Apri il menu principale

Dedicazione del Duomo di Milano

Dedicazione del Duomo di Milano
876MilanoDuomo.JPG
Tipo di festareligiosa
DataTerza domenica di Ottobre
ReligioneCattolicesimo di rito ambrosiano
Data d'istituzione1577

La Dedicazione del Duomo di Milano è una solennità celebrata dalla Chiesa cattolica di rito ambrosiano nella terza domenica del mese di ottobre.

La solennità e la sua data vennero istituite da san Carlo Borromeo nel 1577 in memoria del fatto che la terza domenica di ottobre del 1418 papa Martino V consacrò l'altare maggiore dell'antica cattedrale milanese; come da liturgia "chiesa madre di tutti i fedeli ambrosiani".

Guida LiturgicaModifica

DEDICAZIONE DEL DUOMO DI MILANO - CHIESA MADRE DI TUTTI I FEDELI AMBROSIANI

Solennità del Signore -

BIANCO

Messa propria, Gloria, Credo.


Anno A

1) Is 26,1-2.4.7-8; 54,12-14a oppure Ap 21,9a.c-27 [o breve] Sal 67 (68): «Date gloria a Dio nel suo santuario»2) 1Cor 3,9-17 3) Gv 10,22-30


Anno B

1) Is 60,11-21 oppure 1Pt 2,4-10

Sal 117 (118): «Rendete grazie al Signore, il suo amore è per sempre»

2) Eb 13,15-17.20-21

3) Lc 6,43-48


Anno C

1) Bar 3,24-38 oppure Ap 1,10; 21,2-5

Sal 86 (87): «Di te si dicono cose gloriose, città di Dio»

2) 2Tm 2,19-22

3) Mt 21,10-17


Liturgia delle Ore

XXIX settimana del Tempo «per annum»

Ufficio della Solennità del Signore.

Tempo dopo la dedicazioneModifica

A differenza del Rito Romano quello ambrosiano non è scandito dalle domeniche di un vero e proprio tempo ordinario, ma si divide fondamentalmente in 4 parti:

- Domeniche dopo l'Epifania

- Domeniche dopo Pentecoste

- Domeniche dopo il Martirio di San Giovanni

- Domeniche dopo la Dedicazione del Duomo

La guida alle celebrazioni liturgiche riporta quanto scritto:

<<Le quattro settimane dopo la Dedicazione del Duomo di Milano, Cattedrale della Diocesi di Milano e Chiesa madre di tutti i fedeli ambrosiani, iniziano con i primi vespri della Domenica della Dedicazione e si chiudono con il sabato che precede la I Domenica di Avvento.

La solennità della Dedicazione, con cui si apre la sezione conclusiva dell’anno liturgico ambrosiano, è celebrata la III domenica di ottobre, che è la domenica nella quale la storia del Duomo di Milano e, di conseguenza, della stessa Chiesa milanese, registra alcune sue tappe significative: la riconsacrazione nel 453, da parte dell’arcivescovo sant’Eusebio, dell’antica chiesa maggiore devastata dagli Unni; la Dedicazione nel 1577, per mano dell’arcivescovo san Carlo Borromeo, dell’attuale Duomo; la Dedicazione nel 1986, durante l’episcopato dell’arcivescovo Carlo Maria Martini, del nuovo altare del Duomo, a seguito dei lavori di adattamento del presbiterio resi necessari dall’applicazione degli orientamenti e delle norme conciliari.

Dunque, celebrando questa solennità, «la Chiesa ambrosiana è spinta a contemplare il riproporsi dell’opera salvifica di Dio nella propria peculiare esperienza di comunità educata alla sequela di Cristo dal magistero di Ambrogio e custodita nell’ortodossia della fede dai vicari di lui» (Premesse al Lezionario, n. 215).

La forte sottolineatura della Chiesa locale, espressa nel simbolo concreto del Duomo, lascia spazio successivamente ai temi del mandato missionario (I Domenica dopo la Dedicazione), dell’universale vocazione dei popoli alla salvezza (II Domenica dopo la Dedicazione), per concludere, nell’ultima domenica dell’anno liturgico, alla «ricapitolazione di tutte le cose nella regalità di Cristo» (Nostro Signore Gesù Cristo, Re dell’universo).>>

Domenica prossima:

MILANO - Giornata mondiale missionaria.