Apri il menu principale

David Cannon (personaggio)

personaggio dei fumetti Marvel Comics
David Cannon
UniversoUniverso Marvel
Alter ego
  • David "Dave" Cannon
  • Human Top
  • Whirlwind
Autori
EditoreMarvel Comics
1ª app.dicembre 1963
1ª app. inTales to Astonish vol.1[1], n.50
Editore it.Editoriale Corno
app. it.agosto 1971
app. it. inL'Uomo Ragno n.34 (I serie)
Speciemutante
SessoMaschio
Poteri
  • Capacità di roteare ad elevatissima velocità
  • Capacità di creare piccoli tornado
  • Velocità, riflessi ed equilibrio eccellenti

David "Dave" Cannon, più conosciuto in passato come Trottola Umana (in inglese Human Top) e successivamente come Whirlwind, è un personaggio dei fumetti pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione come Trottola umana avviene in Tales to Astonish (Vol. 1[1]) n. 50 (dicembre 1963), creato da Stan Lee (testi) e Jack Kirby (matite), mentre la prima apparizione come Whirlwind avviene in The Avengers (Vol. 1[1]) n. 46 (novembre 1967), creato da Roy Thomas (testi) e John Buscema (disegni).

BiografiaModifica

Gli iniziModifica

Nato a Kansas City, David Cannon scoprì in tenera età di potersi muovere a grande velocità, decise di sfruttare questa capacità per diventare un ladro di gioielli, carriera che lo portò a scontrarsi con Giant-Man e Wasp[2]. Dopo ripetute sconfitte, Cannon ridisegnò il proprio costume e adottò l'identità di Charles Matthew, autista personale di Janet van Dyne, al fine di introdursi nella base dei Vendicatori dai quali venne sconfitto[3].

Gioco di squadraModifica

In seguito, Turbine entra nel gruppo noto come Signori del Male, affrontando i Vendicatori in più occasioni[4], e lavora alle dipendenze del Teschio Rosso[5]. Nella sua identità di Charles Matthew, approfittando della scomparsa di Pym, tenta di circuire Wasp[6] ma viene licenziato quando Janet scopre che le sottraeva del denaro[7]; in seguito, un redivivo Hank scopre che Charles e Turbine sono la stessa persona compromettendo per sempre l'uso di questo alter ego[8]. Successivamente, David entra nella Legione Letale guidata dal Conte Nefaria[9] e viene nuovamente sconfitto dai Vendicatori, lo stesso accade al fianco dei Signori del Male[10]; dopo aver ottenuto una nuova armatura dal Riparatore, collabora con Trapster contro Capitan America[11] e con lo Squalo Tigre contro i Vendicatori della Costa Ovest[12]. Turbine mostra ancora i segni di un'ossessione per Wasp, tanto da costringere delle prostitute a vestirsi come lei per poi aggredirle[13]. In seguito ad un diverbio si scontra con il collega Trapster e subisce una lesione alla colonna vertebrale[14], dopo un completo recupero è costretto a entrare nei Thunderbolts[15]. In seguito, lascia il team e tenta di estorcere denaro al nuovo direttore del progetto, Norman Osborn, dal quale è brutalmente picchiato e costretto a lavorare per lui[16]; il criminale Zodiaco userà questa sua posizione per fargli spiare l'ex folletto verde[17].

Apparizioni recentiModifica

Alla morte di Wasp, Turbine attacca Hank Pym, incolpandolo della morte di Janet e di averne rubato l'identità, è sconfitto dal giovane Striker, la cui madre aveva architettato tutto per fare pubblicità al figlio[18]. Successivamente, David è reclutato dal Mandarino e da Zeke Stane per combattere Iron Man[19], tenta poi un nuovo attacco all'uomo di ferro a fianco di Spymaster e Blizzard[20].

Poteri e abilitàModifica

Turbine ha il potere mutante di ruotare il proprio corpo attorno al suo asse longitudinale a velocità elevate, senza compromettere la sua capacità di vedere, di parlare o interagire con l'ambiente circostante, in modo da diventare appunto una sorta di trottola umana in grado di spostarsi molto velocemente e di arrecare ingenti danni grazie alla velocità di rotazione. Ha un'agilità, riflessi, coordinazione ed equilibrio molto sviluppati; volendo può inoltre creare piccoli tornado grazie alla sua rotazione.

Traduzione del nome in italianoModifica

In italiano il personaggio è presentato con il nome inglese, che risulta dall'unione delle due parole "Whirl" (vortice, turbine) e "Wind" (vento). Negli anni settanta l'Editoriale Corno nelle prime edizioni in italiano de Il mitico Thor scelse di ribattezzare il personaggio in diversi modi: "Ciclone", "Ciclone Umano" e "Turbine". Anche Panini Comics ha utilizzato alternativamente "Whirlwind" e "Turbine".

Altri mediaModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.
  2. ^ Tales to Astonish vol.1 n.50-51; edizione italiana: L'Uomo Ragno Ed. Corno n.34-35
  3. ^ The Avengers vol.1 n.46; edizione italiana: Marvel Collection n.10
  4. ^ The Avengers vol.1 n.54/83; edizione italiana: Marvel Collection n.11/23
  5. ^ Captain America vol.1 n.130; edizione italiana: Capitan America Ed. Corno n.46
  6. ^ Marvel Feature n.5-6; edizione italiana: L'Uomo Ragno Ed. Corno n.93-96
  7. ^ Marvel Feature n.9; edizione italiana: L'Uomo Ragno Ed. Corno n.104-105
  8. ^ The Avengers vol.1 n.139; edizione italiana: Thor & i Vendicatori Ed. Corno n.165
  9. ^ The Avengers vol.1 n.164-166; edizione italiana: Marvel Gold n.17
  10. ^ The Avengers vol.1 n.222; edizione italiana: Capitan America & i Vendicatori n.11-12
  11. ^ Captain America vol.1 n.324; edizione italiana: Capitan America & i Vendicatori n.62
  12. ^ West Coast Avengers vol.2 n.164-166; edizione italiana: Star Magazine Oro n.05
  13. ^ The Avengers vol.3 n.71; edizione italiana: Thor & i Vendicatori n.64
  14. ^ Daughters of the Dragon n.03; edizione italiana 100% Marvel n. 46
  15. ^ Thunderbolts vol.1 n.104; edizione italiana Marvel Monster Edition n.9
  16. ^ Thunderbolts: Reason in Madness; edizione italiana Spider-Man n.499
  17. ^ Dark Reign: Zodiac n.1-3; edizione italiana Marvel Monster Edition n.14
  18. ^ Avengers Academy n.5; edizione italiana: Marvel Icons n.1
  19. ^ The Invincible Iron Man n.513; edizione italiana: Iron Man & i Vendicatori n.54
  20. ^ Infinity: Heist n.1; edizione italiana: Marvel Miniserie n.146
  Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics