Apri il menu principale
David Nielsen
David Nielsen Bogforum Forum Copenhagen.JPG
Nazionalità Danimarca Danimarca
Altezza 183 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Squadra Aarhus
Ritirato 2011 - giocatore
Carriera
Giovanili
1982-1992 Skagen
1992-1993 Frederikshavn
Squadre di club1
1993-1996 Odense 9 (2)
1996 Lyngby 13 (10)
1996-1997 Fortuna Düsseldorf 13 (1)
1997-2001 Copenaghen 108 (36)
2000-2001 Grimsby Town 17 (5)
2001-2002 Wimbledon FC 23 (4)
2001-2002 Norwich City 5 (5)
2002-2003 Norwich City 53 (9)
2003-2005 Aalborg 40 (17)
2005-2006 Midtjylland 10 (2)
2006-2007 Start 21 (7)
2007-2008 Odense 14 (3)
2008 Strømsgodset 23 (9)
2009-2010 Brann 33 (4)
2011 Fyllingen ? (?)
Nazionale
1992 Danimarca Danimarca U-16 3 (3)
1991-1992 Danimarca Danimarca U-17 22 (13)
1993-1995 Danimarca Danimarca U-19 18 (14)
1996-1997 Danimarca Danimarca U-21 4 (3)
Carriera da allenatore
2011-2013Nest-Sotra
2014-2015Strømsgodset
2015-2017Lyngby
2017-Aarhus
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 17 giugno 2015

David Jean Nielsen (Skagen, 1º dicembre 1976) è un ex calciatore danese, di ruolo attaccante.

Indice

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Ha iniziato a giocare a livello giovanile nello Skagen I.K. e, successivamente, nel Frederikshavn.

Nel maggio 1993, a sedici anni, è passato all'Odense.

È stato prestato al Lyngby a gennaio 1996, con cui ha segnato 10 reti in 13 apparizioni. Quando il contratto con l'Odense è scaduto, nell'estate dello stesso anno, si è trasferito in Germania, al Fortuna Düsseldorf. Non ha però avuto successo in questa avventura e, un anno e mezzo dopo, è tornato in patria per giocare con il Copenaghen, in cambio di seicentomila marchi.[senza fonte] Ha giocato tre anni e mezzo al Copenaghen, con la vittoria in Coppa di Danimarca nel 1997, diventato il miglior marcatore della squadra nel 1998, 1999 e 2000; inoltre, nel 1999 è stato eletto "Calciatore dell'anno del Copenaghen".[senza fonte]

È stato prestato al Grimsby Town, nella First Division, ad ottobre 2000. Il club, prima del suo arrivo, ha avuto diversi problemi in attacco. Dopo la scadenza del prestito, a marzo 2001, è passato al Wimbledon, a parametro zero. A dicembre dello stesso anno è stato prestato al Norwich City, squadra con la quale ha segnato 5 reti in altrettante gare. Queste prestazioni hanno spinto l'allora manager, Nigel Worthington, ad acquistarne il cartellino per poco più di 200.000 sterline.[senza fonte] Nel maggio 2002, sempre col Norwich City, ha raggiunto la finale dei play-off della First Division. Comunque, non è riuscito a mantenere la media reti del periodo in prestito ed ha chiesto di tornare in Danimarca ad agosto 2003.

Ha quindi firmato per l'Aalborg, con cui è tornato a segnare con regolarità.

Nel 2005 ha firmato per i rivali del Midtjylland, che lo hanno acquistato per sostituire l'egiziano Mohamed Zidan. A maggio 2006 è stato lasciato partire dal Midtjylland e ha così potuto firmare per lo Start. In Norvegia ha segnato 7 reti in 21 partite.

Il 20 luglio 2007 ha firmato un contratto triennale con l'Odense. Il 26 febbraio 2008, è stato ceduto in prestito allo Strømsgodset, per il resto dell'anno.

A gennaio 2009 è stato ceduto a titolo definitivo al Brann, nell'operazione che ha portato Njougu Demba Nyren all'Odense.[1] Ha esordito, con la nuova squadra, il 16 marzo, nella sconfitta per tre a uno contro il Sandefjord.[2]

Il 4 febbraio 2011 ha firmato per il Fyllingen.[3]

NazionaleModifica

Nielsen ha giocato, tra il 1996 e il 1997, 8 partite per la Danimarca Under-21, mettendo a segno 3 reti.

AllenatoreModifica

Nel 2011, è diventato allenatore del Nest-Sotra. Nel campionato 2013, ha guidato la squadra alla promozione in 1. divisjon. Il 9 ottobre 2013, ha comunicato alla società la sua volontà di lasciare il club al termine della stagione.[4] Il 13 novembre successivo, entrò nello staff tecnico di Ronny Deila allo Strømsgodset.[5]

Il 7 giugno 2014, venne nominato temporaneamente nuovo allenatore dello Strømsgodset, a causa del passaggio di Deila al Celtic.[6] Come rivelato da Jostein Flo, dirigente del club, la soluzione sarebbe potuta diventare anche definitiva.[6] Ciò venne confermato il 6 agosto dello stesso anno, quando lo Strømsgodset annunciò che Nielsen aveva firmato un contratto valido per i successivi tre anni e mezzo.[7]

Il 27 maggio 2015 rassegnò le proprie dimissioni da allenatore dello Strømsgodset.[8] Il 17 giugno venne ingaggiato dal Lyngby.[9]

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica
Copenaghen: 1997

IndividualeModifica

  • Calciatore dell'anno del Copenaghen: 1
1999

NoteModifica

  1. ^ (DA) OB køber Demba-Nyrén, ob.dk. URL consultato il 19 giugno 2009.
  2. ^ (NO) Sandefjord Fotball - Brann 3 - 1, brann.no. URL consultato il 19 giugno 2009 (archiviato dall'url originale il 31 gennaio 2009).
  3. ^ (NO) David Nielsen til Fyllingen, bt.no. URL consultato il 29 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 6 febbraio 2011).
  4. ^ (NO) Ferdig i Nest-Sotra, aftenposten.no. URL consultato il 9 ottobre 2013.
  5. ^ (NO) Klar for Strømsgodset, godset.no. URL consultato il 13 novembre 2013 (archiviato dall'url originale il 13 novembre 2013).
  6. ^ a b (NO) David Nielsen leder Godset mandag, godset.no. URL consultato il 7 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 16 marzo 2016).
  7. ^ (NO) Fast ansatt som hovedtrener, godset.no. URL consultato il 6 agosto 2014 (archiviato dall'url originale l'8 agosto 2014).
  8. ^ (NO) David Nielsen fratrer som trener, godset.no. URL consultato il 26 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2015).
  9. ^ (DA) David Nielsen ny cheftræner, lyngby-boldklub.dk. URL consultato il 17 giugno 2015.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica