Gene Colan, John Romita Sr., Wally Wood, Chris Claremont e molti altri. Questi numeri speciali sono usciti senza una periodicità definita, il primo infatti è del 1967, mentre il secondo è del 1971 e l'ultimo è del 1994. Da notare che formalmente non esiste un n. 5, a causa di un errore di numerazione il n. 5 per un refuso uscì come n. 4 indicato in copertina.

Daredevil (vol. 2)
serie regolare a fumetti
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
EditoreMarvel Comics
1ª edizionenovembre 1998 – agosto 2009
Albi119 (completa)
Daredevil (vol. 3)
serie regolare a fumetti
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
AutoreMark Waid
EditoreMarvel Comics
1ª edizionesettembre 2011 – aprile 2014
Albi36 (completa)
Daredevil (vol. 4)
serie regolare a fumetti
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
EditoreMarvel Comics
1ª edizionemaggio 2014 – novembre 2015
Albi18 (completa)
Daredevil (vol. 5)
serie regolare a fumetti
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
EditoreMarvel Comics
1ª edizionefebbraio 2016 – dicembre 2017
Albi28 (completa)

Edizioni italianeModifica

In Italia il personaggio esordì con la testata "Incredibile Devil" dell'Editoriale Corno nel 1970, una settimana dopo l'esordio della omologa testata dedicata all'Uomo Ragno. Con il n. 105 la testata cambia titolo diventando Devil-Ghost-Iron Man e si conclude con il n. 126[12]. Dopo il fallimento dell'Editoriale Corno il personaggio venne ripres nel 1988 dalla Star Comics che ne pubblicò inizialmente le storie all'interno della serie dedicata ai Fantastici Quattro[13][14] per poi passare sulla nuova testata della Marvel Italia "Devil & Hulk" esordita nel 1994[15] che termina nel 2011 con il n. 177 dividendosi in due collane distinte delle quali quella dedicata al personaggio prende il nome di "Devil e i Cavalieri Marvel"[15][16] che ha pubblicato la terza, la quarta e la quinta serie del personaggio[6][8][10].

Cronologia

Editoriale Corno

  • "L'incredibile Devil" dal n. 1 del 6 maggio 1970 al n. 126 del 6 marzo 1975; durante questo periodo si sono accompagnati diversi comprimari con Devil come Iron Man e Silver Surfer; dal n. 105 del 16 maggio 1974 il titolo dell'albo diventa "Devil, Ghost e Iron Man";
  • Con la chiusura della serie il personaggio venne ospitato sulle pagine dell'Uomo Ragno:
    • L'Uomo Ragno (prima serie) nel n. 130 del 24 aprile 1975, dal n. 162 del 15 luglio 1976 al n. 169 del 1976, dal n. 186 del 16 giugno 1977 al n. 189 del 28 luglio 1977, dal n. 201 del 12 gennaio 1978 al n. 208 del 1978, dal n. 211 del 31 maggio 1978 al n. 216 del 7 agosto 1978, dal n. 218 del 4 settembre 1978 al n. 223 del 1978, dal n. 226 del 1978 al n. 240 del 1979, nel n. 245 del 1979, dal n. 252 del 1979 al n. 253 del 1980, dal n. 258 del 1980 al n. 261 del 2 maggio 1980, dal n. 263 del 1980 al n. 267 del 25 luglio 1980 e dal n. 272 del 1980 al n. 280 del 1981.
    • L'Uomo Ragno (seconda serie) dal n. 32 del 1983 al n. 34 del 1983, dal n. 37 del 1983 al n. 38 del 1983, dal n. 41 del 1983 al n. 42 del 1983 e dal n. 44 del 1983 al n. 50 del 1983.
  • "Devil Gigante": ristampa cronologica mensile dal n. 1 dell'aprile 1977 al n. 40 del luglio 1980
  • "Raccolta Devil Gigante" (3 ristampe di Devil gigante per ogni albo) dal n. 1 del 1980 al n. 3 del 1980
  • "Super Devil" (ristampa di Devil gigante, ma con copertine diverse) dal n. 1 del 1983 al n. 2 del 1983

