David Grace

giocatore di snooker inglese

David Grace (Leeds, 5 maggio 1985) è un giocatore di snooker inglese. [1]

David Grace
David Grace PHC 2012-2.jpg
David Grace nel 2012
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Biliardo Cue sports pictogram.svg
Specialità Snooker
Carriera
Carriera professionistica
Stagioni 2008-2009, 2011-2018, 2019-
Soprannome Amazing
Ranking 69° (23 settembre 2020)
Miglior Ranking 43° (Agosto 2017)
Risultati nei tornei della Tripla Corona
UK Championship SF (2015)
Masters -
Campionato mondiale 1T (2017)
Titoli Ranking 0 (Miglior risultato: Semifinale)
UK Championship 2015
Titoli Non-Ranking 0 (Miglior risultato: Secondo turno)
Haining Open 2016
Century break 57
Miglior break 139 (1)
PTC 3 2011-2012
Maggior vincita £30000
UK Championship 2015
Statistiche aggiornate al 1º ottobre 2020

CarrieraModifica

David Grace ha una grande carriera giovanile, nella quale vince l'English Amateur Championship nel 2005 e nel 2008.[2][3] Riesce anche a portare a casa lo European Snooker Championship nello stesso anno, battendo in finale Craig Steadman, ottenendo una carta da professionista per la stagione 2008-2009.

Il suo esordio nel Main Tour non è da ricordare, infatti l'inglese non prende parte a nessun torneo eccetto l'evento di qualificazione al Masters, dove esce al primo turno. Nel 2009 ottiene l'argento ai Giochi mondiali, dopo essere stato sconfitto da Nigel Bond nella finale del torneo.[4]

Stagione 2015-2016Modifica

Grace torna professionista nel 2011, ma il suo risultato più importante lo ottiene allo UK Championship 2015, in cui raggiunge a sorpresa le semifinali. Dopo essere partito da testa di serie numero 80, l'inglese si fa largo battendo al primo turno Andrew Higginson per 6-1, poi elimina Robert Milkins 6-2, vince contro Jack Lisowski per 6-4, contro il campione del mondo 2002 Peter Ebdon con il punteggio di 6-2 e batte anche Martin Gould ai quarti, per 6-5 al frame decisivo.[5] In semifinale incontra Liang Wenbó e viene sconfitto per 6-4, dopo essere stato avanti 4-2.[6] Successivamente, Grace viene invitato al World Grand Prix, dopo aver accumulato £41.250 fino a quel momento, ma esce al primo turno contro Mark Allen.[7]

Stagione 2016-2017Modifica

Nella stagione 2016-2017 Grace arriva per due volte ai quarti (Paul Hunter Classic e Shoot-Out).[8] Al termine dell'annata si qualifica per la prima volta in carriera al Campionato mondiale, battendo nei turni preliminari Thor Chuan Leong, Mark Joyce e Sunny Akani.[9] Il suo cammino termina subito al primo turno, in cui viene eliminato da Kyren Wilson per 10-6.[10][11]

2017-2019Modifica

Esce dal Main Tour al termine della stagione 2017-2018, non riuscendo a risalirci tramite gli eventi Q School.[12] Nel 2018 riesce a vincere due tornei del Challenge Tour, posizionandosi al 2º posto nella classifica finale, dietro a Brandon Sargeant, ritornando così tra i 128 professionisti per le stagioni 2019-2020 e 2020-2021.[13][14][15] Nel frattempo da dilettante partecipa al Gibraltar Open, arrivando addirittura agli ottavi, dopo aver battuto anche Peter Ebdon ai trentaduesimi.[16]

Stagione 2019-2020Modifica

Nel suo ritorno nello snooker professionistico, Grace prende parte a molti eventi, conquistando i quarti al Gibraltar Open come miglior risultato; qui viene eliminato da Mark Williams per 4-1.[17]

Ranking[18]Modifica

Stagione Ranking iniziale Ranking finale
2008-2009 Non classificato 93
2011-2012 Non classificato 80
2012-2013 Non classificato 88
2013-2014 87 87
2014-2015 Non classificato 111
2015-2016 85 60
2016-2017 60 44
2017-2018 44 71
2019-2020 Non classificato 69
2020-2021 69

Miglior Break: 139Modifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) CueTracker - Career Total Statistics For David Grace - Professional Results - Snooker Results & Statistics, su cuetracker.net. URL consultato il 27 aprile 2020.
  2. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2005 English Amateur Championship - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 27 aprile 2020.
  3. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2008 English Amateur Championship - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 27 aprile 2020.
  4. ^ (EN) World Games 2009, su global-snooker.com. URL consultato il 27 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 9 giugno 2012).
  5. ^ (EN) David Grace ousts Peter Ebdon in York to earn life-changing windfall, su Eurosport UK, 2 dicembre 2015. URL consultato il 27 aprile 2020.
  6. ^ (EN) Dramatic finish puts Liang into UK final, in BBC Sport, 5 dicembre 2015. URL consultato il 27 aprile 2020.
  7. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - David Grace - Season 2015-2016 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 27 aprile 2020.
  8. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - David Grace - Season 2016-2017 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 27 aprile 2020.
  9. ^ (EN) VAVEL.com, Judgement Day: Who made the World Championships and who missed out?, su VAVEL, 12 aprile 2017. URL consultato il 27 aprile 2020.
  10. ^ (EN) Warrior Too Strong For Grace, su World Snooker, 16 aprile 2017. URL consultato il 27 aprile 2020.
  11. ^ (EN) Results (World Championship 2017) - snooker.org, su snooker.org. URL consultato il 27 aprile 2020.
  12. ^ (EN) Grace Remains On Course For Tour Return, su World Snooker, 22 maggio 2018. URL consultato il 27 aprile 2020.
  13. ^ (EN) Grace Beats Mann In Challenge Final, su World Snooker, 10 luglio 2018. URL consultato il 27 aprile 2020.
  14. ^ (EN) Grace Rises To The Challenge, su World Snooker, 5 ottobre 2018. URL consultato il 27 aprile 2020.
  15. ^ (EN) Challenge Tour Rankings, su World Snooker. URL consultato il 27 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 23 aprile 2020).
  16. ^ (EN) Betway Gibraltar Open (2019) - snooker.org, su snooker.org. URL consultato il 27 aprile 2020.
  17. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - David Grace - Season 2019-2020 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 27 aprile 2020.
  18. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Ranking History For David Grace - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 27 aprile 2020.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica