Apri il menu principale

Dark Souls

videogioco della casa produttrice From Software
Dark Souls
videogioco
DARK SOULS logo.jpg
PiattaformaPlayStation 3, Xbox 360, Microsoft Windows, PlayStation 4
Data di pubblicazionePlayStation 3:
Giappone 22 settembre 2011[1]
Flags of Canada and the United States.svg 4 ottobre 2011[2]
Zona PAL 7 ottobre 2011[3]
Australia 8 ottobre 2011
Italia 6 ottobre 2011[4][5]

Xbox 360:
Flags of Canada and the United States.svg 4 ottobre 2011
Zona PAL 7 ottobre 2011
Australia 8 ottobre 2011
Italia 6 ottobre 2011

Microsoft Windows:
Giappone 25 ottobre 2012
Flags of Canada and the United States.svg 24 agosto 2012
Zona PAL 24 agosto 2012[6]
Australia 23 agosto 2012
Italia 23 agosto 2012[6]
GenereAction RPG
TemaFantasy
OrigineGiappone
SviluppoFromSoftware
PubblicazioneGiapponeFromSoftware, MondoNamco Bandai
DirezioneHidetaka Miyazaki
Modalità di giocoGiocatore singolo, multiplayer online
Periferiche di input
SupportoBlu-ray Disc, DVD
Distribuzione digitaleGames for Windows, Steam
Requisiti di sistemaSO: Windows XP, Processore: AMD Phenom II X2 545 3.0 Ghz - Intel Core 2 Duo E6850 3.0 Ghz, Memoria: 2 GB, Hard Disk: 4 GB, Scheda Video: ATI Radeon HD 4870 - GeForce 9800 GTX+, DirectX: 9.0c, Audio: Compatibile Direct Sound, Altro: Il gioco online richiede installazione e login di Games for Windows - LIVE
Fascia di etàCEROD · ESRBM · PEGI: 16
EspansioniArtorias of the Abyss
Seguito daDark Souls II
(EN)

«Prepare to die»

(IT)

«Preparati a morire.»

(Tagline del gioco)

Dark Souls (ダークソウル Dāku Souru?) è un videogioco di ruolo/azione fantasy sviluppato da FromSoftware e pubblicato in Giappone il 22 settembre 2011 esclusivamente per PlayStation 3, mentre internazionalmente il 4 ottobre 2011 per PlayStation 3 e Xbox 360[7] e il 24 agosto 2012 anche per Microsoft Windows[6], affidando la distribuzione a Namco Bandai Games in occidente. Precedentemente conosciuto con il nome in codice Project Dark, è il successore spirituale di Demon's Souls.[8][9][10]

Al 2015 Dark Souls ha venduto oltre 5 milioni di copie in tutto il mondo ed è stato molto apprezzato sia per la giocabilità articolata sia per la trama velata.[11]

TramaModifica

Nell'Era degli Antichi, il mondo era amorfo, statico, avvolto in una coltre di nebbia e dominato da draghi eterni. Poi, improvvisamente e dal nulla, si accese la fiamma primordiale, che generò il fuoco e, con esso, permise la distinzione degli elementi nell'universo, generando il caldo e il freddo, la vita e la morte, la luce e le tenebre. Risvegliati dalla fiamma primordiale, si alzarono i Lord, fino ad allora rimasti immobili nell'oscurità. Quattro di essi trovarono nella fiamma quattro grandi anime, dotate di un enorme potere, a tal punto da renderli divini: Nito, il primo dei morti; la Strega di Izalith e le sue figlie del Caos; Gwyn, il Signore della luce solare; ed infine il Nano furtivo, spesso dimenticato, il quale però trovò un'anima diversa, l'Anima Oscura, con la quale generò l'umanità. Gli altri, invece, usarono i poteri acquisiti per combattere e porre fine al regno dei draghi, i quali tuttavia possedevano scaglie che li rendevano immortali. Giunse in aiuto Seath il Senzascaglie, un drago invidioso dei suoi simili in quanto privo di scaglie, che si alleò con Gwyn(non sappiamo in che modo contribuì alla sconfitta dei draghi, poiché nel gioco in lingua italiana viene detto che svelò a Gwyn il punto debole di questi ultimi. Cio è dovuto ad un errore di traduzione dal giapponese all'inglese.) Così i draghi si estinsero e cominciò l'Era del Fuoco, un'era di pace e di prosperità, che purtroppo non durò a lungo: la Fiamma diventava sempre più debole e andava spegnendosi. La Strega di Izalith, ambiziosa di potere, tentò di ricreare la fiammama fallendo miseramente, trasformandosi in un ricettacolo dal quale nacquero tutti i demoni, la Culla del Caos. A questo punto, Gwyn partì insieme ai suoi fidati Cavalieri d'Argento e vincolò a sé la Fiamma, nel tentativo di alimentarla: essa riprese a bruciare intensamente, ma, nonostante i sacrifici, era ancora destinata a spegnersi, prima o poi.

Mille anni dopo il sacrificio di Gwyn, la fiamma sta per spegnersi e il mondo è avvolto nell'oscurità. Fra gli uomini sopravvissuti si distinguono i portatori del Segno Oscuro, marchio che identifica la maledizione dei Non Morti. Il protagonista della storia è uno di questi, un non-morto recluso con i suoi simili in una cella di un castello sperduto noto come il Rifugio dei Non Morti. Egli però non è un Non Morto qualunque: narra la leggenda di un Non Morto Prescelto il cui compito sarà di fuggire dal castello, viaggiare a Nord e raggiungere Lordran, la terra dei Lord; là, in quella terra incredibilmente ostile, affronterà infiniti nemici e pericoli e dovrà attraversare luoghi oscuri e insidiosi per poter succedere a Lord Gwyn e raggiungere la Prima Fiamma. Arrivato a Lordran, dopo aver suonato le Campane del Risveglio, il Prescelto risveglia Frampt, uno dei serpenti primordiali, il quale afferma che egli è il Prescelto che riporterà l'Era del Fuoco e gli consiglia di raggiungere la città di Anor Londo. Nella città, il Prescelto incontra la principessa Gwynevere, la quale gli rivela che deve offrire le anime dei Lord all'Altare del Legame del Fuoco per poter accedere alla Fornace della Prima Fiamma, dove Gwyn si sacrificò per ravvivarla. Nel suo viaggio per acquisire le anime dei Lord, il Prescelto dei Non Morti si scontrerà con le varie minacce che hanno preso dimora a Lordran, riuscendo alla fine a prendere le anime di Nito e quella della Strega di Izalith all'interno della Culla del Caos e due frammenti di quella di Lord Gwyn da Seath e i Quattro Re di Petite Londo. Dopo aver offerto le anime dei Lord all'Altare del Legame del Fuoco, il Prescelto dei Non Morti entra nella Fornace della Prima Fiamma dove affronta Lord Gwyn, ormai diventato un essere vuoto. A questo punto si troverà davanti a due scelte.

DLC: Artorias of the AbyssModifica

Molto tempo fa un essere conosciuto come Manus si risvegliò e cominciò a diffondere l'Abisso - una distesa di oscurità sulla terra di Oolacile. Artorias, uno dei quattro cavalieri di Lord Gwyn, intraprese una missione a Oolacile per fermare la diffusione dell'Abisso, fallendo e finendo anch'egli corrotto. Nel frattempo, Manus cercava disperatamente il suo ciondolo a lungo perduto (simbolo del suo passato umano) attraverso lo spazio e il tempo. Quando il Prescelto dei Non Morti trova il ciondolo, Manus lo porta nel passato. Lì il Prescelto riesce a sconfiggere Artorias, dando pace alla sua anima tormentata, e distrugge Manus, arrestando la diffusione dell'Abisso.

Modalità di giocoModifica

Il gioco è il successore spirituale di Demon's Souls. Il giocatore deve combattere con varie armi potenziabili, magie e strategie per sopravvivere in una ambientazione dark fantasy. Il mondo di gioco non è più diviso in livelli come in precedenza, ma è liberamente esplorabile: le numerose ambientazioni che lo compongono sono tutte collegate tra loro e per la maggior parte accessibili sin dall'inizio, a rischio e pericolo del giocatore che può ritrovarsi di fronte nemici troppo potenti rispetto al suo equipaggiamento e livello di abilità[12][13][14][15]. Nel corso del gioco verranno sbloccate alcune scorciatoie che permetteranno di spostarsi più velocemente tra le varie zone del mondo.

Sono presenti molte più armi, magie e classi. A detta degli sviluppatori è inoltre «molto più difficile», con più nemici e scontri più complicati. È stato infatti limitato il numero di magie utilizzabili e sono state abolite le erbe curative per far posto a un numero molto limitato di pozioni, riempibili riposando ai vari falò sparsi nel mondo, cosa che tuttavia riporterà in vita i nemici precedentemente sconfitti.[16][17][18]

Le classiModifica

All'inizio del gioco è possibile selezionare una classe di partenza fra le 10 disponibili per il proprio alter ego, di seguito riportate.

  • Guerriero

Esperto di armi, elevata forza e destrezza.

  • Cavaliere

Elevati punti vita, armatura solida, difficile da far cadere.

  • Viandante

Utilizza una scimitarra, elevata destrezza.

  • Ladro

Frequenti colpi critici, ha la chiave universale già dall'inizio.

  • Bandito

Forza elevata, brandisce un'ascia pesante da battaglia.

  • Cacciatore

Sa combattere a distanza ravvicinata, ma è debole contro la magia.

  • Stregone

Stregone della Scuola del Drago, potente nella magia.

  • Piromante

Potente nelle magie di fuoco, usa una piccola ascia.

  • Chierico

Utilizza una mazza ed è abile nelle magie curative.

  • Discriminato

Misterioso uomo senza vesti, armato solo di un randello e uno scudo di legno.

Le armiModifica

Il gioco dispone di una grande quantità di armi. Sono in tutto 130, suddivisibili in 15 categorie: Pugnali, Spade, Spade possenti, Spadoni, Spade ricurve, Spadoni ricurvi, Katane, Spade perforanti, Asce, Martelli, Lance/Alabarde, Fruste, Pugni/Artigli, Archi/Balestre, Catalizzatori/Talismani/Fiamme. A queste si aggiungono gli scudi, divisi in Scudi e in Scudi pesanti.

Le varie armi (compresi gli scudi) possono inoltre essere trasformate da un fabbro per cambiare il proprio elemento. Esistono 10 elementi diversi: Normale, Grezzo, Cristallo, Fulmine, Magico, Incantato, Divino, Occulto, Fuoco e Caos. A seconda del tipo di elemento, cambieranno il danno, gli effetti e il sistema di upgrade dell'arma.

Vi sono infine delle armi speciali: le armi cosiddette «rare», appartenenti ad alcuni nemici o PNG, le Armi dei Draghi, molto potenti e in grado di eseguire un attacco speciale, e le Armi dei Boss, ricavabili unendo un'arma normale +10 con l'anima di un boss. Queste armi possono essere potenziate solo fino a +5 con specifici materiali (rispettivamente Titanite Scintillante, Scaglia di Drago e Titanite del Demone) e non possono mutare il proprio elemento.

MultigiocatoreModifica

Dark Souls possiede funzioni multigiocatore molto innovative. Con una connessione in linea è infatti possibile:

  • Lasciare o leggere messaggi scritti ad altri giocatori per avvertirli di imminenti pericoli o tesori, oppure per suggerire strategie da adoperare. È anche possibile votare positivamente o negativamente questi messaggi.
  • Toccare una «macchia di sangue» e visualizzare la morte di un altro giocatore, così da non incorrere nel suo stesso errore.
  • Ascoltare alcuni eventi che stanno attualmente compiendo altri giocatori, come ad esempio suonare una campana.

Inoltre, se un giocatore dispone di un livello né inferiore né superiore del 10% rispetto al proprio (Liv -10% < LivG < Liv +10%), si può essere evocati come fantasmi nel suo mondo per aiutarlo in modalità cooperativa o per sfidarlo in modalità player vs player, invadendolo come spirito oscuro.

  • Per essere evocato in modalità cooperativa si deve utilizzare la Pietra Bianca, oggetto che può essere utilizzato sia in forma umana che da non-morto, e aspettare che un altro giocatore in forma umana convochi il proprio spirito. Una volta convocato, non è possibile curarsi con le Fiaschette Estus, ma si può essere curato con queste dall'evocatore. L'obiettivo della modalità cooperativa è sconfiggere il boss della zona, perciò si potrà far ritorno al proprio mondo una volta sconfitto quest'ultimo, ottenendo come ricompensa umanità e anime. Se invece l'evocatore muore prima, si farà ritorno al proprio mondo a mani vuote.
  • Per poter invadere il mondo di un altro giocatore e sfidarlo in modalità player vs player bisogna utilizzare il Globo Incrinato Occhio Rosso, oggetto limitato e utilizzabile solo in forma umana. Una volta invaso il mondo di un altro giocatore non è possibile utilizzare le Fiaschette Estus, ma si è immuni ai mostri, che attaccheranno solo l'invaso. L'obiettivo dell'invasore è sconfiggere l'invaso, ottenendo umanità e anime. Allo stesso modo, se l'invaso sconfigge l'invasore otterrà anch'egli umanità e anime.

NB: In ogni zona del gioco è presente un boss, se lo si sconfigge, in quella zona non sarà più possibile evocare o essere invaso, ma sarà ancora possibile invadere gli altri giocatori.

Infine, con la Prepare to Die Edition sono state introdotte altre funzionalità online:

  • Sono state introdotte 5 teste che, se utilizzate, dicono (in lingua inglese) le seguenti parole: «Salve»; «Spiacente»; «Benissimo»; «Aiuto»; «Grazie». In questo modo è stata ulteriormente favorita la comunicazione tra i personaggi, che prima poteva avvenire solo attraverso i gesti.
  • È disponibile un'arena, accessibile dopo aver sconfitto Artorias, nella quale si possono sfidare in combattimento altri giocatori. Vi sono due campi (Palco e Rovine) e tre modalità: «Duello», combattimento 1 vs 1 con durata di 3 minuti; «A Squadre», combattimento 2 vs 2 con durata di 6 minuti; «Deathmatch», combattimento in 4, tutti contro tutti, con durata di 6 minuti. In qualsiasi modalità, vince il giocatore o la squadra che, allo scadere del tempo, ha totalizzato più uccisioni. Ogni vittoria si aggiunge alla propria serie di vittorie: facendo più vittorie di fila si progredisce nella classifica, ma se si viene sconfitti, la serie si azzera; in caso di pareggio, invece, la serie rimane inalterata. Inoltre, a seconda del livello del proprio personaggio, si combatterà in una delle tre fasce di livelli: livelli 1-50, livelli 51-100 e livelli 101-200.

BossModifica

La peculiarità del gioco consiste soprattutto nei boss: questi sono molto numerosi, ciascuno con strategie e attacchi diversi, escogitati dagli sviluppatori appositamente per mettere a dura prova il giocatore. I boss principali, tralasciando i secondari, sono in tutto 26, di cui 13 sono obbligatori, mentre gli altri 13 sono facoltativi.

ObbligatoriModifica

  • Demone del Rifugio: Il primo boss che bisogna affrontare, nel Rifugio dei Non Morti: costudisce la Chiave del Pellegrino. Lo si incontra all'inizio del tutorial ed il giocatore può scegliere se affrontarlo o fuggire per poi ucciderlo in seguito. Se sceglie la prima opzione e riesce a sconfiggerlo, riceverà il suo martello.
  • Gargoyle della campana: A sorvegliare la prima campana della Chiesa dei Non Morti vi è un Gargoyle. Quando gli sarà tolta metà vita, ne giungerà un altro ad aiutarlo, aumentando considerevolmente la difficoltà dello scontro. Se si riesce a staccare la coda al primo si riceverà un'arma rara. Per lo scontro è possibile evocare Solaire di Astora, sempre se gli si è rivolta la parola una volta incontratolo, e Lautrec di Carim, se prima lo si è liberato dalla sua cella e gli si è rivolta successivamente la parola al Santuario del Legame del Fuoco.
  • Quelaag la Strega del Caos: Una strega con il busto sopra il corpo di un ragno ardente, è una delle figlie della Strega di Izalith, corrotta dopo il fallito tentativo della madre di ricreare la prima Fiamma. Sorveglia la seconda campana, situata nella Città Infame. Una volta sconfitta fornirà la sua anima, con la quale si può creare un'arma rara. Se si è sconfitto nella palude della Città Infame lo spirito oscuro Mildred la Cannibale, è possibile evocare la stessa come fantasma contro Quelaag.
  • Golem di ferro: Gigantesco golem situato nella Fortezza di Sen creato dai resti di un Drago Antico, con il compito di bloccare la strada per Anor Londo. Possiede un'elevata difesa e un'ascia che può lanciare una forte raffica di vento, ma se si danno numerosi colpi alle sue gambe perderà l'equilibrio e cadrà a terra per alcuni secondi. Una volta sconfitto fornirà la sua anima, con la quale si può creare un'arma rara. È possibile trovare, vicino all'area dello scontro, il segno di evocazione di Tarkus Ferronero, che renderà lo scontro molto più semplice, grazie alla sua grande forza.
  • Ornstein l'Ammazzadraghi e Smough il Giustiziere: Boss di Anor Londo, combattono in coppia e impediscono l'accesso alla camera della principessa. Ornstein era uno dei quattro cavalieri di Lord Gwyn, e forse ne era il capo, e il suo titolo deriva dal fatto che ha ucciso diversi draghi grazie alla sua lancia imbevuta del potere del fulmine; Smough è un carnefice brutale, che non è mai potuto diventare un cavaliere poiché mangiava le sue vittime. Alla morte di uno dei due boss l'altro ne assorbirà il potere, diventando più potente (Orstein diventerà gigantesco e avrà nuovi attacchi, mentre Smough sarà in grado di utilizzare il potere del fulmine e di esserne resistente) e guarendo da tutte le ferite. Alla fine dello scontro si riceverà l'anima dell'ultimo ucciso con la quale si potrà forgiare la sua arma (se si uccide Ornstein per ultimo si riceverà anche il suo Anello del Leone). Lo scontro può essere facilitato evocando Solaire (solo se quest'ultimo è stato già evocato precedentemente).
  • Seath il Senzascaglie: Drago albino diventato uno dei Lord dopo aver tradito la sua razza, venne premiato da Gwyn per la sua fedeltà con il titolo di duca. Grazie alle sue incredibili conoscenze creerà la stregoneria e con il cristallo primordiale, un tesoro sacro saccheggiato durante la guerra, diventerà immortale. Lo si incontra per la prima volta, completamente folle, negli Archivi del Duca, sempre donatigli da Gwyn. Qui però è invincibile e il giocatore deve inevitabilmente morire. La seconda volta lo si incontra nella Grotta di Cristallo, dove si può rompere il cristallo rendendolo finalmente vulnerabile. I suoi attacchi causano lo status maledizione. Se si riesce a staccare la sua coda centrale si riceverà un'arma rara.
  • Sif il Grande Lupo Grigio: Lupo gigante che sorveglia nella Foresta Radiceoscura la tomba di Artorias, il suo vecchio padrone che lo protesse dalle tenebre. Sconfiggendolo si otterrà la sua anima e l'Anello di Artorias, con il quale si può accedere all'Abisso tramite le Rovine di Petite Londo. Se lo si affronta dopo averlo salvato nel DLC, si sbloccherà un differente filmato di presentazione del boss.
  • Quattro Re: I Quattro Re una volta erano dei condottieri talmente valorosi che furono ricompensati da Lord Gwyn con un frammento della sua Anima dei Lord. In seguito Kaathe, il serpente primordiale, li corruppe insieme a tutti gli abitanti di Petite Londo, che diventarono degli Spettri Oscuri. I Quattro Re furono quindi esiliati nell'abisso per limitarne i danni. Possono essere raggiunti nell'Abisso dalle Rovine di Petite Londo, equipaggiando l'Anello di Artorias. Se precedentemente evocata nello scontro con la Farfalla della Luna, sarà possibile evocare la Strega Beatrice.
  • Girandola: Boss situato nelle Catacombe e che blocca la strada per la Tomba dei Giganti. È un necromante delle Catacombe che è riuscito a rubare parte del potere di Nito, usandolo per cercare di riportare in vita la sua famiglia stroncata dalla morte della moglie e del figlio, fallendo e decidendo di fondere i loro spiriti con il suo. Una volta ucciso si potrà ottenere una delle sue maschere ed il rito dell'accensione (sacrificando umanità ai falò si possono ottenere fino a 20 fiaschette Estus). Per lo scontro è possibile evocare il fantasma Leroy il Paladino.
  • Nito il Re Tombale: Uno dei quattro Lord, signore dei morti, domina nella Tomba dei Giganti. Durante la grande guerra, ha combattuto i draghi insieme a Lord Gwyn e ha contribuito alla loro estinzione. Lo troviamo all'interno di un gigantesca bara, indebolito dal precedente scontro con Girandola e dal continuo cedimento di energia alla morte. Prima di affrontarlo, infilandosi in una bara nelle Catacombe, è possibile stringere un patto con lui e ricevere in dono la sua arma e un potente miracolo.
  • Scarica infinita: Fratello minore delle figlie del chaos divenuto, dopo essere stato corrotto dal chaos generato dalla Culla del Chaos, un'enorme creatura di fuoco. Sorveglia una rara armatura e ostacola la strada che porta alle Rovine del Demone, in quanto una volta sconfitto la lava che impedisce il passaggio del giocatore scompare in parte (è comunque possibile passare sopra la lava senza l'Anello arancione annerito, drop del Demone Centipede, con il dovuto equipaggiamento e la dovuta attenzione). Se, dopo aver preso l'armatura, si ritorna all'entrata dell'area, è possibile che il boss provi a saltare verso il giocatore per colpirlo, rimanendo tuttavia incastrato con il braccio nell'entrata; colpendolo cinque volte precipiterà al suolo, morendo istantaneamente.
  • Culla del Caos: Uno dei quattro Lord, si trova a Lost Izalith. È il risultato del tentativo della Strega di Izalith di replicare la prima Fiamma da un'anima, una culla della vita che ha prosciugato la strega stessa, trasformandola nella Culla, e mutato le sue figlie in creature del caos. Dalla Culla nacquero tutti i demoni e la Culla stessa è il motivo per cui Lordran è caduta nel caos e per cui il tempo è distorto; sarà Quelana, l'unica strega ad essere riuscita a scappare dal demone, a chiedervi di distruggerla. A differenza degli altri boss, per sconfiggerlo non si dovrà tener conto della sua vita, ma bisognerà distruggere i due nuclei laterali, così da entrare all'interno del boss e ucciderlo.
  • Gwyn, Lord dei Tizzoni: Uno dei quattro Lord, boss finale del gioco, si trova nella Fornace della Prima Fiamma. Quando Lordran sprofondò nel caos Gwyn partì con i suoi cavalieri nel tentativo di vincolare nuovamente la Fiamma, ma la vampata che sprigionò incenerì i suoi cavalieri ed oscurò le sembianze del Lord. È compito del protagonista, stando a Frampt, sconfiggere Lord Gwyn e quindi succedergli vincolando la fiamma, spezzando la maledizione dei non morti. Se si è salvato Solaire durante la sua storia parallela, sarà possibile evocarlo per lo scontro.

FacoltativiModifica

  • Demone Toro: Situato nel Borgo dei Non Morti, blocca l'accesso alla Chiesa dei Non Morti. Se non si possiede la Chiave Universale è un boss obbligatorio.
  • Farfalla della Luna: Grossa farfalla dotata di poteri magici e una delle creazioni di Seath che si trova nella Foresta Radiceoscura. Sconfiggendola si otterrà la sua anima e si potrà accedere ad una torre in cui si trova il Tizzone Divino. Si può agevolare lo scontro evocando la Strega Beatrice.
  • Demone Capra: Si trova nella parte inferiore del Borgo dei Non Morti. È in compagnia di due cani e custodisce la chiave che permette di accedere alle Profondità. Il boss è considerato facoltativo se si è in possesso della Chiave universale, poiché esiste una strada segreta che permette di raggiungere la Città Infame passando per la Valle dei Draghi senza l'uso della chiave.
  • Drago famelico: discendente dei Draghi Antichi, durante la guerra questo drago si rifugiò nelle Profondità e lì fu corrotto dalle acque velenose e mutò forma, diventando un abominio spinto dalla propria voracità. Custodisce la chiave della Città Infame. Se si riesce a tagliargli la coda, si riceverà un'arma rara. Il boss è considerato facoltativo poiché esiste una strada segreta che permette di raggiungere la Città Infame passando per la Valle dei Draghi senza l'uso della chiave. È l'unico boss del gioco insieme a i due Gargoyle per cui sono disponibili le evocazioni di due personaggi, ovvero Solaire e il Cavaliere di Carim Lautrec.
  • Gwyndolin il Sole Oscuro: Figlio minore di Lord Gwyn ma cresciuto come femmina a causa della sua connessione con la luna nel momento della sua nascita. È l'unica divinità rimasta dopo l'avvento delle tenebre e si trova ad Anor Londo, dove ha creato un sole illusorio e un'illusione della sorella Gwynevere per nascondere il suo aspetto e convincere il Prescelto dei Non Morti a succedere a Gwyn per non far spegnere la Prima Fiamma. È in grado di lanciare delle frecce e una sfera magica e quando raggiunto si teletrasporterà lontano. Sconfiggendolo si otterrà la sua anima.
  • Demone vagante: Versione ingigantita del Demone del Rifugio, è chiamato vagante poiché ha vagato da Lost Izalith fino a raggiungere il mondo degli uomini. Lo si incontra ritornando al Rifugio dei Non Morti e facendo crollare il pavimento dove si è combattuto il Demone del Rifugio. Sconfiggendolo si otterrà una rarissima Lastra di Titanite.
  • Priscilla Mezzosangue: Guardiana del Mondo Dipinto di Ariamis, metà donna e metà drago. Non combatterà se non la si attaccherà prima. Se si riesce a tagliarle la coda si riceverà un'arma rara e sconfiggendola si otterrà la sua anima.
  • Demone del fuoco: Versione infuocata del Demone Vagante, si trova nelle Rovine del Demone. È stato il primo demone in assoluto ad essere creato dalla Culla del Chaos. Facoltativo se il giocatore ha stretto il Patto del Servitore del Chaos con grado +2, in questo modo viene aperta una scorciatoia a Lost Izalith. Paradossalmente, pur essendo rivestito dal fuoco non provoca danni dell'elemento e ne è anche vulnerabile.
  • Demone centipede: Situato anch'esso nelle Rovine del Demone, questa mostruosità è nata quando le sorelle del caos diedero al loro fratello, divenuto Scarica infinita, l'Anello arancione annerito per alleviarne il dolore causato dalla lava che trasudava continuamente sul suo corpo; tuttavia l'essere non se ne curò e inavvertitamente lo lasciò cadere generando il Demone Centipede. Sconfiggendolo si ottiene l'Anello arancione annerito con il quale si può accedere a Lost Izalith. Facoltativo se il giocatore ha stretto il Patto del Servitore del Chaos con grado +2, in questo modo viene aperta una scorciatoia per Lost Izalith. Anche in questo scontro sarà possibile evocare il Cavaliere del Sole Solaire, se lo si è già fatto precedentemente.

Nell'espansione Artorias of the Abyss sono stati aggiunti i seguenti boss:

  • Guardiano del Santuario: Demone simile ad un ibrido chimera-manticora che incontreremo proprio all'inizio della prima nuova area. Se si riesce a tagliare la sua coda si otterrà un'arma rara e sconfiggendolo si otterrà la sua anima. È possibile affrontarne due insieme se si ritorna successivamente nell'arena del boss.
  • Cavaliere Artorias: È la versione contaminata dall'oscurità del cavaliere Artorias. Egli era, insieme a Ornstein, Ciaran e Gough, uno dei quattro cavalieri di Lord Gwyn. Fu l'unico che riuscì a discendere nell'Abisso per combattere l'oscurità, ma fallì la sua impresa. Allora usò le sue ultime forze per proteggere il suo compagno Sif e fu contaminato dall'oscurità, diventando come ora appare. Sconfiggendolo si otterrà la sua anima. Se la si dona a Ciaran lei ci donerà le sue due armi.
  • Drago Nero Kalameet: Ultimo degli antichi draghi, sopravvissuto alla guerra grazie alla gemma del caos incastonata tra i suoi occhi e divenuto un portatore di calamità. Al primo incontro non lo si può affrontare in quanto vola troppo in alto, ma lo si può affrontare se in seguito si parla con Gough Occhio di Falco nella Torre di Oolacile. Se si riesce a tagliare la sua coda si otterrà un'arma rara dei draghi e una volta ucciso si riceverà l'Anello delle Calamità che, se equipaggiato, raddoppia tutti i danni subiti dal giocatore. Se si possiede abbastanza difesa è possibile colpirlo in volo, uccidendolo in un colpo solo, sbloccando dialoghi alternativi con Gough.
  • Manus, Padre dell'Abisso: È il Boss finale del DLC ed è anche colui che trasporta il giocatore in queste nuove aree. È colui che creò l'Abisso, cosa che portò alla caduta di Oolacile e alla nascita della magia oscura. Particolarmente pericoloso in quanto attacca con veloci combo e con potenti magie oscure. Sconfiggendolo si otterrà la sua anima e si potrà salvare la principessa Dusk. Se si ha incontrato e liberato Sif nell'Abisso, questo potrà essere evocato in nostro aiuto contro il boss.

Gadget e altri mediaModifica

È stata distribuita la Limited Edition in ogni territorio, con i contenuti elencati di seguito:

  • versione giapponese: contiene il gioco, la colonna sonora ufficiale e una mappa di una sezione del mondo di gioco.[19]
  • versione nordamericana: contiene il gioco, un codice per scaricare la mini-guida ufficiale, un codice per la colonna sonora, un codice per i video del "dietro le quinte", un artbook in edizione rilegata con immagini esclusive in alta qualità. La copertina è in metallo.[20]
  • versione europea: contiene il gioco, un codice per scaricare la mini-guida ufficiale, un disco della colonna sonora, un disco in HD del "dietro le quinte", un artbook in edizione rilegata con immagini esclusive in alta qualità.[21]

Le Limited Edition sono state disponibili allo stesso prezzo dell'edizione standard per tutte le persone che hanno preordinato il gioco, fino ad esaurimento scorte.[22]

Prepare to Die EditionModifica

Namco Bandai dopo aver riscontrato un ottimo numero di firme nella petizione per portare il gioco anche su computer[23], ha deciso di effettuare un porting per Microsoft Windows contenente una modalità PvP online avanzata, tre aree inedite con quattro boss, nuove armi, armature e nuovi personaggi tra cui il cavaliere Artorias, aumentando notevolmente anche la durata del gameplay.[24] Questa edizione è chiamata Dark Souls: Prepare to Die Edition ed è uscita il 24 agosto 2012 in occidente[6], mentre in Giappone si intitola Dark Souls with Artorias of the Abyss Edition, ed è uscita il 25 ottobre 2012 per PC e PlayStation 3.[25] Il gioco è disponibile per Games for Windows e Steam.
Per quanto riguarda le versioni per PlayStation 3 e Xbox 360, dal 24 ottobre 2012 i contenuti aggiuntivi di questa edizione sono scaricabili dai relativi store in tutto il mondo e una versione su disco del gioco è stata pubblicata il 26 ottobre 2012 in Europa e Australasia (in Italia dal 29 novembre).[26]
La Prepare to Die Edition europea e nordamericana per PC ha i seguenti contenuti: il gioco, un artbook di 150 pagine, il CD della colonna sonora originale, un DVD con video del "dietro le quinte", un poster e un set di 5 cartoline.[27] La Artorias of the Abyss Edition giapponese contiene, oltre al gioco, una guida strategica di 70 pagine, una mappa di parte del mondo di gioco e un CD della colonna sonora originale, il tutto contenuto in una custodia in cartone.[28]

AccoglienzaModifica

Pubblicazione Punteggio
90/90/95/95
Famitsu[collegamento interrotto]
9/9/9/10
9/10
5/5
9/10
9/10
4/5
9/10
8,75/10
10/10
5/5
9/10
90%
9/10
9,5/10
4,5/5
9,3/10
Metarecensioni Punteggio
88,48%
89/100

La rivista Play Generation diede alla versione per PlayStation 3 un punteggio di 93/100, apprezzando il fatto che fosse vasto, profondo e accattivante, rivelandosi una sfida molto appagante per chi non si voleva tirare indietro e come contro il suo non riuscire a sorprendere come il primo capitolo, dal quale riprendeva alcuni difetti tecnici, finendo per trovarlo un gioco "maledettamente" difficile quanto "maledettamente" affascinante, considerandolo un GdR unico ma non per tutti[29].

PremiModifica

  • Gioco dell'Anno, Double Fine Productions[30]
  • Gioco dell'Anno, Electronic Gaming Monthly[31]
  • Gioco dell'Anno, Game Revolution[32]
  • Gioco dell'Anno, IncGamers[33]
  • Gioco dell'Anno, Q-Games[30]
  • Migliore Gioco di Ruolo, GameTrailers[34]
  • Migliore Gioco di Ruolo, Games.cz[35]
  • Migliore Gioco di Ruolo, GameZone[36]
  • Migliore Gioco di Ruolo (Menzione d'Onore), TeamXbox[37]
  • Migliore Gioco d'Azione/Avventura, GameZone[36]
  • Migliori Scontri di Boss, Game Informer[38]
  • Migliori Scontri di Boss, GameSpot[39]
  • Migliore Integrazione di Funzionalità Online, The Daily Telegraph[40]
  • Gioco Più Gratificante, 1UP.com[41]

Colonna sonoraModifica

La colonna sonora del gioco è stata composta da Motoi Sakuraba ed è scaricabile dal sito ufficiale del gioco inserendo il codice all'interno della confezione.

TracceModifica

  1. Prologue - 3:44
  2. Firelink Shrine - 2:55
  3. Taurus Demon - 2:37
  4. Bell Gargoyle - 3:24
  5. Pinwheel - 2:55
  6. Gaping Dragon - 2:14
  7. Chaos Witch Quelaag - 2:36
  8. Daughters of Chaos - 2:53
  9. Iron Golem - 2:48
  10. Ornstein & Smough - 3:03
  11. Gwynevere, Princess of Sunlight - 3:20
  12. Great Grey Wolf Sif - 3:16
  13. Ceaseless Discharge - 3:01
  14. Centipede Demon - 2:48
  15. Four Kings - 2:45
  16. Seath the Scaleless - 2:52
  17. Gravelord Nito - 2:41
  18. Bed of Chaos - 2:58
  19. The Ancient Dragon - 3:38
  20. Crossbreed Priscilla - 3:07
  21. Dark Sun Gwyndolin - 2:57
  22. Gwyn, Lord of Cinder - 3:35
  23. Nameless Song - 6:38

DistribuzioneModifica

Il gioco fu venduto anche in un'edizione limitata contenente oltre al gioco una guida scaricabile, un artbook, la colonna sonora e un documentario in DVD[42].

Poco prima dell'uscita giapponese, gli sviluppatori di FromSoftware hanno usato un metodo insolito per punire chi aveva comprato il videogioco prima della data ufficiale: chi fosse stato trovato a giocare online prima del 22 settembre, si sarebbe trovato ad affrontare spettri oscuri (invasori del mondo di altri giocatori) comandati dagli sviluppatori con statistiche al massimo, quindi invincibili.[43]

Dark Souls RemasteredModifica

Annunciata l'11 Gennaio 2018, è stata pubblicata il 24 Maggio 2018 una versione rimasterizzata di Dark Souls con il DLC Artorias of the Abyss, per PS4, Xbox One e PC. Il 19 ottobre 2018 insieme all'amiibo di Solaire di Astora, per Nintendo Switch.

NoteModifica

  1. ^ Data di uscita giapponese, su fromsoftware.jp. URL consultato il 1º luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 13 luglio 2011).
  2. ^ Dark Souls trailer confirms october 4 US launch
  3. ^ Namco confirms Dark Souls release date Archiviato l'11 giugno 2011 in Internet Archive.
  4. ^ Dark Souls su NamcoBandai Games
  5. ^ Dark Souls, in Play Generation, nº 70, Edizioni Master, settembre 2011, p. 12, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  6. ^ a b c d Namco Bandai Games annuncia DARK SOULS: PREPARE TO DIE EDITION, in arrivo su PC
  7. ^ Anoop Gantayat, Demon's Souls Followup Officially "Dark Souls", andriasang, 1º febbraio 2011. URL consultato il 4 febbraio 2011 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2011).
  8. ^ Andy Robinson, Dark Souls 'is not a sequel to Demon's Souls' - Dev, ComputerAndVideoGames.com, 4 febbraio 2011. URL consultato il 5 febbraio 2011.
  9. ^ Nome e data per il sequel di Demon's Souls, in Play Generation, nº 64, Edizioni Master, marzo 2011, p. 6, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  10. ^ Notizie di un seguito per Demon's Souls?, in Play Generation, nº 65, Edizioni Master, aprile 2011, p. 71, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  11. ^ (JA) 『DARK SOULS III(ダークソウルIII)』国内発表会が実施 ディレクター宮崎氏解説による実機プレイを披露, Famitsū, 30 giugno 2015. URL consultato il 30 giugno 2015.
  12. ^ Dark Souls, in Play Generation, nº 68, Edizioni Master, luglio 2011, pp. 16-19, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  13. ^ Dark Souls, in Play Generation, nº 70, Edizioni Master, settembre 2011, p. 21, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  14. ^ Dark Souls, in Play Generation, nº 71, Edizioni Master, ottobre 2011, p. 38, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  15. ^ Dark Souls, in Play Generation, nº 72, Edizioni Master, novembre 2011, p. 91, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  16. ^ News - Dark Souls Revealed as Follow-up to Demon's Souls, Gamasutra. URL consultato il 5 marzo 2011.
  17. ^ Dark Souls, the spiritual successor to Demon's Souls, Destructoid, 16 marzo 2006. URL consultato il 5 marzo 2011.
  18. ^ By Spencer . January 31, 2011 . 11:34pm, Dark Souls Details Leak Out (Yes, This Is Project Dark), // Siliconera, 31 gennaio 2011. URL consultato il 5 marzo 2011.
  19. ^ Limited Edition giapponese, su fromsoftware.jp. URL consultato il 22 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 29 settembre 2011).
  20. ^ Limited Edition nordamericana (JPG), su i669.photobucket.com. URL consultato il 1º luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 17 gennaio 2014).
  21. ^ Limited Edition europea
  22. ^ Confermata la Limited Edition di DARK SOULS!
  23. ^ Dark Souls for PC Petition Archiviato il 6 aprile 2012 in Internet Archive.
  24. ^ Dark Souls: immagini e dettagli sui bonus della versione PC
  25. ^ Get Dark Souls DLC For 1,200 Yen Or With PS3 Artorias Of The Abyss Edition
  26. ^ Il DLC “DARK SOULS™: ARTORIAS OF THE ABYSS” è disponibile ora
  27. ^ Namco Bandai Games Europe annuncia il nuovo DLC e i contenuti delle nuove edizioni per console e PC di DARK SOULS
  28. ^ Dark Souls: Artorias Of The Abyss Edition Bundled With Extra Goodies In Japan
  29. ^ Dark Souls, in Play Generation, nº 73, Edizioni Master, dicembre 2011, pp. 42-43, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  30. ^ a b Developers' Games of 2011
  31. ^ EGM's Best of 2011 Eric L. Patterson's Picks, su egmnow.com. URL consultato il 16 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 7 dicembre 2017).
  32. ^ Community Choice Game of the Year, su gamerevolution.com. URL consultato il 16 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2013).
  33. ^ Game of the Year 2011: #1 - Dark Souls
  34. ^ Best Role-Playing Game
  35. ^ Best of 2011: Nejlepší RPG
  36. ^ a b GameZone's Game of the Year Awards Day 3: Genre Awards
  37. ^ TeamXbox Best RPG of 2011 Archiviato il 7 gennaio 2012 in Internet Archive.
  38. ^ The 2011 RPG Of The Year Awards
  39. ^ Best Boss Fights Archiviato il 9 gennaio 2012 in Internet Archive.
  40. ^ Telegraph video game awards 2011
  41. ^ Most Rewarding Game of 2011 Archiviato il 21 gennaio 2014 in Internet Archive.
  42. ^ Dark Souls, in Play Generation, nº 74, Edizioni Master, Natale 2011, p. 31, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  43. ^ Dark Souls Murders Early Players

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàBNF (FRcb165640978 (data)