Star Comics

  • Fantastici Quattro dal n. 1 dell'ottobre 1988 al n. 55 del 30 ottobre 1991, nel n. 57 del 30 novembre 1991, dal n. 59 del 30 dicembre 1991 al n. n. 60 del 15 gennaio 1992, dal n. 64 del 15 marzo 1992 al n. 65 del 30 marzo 1992, nel n. 67 del 30 aprile 1992, dal n. 70 del 15 giugno 1992 al n. 80 del 15 novembre 1992, dal n. 83 del 30 dicembre 1992 al n. 86 del 15 febbraio 1993, dal n. 88 del 15 marzo 1993 al n. 93 del 30 maggio 1993, dal n. 95 del 30 giugno 1993 al n. 101 del 30 settembre 1993, dal n. 104 del 15 novembre 1993 al n. 114 del 15 aprile 1994
  • Speciale Devil, Amore e Guerra, n. 2 dell'ottobre 1991 (supplemento a Starmagazine n. 13)
  • Devil classic (ristampa cronologica mensile) dal n. 1 del febbraio 1993 al n. 12 del gennaio 1994

Dell'editore Comic Art:

  • Capolavori dei comics, n. 2 dell'aprile 1992 (Devil di Stan Lee e Wally Wood, raccoglie Daredevil numeri 1-11)

Dell'editore Marvel Italia/Panini Comics:

  • Devil & Hulk, dal n. 0 dell'aprile 1994 la casa editrice Marvel Italia, in seguito divenuta divisione editoriale della Panini Comics, ha dedicato a Devil una collana condivisa con Hulk. Nel corso degli anni l'albo ha cambiato foliazione, periodicità (mensile o bimestrale), titolo (dal n. 62 del giugno 1999 al n. 90 del maggio 2003 si è intitolato Devil, l'uomo senza paura) e numerazione (sempre dal n. 62 al n. 90, vi era anche una doppia numerazione dal n. 1 al n. 29); dal n. 91 del giugno 2003 la numerazione torna ad essere unica per adeguarsi alle iniziative intraprese dalla casa madre.
  • Devil e i Cavalieri Marvel, dal febbraio 2012 Panini Comics ha dedicato al personaggio una collana mensile, con rilegatura spillata e una foliazione di 72 pagine, condivisa con l'edizione italiana delle serie del Punitore e di Ghost Rider.

NoteModifica

  1. ^ a b Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.
  2. ^ a b c d Daredevil vol 1 :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 21 febbraio 2017.
  3. ^ a b Daredevil vol 2 :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 21 febbraio 2017.
  4. ^ Daredevil (1964 - 1998) | Comic Books | Comics | Marvel.com, su marvel.com. URL consultato il 21 febbraio 2017.
  5. ^ Daredevil (1998 - 2011) | Comic Books | Comics | Marvel.com, su marvel.com. URL consultato il 21 febbraio 2017.
  6. ^ a b c Daredevil vol 3 :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 21 febbraio 2017.
  7. ^ Daredevil (2011 - 2014) | Comic Books | Comics | Marvel.com, su marvel.com. URL consultato il 21 febbraio 2017.
  8. ^ a b Daredevil vol 4 :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 21 febbraio 2017.
  9. ^ Daredevil (2014 - Present) | Comic Books | Comics | Marvel.com, su marvel.com. URL consultato il 21 febbraio 2017.
  10. ^ a b Daredevil vol 5 :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 21 febbraio 2017.
  11. ^ Daredevil (2015 - Present) | Comic Books | Comics | Marvel.com, su marvel.com. URL consultato il 21 febbraio 2017.
  12. ^ Incredibile Devil :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 21 febbraio 2017.
  13. ^ Fantastici Quattro (II) # 2 :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 21 febbraio 2017.
  14. ^ Fantastici Quattro (II) :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 21 febbraio 2017.
  15. ^ a b Devil & Hulk :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 21 febbraio 2017.
  16. ^ Devil e i Cavalieri Marvel :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 21 febbraio 2017.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics