Personaggi del Buffyverse

Lista di un progetto di Wikimedia
(Reindirizzamento da Darla)

Elenco dei personaggi presenti nelle serie televisive Buffy l'ammazzavampiri e Angel

BuffyModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Buffy Summers.

È la protagonista della serie televisiva. Esordisce nel film del1992 Buffy - L'Ammazza Vampiri, dal quale venne poi tratta l'omonima serie televisiva; compare anche nella serie spin-off Angel e in opere derivate come racconti, fumetti e videogiochi; il personaggio è stato interpretato nel film da Kristy Swanson, in televisione da Sarah Michelle Gellar e nel videogame da Giselle Loren.

ComprimariModifica

Personaggi di Buffy l'ammazzavampiriModifica

AnyaModifica

Anya Christina Emmanuelle Jenkins è interpretata da Emma Caulfield. Si tratta di una ex-demone della vendetta millenario di cui si innamora Xander nella quarta stagione della serie. 880 d.C., Sjornjost, Svezia: una giovane donna, Aud, alleva conigli nella sua capanna trascorrendo il tempo con il marito Olaf. La vita sembra scorrere serena per lei, nonostante la gente del villaggio la eviti per i suoi bizzarri modi. Tutto questo cambia quando Olaf la tradisce con un'altra donna. Aud si rifugia allora nella magia, e trasforma il suo marito infedele in un gigantesco troll, condannandolo a subire il rifiuto e il disgusto degli esseri umani. Ottenuta la sua vendetta, Aud si guadagna l'attenzione di D'Hoffryn, signore di Arashmar e capo dei demoni della vendetta. Egli offre alla donna di divenire un demone della vendetta e Aud accetta. Ribattezzata col nome di Anyanka, la donna diventa così una sorta di protettrice demoniaca delle donne tradite, che vendica in maniera brutale e atroce, spesso scioccando le sue stesse protette. Durante i secoli diviene la principale responsabile di numerosi massacri e tragedie, infliggendo dolore in nome delle donne sofferenti che incontra e, realizzando un desiderio di vendetta, scatena il principio della rivoluzione russa, a San Pietroburgo nel 1905.

Anyanka viene introdotta per la prima volta tramite Cordelia Chase, la quale è infuriata per il fatto di essere stata tradita da Xander. La vita di Anyanka è completamente dedicata alla vendetta, pertanto è attirata dal desiderio di vendetta di Cordelia, la quale ritiene che la sua relazione con Xander sia in qualche modo dovuta all'amicizia di lui con Buffy Summers. Ella desidera così che Buffy non fosse mai arrivata a Sunnydale e Anyanka esaudisce il desiderio della ragazza, trasformando la realtà in un mondo apocalittico, in cui il Maestro, mai sconfitto da Buffy, è riuscito ad aprire la Bocca dell'Inferno e i vampiri dominano la città di Sunnydale. Giles riesce però a sciogliere l'incantesimo, affrontando Anyanka e distruggendo la collana che conferiva al demone della vendetta i suoi poteri. Il mondo torna quello che era e nessuno conserva il ricordo dell'accaduto, tranne Anyanka, che con il nome di Anya è divenuta una semplice liceale. Dopo aver tentato invano di recuperare i suoi poteri, si rassegna alla sua nuova vita. Al ballo di fine anno si fa accompagnare da Xander, lo stesso ragazzo che aveva tradito Cordelia. Fugge poi dalla città in vista dell'ascensione del Sindaco, e, dopo la sconfitta del Sindaco a opera di Buffy, fa ritorno a Sunnydale, accortasi di provare dei sentimenti per Xander.

I due iniziano una sincera relazione, mentre Anya ricostruisce lentamente la sua vita mortale. Durante la quinta stagione Xander le chiede di sposarlo, e Anya, credendo fermamente nel suo amore, accetta con entusiasmo. Ma arrivato il giorno del matrimonio, un uomo trasformato in demone da Anya, cerca di vendicarsi del torto subito anni addietro. Si presenta a Xander come egli stesso da anziano, sostenendo di venire dal futuro per metterlo in guardia dalla sua futura sposa. Nonostante venga poi smascherato, riesce comunque a risvegliare tutti i timori di Xander sul matrimonio, spingendolo ad abbandonare Anya all'altare. Devastata dal dolore, Anya cerca una nuova ragione per andare avanti e riottiene da D'Hoffryn i suoi poteri demoniaci. Divenuta nuovamente un demone della vendetta, cerca di spingere i suoi amici a desiderare una qualche vendetta contro Xander. Non ottenendo risultati, alla fine Anya si rivolge a Spike, spingendolo a ubriacarsi per cercare di ottenere la sua vendetta; le cose però prendono un'altra piega e Anya si ritrova a copulare con lui, inconsapevole della presenza di una telecamera nascosta all'interno del negozio. Xander casualmente vede la registrazione e perde la fiducia nella donna che amava ancora. Nonostante il rancore che prova per Xander, Anya si sente profondamente addolorata per il disgusto che ha suscitato in lui. Nel finale di stagione comunque, collabora con Buffy e Xander nel tentativo di fermare Willow dal suo proposito di distruggere il mondo.

Il suo lavoro come demone della vendetta è nettamente peggiorato rispetto al passato. Anya, sensibilizzata dalla sua vita come umana, è ora riluttante agli spargimenti di sangue e alle punizioni troppo cruente. Il suo comportamento le costa il rispetto della comunità demoniaca, al punto che le viene revocato anche il potere del teletrasporto per un breve periodo. Alla fine, udendo il richiamo di una giovane violentata dal suo fidanzato e da un gruppo di suoi amici, Anya evoca un sanguinario demone ragno che fa strage dei giovani, costringendo a malincuore Buffy a cercare di ucciderla. Fra le due donne vi è un drammatico duello, durante il quale Anya rimane anche trafitta al cuore (questo però non basta ad uccidere un demone della vendetta). Pentita del suo gesto, Anya chiede a D'Hoffryn di essere sacrificata alle potenze infernali per riportare in vita i giovani da lei massacrati. Il demone acconsente, ma per punirla del suo abbandono uccide al suo posto un altro demone della vendetta, la sua amica di sempre Halfrek, e ritrasforma Anya in un'umana. Dopo qualche tempo Anya va a vivere a casa di Buffy con il resto della scooby-gang per poter affrontare la minaccia del Primo (e anche per sfuggire ai sicari di D'Hoffryn); durante questo periodo stringe amicizia con Andrew e si riavvicina Xander. Durante la battaglia finale, Anya si batte con grande coraggio contro i suoi avversari, ma alla fine rimane uccisa da uno di questi che l'attacca alle spalle tagliandola a metà. Il corpo della donna rimane sepolto dalle macerie del liceo di Sunnydale, per poi sprofondare nella voragine che inghiotte la città.

Nel primo numero della decima stagione a fumetti, Anya ritorna come un fantasma, ed ha una conversazione con Xander durante una battaglia contro una nuova razza di vampiri, chiamati "zompiri". Attualmente è visibile solo al suo ex fidanzato, e Xander non ha ancora informato la banda su di lei.

Anya, sempre come fantasma, è presente nella crisi di Santa Rosita, e parla con Xander durante la sua visita a Dracula. Lei, gli dà consigli sul suo attuale rapporto con Dawn, e pensa che la sua vita dopo la morte, sia stata interrotta appunto dalla sua 'missione', di salvare la relazione tra i due.

Nel ventesimo episodio, si scopre che lo spirito di Anya non è quello della ragazza stessa, ma bensì un'entità creata da un/una cattivo/a della storia, apparentemente non umana/o.

Successivamente verrà svelato che lo spirito della finta Anya è stato creato da D'Hoffryn , che vuole avere il libro di Giles per cambiare le regole del mondo umano e diventare così il più potente demone. La finta Anya farà finta di servirlo dopo che lui le da una forma fisica, "incenerendo" Xander, che poi lei farà ricomparire subito dopo aver aiutato la Scooby Gang ad uccidere il demone della vendetta. Infine il corpo di questa, ustionato dall'ultimo sacrificio, giacerà tra le braccia di Xander, cui dirà di essere un bravo ragazzo e che sarebbe stato perdonato sicuramente da lei, e dalla vera Anya. Dopodiché muore, e le sue ceneri verranno messe in un'urna, sulla quale viene inciso "Anya, padrona della sua vita"

RileyModifica

Riley Finn è interpretato da Marc Blucas. A causa dei suoi trascorsi militari Riley è estremamente abile nelle tattiche di guerra, nelle strategie, nel corpo a corpo, nella caccia e nell'uso delle armi. Inoltre dispone le nozioni basilari di medicina da campo. Nel periodo in cui militava con l'Organizzazione egli disponeva di attributi fisici superumani grazie ai sieri somministratigli dal gruppo, tuttavia perderà queste abilità dopo aver disertato e dunque smesso di sottoporsi alla somministrazione di tali droghe.

Nella quarta stagione

Nel primo episodio Buffy (Sarah Michelle Gellar) incontra Riley al college e le sembra un semplice studente e assistente di una professoressa, la prof. Walsh. Con l'andar del tempo i due iniziano a frequentarsi e scoprono che entrambi celano una doppia identità: lei studentessa-Cacciatrice di vampiri, lui studente-soldato di un commando, "l'Organizzazione" (The Initiative), che imprigiona e compie esperimenti scientifici su demoni e vampiri. La loro relazione viene subito messa alla prova dall'arrivo di Faith (Eliza Dushku), uscita dal coma, che va a letto con Riley dopo aver preso possesso del corpo di Buffy; grazie ai consigli di Jonathan (Danny Strong), il ragazzo viene perdonato. Nel frattempo le vere intenzioni della Walsh si rivelano: creare un'arma potentissima, Adam (George Hertzberg), dall'unione di parti umane e di demoni, ma il progetto le si ritorce contro. Riley rivede le sue priorità e smette di obbedire, diventando disertore, ma si indebolisce senza le droghe che gli venivano somministrate. Alla fine della stagione si scopre che Adam lo può manipolare tramite un chip che gli era stato impiantato dalla Walsh, ma Riley riesce a rimuoverlo per aiutare Buffy a sconfiggere il demonoide.

La relazione di Buffy e Riley attraversa momenti sempre più difficili man mano che la forza della Cacciatrice cresce, ponendo il problema del rapporto non paritario tra un'eroina adolescente e un ragazzo "normale", il quale, non essendo più dotato dei poteri da superuomo sperimentati nell'Organizzazione, tenta in ogni modo di stare al suo livello. Nel frattempo la madre di Buffy scopre di avere un tumore, ma la ragazza si confida prima con Spike, facendolo sentire escluso. Il rapporto di crescente confidenza tra Spike e Buffy inizia a costituire un problema per Riley, che finisce per sfogare la sua frustrazione pagando delle vampire per farsi mordere. Spike, geloso del loro rapporto, conduce Buffy a vedere il fidanzato nel covo dei vampiri e dalla lite che ne scaturisce Riley dà un ultimatum alla ragazza: o Buffy gli dimostrerà di amarlo chiedendogli di restare o lascerà Sunnydale per una missione in Sud America. Anche se inizialmente confusa, grazie ai consigli di Xander Buffy decide di correre a fermarlo, ma arriva quando l'elicottero di Riley è già in volo.

Riley torna a Sunnydale seguendo le tracce di un demone che deve deporre delle uova e chiede l'aiuto di Buffy per catturarlo. Ma ciò che subito non riesce a dire è che si è sposato con Sam, che con lui ha affrontato la missione in Sud America. Quando Buffy si rende conto di ciò che li lega si rifugia tra le braccia di Spike smettendo di pensare al compito affidatole. Intanto Riley intuisce che Spike è coinvolto nel traffico delle uova di demone e irrompe nella cripta dove lo trova a letto con Buffy. Dopo essersi resa conto che la vera natura di Spike è essere malvagio e confrontando la loro relazione con quella di Riley e Sam, Buffy decide di lasciare Spike. Finita la loro missione, Riley e Sam lasciano Sunnydale per sempre.

Nell'ottava stagione a fumetti Riley ricompare inizialmente come affiliato al gruppo di Twilight, tuttavia si scoprirà in seguito essere solo una copertura, in quanto vi si era infiltrato per conto di Buffy. Si riunirà al gruppo durante la guerra a Twilight sull Himalaya e riporterà gravi ferite per le quali sarà ricoverato dopo la sconfitta subita.

GlorificusModifica

Glorificus o più semplicemente Glory, conosciuta come La Bestia, l'Abominio e Ciò Che Non Può Essere Nominato, è interpretato da Clare Kramer che appare nella quinta stagione, nel ruolo dell'antagonista principale.

Glory è un dio infernale che si dedicava a portare morte, terrore e distruzione; alleatasi con altre due divinità, delle quali era più forte, aveva formato un triumvirato di dolore e sofferenza; in seguito, temendo che avrebbe cercato di prendere per sé tutto il potere di quella dimensione infernale, gli altri due dei ingaggiarono battaglia contro di lei. Sconfitta, ma essendo impossibile eliminarla anche per loro, fu esiliata sulla Terra in un corpo umano e mortale, Ben, creato appositamente per contenerla e farla morire come una comune mortale.

Ma in breve tempo ella riuscì a prendere il sopravvento e controllare il corpo mortale di Ben, prendendo l'aspetto per brevi periodi di una giovane e splendida donna, immortale e incredibilmente forte, veloce e potente. Nel caso in cui degli esseri umani dovessero assistere alla trasformazione, un incantesimo farebbe loro dimenticare l'accaduto. Per questo motivo l'unico in grado di sapere e ricordare questo importante dato è Spike, un vampiro.

Lo stesso incantesimo impedisce a chiunque di comprendere la doppia natura di Ben/Glory, anche se qualcuno (in questo caso Spike) provasse a spiegarlo.

Glory giunge a Sunnydale per cercare la "Chiave", un oggetto mistico abilmente nascosto da dei monaci col potere di distruggere le mura tra le dimensioni, in modo da poter tornare (e regnare) nella propria; l'uso della "Chiave" però causerebbe anche il crollo di tutte le altre dimensioni, compresa quella umana. La dea ignora che forma essa abbia assunto: seppur sprovvista di dettagli più precisi, sa solo che si trova in California e, nell'attesa di un indizio su dove e come cercarla, vive in un lussuoso appartamento circondata da una schiera di leali servitori adoranti.

Per mantenere la propria forza, Glory deve mettere in atto quello che Buffy e la Scooby Gang definiscono "succhia-cervello": lei inserisce le proprie dita nella testa della vittima assorbendone l'energia cerebrale. Ciò porta i malcapitati a divenire mentalmente menomati, deliranti, non più in grado di fare discorsi coerenti, tant'è che l'arrivo di Glory segna per Sunnydale un inspiegabile aumento dei ricoveri nel reparto ospedaliero locale per malattie mentali. Questo vero e proprio esercito sempre crescente di quasi zombie che parlano a vuoto e vagano per la città in stato confusionale ha la capacità di riuscire a riconoscere la "Chiave", a differenza di ogni altro essere vivente, umano o demoniaco.

Per un errore di Ben, che si era lasciato sfuggire con uno dei servi di Glory una frase troppo esplicativa ("non lascerò che accada una cosa simile a un'innocente"), la dea viene a conoscenza del fatto che la chiave ha assunto la forma di un essere umano, ma solo dopo aver succhiato l'energia mentale a Tara scopre che il punto d'arrivo delle sue ricerche non è altro che Dawn, la sorellina della Cacciatrice.

«Glory: Questo corpo era solo in affitto, Dawnie. Essere umane è solo un travestimento per ragazze come noi. Essere qualcos'altro, è questo quello che siamo.»

Glory rapisce quindi Dawn, poiché non ha più molto tempo a disposizione: infatti la Chiave può essere usata solo in un dato momento, che si avvicina, e più si avvicina più la coabitazione tra Ben e Glory diviene instabile. L'incantesimo che teneva separati inizia a dare segni di cedimento: i pensieri, i ricordi e persino i sentimenti si confondono, e le due personalità iniziano a lottare senza sosta per controllare quel corpo.

«Ben: Dov'è?
Dawn: Dov'è cosa?
Ben: Tutto quel sangue. Riesco a sentirlo, ancora caldo e bagnato. Glory... Oh Dio. Ha ucciso centinaia di uomini... E io sento le loro membra spezzarsi.
Dawn: Ben, sta succedendo qualcosa di terribile, sia a te che a Glory.
Ben: Mi sto ricordando di lei...? Le cose che ha fatto... quello che farà dopo...»

Ben, già disposto ad uccidere per impedire a Glory di scoprire l'identità della "Chiave", già avvezzo a evocare entità aliene per eliminare tutti i folli creati dalla "fame" della dea, accarezza l'idea di uccidere Dawn pur di mandare a monte il rito ed evitare la fine del mondo, ma alla fine, esasperato, distrutto psicologicamente e disperato, cede: Glory avrà il suo rituale, Glory tornerà a casa, e lui smetterà semplicemente di soffrire.

Buffy attacca Glory con ogni mezzo: i poteri magici di Willow (animata da un particolare odio per ciò che la dea ha fatto a Tara, e conscia che la sua sconfitta restituirà la sanità mentale alla ragazza), la Sfera di Dagon, la sua sosia-robot (il "Buffybot"), il Martello di Olaf (con cui Buffy colpisce Glory facendole perdere i sensi), e alla fine una palla di acciaio usata per demolire gli edifici (manovrata da Xander). Intanto, Spike, Giles, e Anya attaccano i suoi servitori. In ogni caso, benché la dea sia temporaneamente inoffensiva, la situazione precipita: Doc, affrontato senza successo da Spike, incide le vene di Dawn e ne sparge il sangue. Alla fine, ucciso Doc e detto addio a sua sorella, Buffy salta nel portale che si è aperto tra le dimensioni: questi si chiude, ma lei perde la vita.

Glory, tramortita e sconfitta, ha perso l'occasione per tornare nella sua dimensione, e si tramuta di nuovo in Ben. Giles sa che Glory potrà ritornare a prendersi la propria vendetta fino a quando Ben sarà vivo e per questo lo soffoca. Così muore Ben, e quindi anche Glory.


DawnModifica

Dawn Summers è interpretato da Michelle Trachtenberg.

Nell'episodio "La ragazza dell'anno", viene citata la sua esistenza nella conversazione avuta in sogno tra Buffy e Faith, ma di fatto, la sua presentazione non è ancora avvenuta.

La creazione di Dawn provoca non pochi cambiamenti soprattutto tra i personaggi, sappiamo da Xander che la ragazza ha avuto una cotta per lui fin da bambina, e Willow la considera la sua miglior rivale a scacchi. Sappiamo che nemmeno a lei piaceva il fidanzato di Joyce, Ted (che si scoprirà essere un robot), e che ha avuto parecchi problemi ad ambientarsi a Sunnydale. Conosce Angel e viceversa, e spesso prende in giro la sorella sulle sue frequenti infatuazioni per dei vampiri, conosce anche Tara e la considera un po' una seconda mamma, inoltre Giles le è molto affezionato. Oltre a queste false memorie si scopre essere stata consapevole o partecipe a eventi importanti avvenuti nelle stagioni precedenti; per esempio ha saputo dei poteri di sua sorella prima della madre, fu presente quando Il Maestro morse Buffy e perfino quando Angelus cercò di uccidere la Scooby Gang subito dopo aver perso l'anima.

Appare nel finale del primo episodio della quinta stagione, lasciando i telespettatori stupefatti. Dawn non è umana, ma è un insieme di luce ed energia: "La Chiave". Riplasmata in forma umana dai monaci per nasconderla da Glory, una potentissima dea decaduta pronta a tutto pur di averla, viene inviata a Buffy sotto forma di sorella, con la speranza che la protegga a costo della sua stessa vita. Per essere sicuri che Buffy portasse a termine l'incarico, i monaci hanno provveduto a riscrivere i ricordi suoi e dei suoi amici. Quando Buffy scopre la verità capisce che deve proteggere la ragazza dalle forze del male, non solo perché è "La Chiave", ma anche perché la sente veramente parte della sua vita. Quando Dawn viene a sapere che cos'è realmente ne rimane sconvolta, ma Buffy le farà capire che non importa chi sia in realtà, perché è sempre e comunque sua sorella. Per le due Summers è un trauma la morte della madre dovuta a un tumore al cervello, e dopo tale avvenimento Buffy prometterà di prendersi sempre cura della sua sorellina da lì in poi. Alla fine della quinta Stagione Glory riesce a rapire Dawn. Buffy lotta con tutte le sue forze per salvarla e, una volta sconfitta la potente dea infernale, si sacrifica al suo posto salvandole la vita.

Dopo il successo ottenuto da un incantesimo per riportare in vita Buffy a sua insaputa, Dawn aiuta la sorella a riabituarsi alla vita sulla terra. Sentendosi trascurata da tutti e depressa per la morte della madre, assume pian piano le caratteristiche tipiche di una teenager ribelle: uscite furtive nella notte, serate in discoteca con abiti succinti, comportamento che sfocia nella cleptomania. La notte di Halloween, senza dirlo a Buffy, Dawn e una sua amica escono con due ragazzi che non conoscevano prima di allora, e che si rivelano due vampiri. Questo, che è il primo appuntamento di Dawn sarà anche quello dove avrà il su primo bacio, dal vampiro Justin, il quale dimostrerà di tenere veramente a lei, ma ciò nonostante la ragazza lo ucciderà in quanto intenzionato a renderla una vampira. Dawn confessa di aver le mani lunghe al compleanno di Buffy. Avendo rubato non solo a negozi di abbigliamento ma anche al negozio di Anya, delude profondamente la fanciulla, tuttavia sarà proprio la sorella ad aiutarla a sistemare i suoi danni e il rapporto tra le due migliorerà.

Nella settima stagione acquisisce un coraggio inaspettato. Frequenta il Liceo di Sunnydale, ora ricostruito sulle macerie del vecchio. Aiuta Buffy nel suo lavoro di consulente e Cacciatrice, dimostrandosi portata per il combattimento, la caccia ai vampiri e la ricerca; Dawn ancora più di Willow diviene la principale ricercatrice del gruppo e aiuterà anche la sorella alle prese con le Cacciatrici Potenziali (SiT). Sebbene all'inizio si lamentasse del loro continuo affluire paragonandolo ad un'invasione di locuste. Nonostante non abbia poteri speciali, le SiT gradualmente la vedono sempre di più come una figura autoritaria al pari della sorella, e lei stessa crederà di essere una SiT per colpa di un incantesimo malriuscito di Willow, tuttavia si scoprirà non esserlo. Alla fine combatterà al fianco della sorella nella Bocca dell'Inferno e ne uscirà viva dopo la distruzione di Sunnydale.

Nella quinta stagione di Angel verrà poi rivelato che le ragazze Summers vivono ora a Roma. Dettaglio che si scoprirà inesatto, in quanto si tratta solo di due "controfigure".

In realtà dopo Sunnydale Buffy si è prodigata a mandare la sorella a Berkeley mentre lei costruiva l'organizzazione antivampirica della Cacciatrici. La distanza tra le due ha finito per logorare il loro rapporto e far credere a Dawn che la sorella non la vuole tra i piedi. Comunque sia Dawn durante la permanenza al college, dopo il primo anno ha iniziato a uscire con un ragazzo di nome Kenny, che in realtà era un Trismegisto, il rapporto tra i due era molto profondo, tuttavia ad una festa nel dormitorio Dawn incontra Nick, compagno di stanza di Kenny e finisce per diventare intima con il ragazzo e perdere la verginità dopo una notte di passione. Quando Kenny lo viene a sapere va su tutte le furie e le lancia un incantesimo che la trasforma in una gigantessa. Non potendo mostrarsi in giro in quelle condizioni Dawn fa ritorno in Scozia dalla sorella chiedendole aiuto, tuttavia imbarazzata dal suo comportamento nei confronti di Kenny non riesce ad ammettere né con Buffy né con Willow il motivo della sua crescita. L'unico con cui trova il coraggio di aprirsi è Xander.

Dopo che un gruppo di vampiri Giapponesi rubano la Falce della guardiana Dawn sarà trasportata a Tokyo per aiutare sua sorella e le cacciatrici, la ragazza si dimostrerà parecchio utile per combattere i vampiri nonostante tutti i loro poteri aggiuntivi, ed essi saranno costretti a mandarle contro un robot gigantesco per tenerla occupata, grazie all'aiuto di Andrew tuttavia riuscirà a sconfiggere anche questo avversario.

Tornata in Scozia il suo corpo inizierà ad avere forti fitte di dolore che la porteranno a contorcersi e restringersi, in breve subirà un secondo cambiamento fisico (secondo di una serie di tre a detta di Willow) e diverrà un centauro. In seguito rimarrà a fare la guardia al castello assieme a Xander mentre sua sorella e Willow partono per New York, il ragazzo tenterà di farle accettare i lati positivi del suo nuovo aspetto, i quali si riveleranno parecchio utili più avanti quando dovranno affrontare un nuovo attacco scientifico-magico da parte di Warren e Amy.

Affrontata anche questa dura prova tuttavia l'incantesimo si muove verso la fase finale e la trasforma in una bambola vivente mentre era a passeggio nel bosco. La bambolina attira l'attenzione di un giocattolaio psicopatico che la tiene reclusa fino a che non arriva Buffy a soccorrerla assieme al Trismegisto Kenny, che rompe l'incantesimo dopo aver ricevuto le scuse delle giovane riportandola alle fattezze umane. Dopo questo evento Dawn si riappacificherà con la sorella.

Il gruppo fuggirà in seguito sull'Himalaia per apprendere da Oz il modo in cui sopprimere la loro magia interiore di modo da impedire a Twilight di localizzarli; durante il suddetto viaggio lei e Xander approfondiranno il rapporto che si è venuto a creare tra loro negli ultimi tempi e si scopriranno innamorati l'uno dell'altra. In seguito l'organizzazione delle Cacciatrici sarà raggiunta da Twilight, che cogliendo l'occasione derivata dal trovarli privi di poteri li metterà in ginocchio e farà prigionieri Andrew, Giles e Faith. Successivamente Dawn aiuterà i compagni a curare i feriti e parteciperà all'attacco alla base di Twilight, quando però questi si rivelerà essere Angel e ascenderà con Buffy ad una dimensione superiore rendendo l'attuale sacrificabile, essa combatterà al fianco delle altre cacciatrici per difendere il proprio mondo dai demoni transdimensionali che lo invaderanno, venendo ferita poco dopo l'inizio della battaglia. Fortunatamente sarà curata per tempo e, dopo la distruzione del Seme delle Meraviglie ad opera di Buffy, fatto che causa la rimozione della magia dal mondo, si trasferirà a San Francisco, riprenderà gli studi ed andrà a convivere con Xander, ospitando la sorella. Lei e Xander, avranno anche una figlia, Joyce Harris, chiamata così ovviamente in onore della nonna materna.

DarlaModifica

Darla è interpretata da Julie Benz. Darla è la vampira che ha reso Angel tale.

Di Darla umana non si hanno molte informazioni, lei stessa non ricorda quale era il suo nome né come conducesse la sua vita. Quello che poi si scopre è che Darla in vita era una prostituta e che per colpa di questo stava per morire di sifilide. A strapparla alla morte umana fu un antico vampiro chiamato Maestro che la generò e la fece diventare una sua seguace. Darla restò al fianco del suo sire fino a quando non conobbe Liam nel 1753 e lo fece diventare il suo "pupillo". Dopo la morte di Liam, Darla generò Angelus e con lui iniziò una lunga devastazione. Darla portò Angelus dal Maestro, ma a causa del pessimo carattere del ragazzo il Maestro scacciò Angelus e Darla, per amore, decise di restare con lui, abbandonando l'antico vampiro per un intero secolo. In seguito Angelus vampirizzerà Drusilla dopo averla, anche con l'aiuto di Darla, condotta alla follia ed ella si unirà ai due, poco dopo Drusilla vampirizzerà a sua volta Spike e i quattro semineranno terrore e morte ovunque andranno. Darla tornerà ad essere il braccio destro del Maestro qualche anno dopo che Angelus viene maledetto dagli zingari, lasciando anche Spike e Drusilla.

Darla morì per mano di Angel nella prima stagione di Buffy; l'ex-pupillo, ancora vampiro ma con un'anima, la infilzò con un paletto per salvare la vita a Buffy, di cui si era appena innamorato.

Darla, grazie alla Wolfram & Hart, viene richiamata dalla morte. È ora un essere umano e può essere usata per attirare il suo amato Angel in trappola. Grazie a un'essenza magica Angel sogna Darla tutte le notti. Da questi sogni si risveglia sempre più stanco e inizia a dormire sempre più ore al giorno. In realtà questi non sono solo dei semplici sogni perché Darla è realmente con lui. Il piano funziona, Angel è ossessionato da lei. Darla vuole farlo tornare Angelus perché ancora lo ama, ma il vampiro le rivela che lei non può dargli la felicità vera perché non ha mai potuto amarla davvero senza un'anima. Col passare del tempo inizia, però, a sentirsi male: non solo per i ricordi di tutte le persone che ha ucciso barbaramente, ma anche per via della sifilide, che continua a progredire poiché lei è ora umana. Darla chiede ad Angel di trasformarla in vampiro perché non sopporta più il senso di colpa dovuto all'anima, ma al rifiuto del vampiro se ne va e gli dice di non volerlo più vedere. Lindsey, innamorato di lei, cerca le cure per la sifilide ma ormai è in uno stato talmente avanzato che curarla è impossibile, essendo rimasta nel suo corpo per secoli. Così chiede ad Angel di farla diventare vampira, ma Angel cerca di trovare il modo di dare a Darla una seconda occasione affrontando delle prove che nessuno ha mai superato prima. Nell'ultima Angel deve sacrificare la sua vita e accetta di morire, ma in realtà era un test per verificare la risolutezza del vampiro. Darla, però, è già tornata in vita e quindi non può avere una seconda occasione, perché la sta già vivendo. Angel è furibondo e inizia persino a pensare che, forse, se lui la trasformasse potrebbe rimanerle l'anima visto che lui la possiede, ma Darla, commossa dal sacrificio che avrebbe fatto per lei, accetta il suo destino e non intende più nemmeno trasformarsi in vampira. Angel le promette che le rimarrà accanto il tempo che le rimane fino alla fine, ma Lindsey non ha intenzione di accettarlo. Così rintraccia Drusilla, la "nipote" di Darla e generata da Angelus, che morde Darla e la fa tornare vampira. Insieme iniziano a fare stragi, ma a fermare i loro giochi è di nuovo Angel, che dà loro fuoco. Così Darla è di nuovo senza forze e trova riparo da Lindsey. Darla, ripresasi, decide di affrontare Angel, disperato per la consapevolezza che il male non può essere sconfitto perché risiede anche negli uomini che vuole proteggere, una volta per tutte e si presenta a casa sua, ma invece del violento scontro i due fanno l'amore e s'addormentano. Al suo risveglio, Darla crede di trovare Angelus, ma in realtà Angel non ha perso l'anima. Anzi la "paga" e la manda via, dicendole che al prossimo incontro l'avrebbe uccisa. Darla è sconvolta per il fatto di non aver fatto provare ad Angel la felicità, ma soprattutto dal fatto di essere rimasta incinta, sebbene i vampiri non possano donare la vita. Quando Darla se ne rende conto inizia a vagare per il mondo, alla ricerca di qualcuno che sappia aiutarla, ma nessuno riesce a capire. Dopo circa 8 mesi di ricerche ritorna da Angel e gli svela la verità. Ma a volere quel bambino sono in molti, tutti i demoni mirano ad appropriarsi del figlio di due vampiri, in più c'è Holtz, cacciatore di vampiri che sogna la sua vendetta da secoli: uccidere Darla e Angel. L'anima del bambino viene condivisa da Darla facendole provare amore, istinto materno e paura perché sa che una volta nato questi sentimenti non li proverà mai più. Le contrazioni iniziano con la fuga per evitare Holtz, così Darla e il gruppo si rendono conto che il corpo da vampira di Darla non è fatto per un parto e che il bambino morirà senza mai nascere. Allora Darla decide di sacrificare la sua esistenza da vampira per dare la vita a Connor dopo aver fatto giurare a Angel che lo avrebbe sempre protetto e che gli avrebbe detto che la madre gli ha voluto bene. S'impaletta da sola e diventa polvere tra la quale resta Connor.

Darla ricompare infine, nell'episodio Dentro e fuori, come una sorta di spirito (ha un aspetto normale ma è intangibile) per convincere Connor a non uccidere una ragazza innocente necessaria al parto di Cordelia. Gli spiega che ha dovuto morire per poterlo far nascere e lo supplica di non diventare un assassino. Tuttavia Cordelia lascia credere a Connor che si tratta in realtà di un incantesimo fatto da Angel e dai suoi per confonderlo. In realtà Darla è stata mandata lì dalle Forze dell'Essere per evitare la nascita di Jasmine. In ogni caso Connor, scosso dalla visione della madre, non compie l'omicidio ed esso viene portato a termine da Cordelia (sempre sotto l'influenza di Jasmine).

Andrew WellsModifica

Andrew Wells compare in ventotto episodi nelle ultime due stagioni, e in due nel telefilm Angel. Andrew è interpretato da Tom Lenk e doppiato da Marco Vivio.

Andrew Wells è il fratello più giovane di Tucker Wells, lo studente che aveva radunato i mastini infernali per attaccare il ballo scolastico nell'episodio Il ballo. Andrew stesso possiede l'abilità di evocare i demoni e controllare gli animali, benché questi non vengano mai impiegati dopo la sesta stagione; nell'episodio finale "La prescelta" egli attribuisce al suo fratello il merito di avergli dato il coraggio di sviluppare questo talento. In realtà il personaggio di Andrew è stato creato all'ultimo minuto dai produttori dello show, come rimpiazzo al personaggio di Tucker: originalmente gli sceneggiatori volevano che Brad Kane impersonasse di nuovo il suo vecchio personaggio, che sarebbe stato il capo del "Trio" assieme a Jonathan Levinson e Warren Mears come suoi scagnozzi, ma le trattative naufragarono prima di giungere ad un contratto, il che portò a contattare Tom Lenk per impersonare il fratello più giovane di Tucker.

Durante l'ultimo anno scolastico di Buffy al Sunnydale High, Andrew creò dei "demoni scimmie volanti" perché attaccassero la recita scolastica di fine anno, un "Romeo e Giulietta", apparentemente per nessun altro motivo che divertirsi e anni dopo, sia Jonathan che Warren ricordano l'avvenimento con divertimento. La Scooby Gang non ha invece il minimo ricordo di questo fatto, che è semplicemente uno dei moltissimi avvenimenti soprannaturali avvenuti a Sunnydale ed inoltre non ha la più pallida idea di chi Andrew sia, fino a quando non rivela la sua parentela con Tucker: questo crea una lunga serie di battute e, da quel momento in poi, si riferiscono a lui come "l'altro tipo," "il fratello di Tucker," e simili. Altro punto d'interesse nel personaggio di Andrew è la sua apparentemente nascosta omosessualità. Nell'episodio Il narratore ignora del tutto Willow e Kennedy prese da un momento di intimità, preferendo commentare il lavoro di Xander sulle finestre, e dopo in una sua fantasia ricorda che «non era Jonathon la cosa più figa?». Inoltre ha avuto fantasie sugli attori Scott Bakula (nell'episodio Primo appuntamento), Patrick Swayze (nell'episodio Non mi lasciare) e Viggo Mortensen (nell'episodio Il danno). La sessualità di Andrew è ulteriormente complicata dalla sua ultima apparizione televisiva nell'episodio di Angel La ragazza in questione: Andrew stupisce sia Angel che Spike poiché la scena si conclude con lui che esce dall'Opera in abbigliamento da James Bond in compagnia di due donne attraenti, che sono il suo appuntamento. Da notare anche che, secondo un tipico stereotipo gay, le Cacciatrici ai suoi ordini nella ottava stagione sono conosciute per essere le meglio vestite e non le migliori combattenti. Circondato da Cacciatrici in biancheria intima che giocano a strip poker, Andrew definisce tutto ciò come "noioso". Inoltre nell'episodio 18 della sesta serie di Buffy "Entropia" quando attraverso delle telecamere Warren, Andrew e Jonathan vedono Anya e Spike che copulano, Andrew commenta ammirato «accidenti che forza» riferendosi a Spike, per poi aggiungere imbarazzato «e anche la ragazza non è male».

Andrew compare per la prima volta (molto dopo la distruzione del Liceo) nella sesta stagione come membro del Trio, gli auto-nominatisi "arci-nemici" di Buffy. Lui è un importante membro del gruppo, poiché molti dei loro piani si basano sulla sua abilità a convocare e controllare i vari tipi di demoni. Warren, il capo del gruppo, è guidato quasi del tutto dalla bramosia del potere, Jonathan apparente fa parte del Trio per riscattarsi dalla sua vita incolore (e rimane sconvolto dalla crudeltà di Warren, tanto che alla fine aiuta Buffy a salvarsi), mentre Andrew, almeno all'inizio, occupa una specie di zona mediana tra i due, ricercando solo divertimento e potere, ma col tempo diviene sempre più malvagio, e sarà lui ad urlare "Uccidila !" a Warren mentre questi combatte con Buffy. Quando Warren per sbaglio uccide Tara mentre spara a Buffy, la sua fidanzata, la potente strega Willow lo trova e lo scuoia vivo, mentre Andrew e Jonathan fuggono in Messico per evitare un simile destino.

Mentre vive in Messico con Jonathan, Andrew è avvicinato dal Primo, che, sotto le spoglie di Warren, lo convince ad aprire il Sigillo di Danzalthar: tornato a Sunnydale nella settima stagione, uccide Jonathan nel tentativo di aprire il sigillo, ma ben presto viene scoperto, catturato e tenuto ostaggio dagli Scoobies, che gli sono molto ostili, sia perché ha assassinato Jonathan, sia per le sue fastidiose abitudini. Andrew fornisce gran parte degli spunti comici della stagione, man mano che la trama avanza e vira verso il drammatico ed instaura verso la fine della stagione una profonda amicizia con Anya.

Nell'episodio "Il narratore" Andrew decide di documentare le avventure dello Scoobies per le generazioni future usando una video macchina fotografica, ma ogni volta esagera, o spaccia una sua personale versione della verità, accentuando il carattere drammatico delle narrazioni. Anche se Xander, Anya, Spike e Dawn si lasciano intervistare senza problemi, Buffy è irritata dai suoi tentativi di trasformare tutto in fiction e lo costringe alla fine a guardare in faccia alla gravità di ciò che ha compiuto. Dopo ciò, in preda al pentimento e al rimorso si sforza di aiutare Buffy nella lotta, partecipando alla battaglia finale in "La prescelta", e sopravvivendo a questa. Quindi, Andrew diviene un esempio della forte enfasi che lo show pone sul tema della redenzione.

Andrew compare in due episodi della quinta stagione di Angel, leggermente maturato e sotto la guida di Giles, che lo addestra per farne un Osservatore. È giunto a Los Angeles per aiutare una cacciatrice psicopatica, Dana nell'episodio Il danno e quando Angel prova a portarla nella sede della Wolfram & Hart, Andrew fa valere la sua autorità di Osservatore, ricordando come ella debba andarsene con lui, e non restare lì. In questo episodio, poco prima del suo arrivo Angel dice: "Wesley ha contattato Rupert Giles ci manderà il suo uomo migliore." Infine riappare nell'episodio La ragazza in questione dove racconta ad Angel e Spike che Buffy frequenta un vampiro noto come l'Immortale, ma nella ottava stagione si verrà a sapere che questa era una menzogna dovuta ad una precauzionale misura di sicurezza, e che quella "Buffy" era solo una controfigura. Andrew e le sue cacciatrici sono stati visti più volte nell'ottava stagione in cammei dove lo si vede addestrarle o istruirle, dando sfoggio della sua capacità come osservatore. Tuttavia Xander ricorda ancora di un incidente a Orvieto che fu totalmente responsabilità di Andrew, dato che all'ordine di spedirci le dieci cacciatrici migliori, lui ci mandò le dieci meglio vestite. Nonostante ciò i due sono visti ora in ottimi rapporti e si tengono spesso in contatto telefonico. Andrew avrà un ruolo più attivo nelle vicende dell'ottava stagione quando manderà le sue truppe in sostegno alla squadra di Buffy nella battaglia contro dei vampiri asiatici con poteri anormali el centro di Tokyo. Qui darà anche una mano a Dawn a combattere un robot gigantesco sfruttando la sua conoscenza sull'argomento dei robot giapponesi. In seguito tenterà di riportare sulla retta via la Cacciatrice Simone Doffler, un tempo sotto la sua responsabilità. In questa occasione il ragazzo dimostrerà definitivamente di essere diventato più maturo arrivando a dirsi pronto a dare la vita pur di rimediare a quello che considera un suo errore. Pur non riuscendo a riconvertire la ragazza al bene Andrew riceverà da Buffy parole di conforto che lo ufficializzano come effettivo membro della "famiglia" delle Cacciatrici. Il gruppo capirà in seguito che il nemico è sulle loro tracce seguendo la scia della magia che emettono e per sfuggirgli decideranno di recarsi da Oz ad imparare il modo di sopprimere la loro magia interiore. Così facendo però si privano dei poteri proprio nell'esatto momento in cui Twilight li assale con un esercito armato, Andrew farà tutto il possibile per reggere l'attacco e limitare le perdite, ma ciò non sarà necessario a vincere la battaglia e difatti finisce per essere catturato dal nemico assieme a Giles e Faith. Teletrasportato nella base di Twilight assisterà alla facile disfatta di Faith da parte di quest'ultimo e la soccorrerà indossando una speciale armatura progettata anni prima assieme a Warren; messo in difficoltà dal nemico in maniera alquanto sbrigativa, verrà soccorso da Buffy poco prima che questi lo uccida, successivamente riceverà una spiegazione del grande piano dell'universo riguardo l'ascensione di Buffy ed Angel (vera identità di Twilight) ad una nuova dimensione col sacrificio della vecchia; dunque difenderà il suo mondo dai demoni transdimesionali al fianco dei compagni, rimanendo ferito nello svolgimento della battaglia. Fortunatamente però, sarà portato in salvo e medicato per tempo.

Andrew è nato con l'abilità di evocare demoni a suo piacere, questo gli dà un'automatica conoscenza delle specie demoniache e dei riti per evocarli; tuttavia essi non sono necessariamente sotto il suo controllo una volta evocati. Pare invece esercitare un enorme ascendente sugli animali. Questa abilità che non usò più dopo il suo ingresso nelle file della Cacciatrice gli tornò in seguito utile come osservatore per addestrare le sue pupille. Come dimostrato nell'Ottava stagione, Andrew è in grado di evocare anche dei demoni estinti da millenni. Essendo stato istruito per diventare Osservatore dallo stesso Rupert Giles, Andrew nei tre anni che intercorrono tra la settima e l'ottava stagione è divenuto un conoscitore del soprannaturale, della magia e dell'occulto a livello assai più elevato e raffinato. È inoltre abile nelle pratiche di combattimento che sono insegnate alle cacciatrice in quanto ne è l'allenatore. E più avanti viene mostrato utilizzare diverse lingue tra cui anche le lingue morte come da addestramento standard da Osservatore. Inoltre è stato istruito all'uso di armi bianche, taser e perfino da fuoco, sebbene aborri l'uso di queste ultime. Sua caratteristica peculiare è sempre stata, comunque, la positività ed il senso dell'umorismo che fa sembrare non prenda mai nulla sul serio, in realtà lui più di tutti si rende conto della gravità delle situazioni e, spesso questo suo modo di fare aiuta gli altri a tranquillizzarsi, il che lo rende un ottimo istruttore. Paradossalmente spesso le sue conoscenze nerd derivategli da B-movie e serie TV si rivelano vincenti e versatili contro più di un nemico. Spesso addirittura più pratiche delle varie capacità magiche e soprannaturali. Nell'episodio Twilight (parte 2) dell'ottava stagione a fumetti, Andrew indossa una sorta di armatura ipertecnologica, progettata insieme a Warren ai tempi del Trio, per combattere Twilight ed in seguito un esercito di demoni. Tale armatura è composta da varie parti derivanti da fumetti e videogiochi famosi: il casco degli Spartan di Halo, la pettorina del Punitore, la cintura multifunzione di Batman, lo scudo di Capitan America sul braccio sinistro e il guanto di Iron Man sul destro.

