Apri il menu principale

Dario Quintavalle

dirigente pubblico e magistrato italiano

Dario Quintavalle (Gaeta, 1898Roma, 1978) è stato un dirigente pubblico e magistrato italiano.

Indice

BiografiaModifica

Dirigente del Ministero delle Finanze col grado di Direttore Capo di Ragioneria di I classe fu - con decreto approvato nella riunione del Consiglio dei ministri della Repubblica Sociale Italiana del 24 novembre 1943 - collocato a riposo d'autorità insieme a molti alti funzionari dello Stato per aver rifiutato di aderire al governo della Repubblica di Salò. Dopo la guerra, superato favorevolmente il giudizio della Commissione di epurazione, venne nominato, su proposta di Ferruccio Parri, consigliere della Corte dei conti nella seduta del Consiglio dei ministri del 10 agosto 1945. In tale veste contribuì con studi in materia di finanza pubblica ai lavori dell'Assemblea Costituente[1]. Raggiunse poi il grado di Presidente di Sezione, congedandosi infine col titolo di Presidente onorario della Corte dei conti.

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ FAUSTO, Domenicantonio, Saggi di storia dell'economia finanziaria, FrancoAngeli, 2015, p. 346 (peraltro l'autore si riferisce erroneamente a lui come 'Consigliere di Stato').
  2. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.

Altri progettiModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie