Apri il menu principale
David Stefani
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175 cm
Peso 67 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2013 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1994-1995Siena28 (1)
1995-1996Udinese1 (0)
1996Avellino2 (0)
1996-1997Udinese1 (0)
1997Savoia15 (0)
1997-1998Udinese0 (0)
1997Acireale25 (2)
1999-2001Castel di Sangro34 (1)
2001Livorno22 (1)
2001-2002Livorno21 (0)
2002-2003Lucchese12 (0)
2003-2006Foggia76 (1)
2006-2008Cuoiopelli50 (0)
2008-2009Gavorrano29 (1)
2009-2013600px Rosso e Blu bandiera.PNG Albinia56+ (?)
Carriera da allenatore
2013-2014GrossetoGiovanissimi
2014-2015GrossetoAllievi
2015-GrossetoGiovanissimi
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 novembre 2015

David Stefani (Grosseto, 25 giugno 1975) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista, tecnico degli Allievi del Grosseto.

CarrieraModifica

Si mette in luce con il Siena nel 1994, in Serie C1 segnando una rete in ventotto presenze. La stagione successiva, acquistato dall'Udinese fa il suo esordio in Serie A, ma viene girato in prestito all'Avellino in Serie B. A fine stagione ritorna a Udine, dove gioca ancora una partita in massima serie prima di essere ceduto nuovamente in prestito, stavolta al Savoia[1] in Serie C1, dove prende parte anche alla finale per la promozione in Serie B, giocata allo Stadio Olimpico di Roma,[2] persa contro l'Ancona. A fine campionato ritorna all'Udinese ma viene girato ancora in prestito, sempre in Serie C1, all'Acireale. Viene ceduto al Castel di Sangro, in C1 che lo cede in prestito al Livorno, che a fine stagione perderà la finale per la promozione in B contro il Como. Nella stagione 2001-2002 è ancora al Livorno, ottenendo la promozione in Serie B, perdendo inoltre la finale di Coppa Italia di Serie C e quella di Supercoppa di Lega di Serie C rispettivamente contro AlbinoLeffe ed Ascoli. In queste due stagioni gioca insieme ad Igor Protti. Nel 2003 passa al Foggia. Con i satanelli disputerà settantasei gare segnando una rete. A fine carriera colleziona cinquanta presenze in Serie C2 con il Cuoiopelli e ventinove presenze in Serie D, tra le file del Gavorrano. La sua ultima esperienza da giocatore è con l'Albinia, squadra di Orbetello, in cui disputa quattro stagioni fino al 2013, anno in cui intraprende la carriera di allenatore nelle giovanili del Grosseto[3][4].

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Livorno: 2001-2002

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Chrystian Calvelli, Giuseppe Lucibelli; Raffaele Schettino, Savoia storia e leggenda dall'Oncino al Giraud, Gragnano, Stampa Democratica '95, dicembre 2000.

Collegamenti esterniModifica