AdamModifica

Adam è interpretato da George Hertzberg. Adam è il nemico principale della quarta stagione; è un demonoide creato dall'Organizzazione in cui militava Riley Finn, fidanzato umano della Cacciatrice Buffy. Adam è un progetto della dott. Walsh, creato per conto dell'organizzazione, al fine di uno sfruttamento delle creature sub-terrestri (demoni) per scopi utili e/o remunerativi non del tutto chiariti (altamente probabile lo sfruttamento militare dato la natura dell'Organizzazione stessa). Alla sua attivazione (autonoma, si sveglia di sua volontà, forse ritenendosi già completo e funzionale) uccide la sua creatrice, quindi vaga per Sunnydale uccidendo e analizzando i demoni, quindi si propone a loro e ai vampiri come guida, unendoli in gruppo e spingendoli a superare le loro paure (suggerisce a dei vampiri di entrare in una chiesa e fare del loro peggio coi fedeli per verificare dove sia il Dio che tanto temono). Successivamente fa di un'area sconosciuta della base operativa dell'organizzazione il suo centro di comando e inizia a trasformare gli individui in esseri a lui simili, sebbene sembra non siano realmente dotati di volontà, ma quasi sue "estensioni" da lui stesso controllate. Molto interessato anche ai rapporti e relazioni umane, arruola Spike per scoprire i segreti della Cacciatrice e dei suoi amici. Dalle sue ricerche evince l'imperfezione delle razze esistenti e si appresta a farle scontrare tra loro per una reciproca distruzione, per poi ricrearne una nuova razza, simile a sé stesso, che prenda il controllo del pianeta. Inizialmente è chiamato progetto 314 ed è costruito assemblando parti di demoni, umani e robot. Questo lo rende un essere pressoché invulnerabile, a meno che non si strappi il suo cuore di androide (una batteria nucleare virtualmente eterna). Fa la sua prima comparsa nell'episodio Il tranello, dove uccide la dottoressa Walsh, sua creatrice e direttrice del progetto e fugge. Dopo aver ucciso un bambino ed alcune altre persone, Adam tenta di uccidere Buffy e Riley. Qualche episodio dopo convince Spike a fare un patto: lui gli toglierà il chip che l’organizzazione gli aveva impiantato per impedirgli di attaccare gli umani se il vampiro gli consegnerà la Cacciatrice. Uccide Forrest, collega e migliore amico di Riley e lo trasforma in una creatura simile a lui. Spike tenta così di seminare discordia nella Scoobie Gang, in modo da rendere la cacciatrice completamente sola e pertanto più vulnerabile, ma senza successo. Intanto Adam cattura Riley per poter rendere anch’egli parte del suo progetto e trasformare anche lui in un demonoide, facendogli seguire la stessa sorte del suo amico Forrest e della dottoressa Walsh. Questo progetto, però, fallisce e l’ex soldato, nonostante la grave ferita autoinflittasi per rimuovere il chip impiantatogli dall’Organizzazione per controllarlo, riesce a neutralizzare i demonoidi senza alcuna difficoltà. Mentre Anya si occupa della sorveglianza, Willow, Xander, Rupert Giles e Buffy si riuniscono e con un incantesimo riescono ad unire le rispettive forze nel corpo della Cacciatrice rendendola temporaneamente una dea. Infatti con questi nuovi poteri riesce a sconfiggere Adam strappandogli il cuore mentre infuria la battaglia fra umani e demoni in fuga. Nell'ultimo episodio della quarta stagione, successivo a quello della sconfitta di Adam, la Prima Cacciatrice intrappola Buffy, Giles, Xander e Willow in un mondo di sogni, la cosa è dovuta al fatto che per sconfiggere Adam, Buffy ha contaminato il potere della cacciatrice unendolo con quello dei suoi amici, rendendo fuoriosa la sua antenata, che rimane fedele alla tradizione che la cacciatrice debba agire in completa solitudine. Buffy in uno dei suoi sogni vede Adam nella sua forma umana, nei panni di un uomo che, insieme a Riley, intende conquistare il potere politico sul mondo e, una volta chiestogli il suo nome, egli le rivela che né lui, né nessun altro, riescono a ricordarselo. Nel primo episodio della settima stagione, Il Primo si presenta a Spike con diverse forme, tra cui quella di Adam.

Dispone di una forza notevole, ben superiore a quella media di Demoni e Vampiri e anche Buffy stessa negli scontri diretti è alquanto in difficoltà (sebbene non del tutto surclassata come con Glory), ha inoltre un cervello cibernetico molto evoluto, che unito alle potenzialità umane e alle conoscenze mistiche demoniache ne ha fatto un essere virtualmente perfetto. All'occorrenza può anche trasformare il suo braccio robotico in un cannone, in grado di lanciare razzi o globi energetici di natura non chiara (forse legati alla sua parte demoniaca). Il suo nucleo di uranio gli consente di poter sopravvivere senza respirare, mangiare e dormire, oltre che di poter sopravvivere autonomamente. Nel braccio sinistro ha un aculeo osseo retrattile trapiantatogli da un demone Polgara. Infine Adam sostiene di avere l'assoluto controllo su ogni particella del suo corpo e la totale coscienza di sé, per cui non è influenzato dai cambiamenti magici della realtà che lo circonda (come dimostra nell'episodio in cui Jonathan manipola la realtà tramite un incantesimo di potenziamento per diventare un idolo).

Joyce SummersModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Joyce Summers.

Wesley Wyndam-PryceModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Wesley Wyndam-Pryce.

Wesley Windham Pryce (talvolta scritto Wyndam-Price o Wyndham-Price) è uno dei protagonisti della serie; il personaggio è interpretato da Alexis Denisof. Inizialmente Osservatore, Wesley diverrà in seguito il braccio destro di Angel, nonché un personaggio di punta della Angel Investigations.

Xander HarrisModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Xander Harris.

Alexander LaVelle Harris, detto "Xander", compare in 143 episodi della serie, oltre che in diversi fumetti e videogiochi del Buffyverse. È interpretato da Nicholas Brendon per tutta la durata della serie.

Preside SnyderModifica

Nella prima stagione, è un insegnante del Liceo di Sunnydale, lo stesso frequentato da Buffy, Xander e gli altri ragazzi. Dimostra subito di essere arrogante e tirannico verso professori e studenti, nonché sospettoso verso Buffy a causa del suo lavoro segreto di Cacciatrice. Per questo cerca sempre di ostacolarla; diventa il preside nell'episodio "Il branco", dopo che il vero preside viene ucciso e sbranato dagli uomini iena.

Nella seconda stagione, già nel primo episodio della seconda stagione dimostra il suo disprezzo per i giovani, lanciandosi in una filippica contro di loro. Snyder dimostra ancora la sua indole aggressiva e prepotente obbligando Buffy a lavorare per la festa dei genitori nell'episodio "Un avversario pericoloso", lo stesso nel quale la Cacciatrice e Spike si incontrano per la prima volta. Rimane così intrappolato con altri genitori e con Joyce Summers in un'aula, mentre Buffy, Angel e gli altri lottano con la banda di Spike. Nell'ultima puntata accusa Buffy dell'omicidio di Kendra, in verità assassinata da Drusilla. Espelle la giovane Cacciatrice da scuola e tenta di arrestarla, con scarsi risultati. Nella parte finale parla con Buffy e le rivela che ha sempre sognato di espellerla. Il Preside dimostra anche di conoscere la Bocca dell'Inferno e la presenza di attività demoniaca nella città, e chiama il Sindaco Wilkins dicendogli di avere buone notizie.

Nella terza stagione, tenta di impedire in ogni modo a Buffy di tornare nella scuola, ma alla fine è costretto a riammetterla quando cadono tutte le accuse contro di lei. Compare sempre nel ruolo del sospettoso indagatore sul lavoro segreto della Cacciatrice ma nella puntata "Scelte" sopraggiunge nella mensa dove il Sindaco e la Scoobie Gang stanno trattando il rilascio di Willow ma batte precipitosamente in ritirata. Viene mangiato dal sindaco nell'ultimo episodio.

Merrick Jamison-SmytheModifica

Merrick Jamison-Smythe è interpretato da Donald Sutherland nel film e da Richard Riehle nella serie. Merrick è il primo osservatore di Buffy, morto nel 1996 per mano del vampiro Lothos, al fine di proteggere la sua discepola. Merrick fu addestrato fin da bambino per essere un Osservatore, a tal proposito suo padre lo istruì su tutte le dottrine principali da trasmettere alle discepole. Durante la sua vita Merrick addestrò cinque Cacciatrici, tutte uccisegli davanti agli occhi: tre da forze oscure imprecisate e due da un vampiro millenario di nome Lothos. Nel 1996 si recò a Los Angeles per incontrare la nuova cacciatrice: Buffy Summers. Egli la mise al corrente di quale fosse il suo destino e divenne il suo Osservatore. Inizialmente il rapporto tra i due non è dei migliori e si basa molto su sarcasmo e frustrazione reciproca, ma in seguito si affezioneranno molto l'uno all'altra e matureranno un forte rispetto. Merrick ammetterà di vedere in Buffy un'innata qualità di leadership mai vista nelle altre Cacciatrici, che crede (a ragione) la porterà lontano. Quando i due vengono attaccati da Lothos, l'uomo rimarrà ucciso mettendo in salvo la discepola la quale, in seguito, affronterà il vampiro uccidendolo e dedicando la vittoria al compianto mentore. Oltre a possedere tutte le conoscenze tipiche di un Osservatore sulla demonologia, la magia nera, i vampiri, la stregoneria e svariate tecniche di combattimento corpo a corpo ed all'arma bianca; nel film Merrick viene rivelato essere una sorta di creatura magica nata al solo scopo di addestrare le Cacciatrici e, per tanto, funziona come fosse una macchina capace di resettarsi alla morte e riavviarsi nuovamente in un eterno ciclo di reincarnazione accumulando tutte le memorie delle vite precedenti. Nel film Merrick è inglese, mentre nella serie TV è americano. Oltre a Buffy e ai suoi genitori, Merrick è l'unico personaggio ad essere apparso sia nel film che nella serie TV. Durante la serie vengono narrate due differenti versioni della morte di Merrick: la prima (quella del film) lo vede trafitto dal proprio stesso paletto per mano di Lothos, la seconda (nel fumetto Le origini ispirato alla serie TV) si suicida per non permettere a Lothos di trasformarlo in vampiro ed usarlo contro la discepola.

Quentin TraversModifica

Quentin Travers è interpretato dall'attore Harris Yulin. È un membro importante del Consiglio degli Osservatori: guida la squadra che prepara una prova di maturità per Buffy, conduce la delegazione con le informazioni su Glory e sembra essere a capo del Consiglio ai tempi della sua morte; pare cerchi costantemente di supervisionare gli affari della Cacciatrice. Nella terza stagione, nell'episodio Compleanno di terrore organizza ogni cosa affinché Buffy subisca il cruciamentum, un rito iniziatico in occasione del suo diciottesimo compleanno. Giles deve iniettarle un potente rilassante muscolare per diminuire i suoi poteri e dopo ciò viene rinchiusa in una stanza con un vampire folle al fine di dimostrare che può essere una buona Cacciatrice anche senza i suoi poteri; tutto ciò però viene in parte vanificato perché Giles l'avvisa della situazione. Quentin è impressionato dalle prestazioni di Buffy ma esautora Giles perché non ha obbedito a quanto il rito prevedeva, tant'è che poco oltre giunge un nuovo Osservatore, Wesley Wyndam-Pryce per prendere il posto di Giles. Tuttavia la sua autorità è di breve durata e Buffy alla fine della stagione tronca tutti i legami con il Consiglio degli Osservatori, licenziandosi. Nella quinta stagione (nell'episodio Il controllo), Quentin ritorna con un drappello di Osservatori ed offre informazioni a Buffy sul Glory se ella completerà un altro gruppo di estenuanti prove, ma Buffy dà a Quentin un ultimatum: lei ha il potere, lei è la Cacciatrice e quindi la devono aiutare (e pretende che Giles torni ad essere il suo Osservatore). Travers, compiaciuto dalla sicurezza di Buffy, acconsente alle sue richieste ed allora non si vede per due stagioni. Durante la settima stagione, nell'episodio Non lasciarmi mai si vede come Quentin sia all'interno dell'edificio del Consiglio degli Osservatori distrutto da Caleb: benché sia possibile che alcuni Osservatori siano sopravvissuti all'esplosione (come è capitato una volta in Angel), è opinione generale che perisca nell'attacco.

ParkerModifica

Parker Abrams è interpretato dall'attore Adam Kaufman. Parker compare unicamente nella quarta stagione di Buffy. Appare per la prima volta nell'episodio L'accecante luce del giorno, lo stesso in cui avviene il ritorno di Spike a Sunnydale. Parker fa amicizia con Buffy all'università e la stessa sera i due vanno a una festa. Finiscono per fare l'amore, ma il giorno dopo il ragazzo ignora Buffy e le spiega che al college può capitare di copulare in modo occasionale, senza conseguenze. La Cacciatrice naturalmente è a pezzi, e questo provoca la derisione di Spike, che le dice "sai,a volte sei davvero patetica". Nella puntata Il sapore del terrore, Parker viene ripetutamente visto flirtare con altre ragazze, deprimendo ancora di più Buffy. Più avanti sarà Riley a spiegare alla ragazza che da quando lo conosce ha visto Parker sedurre svariate donne e scaricarle dopo aver consumato con loro un rapporto sessuale, mentre lo dice il ragazzo è però inconsapevole del fatto che Buffy sia stata l'ultima "conquista" di Parker e che a quelle parole finisca per deprimersi. Nell'episodio Birra stregata Buffy, per dimenticarlo affonda i dispiaceri nella birra. Non sapendo che è stregata, la giovane Cacciatrice si trasforma dunque in una cavernicola. Con l'aiuto di Xander e dei suoi amici, la ragazza salva Parker da un incendio. Il giovane prova a scusarsi per quello che le ha fatto, ma Buffy, ancora in forma primitiva, gli tira un possente pugno mandandolo al tappeto. L'ultima apparizione di Parker avviene poi nell'episodio Le pattuglie della notte, dove Riley, innamoratosi di Buffy lo colpisce con un pugno a seguito di un commento maschilista fatto dal giovane nei confronti della Cacciatrice.

Yuki MakimuraModifica

Nota anche come la Cacciatrice Mancante è un personaggio scaturito dal mondo editoriale di Buffy l'ammazzavampiri.

La sua storia viene narrata nel romanzo Blooded e nel volume di fumetti False memorie: come tale risulterebbe essere non-canonica ma la comparsa in alcuni riquadri de I racconti delle cacciatrici e La catena (Buffy 8x05), due fumetti che fanno parte della serie regolare approvata da Joss Whedon, la elevano, almeno come personaggio, al titolo di canonico.

Kyoto, 1799. Yuki scopre di essere la Prescelta. Viene affiancata da un Osservatore Samurai che fallisce nel suo intento e per espiare le proprie colpe si suicida facendo Seppuku, il suo ruolo di guerriero non gli avrebbe concesso di portare avanti la propria vita nel disonore.

Trascorrono circa tre mesi dalla morte del suo Osservatore, quando Yuki si imbatte nel Maestro, micidiale Vampiro dai poteri straordinari. Nella lotta Yuki ha la peggio, ma contrariamente alle altre Cacciatrici, Yuki non vuole morire e in questo preciso momento disconosce la sua natura di Prescelta e si affida nelle mani del Maestro dichiarandogli completa fedeltà. È la prima e sola Cacciatrice che risorge bevendo il suo sangue e trasformandosi in un vampiro. Siamo nel 1801 e da questo momento in poi Yuki Makimura scompare e diventa la Cacciatrice Mancante. Il consiglio degli Osservatori non può permettere che un fatto di questa gravità possa macchiare la loro storia. Viene quindi eliminata ogni traccia di lei, ogni ricordo ed ogni scritto censurato e occultato alla vista di chiunque.

A Sunnydale intorno all'anno 2000 Dawn Summers, la sorella di Buffy, è in continua lotta con lei. Senso di emulazione e desiderio di crescita la portano ad imitarla e volerla aiutare ad ogni costo. Nel negozio di Rupert Giles, in mezzo a libri di arti magiche e storie di mostri e vampiri, Dawn fa una scoperta incredibile. Cerca di comunicarla alla sorella ma lei è troppo presa per darle retta. Dopo l'ennesima litigata, Dawn si rifugia da Spike per cercare di avere una conferma sulla sua scoperta e, quando Buffy si precipita a casa di Spike alla ricerca della sorella, William confida loro che c'è un buco nella storia, un buco in cui sembra non sia mai esistita una Cacciatrice.

Nel frattempo Yuki Makimura, mossa dalla vendetta, è giunta a Sunnydale e sta tessendo trame alle spalle di Buffy. Vuole riuscire a far risorgere il Maestro facendolo reincarnare in un nuovo corpo ed uccidere la Prescelta, colei che anni prima aveva ricondotto fra le tenebre il suo creatore (Buffy 1x12).

Il nuovo corpo prescelto è quello di Xander Harris, rapito e condotto all'altare sacrificale all'insaputa della Scooby Gang che si sta attrezzando alla battaglia. Il gruppo si raduna e si reca nel cantiere dove Xander stava lavorando e dove Yuki sta ormai portando avanti il rito di resurrezione del Maestro. Buffy riesce appena in tempo a bloccare la rimaterializzazione del vampiro e ad uccidere, impalettandola, la Cacciatrice Mancante.

RackModifica

Rack è interpretato dall'attore Jeff Kober. Rack è uno stregone ambiguamente malvagio che compare soltanto nella sesta stagione, ma lascia presupporre di risiedere a Sunnydale almeno dall'inizio della terza stagione, come si capisce da ciò che Amy gli dice. In Fuori controllo quando Buffy ne accenna a Spike, questi immediatamente capisce chi sia e si mostra allarmato a sapere che Willow e Dawn sono con lui. In Fuori controllo Amy convince Willow ad andare da Rack dopoché hanno esaurito tutto il loro potere magico. Il suo covo è schermato da qualche sortilegio, di modo che soltanto i demoni e coloro che sanno usare la magia possono trovarli. Una volta dentro, si trovano in una sala d'aspetto con parecchia gente (che assomigliano a dipendenti da eroina nei loro comportamenti) che immette in un'altra stanza, dove Rack vive: questi ed Amy si erano già conosciuti in passato, perché la ragazza di scusa di non essersi fatta viva per così tanto tempo e lo stregone mostra di sapere che era diventata un ratto. Dopo i convenevoli di rito, diventa sempre più chiaro che Rack è l'equivalente mistico di uno spacciatore di droga: darà loro la dose di magia solo dopo che Willow (che ribattezza "Fragolina") gli permetterà di violarla mentalmente; dopo ciò, Willow ed Amy passano parecchie ore con lui, fatte di magia. La dipendenza in Willow diventa immediatamente molto forte, tant'è che va da Rack già la notte successiva, accompagnata da una Dawn decisamente riluttante: dopo essere state inseguiteo da un demone (un effetto secondario di un incantesimo di Rack) e una lesione al braccio di Dawn in seguito ad un incidente di automobile, Willow rinuncia ad usare la magia e tronca ogni contatto con Rack ed Amy.

Negli episodi Perversi e Due da eliminare, Warren, dopo aver per sbaglio ucciso Tara, la ragazza di Willow, ed aver ferito Buffy, paga Rack per avere qualche sorta di protezione magica quando scopre che la Cacciatrice è viva, ma lo stregone lo avverte che Buffy è l'ultimo dei suoi problemi rispetto a chi sta arrivando lì. Rack dà a Warren gli incantesimi di protezione richiesti e altre sortilegi ma è poco dopo visitato da Willow, che lo uccide per succhiargli tutte le sue energie magiche, dandole così maggiori poteri.

KennedyModifica

Kennedy è interpretata da Iyari Limon. Kennedy è nata a New York da una famiglia agiata con una casa per le vacanze estive ad Hampton. I suoi genitori non si sono mai particolarmente curati di lei o della sorellastra. Questo segnò la sua infanzia; per sua stessa ammissione Kennedy definisce il suo nucleo familiare spezzato: "ognuno ha sempre pensato per se". Fin da bambina ha imparato a cavarsela da sola ed è a conoscenza del suo reale orientamento sessuale. A suo dire sa di essere lesbica fin da quando aveva cinque anni e si innamorò di Scarlett guardando Via col vento. Kennedy ha inoltre perso la verginità in giovane età e nella settima stagione è l'unica potenziale sessualmente attiva. Tuttavia non è mai stata con un uomo a differenza di Willow.

Identificata come cacciatrice potenziale, Kennedy viene contattata da Giles e portata a Sunnydale insieme ad Annabelle e Molly. A differenza delle sue compagne Kennedy è decisa, determinata, sicura di sé e intraprendente, tanto da arrivare spesso ad avere scontri verbali con Buffy, e a mettere in dubbio le sue capacità di comando e le sue decisioni, sebbene alla fine la riconosca come un buon capo ed una buona amica e si dichiari pronta a seguirla ovunque. Essendo l'unica che abbia qualche conoscenza specifica di arti marziali inoltre, sarà l'unica potenziale a ricoprire il ruolo di addestratrice e non di allieva, inoltre svolgerà anche delle missioni a stretto contatto con gli altri membri della Gang. Più andrà avanti la serie più la ragazza si avvicinerà a Willow, la quale è a sua volta attratta dall'esotica bellezza della ragazza, ma sentendosi meschina nei confronti di Tara cercherà di nasconderlo. E dunque Kennedy, sessualmente più audace, farà sì che la ragazza si schiuda fino a rivelarle a sua volta i propri sentimenti nell'episodio Il Killer Che è In Me a partire dal quale le due ragazze divengono ufficialmente una coppia, le si vede più volte condividere momenti di tenerezza ed appassionati baci nel corso degli episodi, ma faranno l'amore insieme per la prima volta solo prima della battaglia col Primo. Durante la quale sarà l'unica cacciatrice potenziale a rimanere indietro per aiutare Willow nello svolgimento dell'incantesimo d'attivazione totale delle Potenziali; quindi assiste all'ascensione della sua compagna a dea mistica; in seguito avrà modo di provare i superpoteri acquisiti dando una mano a Buffy e gli altri nella lotta ai Turok-Han. La sua forza, il suo coraggio e la sua grinta faranno sì che esca ancora viva da tale battaglia e riesca a fuggire prima della distruzione di Sunnydale. Alla fine del Telefilm Willow e Kennedy sono l'unica coppia sopravvissuta.

Dopo la distruzione di Sunnydale, mentre Buffy, Xander, Giles e gli altri vagheranno per il mondo reclutando cacciatrici, Willow e Kennedy si staccheranno dal gruppo ed andranno in Brasile a Rio de Janeiro per passare un po' di tempo insieme. Tuttavia durante gli anni passati li, la rossa partirà per un viaggio mistico di sei mesi di cui non rivelerà mai niente ad un accondiscendente Kennedy. Finiti gli studi tornarà da Kennedy e le due faranno insieme l'esperienza di una morte mistica. Quando Buffy si troverà nei guai e la sua base in Scozia sarà posta sotto assedio da Amy Madison, Will si recherà in suo soccorso, Dopo la crisi la rossa continuerà a fare avanti e indietro dal Brasile per aiutare l'ingigantita Dawn, ma non porterà mai Kennedy con sé, in quanto spaventata da ciò che potrebbe accaderle, temendo che faccia la fine di Tara.

Solo molto tempo dopo Willow si convincerà a lasciar prendere alla ragazza un ruolo attivo nell'organizzazione delle Cacciatrici, mandandola a Manhattan in avanscoperta dopo aver avuto una percezione su forze mistiche che stavano per scatenarsi sulla città, e servendosi del suo aiuto per scoprire di che si tratta assieme a Buffy e alla squadra di Cacciatrici locali. Dopo che Buffy sarà spedita nel futuro di Melaka Fray inoltre, sarà l'aiuto di Kennedy a far sì che Willow si metta in contatto con Saga Vasuki e riesca dunque a recuperare la ragazza.

Da li in poi Kennedy diverrà uno dei migliori luogotenenti di Buffy e sarà ufficialmente nominata capo-ispezioni delle varie squadre sparse per il mondo. Nel momento in cui Buffy ed Angel daranno inavvertitamente origine ad un nuovo universo, Kennedy, al pari delle altre Cacciatrici difenderà il suo mondo dall'invasione dei demoni transdimensionali. A fine battaglia, dopo che Buffy distruggerà il Seme delle Meraviglie causando la scomparsa della magia da tutto il mondo, Willow lascerà Kennedy in quanto comprenderà di essere innamorata di Saga Vasuki, che per colpa della azioni di Buffy non potrà più rivedere. La ragazza, furiosa, colpevolizerà Buffy per la fine della sua relazione con la rossa.

Kendra YoungModifica

Kendra Young è interpretata da Bianca Lawson. Kendra è stata affidata dai suoi genitori alle cure del Consiglio degli Osservatori quando era ancora in fasce dopo essere stata identificata come Cacciatrice potenziale. È vissuta su un'isola allenandosi ardentemente in attesa che arrivasse il suo turno sotto la guida dell'Osservatore Sam Zabuto, il quale le inculcò fin da neonata severe dottrine che la resero dedita unicamente alla sua missione ed al suo ruolo, allontanando completamente da lei anche la più vaga idea di farsi una vita sociale o sentimentale.

Nel 1997 essa venne attivata a seguito della morte di Buffy contro il Maestro, tuttavia Xander riuscì a rianimare l'amica causando per la prima volta nella storia il paradosso dell'esistenza di due Cacciatrici.

Ad ogni modo, appresa la morte di Buffy, Kendra si reca a Sunnydale per incontrare Rupert Giles e subentrare alla predecessora.

Il primo incontro tra le due cacciatrici è brusco: Kendra aveva visto Buffy baciare Angel, e credendola una vampira, aveva tentato di ucciderla. Il malinteso si chiarisce presto, ma Kendra aveva rinchiuso Angel in una cella per farlo incenerire dai raggi del Sole. Fortunatamente, le due ragazze riescono a liberarlo e salvarlo in tempo.

Kendra ha sempre avuto problemi ad accettare la relazione di Buffy con Angel, mentre Buffy considerava i suoi modi troppo rigidi. D'altronde il suo Osservatore non le permetteva di avere amici, di guardare la televisione e la costringeva, appunto, ad allenamenti molto duri e serratissimi. Inizialmente le due ragazze hanno una relazione di antagonismo, ma in seguito riescono a socializzare ed entrare in empatia e dopo aver sconfitto Spike e Drusilla divengono amiche.

Kendra tornerà poi alla sua isola fino a quando, nel 1998, Angelus tenterà di attivare un rito apocalittico invocando il demone Acathla, in quest'occasione tornerà a Sunnydale e consegnerà a Buffy una spada speciale capace di porre fine al rito uccidendone l'evocatore: Angel. Mentre Buffy si reca ad affrontare il nemico Kendra resta nella Biblioteca del Sunnydale High a proteggere Xander e Willow mentre questa tenta il rito per ridare l'anima al vampiro. Tuttavia essi vengono interrotti da Drusilla che, dopo un breve scontro riesce ad ipnotizzare Kendra ed a tagliarle la gola, uccidendola.

A seguito della sua morte verrà attivata come Cacciatrice una giovane di Boston di nome Faith Lehane.

Harmony KendallModifica

Harmony Kendall è interpretato da Mercedes McNab. Harmony si presenta nella serie come una studentessa snob del "seguito" di Cordelia (Charisma Carpenter). Quando Cordelia inizia a uscire con Xander (Nicholas Brendon), Harmony si allontana da lei in quanto considera il ragazzo un perdente e le subentra come leader. Dopo la fine della loro relazione, Harmony fa momentaneamente finta di riammetterla nel gruppo ma soltanto per umiliarla e allontanarla di nuovo. Nella terza stagione appare ancora come seguace di Cordelia nell'universo alternativo evocato da quest'ultima grazie ad Anyanka (Emma Caulfield), un demone della vendetta. Alla fine della terza stagione, durante l'Ascensione del Sindaco (Harry Groener), mentre infuria la battaglia tra studenti e vampiri, Harmony appare mentre viene morsa da un vampiro.

Nel terzo episodio si scopre che Harmony non è stata uccisa, bensì vampirizzata, pur mantenendo la frivolezza e l'ingenuità che possedeva da umana. In seguito inizia una relazione sessuale con Spike (James Marsters), il suo "orsacchiotto biondo", ma alla fine si separano perché il suo essere infantile mal si concilia con l'incostanza dell'altro che finisce per trattarla come un oggetto. Quando Spike riesce a fuggire dall'Organizzazione i due si riavvicinano, finché Harmony non si rende conto dell'ossessione di Spike di uccidere Buffy (Sarah Michelle Gellar) e lo caccia quando il vampiro, innocuo a causa del chip nella testa, le chiede aiuto.

Dopo la rottura con Spike, Harmony vuole dimostrare di sapersela cavare da sola e si mette a capo di un'improbabile banda di vampiri con la quale cerca di uccidere la Cacciatrice. Il suo piano di rapire Dawn (Michelle Trachtenberg) per attirare la Cacciatrice fallisce miseramente, costringendola a rifugiarsi da Spike. Dopo che il vampiro dichiara il proprio amore a Buffy, Harmony offesa gli giura che quella è l'ultima volta che la vede. Parte poi per Los Angeles.

Nell'ottava stagione a fumetti Harmony, licenziata dal suo lavoro alla Wolfram & Hart firma un contratto con MTV per girare un reality show sulla sua vita da vampiro: Harmony Bites. Il programma riceve un successo considerevole ed in breve la bionda non morta diventa una star. Attraverso questa manovra tuttavia Harmony dà il via ad una reazione a catena che porta vampiri e Cacciatrici sotto i riflettori dell'opinione pubblica che, paradossalmente inquadra i vampiri come le vittime. Seppur priva di intenti maliziosi Harmony sfrutta tutto ciò per dare maggior share al suo programma.

A seguito della distruzione del Seme delle Meraviglie da parte di Buffy, con la conseguente rimozione di tutta la magia del mondo, il suo show verrà cancellato e dunque Harmony, per proseguire la sua carriera in televisione, parteciperà a ballando con le stelle.

ClemModifica

Clem (nome completo Clemente) è interpretato da James Charles Leary. Clem è ritratto come demone benevolo che vive nella città di Sunnydale e durante la sesta stagione diventa amico di Dawn e di William; Quando Buffy al matrimonio di Xander ed Anya per intrattenere gli ospiti alle nozze chiede se c'è qualcuno che proviene da fuori, Clem solleva la sua mano, il che implica che sia un arrivo recente a Sunnydale. Buffy lo incontra la prima volta nell'episodio Sotto esame quando accompagna Spike ad una partita di poker tra demoni (dove gattini vivi sono la posta) dove Clem bara nascondendo le carte tra le pieghe della pelle dei suoi avambraccia. È poi tra gli invitati alla festa di compleanno di Buffy (Il compleanno di Buffy) ed alle nozze di Anya e di Xander (Le campane dell'inferno): l'invito implica che lui ed Anya abbiano legato piuttosto rapidamente. Prima delle nozze, a Xander è mostrato un falso futuro da una persona che finge di essere lo Xander del futuro: uno dei suoi bambini ha orecchie come Clem, il che suggerisce che il demone ne sia il vero padre. Clem è anche stato parecchie volte confidente e all'incirca amico per Spike e durante l'estate tra la sesta e la settima stagione ha stretto rapporti d'amicizia anche con la Scooby Gang e addirittura Dawn si riferisce a lui come al suo migliore amico. Clem, come la maggior parte degli abitanti di Sunnydale fugge nella settima stagione, poco prima che la città sia distrutta. Nell'ottava stagione a fumetti Clem diverrà l'assistente personale, autista e guardia del corpo di Harmony.

BenModifica

Ben Wilkinson è interpretato dall'attore Charlie Weber. Ben è l'alter-ego di Glory, generato come prigione per la divinità infernale ma nonostante questo conduce una vita normale: dopo essere diventato un medico è giunto a Sunnydale ed ha lavorato nell'ospedale. Considerando che Glory è la materializzazioni di tutto il male possibile, Ben è un uomo gentile ed educato che ha mostrato grande abilità nel confortare la famiglia Summers durante la malattia di Joyce. Tuttavia Glory ha imparato a liberarsi dalla sua prigione di carne per alcuni brevi lassi di tempo, ma un incantesimo impedisce che eventuali esseri umani spettatori della mutazione se lo ricordino. Man mano che Glory passa più tempo libera nella loro esistenza comune, la vita del Ben si complica: ordina ad un demon Queller di uccidere coloro che sono stati resi pazzi dopoché Glory ha succhiato loro le energie cerebrali e alla fine perde il suo lavoro all'ospedale quando l'infernale divinità ha dominato la loro esistenza comune per tre settimane (e Ben commenta che è stanco di svegliarsi portando un vestito da donna). Ben sa che Dawn è la Chiave Mistica che Glory sta cercando, ma tenta di nasconderglielo e prova persino ad iniziare una relazione romantica con Buffy, che però non ha seguito. Alla fine della quinta stagione Ben prova ad aiutare Dawn a fuggire da Glory, ma alla fine decide aiutare la divinità nei suoi rituali perché questa gli promette di renderlo immortale se coopera. Dopodiché Glory è temporaneamente battuta, Ben è soffocato da Giles per assicurarsi che l'infernale divinità non riaffiori più: Ben è il "tallone di Achille" di Glory, grazie al quale la Scooby Gang la può sconfiggere.

HalfrekModifica

Halfrek, detta Hallie, è interpretato dall'attrice Kali Rocha. Halfrek compare come demone della vendetta nelle stagioni sesta e settima e molto probabilmente anche nella quinta, impersonando Cecily.

Halfrek è una collega ed amica di vecchia data di Anya, che la conosce dal periodo in cui era un demone della vendetta: avevano addirittura agito assieme nel passato, ad esempio durante la Rivoluzione Russa. C'è però una differenza sostanziale tra le due demonesse, Anya vendicava le donne tradite mentre il target di Halfrek (come Anya sottolinea) è dare vendetta ai bambini che hanno ricevuto un torto dai loro genitori o chi per essi. Anche dopo che Anya cessa di essere un demone della vendetta continua la sua amicizia con Halfrek e come il nome della prima da demone, Anyanka, veniva abbreviato in Anya quando assumeva l'aspetto umano, così quello di Halfrek diventa Hallie.

Nella sua seconda apparizione nella sesta stagione, nell'episodio Il compleanno di Buffy Halfrek, sotto le spoglie di assistente sociale, riesce a far esprimere un desiderio a Dawn: pensando che nessuno voglia passare del tempo con lei, Dawn desidera che la gente non la lasci e Halfrek così lancia un incantesimo che impedisce a chiunque di andarsene dalla casa di Buffy (neppure Willow riuscirebbe ad annullarlo). La crisi si risolve quando la stessa Halfrek resta intrappolata nella casa e ciò la costringe a rompere l'incantesimo. Compare poi tra le invitate alle nozze di Anya e di Xander. Nella settima stagione parla con Anya del loro mestiere di demoni davanti ai dubbi che l'amica, che ha passato alcuni anni da essere umano, si pone: pur ritornata alla condizione demoniaca ella si rammarica per le morti che ha causato. In seguito ad una messe di omicidi particolarmente efferati nell'episodio Altruismo Anya chiede a D'Hoffryn (il capo dei demoni della vendetta) di riportare in vita i ragazzi macellati come conseguenza di un desiderio da lei esaudito: D'Hoffryn acconsente, ma distrugge Halfrek davanti agli occhi di Anya, spiegando che in qualche modo era necessario riportare un equilibrio tra vita e morte, e che - come lei ben sapeva - la prassi era usare la soluzione più dolorosa.

Hank SummersModifica

Henry "Hank" Summers è interpretato da Dean Butler. Hank è l'ex marito di Joyce ed il padre di Buffy; all'inizio della serie egli tentava di mantenere un buon rapporto con la figlia promettendole di passare insieme almeno un week end al mese, tuttavia a causa dei vari impegni tale proposito finisce con l'andare sempre a monte. Hank è dipinto come un uomo che fa molte promesse ma è sostanzialmente incapace di mantenerle e non sembra particolarmente legato alla famiglia. Nel corso della serie si viene a sapere che l'unica occasione in cui Buffy poté stare con suo padre fu nell'estate del '97. Hank avrebbe poi dovuto portare la figlia a vedere uno spettacolo di Holiday on Ice, tuttavia all'ultimo momento si rimangiò la promessa fatta, deludendo profondamente la ragazza. Quando nella quinta stagione la realtà viene alterata dall'introduzione di Dawn, Hank diviene naturalmente anche suo padre; tuttavia egli non ha con la figlia minore un rapporto molto diverso da quello avuto con la maggiore. Come viene rivelato in seguito, il motivo principale del divorzio tra Joyce e Hank era l'eccessiva infedeltà di quest'ultimo. Ad un certo punto della storia Buffy, Dawn e Joyce perderanno completamente i contatti col padre, fuggito in Spagna con la segretaria; per questo motivo le figlie non riusciranno a comunicargli in tempo del funerale di Joyce. Dawn contatterà nuovamente il padre nel 2001, ma lo terrà all'oscuro della morte di Buffy per impedire che questi la prenda con sé. Quando la serie volge al termine il rapporto tra Hank e le sue due figlie è ormai irrimediabilmente degenerato.

Amy MadisonModifica

 
Amy Madison, personaggio interpretato da Elizabeth Anne Allen

Amy Madison è interpretata da Elizabeth Anne Allen. Amy è originaria di Sunnydale ed è coetanea di Buffy, Xander e Willow, con cui frequenta la Sunnydale High School. Sua madre Catherine era una cheerleader estremamente benvoluta e passata alla storia della città come "Catherine la Grandiosa", lei e il suo ragazzo furono eletti re e reginetta del liceo. I due, sposatisi poco dopo ebbero non pochi problemi coniugali e il padre abbandonò la famiglia quando Amy aveva appena dodici anni. Da allora la madre fu estremamente severa con la figlia, controllando la sua dieta e il suo sviluppo fisico e scolastico per far sì che seguisse le sue orme. Per tutta la vita Amy si sentì sminuita dalla madre che la faceva costantemente sentire una nullità per qualunque cosa facesse. Compiuti i sedici anni, Amy venne punita da Chaterine per non aver mai (a suo parere) combinato nulla nella sua vita, la madre prese possesso del suo corpo sigillando la figlia nel proprio. In questo modo aveva intenzione di rivivere la sua giovinezza e per prima cosa tentò l'esame di cheerleader eliminando tutte le altre ragazze che si ponessero sulla su strada ed attirando in quel modo l'attenzione di Buffy e della gang, che riusciti a scoprire il suo inganno riescono a riportare Amy nel suo legittimo corpo e sigillare Christine in un vecchio trofeo da cheerleader.

Libera dall'oppressione materna Amy incominciò a vivere da sola ed assaporare maggiormente la vita, scoprendo piano piano di possedere poteri simili a quelli della madre. Inoltre diverrà un'amica della Scooby gang, tanto che nella seconda serie Xander le chiederà di fare un incantesimo d'amore su Cordelia per farle provare ciò che ha provato lui quando la ragazza l'ha lasciato. L'incantesimo fallisce e tutte le donne della città, compresa Amy, si innamorano di Xander. Nonostante il fallimento tutto ciò da prova di quanto i poteri della ragazza siano aumentati. Ad ogni modo il sortilegio viene invertitio e tutto torna alla normalità, da allora farà anche da guida a Willow nel mondo della magia e anche grazie a lei Willow muoverà i primi passi come strega.

Nella terza stagione i cittadini di Sunnydale mossi da un demone diverranno fortemente xenofobi ed inizieranno una "caccia alle streghe", che culminerà quando cattureranno Willow, Amy e Buffy condannadole al rogo. Disperata Amy tenta il tutto per tutto e prima di finire carbonizzata si autotrasforma in un topo riuscendo di fatto a salvarsi lasciandosi dietro solo i suoi vestiti, ma trovandosi bloccata in quella condizione in quanto non esista in città una strega tanto potente da rompere il suo incantesimo. Willow decide allora di tenerla con sé come animale domestico fino a quando non sarà in grado di ridarle fattezze umane. Come ratto, Amy sarà una presenza ricorrente in ogni episodio delle successive stagioni essendo presente nella sua gabbietta a diverse riunioni della gang, discussioni importanti e perfino nel momento in cui Willow perde la verginità con Oz.

In un episodio della quarta stagione Willow la ritrasformerà inconsapevolmente in umana per pochi secondi, l'avvenimento tuttavia è trattato come una gag, dato che nessuno se ne accorge e dura solo pochi istanti prima che, sempre inconsapevolmente, Willow la ritrasformi in topo.

Nella sesta stagione Willow, divenuta estremamente più potente ritrasforma Amy in umana permanentemente, le due ridivengono amiche e Amy, profondamente cambiata dagli anni passati da animale, avvicinerà Willow alla magia nera provocando di fatto la dipendenza della ragazza da essa e minando il suo rapporto con Tara Maclay. Alla richiesta di spiegazioni da parte della rossa Amy risponderà che è una sorta di vendetta per averle fatto passare tre anni rinchiusa in una gabbia come un ratto mentre lei viveva la sua vita e diventava di giorno in giorno sempre più potente e emancipata, quasi come se si fosse dimenticata di lei. Willow furiosa le imporrà di uscire dalla sua vita ed Amy se ne andrà senza aggiungere una parola. Nella settima stagione Willow, dopo il primo bacio scambiato con Kennedy si trasformerà fisicamente in Warren, l'esperienza di essere nel corpo dell'uomo che uccise Tara la porterà sull'orlo della follia, ma Kennedy riuscirà a scoprire che dietro a tutto ciò si cela un'illusione provocata da Amy, che ammette di odiare Willow per tutto il potere che possiede e per come l'abbia superata nonostante lei sia una strega per ereditarietà genetica e Willow una ragazzina che ha imparato tutto ciò che sa sfogliando solo libri d'incantesimi da pochi soldi e comprando erbe magiche che sembrano droghe. Dopo che il suo incantesimo viene rotto Amy sparirà dalle scene fino alla fine della serie.

Amy ricomparirà nell'ottava stagione di Buffy come antagonista principale e anche il Big Bad all'inizio del fumetto. Nel primo episodio viene svelato che dopo il crollo di Sunnydale lei rimase intrappolata nel sottosuolo, il fatto di vivere nuovamente sottoterra come un ratto aggrava parecchio la sua condizione psicologica, ma a rasserenarla c'è stavola la sua nuova fiamma: Warren Meers, che ha salvato dalla morte per mano di Willow ed ha fornito di una sorta di campo di forza magico che gli fa da pelle. I due vengono soccorsi dai militari i quali sono anch'essi avversi a Buffy e le sue cacciatrici e si alleano con loro. Sarà lei a guidare un esercito di zombie e vampiri contro il castello in cui risiedono Buffy e le altre potenziali, qui ingaggerà una battaglia mistica con l'odiata rivale Willow e ne uscirà vincitrice riuscendo a trasportarla da Warren, bloccare i suoi poteri e a torturarla assieme al fidanzato. Tuttavia l'intervento di Buffy e la conseguente liberazione della dea mistica costringono i due alla fuga. Più avanti si scoprirà che essi rispondevano in realtà a Twilight, per conto del quale lanceranno un missile caricato magicamente contro il castello delle potenziali in Scozia causando la distruzione di buona parte dell'edificio ed assediandolo da demoni evocati dalla strega. Tuttavia l'organizzazione delle Cacciatrici si salverà ugualmente. A seguito del bombardamento il gruppo della cacciatrice fuggirà sull'Himalaia per cercare un modo di sopprimere i loro poteri e sfuggire agli inseguitori, che li rilevano attraverso la loro magia. Warren tenterà di localizzarli tramite svariati mezzi tecnologici ma fallirà e sarà per tanto Amy a rintracciarli usando la sua magia; la coppia si affiancherà dunque a Twilight nella battaglia che volge a loro vantaggio portando alla cattura delle Cacciatrici temporaneamente private dei loro poteri. Successivamente lei e Warren si redimeranno dopo aver capito di essere stati solo sfruttati da Twilight ed indirizzeranno la neo-potenziata Buffy verso la base dell'ex-capo per liberare Andrew, Giles e Faith dalle sue grinfie. Quando il nemico si rivelerà essere Angel e ascenderà con Buffy ad una dimensione superiore rendendo l'attuale sacrificabile, Amy e Warren combatteranno al fianco delle cacciatrici per difendere il proprio mondo dai demoni transdimensionali che lo invaderanno. Terminata la battaglia con la distruzione del Seme delle Meraviglie e la scomparsa di tutta la magia del mondo, Amy si ritrova spogliata dei propri poteri come ogni altra strega e Warren muore a causa della dissoluzione dell'incantesimo che gli faceva da pelle.

D'HoffrynModifica

D'Hoffryn è interpretato dall'attore Andy Umberger. È un demone assai potente che occupa un posto elevato nella gerarchia demoniaca, in quanto signore dei Demoni della vendetta, un ordine che include esseri umani convertiti volontariamente in demoni e dotati di poteri mistici che permettono loro di esaudire i desideri di vendetta espressi da altri esseri umani dopo una delusione. Come si vede nei flashback di Anya nella settima stagione D'Hoffryn era in Svezia nel Medioevo dove contattò una giovane donna chiamata Aud, che aveva appena usato la magia per trasformare il suo compagno fedifrago in un troll: le offrì di diventare un demone della vendetta ed ella si trasformò in Anyanka, vendicatrice delle donne tradite. Quando Anyanka, sotto le spoglie mortali di Anya, viene privata dei suoi poteri da Giles distruggendole l'amuleto, D'Hoffryn rifiuta di aiutarla, lasciandola imprigionata nel corpo di una normale teenager problematica. Nella quarta stagione D'Hoffryn tenta di convincere Willow, appena lasciata da Oz a divenire un demone della vendetta. Rifiuta, ma D'Hoffryn le lascia un suo amuleto, grazie al quale ella lo può convocare nel caso cambiasse idea. Nella sesta stagione D'Hoffryn è tra gli invitati (in quanto ex capo di Anya) alle fallite nozze di Anya e di Xander: quando questi lascia la ragazza all'altare D'Hoffryn le restituisce i poteri demoniaci rendendola di nuovo un demone della vendetta. Il ritorno di Anya tra le file dei demoni della vendetta nella settima stagione però dura poco e durante uno scontro fra Anya e Buffy, Willow invoca D'Hoffryn per porre fine al combattimento: il demone chiede ad Anya che cosa desideri, e lei risponde che vuole sia annullata la sanguinosa vendetta che aveva reso possibile esaudendo la richiesta di una ragazza umiliata. D'Hoffryn esaudisce il suo desiderio, dicendole però che ciò richiede il sacrificio del corpo e dell'anima di un demone della vendetta: credendo di stare per morire Anya si rassegna al suo destino ma resta impietrita mentre D'Hoffryn evoca la sua amica Halfrek e la incenerisce. Indi se ne va, disgustato da Anya, che spoglia nuovamente dei poteri demoniacia ed a cui successivamente manderà dei demoni a tentare di ucciderla, tentativo che verrà sventato da Buffy e Spike.

Warren MearsModifica

Warren Mears è interpretato da Adam Busch. Warren Mears appare per la prima volta, come un semplice ragazzo e studente al Liceo tecnico di Sunnydale. Nella quinta stagione Warren appare nell'episodio 5x15 La ragazza dei sogni, in cui è un ragazzo braccato da una ragazza robot che lui stesso aveva costruito molto tempo prima. Quando vedrà le cose precipitare, chiederà aiuto a Buffy che lo aiuterà. Nella quinta stagione Warren è fidanzato con una ragazza di nome Katrhyna, che lo lascia quando scopre la storia della ragazza robot. Warren è anche colui che costruisce un robot con le sembianze di Buffy per Spike, che voleva scaricare le sue fantasie erotiche sul robot.

Nella sesta stagione Warren stringe amicizia con Andrew Wells e Jonathan Levinson, con i quali decide di formare un trio e conquistare Sunnidayle. Warren padroneggia e inventa macchinari tecnologici (come un raggio dell'invisibilità), Andrew ha la capacità di evocare demoni e Jonathan pratica incantesimi a livello di dilettante. I tre rapinano una banca e procurano diverse seccature alla Scooby Gang. I piani del Trio, inizialmente nati dalle fantasie e dai disagi sociali dei tre nerd e volti a guadagni facili e al divertimento, ben presto degenerano. Infatti, quando i tre amici costruiscono mediante un rituale magico una sfera magica per ipnotizzare delle ragazze e godere dei servigi di una "schiava d'amore", Warren ne approfitta per stregare Katrina, la sua ex ragazza.

I tre nerd portano Katrina nel loro covo e quando Warren sta per avere un rapporto sessuale con lei, l'effetto della sfera magica svanisce. Katrina, indignata per il trattamento subito, minaccia Warren, Andrew e Jonathan di denunciarli e tenta di fuggire del loro rifugio ma Warren la uccide accidentalmente mentre la ragazza cercava di scappare. Per non finire in prigione, Warren convince gli sconvolti Andrew e Jonathan a nascondere il cadavere di Katrina. Da questo momento Warren diventa sempre più malvagio e interessato solo al proprio tornaconto. La situazione peggiora per i tre nerd quando Buffy scopre l'uccisione di Katrina. Con un incantesimo, Warren rafforza il suo fisico, in modo da poter affrontare Buffy in uno scontro fisico; infatti quando quest'ultima scova i tre nerd, Warren riesce a metterla in difficoltà e tenta di ucciderla ma Jonathan, sconvolto dalla crudeltà di Warren, salva la cacciatrice.

Sconfitto e adirato, Warren promette vendetta e fugge da Buffy con un jetpack, tradendo i suoi due amici e lasciandoli nelle mani della polizia. Dopo essersi procurato una pistola, Warren giunge a casa Summers sparando contro Buffy, ferendola gravemente. Ma una pallottola volante colpisce e uccide Tara, provocando in Willow la voglia di vendetta. Quando apprende di essere braccato da Willow, Warren scappa verso il confine col Messico e cerca di salvarsi la vita scagliando contro Willow alcuni incantesimi acquistati da un mago a Sunnidayle. Ma Willow riesce a trovare l'assassino di Tara, e, legatolo ad un albero, lo tortura, prima psicologicamente - facendo apparire il fantasma di Katrina, che rimprovera Warren per i delitti commessi - poi fisicamente. In punto di morte, Warren si pente dei crimini commessi e implora Willow di lasciarlo in vita e di mandarlo in prigione ma quest'ultima lo ignora e lo scortica vivo.

Nell'ottava stagione a fumetti tratta dal telefilm, si scopre Warren essere ancora vivo, sebbene completamente privo della pelle. Egli è sopravvissuto grazie alla magia della sua nuova ragazza Amy Madison. I due, ritrovati dai militari, anch'essi avversi a Buffy e alle cacciatrici, si alleano con loro desiderosi di vendetta; riusciranno a rapire Willow Rosemberg e a torturarla ma, prima che possano ucciderla irrompe Buffy e i due sono dunque costretti alla fuga. Si scoprirà in seguito che i loro movimenti erano controllati da Twilight.

Più avanti sarà lo stesso Twilight a ordinare in prima persona ai due di bombardare la fortezza delle Cacciatrici con un missile caricato magicamente. L'unione dell'ingegno di Warren e dei poteri di Amy darà parecchio filo da torcere alla squadra di Buffy, che comunque uscirà anche da questa situazione.

A seguito del bombardamento il gruppo della cacciatrice fuggirà sull'Himalaia per cercare un modo di sopprimere i loro poteri e sfuggire agli inseguitori, che li rilevano attraverso la loro magia. Warren tenterà di localizzarli tramite svariati mezzi tecnologici ma fallirà e sarà per tanto Amy a rintracciarli usando la sua magia; la coppia si affiancherà dunque a Twilight nella battaglia che volge a loro vantaggio portando alla cattura delle Cacciatrici temporaneamente private dei loro poteri.

Successivamente lui e Amy si redimeranno dopo aver capito di essere stati solo sfruttati da Twilight ed indirizzeranno la neo-potenziata Buffy verso la base dell'ex-capo per liberare Andrew, Giles e Faith dalle sue grinfie. Quando il nemico si rivelerà essere Angel e ascenderà con Buffy ad una dimensione superiore rendendo l'attuale sacrificabile, Warren e Amy combatteranno al fianco delle cacciatrici per difendere il proprio mondo dai demoni transdimensionali che lo invaderanno. Terminata la battaglia con la distruzione del Seme delle Meraviglie e la scomparsa di tutta la magia del mondo, Amy si ritrova spogliata dei propri poteri come ogni altra strega e Warren muore a causa della dissoluzione dell'incantesimo che gli faceva da pelle.

Ethan RayneModifica

Ethan viene dapprima introdotto nell'episodio Halloween come proprietario, apparentemente per bene, di un negozio di costumi. Il suo culto del caos serve spesso come una comoda giustificazione di qualsiasi intreccio nella trama per gli eventi soprannaturali: nell'essere un subappaltatore magico che fa affari con demoni, vampiri ed esseri semi-umani Ethan ha guadagnato un'ottima reputazione, soprattutto quando effettua magie senza una ricompensa finanziaria, ma semplicemente per il divertimento di creare il caos.

Aprendo un piccolo negozio di costume nella zona commerciale di Sunnydale intorno all'ottobre 1997, Ethan getta una maledizione sui suoi costumi in nome del dio romano Giano, di modo che chi li indossa si trasformi in ciò in cui è vestito: Xander Harris diviene un soldato, Buffy una gentile damina del diciottesimo secolo e Willow un fantasma. Scoperto che Ethan è il responsabile, Giles descrive l'incantesimo come "malato, brutale e che nuoce all'innocenza" e picchia duramente Ethan finché questi non annulla la magia.

È riapparso nell'ottava stagione a fumetti di Buffy nell'arco narrativo The Long Way Home. Nell'episodio della terza stagione I dolci della banda il vampiro Mr. Trick, agli ordini del sindaco Richard Wilkins, si avvale dei servigi di Ethan quando ha bisogno di distrarre la popolazione adulta di Sunnydale durante la cerimonia di tributo per il demon Lurconis. Ethan mette in giro caramelle, distribuite agli adulti attraverso gli allievi della Sunnydale High School, che fanno in modo che coloro che le mangino si comportino come adolescenti, lasciando molte zone della città nella'anarchia, compreso l'ospedale da dove il tributo (composti di neonati) deve essere preso. La Scooby Gang e Giles (in piena ribellione giovanilistica) scoprono ogni cosa e bloccano Mr. Trick ed Ethan (che sostiene di non sapere la vera natura del tributo), ma entrambi riescono a fuggire.

Nella quarta stagione Ethan ritorna a Sunnydale nell'episodio Un uomo nuovo: incontratosi con Giles, vanno assieme a bere qualcosa come ai vecchi tempi ed Ethan lo avverte che l'iniziativa sta alterando l'equilibrio dei mondi portando ogni cosa "in un inferno di lotta." Giles non sembra prendere seriamente l'avvertimento, dal momento che grazie a Buffy è in qualche modo a conoscenza -o così crede- delle mosse dell'Iniziativa. Dopo avere speso la notte tra vecchi ricordi e birre con Ethan, Giles si sveglia la mattina dopo sotto forma di un demone Fyarl: dopoché l'incantesimo è rotto Ethan è arrestato dall'Iniziativa stessa che apparentemente lo pone sotto custodia militare nell'attesa di chiarire la sua posizione, prima di mandarlo a riabilitarsi in Nevada.

Nell'episodio The Long Way Home, Part Three Ethan riappare per la prima volta dopo parecchi anni, ed è la guida per Buffy nel mondo onirico in cui si trova, le offre criptici messaggi e le mostra alcuni dei suoi più simbolici sogni, oltre ad aiutarla a trovare un frammento del mondo onirico di Amy per trovare una memoria da usare contro di lei.

Nell'episodio The Long Way Home, Part Four Buffy, intrufolatasi in un'installazione militare a due miglia a sud di Sunnydale, cerca di far evadere Ethan, ma lo trova morto, dopoché qualcuno gli ha sparato, probabilmente il Generale Voll. L'aver aiutato Buffy prima della sua morte, rende anche Ethan uno dei molti esempi del tema forte della serie, la redenzione.

Jonathan LevinsonModifica

Jonathan Levinson è interpretato da Danny Strong. Il personaggio di Jonathan viene introdotto nella seconda stagione come una comparsa, ma nel corso della serie acquista progressivamente importanza. Jonathan frequenta il liceo di Sunnydale, è un ragazzo timido, impacciato, escluso e deriso da tutti, soprattutto per la sua bassa statura. Ha una cotta per Buffy ed è alla disperata ricerca di amici. Spesso viene preso in ostaggio o rischia di essere ucciso da mostri. Si classifica come personaggio ricorrente nella puntata della terza stagione "poteri metafisici", quando, disperato per la propria emarginazione sociale, sale sulla torre del liceo con un fucile di precisione con l'intento di uccidersi. Buffy lo vede, e, credendo che Jonathan stia cercando di commettere un omicidio di massa, entra precipitosamente nella torre, ma, una volta chiariti i propositi suicidi del ragazzo, lo convince a darle il fucile, salvandogli la vita. Jonathan va in terapia intensiva e torna al liceo per il ballo scolastico, durante il quale esprime la sua riconoscenza a Buffy consegnandole il premio di "Difensore di classe" a nome dei ragazzi della scuola.

Nella quarta stagione c'è un'intera puntata dedicata a Jonathan, "Superstar". Jonathan si interessa di magia e decide di risolvere i suoi problemi in fatto di relazioni sociali con un rituale magico che modifica la memoria di tutti, facendo credere di essere una celebrità: Jonathan diventa un cantante, un regista, uno scrittore, un modello, un laureato in medicina e un autorevole ufficiale dell'esercito, attirandosi moltissimi fan e l'amicizia della Scooby gang. Tuttavia Jonathan non utilizza la sua fama per fini malvagi, anzi, aiuta Buffy a combattere i demoni e i vampiri. Ma l'incantesimo ha un risvolto negativo, infatti crea un demone che inizia ad aggredire delle persone. Jonathan e Buffy si mettono alla ricerca del demone, che attacca e mette in difficoltà Buffy. Jonathan uccide il demone, accettando di perdere la propria popolarità pur di salvare Buffy. Infatti, una volta morto il demone, l'incantesimo svanisce e Jonathan torna ad essere un emarginato.

Jonathan ricompare solo nella sesta stagione, dove fa amicizia con Andrew Wells e Warren Meers. I tre amici, frustati dalla loro emarginazione, decidono di formare un trio e di conquistare Sunnydale, per procacciarsi potere, denaro e compagnia femminile senza fatica. Jonathan, pur volendo ottenere fama e divertimento facilmente, rimane fondamentalmente una brava persona e non vuole fare del male a nessuno. Nel corso della stagione Warren, Andrew e Jonathan procurano notevoli grattacapi agli Scoobies. Ma l'avventura goliardica dei tre aspiranti supercattivi si trasforma in tragedia con la morte di Katrina: Warren arriva al culmine della sua spietatezza e Andrew ne diviene acriticamente succube, benché scosso dall'uccisione della ragazza. Jonathan, invece, non viene a patti con la sua coscienza, si sente in colpa per la morte di Katrina e rimane sconvolto dalla malvagità dei suoi due colleghi. Dato che Jonathan è riluttante ad eseguire i piani malvagi del trio, Warren ed Andrew progettano segretamente di abbandonarlo al momento opportuno. In realtà Warren, ormai attaccato solo ai suoi interessi, vuole tradire entrambi i suoi compagni, approfittando della fiducia cieca di Andrew. I tre vengono sorpresi da Buffy mentre Warren sta rapinando un furgone pieno di soldi di una banca. Warren, che ha praticato un incantesimo sul suo corpo con due sfere magiche, riesce a combattere un corpo a corpo con Buffy e a metterla in difficoltà. A questo punto Jonathan rompe gli indugi e salva Buffy dicendole di distruggere la sfere magiche di Warren. Quest'ultimo, sconfitto con la perdita dei suoi poteri, fugge a bordo di un jetpack che aveva portato con sé. Andrew cerca di fare lo stesso, ma sbatte contro un tetto e sviene. Andrew e Jonathan vengono denunciati da Buffy e arrestati dalla polizia. In prigione Jonathan si sfoga con Andrew per il tradimento che i suoi due colleghi hanno progettato alle sue spalle. I due litigano, ma vengono interrotti da Anya che li libera dalla prigione e spiega che Willow, dopo aver ucciso Warren, vuole uccidere anche Jonathan ed Andrew. La Scooby Gang salva i due dalla furia di Willow; una volta in salvo, Andrew e Jonathan scappano in Messico.

In Messico Andrew e Jonathan sono tormentati da orribili visioni sui piani del Primo. Jonathan, volendo redimersi dagli errori commessi in passato e diventare amico di Buffy, convince Andrew a tornare a Sunnydale per avvertire Buffy del pericolo che corre. Prima, però, i due devono procurarsi delle prove e, recatisi nel liceo di Sunnydale, riportano alla luce il sigillo nascosto nella scuola. Ma il Primo, che per aprire il sigillo ha bisogno di sangue, assume le sembianze di Warren e convince Andrew a uccidere Jonathan. Jonathan muore pugnalato dal suo migliore amico.

Personaggi di AngelModifica

Charles GunnModifica

Charles Gunn è interpretato da J. August Richards. È un cacciatore di demoni e di vampiri ossessionato dalla sua missione che in seguito diviene collaboratore del protagonista e membro della Angel Investigations. Appare nella prima stagione nell'episodio Zona di Guerra e diventa uno dei personaggi fissi della serie dalla seconda stagione in poi. Gunn nacquea a Badlands, un quartiere di Los Angeles che la polizia è solita trascurare ed abitato da una quantità impressionante di vampiri e demoni. Ragazzo di strada di origini povere, Gunn verrà addestrato da sua nonna a combattere i vampiri, assieme a sua sorella Alonna. A diciassette anni Gunn diventa il leader di una banda di combattenti anti-vampiri reclutati nel quartiere ed agisce come una sorta di Robin Hood urbano, tenendo al sicuro dai demoni e dalle creature soprannaturali le persone residenti nel suo stesso quartiere. Il ragazzo si serve di tecniche di guerriglia al fine di uccidere i vampiri ed è solito considerare la sua missione più importante della sua stessa vita. Gunn incontra Angel durante una ronda notturna e, sebbene inizialmente lo scambi per mal intenzionato finisce poi a convincersi della sua buona fede e stringe con lui un'alleanza. Durante una delle sue battaglie perde la tanto amata sorella Alonna a causa del morso di un vampiro: ella diventa infatti una creatura della notte ed il giovane Charles è costretto ad ucciderla con le sue mani. Decisione che gli peserà in eterno sulla coscienza. A seguito dell'episodio egli si unisce ad Angel entrando a far parte effettivamente della Angel Investigations. Comprendendo di non poter fare tutto da solo, Gunn svilupperà un grande rispetto ed un profondo affetto per i compagni di battaglia, che comincerà a vedere come una sorta di nuova famiglia. Dopo essere andato a Pylea assieme al team ed aver fatto ritorno, troverà centinaia di demoni massacrati anche se benigni e capirà che i responsabili sono la sua vecchia gang, guidata da un uomo di nome Gio, a seguito di un confronto con l'amico di un tempo Gunn capirà che ora la sua lealtà è per il vampiro con l'anima e deciderà di lasciare la sua gang in seguito alla morte di Gio con la promessa che se uccideranno ancora senza troppe remore tornerà a fargliela pagare. Tornato dai compagni Gunn si rende conto di avere la vita che ha sempre sognato: ha amici, rispetto, una missione da svolgere e trova perfino l'amore in Fred. La ragazza diviene la persona più importante della vita di Gunn, ma i loro rapporti degenerano quando nell'episodio Supersimmetria il ragazzo uccide il professor Seidel (responsabile di aver mandato Fred a Pylea tra anni prima per invidia) per impedire alla ragazza di farlo con le sue mani e dunque diventare un'assassina. Mentre gli altri colleghi di avventura lo chiamino per cognome, Gunn, l'unica a chiamarlo regolarmente Charles è appunto Fred. Nonostante i due concludano la loro relazione rimangono buoni amici e Gunn avrà in seguito svariati flirt, fra cui quello con la mutante elettrocinetica Gwen Raiden. A seguito dell'unione tra la Angel Investigations e la sede di Los Angeles della Wolfram & Hart, Gunn si fa impiantare le leggi di tutto il mondo nel cervello dai dottori mistici dello studio legale, diventandone uno dei migliori avvocati. Gunn accetta male la morte di Fred, causata in parte da lui stesso, per aver fatto entrare alla Wolfram&Hart un sarcofago contenente un demone millenario (Illyria) che si impossessa in seguito presto del corpo della giovane, eliminando ogni traccia di lei, tranne che qualche ricordo. A seguito di ciò Gunn prenderà il posto di Lindsey McDonald, intrappolato in una dimensione demoniaca, al fine di comprendere i piani dei Soci Anziani e, soccorso dai suoi compagni si unirà alla battaglia contro i membri del Circolo della Spina Nera, uccidendo la senatrice Brucker.

Lilah MorganModifica

Lilah Morgan è interpretato da Stephanie Romanov. Viene introdotta per la prima volta nell'episodio Bracciale misterioso, per poi comparire regolarmente nelle prime due stagioni della serie. In seguito alla partenza di Lindsey McDonald da Los Angeles, Lilah diviene un'esponente principale della Wolfram & Hart, e compare spesso nella terza e quarta stagione. Lilah è la guest-star più ricorrente della serie, apparendo per 35 episodi in totale. Lilah è un avvocato che lavora per il malvagio studio legale Wolfram & Hart. Nella sua prima apparizione tenta, invano, di convincere Angel a lavorare per i suoi datori di lavoro. In seguito s'impegna nei tentativi di uccidere il vampiro: tra i tanti, collabora al piano che coinvolge la Cacciatrice rinnegata Faith. Spesso, Lilah ed il collega avvocato, Lindsey McDonald, si contendono i favori dei loro superiori. Quando Darla e Drusilla massacrano tutti gli avvocati del Reparto Progetti Speciati della Wolfram & Hart decidono di risparmiare solo Lilah e Lindsey per avere un contatto all'interno dello studio legale. Essendo gli unici due superstiti del reparto la loro rivalità cresce a dismisura anche a seguito del loro "incarico congiunto" come vice presidenti del Reparto Progetti Speciali; il quale è temporaneo e si sarebbe risolto con la promozione di uno dei due e l'uccisione dell'altro. In questo frangente Lilah tenta diverse volte e con diverse armi di ingannare Lindsey per liberarsene e sopravvivere. Tuttavia quando la promozione viene offerta a Lindsey questi la rifiuta in favore di Lilah ed abbandona Los Angeles per iniziare una nuova vita salvando il posto e la vita della donna. Durante la terza stagione Lilah continua a lavorare ai suoi piani per far soffrire Angel rivelando di non poterlo uccidere poiché è necessario ai piani dei Soci Anziani. Fra i tanti, tortura Cordelia inviandole delle visioni fittizie che mettono in pericolo la sua vita e spingono Angel ad assecondare i suoi piani liberando il mezzodemone Billy da una prigione infernale. Dopo averlo consegnato alla donna tuttavia, Angel distrugge il mezzo di Lilah per torturare Cordelia e le intima di non usare mai più la ragazza per arrivare a lui. Nell'episodio Billy, Lilah diventa a sua volta vittima del giovane cliente dello studio. Come si scoprirà Billy è un mezzodemone misogino in grado di risvegliare i peggiori istinti di un uomo nei confronti di una donna. Dopo aver toccato Gavin Park, giovane avvocato del reparto di Lilah, questi l'attacca violentemente. Lilah si rifugia in casa propria per restare da sola e si rifiuta di aiutare Angel quando questi cerca di usare gli eventi per estrapolarle informazioni al fine di liberarsi di Billy. Più tardi anche Cordelia fa un tentativo e Lilah si rifiuta ancora dicendo di essere diversa da Lindsey. Cordelia in risposta la chiama "viscida puttana". La risposta di Lilah sarà "Allora mi conosci." Cordelia le risponde a sua volta che una viscida puttana non lascerebbe correre ciò che le è stato fatto da Billy e la convince a collaborare. Infine sarà lei stessa ad uccidere il ragazzo salvando Angel e Cordelia. Intanto un nuovo boss viene assegnato al reparto, Linwood Murrow, con il quale progettano di rapire e studiare il figlio neonato di Angel: Connor. Alla fine della stagione Lilah inizia a copulare con Wesley Wyndam-Pryce dopo il suo allontanamento dalla Angel Investigations. Cerca anche di convincerlo ad entrare nello staff della Wolfram & Hart, ma egli si rifiuta. Nella quarta stagione Lilah è sul punto di essere licenziata ed uccisa dal suo capo ma riesce con un'abile mossa a far sì che sia lui ad essere decapitato e ne prende il posto come Presidente del Reparto Progetti Speciali. Intanto la sua relazione con Wesley continua a svilupparsi e i due arrivano quasi ad ammettere, a modo loro, di iniziare a provare qualcosa l'uno per l'altra. Quando La Bestia attacca e distrugge la sede di Los Angeles della Wolfram & Hart uccidendo tutti gli impiegati, Lilah è l'unica che riesce a salvarsi grazie all'intervento di Connor, che resta bloccato sotto delle macerie, e di Wesley. È qui che inizia a rivelare un po' di umanità dicendo a Wesley della presenza di Connor all'interno dell'edificio. Poco dopo s'introduce all'interno dell'Hyperion Hotel per liberare Angelus dalla sua gabbia ma viene fermata da Wesley che, grazie a lei, scopre delle informazioni sulla Bestia. Da questo punto in poi entra a far parte in qualche modo della squadra anche se nessuno ha fiducia in lei. Lilah sarà uccisa quasi subito dopo da Cordelia (sotto il controllo di Jasmine) ed Angelus ne approfitta per bere il suo sangue. Wesley crederà che sia stata uccisa da Angelus e, su consiglio di Connor, decide di decapitarla onde evitare che possa rinascere come vampira. Mentre tenta di farlo una sorta di Lilah fantasma inizia a parlare a Wesley lasciando intendere che fosse innamorata di lui, nonostante tutto. Wesley la decapita e la visione sparisce. Non è spiegato se la visione sia solo frutto dell'immaginazione di Wesley o si tratti di Lilah stessa. Alcuni fan sostengono che si possa trattare del Primo anche se non esisterebbe motivo per cui questi avrebbe dovuto farlo. Come già spiegato da Holland Manners, un contratto con la Wolfram & Hart non finisce neanche dopo la morte. Lilah quindi ritorna alla fine della stagione indossando, in ogni scena, un foulard attorno al collo che copre la cicatrice sul collo dovuta alla decapitazione. La donna offre ad Angel ed i suoi il controllo della sede di Los Angeles della Wolfram & Hart intanto ricostruita e pronta all'uso con tutte le sue risorse mistiche e legali. Durante un tour della nuova sede atto a convincere la Angel Investigations ad accettare l'offerta, Wesley tenta di bruciare il contratto di Lilah di modo da liberare la sua anima. Si scopre però che il contratto non può essere distrutto, tuttavia Lilah ringrazia Wesley per il tentativo dichiarando di esserne stata molto toccata.

Lindsey McDonaldModifica

Lindsey McDonald è interpretato da Christian Kane. Lindsey nacque a Dallas, Texas in una famiglia estremamente povera, ma crebbe a Norman, Oklahoma in una casa con un'unica stanza che condivideva coi genitori e i cinque fratelli, due dei quali morirono per gli stenti. Egli lavorò duro per riuscire a farsi un nome e divenire una persona importante di modo da non dover mai più soffrire la fame e la miseria. Dopo aver studiato alla University of California ottenendo la laurea all'indirizzo di legge, intraprenderà la carriera di avvocato presso lo studio demoniaco Wolfram & Hart, diventandone il membro maggiormente in vista. Lindsey inizialmente mostra tutta la sua devozione alla società, difendendo senza scrupoli criminali, vampiri e demoni; incontrerà Angel per la prima volta quando egli ucciderà un suo cliente: il vampiro Russel Winters, dopo che lo stesso Lindsey lo aveva dichiarato essere sotto la protezione del suo studio e perciò intoccabile. Da allora tenterà di uccidere il vampiro con l'anima in più occasioni, stringendo anche un'alleanza con la Cacciatrice rinnegata Faith. Tra l'avvocato ed Angel si accenderà una grande rivalità tuttavia, in un momento di debolezza derivatogli da una crisi di coscienza quando il suo studio progetta l'omicidio di un gruppo di bambini, chiede aiuto al rivale e riesce a sventare il programmato omicidio. A questo punto Lindsey decide di lasciare lo studio ma in seguito torna sui suoi passi quando Holland Manners gli offre una promozione. Lindsey sarà poi uno dei responsabili della resurrezione di Darla e, durante una battaglia con Angel, che cercava di impedire l'evento, perderà la mano destra, trovandosi obbligato ad usare una protesi. Tale evento provocherà ulteriore attrito tra lui ed Angel. Quando Darla e Drusilla massacrano tutti gli avvocati del Reparto Progetti Speciati della Wolfram & Hart decidono di risparmiare solo Lindsey e Lilah Morgan per avere un contatto all'interno dello studio legale. Essendo gli unici due superstiti del reparto la rivalità preesistente tra i due colleghi cresce a dismisura anche a seguito del loro "incarico congiunto" come vice presidenti del Reparto Progetti Speciali; il quale è temporaneo e si sarebbe risolto con la promozione di uno dei due e l'uccisione dell'altro. Lindsey diviene innamorato di Darla, risorta come umana, e mantiene tali sentimenti anche dopo che essa ritorna una vampira. Darla, accortasi dei suoi sentimenti senza ricambiarli, decide di servirsene per derubare di un oggetto magico i Soci Anziani ed in seguito fuggire da Los Angeles; ferendo profondamente l'uomo, soprattutto dopo aver scoperto che la vampira ha avuto una storia con il rivale Angel. In seguito sarà fornito di una nuova mano organica dai medici mistici della Wolfram & Hart e gli verrà offerta la promozione tanto attesa ma Lindsey, stanco del loro gioco, decide di licenziarsi e passa la promozione a Lilah, salvandole la vita. Successivamente lascia la città ed intraprende un cammino purificatore in cerca della sua anima. Lindsey torna a Los Angeles dopo tre anni, infuriato alla scoperta che il rivale ha preso possesso della sede della Wolfram & Hart della città su proposta dei Soci Anziani, ciò che lui aveva sempre desiderato ma non gli era mai stato offerto. Egli cospirerà contro il vampiro facendo ritornare corporeo Spike ed impersonando Doyle per trarre in inganno il vampiro biondo: Lindsey è infatti il responsabile dell'arrivo del vampiro in città, dato che durante il suo viaggio è capitato tra le rovine di Sunnydale ed ha recuperato il medaglione del Campione in cui era rinchiuso lo spirito del vampiro. Il suo scopo è rovinare Angel e vendicarsi dei Soci Anziani facendo diventare Spike un eroe, oscurando Angel e facendo sì che i Soci Anziani pensino di aver scelto il vampiro con l'anima sbagliato. In questo progetto lo aiuta Eve, emissaria dei Soci Anziani innamoratasi di lui. Cordelia, grazie alle sue visioni e alle informazioni di Spike, riesce però a smascherarlo. Lindsey riesce così a penetrare nella Wolfram & Hart per attivare un sistema di sicurezza che può distruggere Angel, qui ingaggia un nuovo scontro proprio col suo rivale servendosi di nuove abilità metafisiche apprese nel suo pellegrinaggio mistico, ma nonostante ciò ne esce sconfitto ed esiliato in una prigione infernale dai Soci Anziani dopo che Angel lo sconfigge e Wesley rimuove i tatuaggi che lo proteggevano dalla localizzazione dei tre demoni. Nella dimensione demoniaca Lindsey è costretto ogni giorno per l'eternità a vivere una vita perfetta come si è sempre sognato con tanto di moglie e figlio, unicamente per vederseli strappare via davanti agli occhi ogni sera da un demone che in seguito si ciba del suo cuore. Angel comprende che sono necessarie informazioni sui Soci Anziani per poterli contrastare ed Eve riferisce loro che nessuno più di Lindsey li conosce visto che li ha studiati per anni, così Gunn si offre di prendere il posto di Lindsey nella dimensione demoniaca per farlo tornare nella realtà ed ottenere da lui informazioni su come sconfiggerli. Gunn verrà tuttavia in seguito liberato dalla prigionia grazie a Illyria. Lindsey dà ad Angel e al suo gruppo le informazioni sui Soci Anziani, rivelando che il piano di questi ultimi è portare lentamente, ma inesorabilmente, Angel e la sua squadra ad abituarsi ad accettare il mondo così com'è, accontentandosi di renderlo meno marcio e non di volerlo cambiare radicalmente. Lindsey ed Eve passano così altro tempo insieme, felici di essersi ritrovati. Nel momento in cui la squadra di Angel decide di eliminare il Circolo della Spina Nera, Angel chiede il suo aiuto prospettandogli la possibilità, in caso di vittoria, di prendere il suo posto alla Wolfram & Hart a fine battaglia, dal momento che i Soci Anziani avranno bisogno di qualcuno ad occupare quel ruolo e preferisce che sia lui a prenderlo dal momento che è un nemico che conosce e che ha dimostrato di avere almeno un po' di umanità. Lindsey, a sorpresa, accetta l'offerta, estasiato. più che dalla possibilità di ottenere la poltrona tanto sospirata, dalla prospettiva di combattere la più grande battaglia che si sia mai vista da millenni e di non volere che solo Angel ne faccia parte. Il vampiro lo manda ad uccidere i membri del Circolo facenti parte del clan demoniaco Sahrvin assieme a Lorne, ma dà a quest'ultimo un ordine segreto. A fine compito, come da direttive di Angel, il demone empatico spara 3 proiettili in petto a Lindsey uccidendolo. L'uomo passa gli ultimi istanti di vita ad osservare disgustato il suo assassino dicendosi infuriato del fatto che Angel non si sia preso la briga di uccidere il suo rivale con le sue stesse mani.