David Patterson

scienziato statunitense
(Reindirizzamento da David Andrew Patterson)

David Andrew Patterson (Evergreen Park, 16 novembre 1947) è un informatico statunitense.

David Andrew Patterson

È uno dei pionieri dell'architettura RISC e della tecnologia RAID. È coautore di sette libri, inclusi due con John L. Hennessy,[1] molto utilizzati nello studio dell'informatica.[2][senza fonte]

Biografia

modifica

Origini e formazione

modifica

Dopo aver conseguito la laurea e il titolo di Ph.D. dalla University of California, Los Angeles nel 1977 divenne docente universitario di informatica.

Attività scientifica e accademica

modifica

In passato ha ricoperto la carica di presidente (chair) del Computer Science Department presso l'Università di Berkeley e della Computing Research Association, è stato eletto Presidente della Association for Computing Machinery (ACM) dal 2004 al 2006 e ha fatto parte dell'Information Technology Advisory Committee del presidente degli Stati Uniti dal 2003 al 2005. Il suo lavoro è stato riconosciuto attraverso numerosi premi ed onorificenze sia in campo scientifico che educativo dall'ACM e dall'IEEE, nonché con l'elezione alla National Academy of Engineering degli Stati Uniti. Nel 2005 ha condiviso con Hennessy il Japan's Computer & Communication Award ed è stato inserito nella Silicon Valley Engineering Hall of Fame. Nel 2006 è stato eletto alla American Academy of Arts and Sciences e alla National Academy of Science e ha ricevuto il Distinguished Service Award dalla Computing Research Association.

Attività correnti

modifica

Insegna Architettura dei calcolatori presso la University of California, Berkeley. Attualmente i suoi interessi di ricerca sono rivolti al progetto di innovativi microprocessori basati sull'utilizzo di DRAM Intelligenti.

  1. ^ (EN) David A. Patterson | EECS at UC Berkeley, su www2.eecs.berkeley.edu. URL consultato il 10 giugno 2024.
  2. ^ (EN) John Hennessy and David Patterson win the Frontiers of Knowledge Award in ICT, su EurekAlert!. URL consultato il 10 giugno 2024.

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
Controllo di autoritàVIAF (EN2527326 · ISNI (EN0000 0001 0854 6460 · LCCN (ENn88027295 · GND (DE114326452 · BNF (FRcb122436000 (data) · J9U (ENHE987007439863605171 · NDL (ENJA00452277 · CONOR.SI (SL22507363