De Afghan Hauai Quvah

aeronautica militare dell'Afghanistan
De-Afghānistān Havāʾyye Quvāh
Aeronautica militare dell'Esercito Afgano
Emblem of the Afghan Air Force.svg
Descrizione generale
Attiva1924 - 2001; 2005 – oggi
NazioneAfghanistan Afghanistan
Servizioaeronautica militare
Dimensione6.800 effettivi ca., 183+ aeromobili (2019)[1]
Battaglie/guerreGuerra sovietico-afghana
Guerra civile in Afghanistan
Guerra in Afghanistan
Parte di
Comandanti
Magg. Gen.Abdul Wahab
Simboli
CoccardaAfghan National Army emblem.svg
BandieraFlag of the Afghan Air Force.svg
Voci su forze aeree presenti su Wikipedia

La Forza aerea dell'Esercito Nazionale afghano, traduzione letterale della denominazione in lingua inglese Afghan National Army Air Force, in dari قوای هوائی افغانستان (Qovvā-ye havā'i-ye Afghānestān); in pashtu De-Afghānistān Havāʾyye Quvvā (دافغانستان هوائی ځواک), è l'attuale aeronautica militare dell'Afghanistan e parte integrante delle forze armate afghane.

StoriaModifica

È stata ufficialmente fondata nel 1924 e per la maggior parte della sua storia ha operato come un piccolo e separato corpo aereo. Seguono le denominazioni che ha assunto nel tempo (con i dettagli nelle relative pagine):

Nel 1992, a seguito del crollo del filosovietico governo Najibullah e della continuazione della guerra civile tra le diverse fazioni dei mujahideen, le forze aeree afgane si ridussero a un piccolo corpo con minime capacità, (Air Defense Force of the Islamic State of Afghanistan). Nell'autunno 2001, la campagna di bombardamento dell'inizio della guerra in Afghanistan, neutralizzò quanto rimaneva di capacità aerea governativa.

La CAPTFModifica

Dopo molti anni di inattività, a partire dal maggio 2007, la Combined Air Power Transition Force (CAPTF) guidata dagli Stati Uniti, ha iniziato a impostare e modernizzare la componente aerea delle forze armate. La CAPTF è a sua volta la componente aerea del Combined Security Transition Command-Afghanistan internazionale ed a guida statunitense, responsabile della ricostruzione delle forze armate afgane dopo il regime talebano e la guerra.[2]

L'attuale nome De Afghan Hauai Quvah è stato assunto nel giugno 2010,[3] mentre in precedenza era nota come Afghan National Army Air Corps.[3][4] La forza aerea è uno dei sette corpi militari delle Forze armate dell'Afghanistan, responsabile per la difesa aerea e guerra aerea. Il maggior generale Mohammad Dawran è l'attuale comandante dell' Afghan National Army Air Force.[5]

Nell'ottobre 2011 è stato annunciato che l'aeronautica militare afghana sarebbe stata dotata di 145 velivoli di vario tipo e di 21 elicotteri.[6] Alla fine del 2011, l'aeronautica militare afghana aveva un totale di 4.900 aviatori e personale.

Entro il 2016 è stato pianificato che l'aeronautica militare afghana si sarebbe dovuta espandere a 8.000 aviatori e operare 145 aerei. [36] A tal fine c'è stata una continua espansione delle infrastrutture, della formazione e delle strutture di manutenzione. Gli Stati Uniti hanno anche acquistato attrezzature e aeromobili moderni, inclusi elicotteri Mi-17 russi. Investimenti significativi sono stati effettuati anche nell'acquisto di moderni velivoli da addestramento, come gli elicotteri MD 500 e gli aerei ad ala fissa Cessna 182 e 208.

Nel 2016-17, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (DOD) ha mirato a procurarsi altri 30 elicotteri MD-530F e 6 ulteriori bombardieri A-29 per sostituire i Mil Mi-35 in servizio con l'AAF.[7]

OrganizzazioneModifica

A novembre 2019, l'aeronautica militare afghana disponeva di almeno 183[8][9][10] aeromobili e circa 6.800 membri del personale.[11] L'aeronautica afghana si divide in 4 squadroni:

  • Kabul (201º o 1º Stormo): squadrone ad ala fissa, squadrone ad ala rotante, squadrone del ponte aereo presidenziale;
  • Kandahar (202º o 2º Stormo): squadrone ad ala rotante, squadrone ad ala fissa;
  • Shindand (203º o 3º Stormo): squadrone di addestramento, squadrone di ala rotante;
  • Mazar-i-Sharif (304º o 4º Stormo): squadrone ad ala rotante.

Aeromobili in usoModifica

 
Elicotteri MD-530F dell'Afghan National Army Air Corps

Tabella aggiornata annualmente in base al World Air Force di Flightglobal del corrente anno. Tale annuario non contempla aerei da trasporto VIP ed eventuali incidenti accorsi durante l'anno della sua pubblicazione. Modifiche giornaliere o mensili che potrebbero portare a discordanze nel tipo di modelli in servizio e nel loro numero rispetto a WAF, vengono apportate in base a siti specializzati, periodici mensili e bimestrali. Tali modifiche vengono apportate onde rendere quanto più aggiornata la voce.

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio
(2020)[12][13]
Note immagine
Aerei da combattimento
Embraer A-29 Super Tucano   Brasile COIN A-29B 23[14][12][15][16][17][18] 26 in ordine al settembre 2018.[19][20][13][12][16][17][21] Uno degli esemplari del primo lotto di 20 aerei è andato distrutto il 6 marzo 2017.[17][22]
Cessna AC-208 Grand Caravan   Stati Uniti COIN AC-208 10[12]
Aerei per impieghi speciali
Pilatus PC-12   Svizzera SIGINT PC-12NG 5[23] 5 PC-12NG per missioni SIGINT ordinati nel 2015.[23]
Aerei da addestramento
Cessna 182   Stati Uniti aereo da addestramento T-182 6[16] 6 consegnati.[16]
Aerei da trasporto
Lockheed C-130 Hercules   Stati Uniti Aereo da trasporto C-130H 4[12][24][25][26][13][16] 4 C-130H ex USAF consegnati tra l'ottobre 2013 e il giugno 2015.[24][25][26][16]
Cessna 208 Grand Caravan   Stati Uniti Aereo da trasporto C-208B 24[12][13][16] 26 consegnati, uno è andato perso in un incidente.[16]
Pilatus PC-12   Svizzera Aereo da trasporto PC-12NG 13[12][13][23] 13 PC-12NG ordinati nel 2012 e tutti consegnati al dicembre 2018.[23]
Harbin Y-12   Cina Aereo da trasporto Y-12 2[12]
Elicotteri
Mil Mi-17 Hip-H   Russia elicottero da trasporto Mi-17V1
Mi-17V5
39[12][27][13][16] Al dicembre 2020 sono 39 gli elicotteri in organico.[12][27][13]
Mil Mi-24 Hind   Russia elicottero d'attacco Mi-24V 8[12][13][16][28][29] 5 Mi-35 ricevuti dalla Repubblica Ceca nel 2008 sono stati messi a terra.[29] 4 esemplari sono stati donati dalla Bhāratīya Vāyu Senā indiana e consegnati a partire da gennaio 2016.[16][28][29] Ulteriori 4 Mi-24V sono stati donati dall'India, ma non è stato dichiarato se andranno a sostituire i 4 esemplari consegnati in precedenza sempre dall'India, perché non più in grado di volare o perché persi in operazioni.[28][29]
MD Helicopters MD 530 Cayuse Warrior   Stati Uniti elicottero d'attacco leggero MD530F Jengi 68[12][30][13][22][31] Al novembre 2019, con la consegna (il 24 dello stesso mese) dell'ultimo esemplare del secondo lotto, risultano consegnati tutti i 60 esemplari ordinati in due lotti di 30 elicotteri ciascuno (il primo tra il 2011 ed il 2016).[30][12] Tenendo conto delle perdite, alla stessa data, dovrebbero essere 55 gli esemplari in servizio.[30][32][12][13][22][33] Ulteriori 12 esemplari sono stati ordinati il 27 novembre 2019 (due giorni dopo la consegna degli ultimi 5 del secondo batch di 30 esemplari), portando così l'ordine totale a 72 esemplari.[34]
Sikorsky UH-60 Black Hawk   Stati Uniti elicottero utility UH-60L 9[12][35][13][31][36] 53 ordinati.[13][31] Saranno ben 159 gli UH-60A+ che verranno consegnati ed aggiornati alla versione UH-60L.[13][12][27]
HAL Cheetah   India elicottero utility Cheetah 3[12][29] 3 esemplari donati dall'India a fine 2016, ma dovrebbero essere a terra per mancanza di parti di ricambio.[29]
Bell UH-1 Huey   Stati Uniti elicottero utility UH-1H 10[12]

Aeromobili ritiratiModifica

NoteModifica

  1. ^ Fonti nella sezione "Organizzazione"
  2. ^ Afghanistan, 1979-2001; Part 3, in acig.org. URL consultato il 13 marzo 2011.
  3. ^ a b Afghan National Army Air Corps now Afghan National Army Air Force, in afcent.af.mil. URL consultato il 13 marzo 2011 (archiviato dall'url originale l'11 febbraio 2011).
  4. ^ Afghanistan Online: Military (President Hamid Karzai creates an Air Force), in afghan-web.com. URL consultato il 13 marzo 2011 (archiviato dall'url originale l'11 febbraio 2011).
  5. ^ Mark Diamond, Senior Afghan commander's visit supports AMC role in building partnerships, in United States Air Force, 22 luglio 2009. URL consultato il 4 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale l'11 febbraio 2011).
  6. ^ The Frontier Post, su web.archive.org, 21 aprile 2012. URL consultato il 20 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 21 aprile 2012).
  7. ^ US approves $76.7 million contract in support of Afghan Air Force - Khaama Press (KP) | Afghan News Agency, su web.archive.org, 27 maggio 2017. URL consultato il 20 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 27 maggio 2017).
  8. ^ (EN) Concerns regarding misuse of Afghan Air Force fleet echoed in latest report to U.S. Congress, su The Khaama Press News Agency, 21 novembre 2019. URL consultato il 20 novembre 2020.
  9. ^ INSIGHT FROM FLIGHTGLOBAL: World air forces on the rise, su web.archive.org, 29 luglio 2017. URL consultato il 20 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 29 luglio 2017).
  10. ^ WorldAirForces2016-Corrected.pdf, su web.archive.org, 19 gennaio 2016. URL consultato il 20 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 19 gennaio 2016).
  11. ^ Afghanistan receives another C-130 aircraft from US - Khaama Press (KP) | Afghan News Agency, su web.archive.org, 25 settembre 2014. URL consultato il 20 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 25 settembre 2014).
  12. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r (EN) World Air Force 2021 (PDF), su Flightglobal.com, p. 12. URL consultato l'8 dicembre 2020.
  13. ^ a b c d e f g h i j k l m "Afghanistan: il conflitto senza fine" - "Rivista italiana difesa" N. 1 - 1/2018 pp. 64-67
  14. ^ "AFGHANISTAN RECEIVES ADDITIONAL SUPER TUCANOS", su janes.com, 18 settembre 2020, URL consultato il 20 settembre 2020.
  15. ^ "AFGHAN AIR FORCE RECEIVE LATEST SUPER TUCANO SHIPMENT" Archiviato il 2 maggio 2018 in Internet Archive., su janes.com, 2 maggio 2018, URL consultato il 2 maggio 2018.
  16. ^ a b c d e f g h i j k "AFGHANISTAN RECEIVES FIRST INDIAN-DONATED Mi-25 HELO" Archiviato il 12 ottobre 2016 in Internet Archive., su janes.com, 23 dicembre 2015, URL consultato il 11 ottobre 2016.
  17. ^ a b c "AFGHANISTAN TO RECEIVE SIX MORE SUPER TUCANOS" Archiviato il 25 ottobre 2017 in Internet Archive., su janes.com, 25 ottobre 2017, URL consultato il 25 ottobre 2017.
  18. ^ "Afghanistan. Consegnato l'ultimo lotto di Super Tucano" - "Aeronautica & Difesa" N.367 05/2017 - pag 68
  19. ^ "Afghanistan. Ordinati altri Super Tucano" - "Aeronautica & Difesa" N. 384 - 10/2018 pag. 66
  20. ^ "US EXTENDS SUPER TUCANO PROCUREMENT CONTRACT FOR AFGHANISTAN", su janes.com, 5 settembre 2018, URL consultato il 6 settembre 2018.
  21. ^ "Afghanistan. Altri sei Super Tucano" - "Aeronautica & Difesa" N. 374 - 12/2017 pag. 66
  22. ^ a b c "QUALE FUTURO PER L'AFGHANISTAN?", su portaledifesa.it, 24 aprile 2017, URL consultato il 24 aprile 2017.
  23. ^ a b c d "AFGHANISTAN FIELDING SPECIAL MISSION PC-12'S, MOD CONFIRMS", su janes.com, 7 dicembre 2018, URL consultato il 10 dicembre 2018.
  24. ^ a b "US DELIVERS C-130H HERCULES TO AFGHAN AIR FORCE", su defenseworld.net, 23 giugno 2015, URL consultato il 23 marzo 2021.
  25. ^ a b "AFGHAN AIR FORCE RECEIVES FIRST TWO C-130H CARGO PLANES", su flightlines.airforcetimes.com, 9 ottobre 2013, URL consultato il 23 marzo 2023.
  26. ^ a b "AFGHANS TO RECEIVE FIRST C-130 AIRCRAFT FROM US AIR FORCE", su stripes.com, 18 settembre 2013, URL consultato il 23 marzo 2023.
  27. ^ a b c "UNITECH COMPOSITES TO PROVIDE WEAPON PYLONS FOR AFGHAN BLACK HAWK HELOS", su janes.com, 19 ottobre 2018, URL consultato il 19 ottobre 2018.
  28. ^ a b c "INDIA DELIVERS FINAL TWO MI-24 ATTACK HELICOPTERS TO AFGHANISTAN", su janes.com, 16 ottobre 2019, URL consultato il 17 ottobre 2019.
  29. ^ a b c d e f "INDIA DELIVERS TWO MORE MI-24V ATTACK HELICOPTERS TO AFGHANISTAN", su thediplomat.com, 16 ottobre 2019, URL consultato il 17 ottobre 2019.
  30. ^ a b c "AFGHANISTAN RECEIVES FINAL MD-530F HELOS", su janes.com, 25 novembre 2019, URL consultato il 26 novembre 2019.
  31. ^ a b c "AFGHAN RECEIVE FIRST BLACK HAWK HELOS" Archiviato il 20 settembre 2017 in Internet Archive., su janes.com, 18 settembre 2017, URL consultato il 19 settembre 2017.
  32. ^ "AFGHANISTAN RECEIVES FIRST RECENTLY ORDERED MD-530F HELOS", su janes.com, 11 settembre 2018, URL consultato il 12 settembre 2018.
  33. ^ "Afghanistan. Altri elicotteri leggeri" - "Aeronautica & Difesa" N. 353 - 03/2016 pag. 66.
  34. ^ "AFGHANISTAN ORDERS ADDITIONAL MD-530F HELOS", su janes.com, 27 novembre 2019, URL consultato il 28 novembre 2019.
  35. ^ "Consegnati quattro UH-60+" - "Aeronautica & Difesa" N. 377 - 03/2018 pag. 68
  36. ^ "AFGHANISTAN RECEIVES ADDITIONAL BLACK HAWK HELOS" Archiviato il 25 gennaio 2018 in Internet Archive., su janes.com, 25 gennaio 2018, URL consultato il 25 gennaio 2018.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica