Deep Impact (film)

film del 1998 diretto da Mimi Leder
Deep Impact
Deep Impact 1998.png
Una scena del film
Titolo originaleDeep Impact
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1998
Durata120 min
Generecatastrofico, drammatico, fantascienza
RegiaMimi Leder
SceneggiaturaBruce Joel Rubin, Michael Tolkin
ProduttoreRichard D. Zanuck, David Brown
Produttore esecutivoSteven Spielberg, Walter F. Parkes, Joan Bradshaw
Casa di produzioneParamount Pictures, DreamWorks
FotografiaDietrich Lohmann
MontaggioDavid Rosenbloom
Effetti specialiMichael Lantieri, Scott Farrar per la Industrial Light & Magic
MusicheJames Horner
ScenografiaLeslie Dilley, Peg Cummings
CostumiRuth Myers
TruccoJohn M. Elliott Jr.
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Deep Impact è un film del 1998 diretto da Mimi Leder e prodotto da Steven Spielberg.

Narra delle vicende che precedono lo schianto di una cometa sul pianeta Terra, soggetto estrapolato dal film Meteor del 1979. È uscito quattro anni dopo la caduta della cometa Shoemaker-Levy 9 su Giove, quasi contemporaneamente ad un altro film di fantascienza che tratta un argomento identico, Armageddon - Giudizio finale. I coniugi Eugene e Carolyn S. Shoemaker hanno in effetti lavorato al film come consulenti scientifici.

TramaModifica

Leo Beiderman, un 14 enne con l'hobby dell'astronomia, la sera del 10 maggio 1998, scopre uno strano corpo celeste col telescopio. Il suo insegnante di astronomia avvisa l'astronomo Marcus Wolf, che si rende conto che l'oggetto è una cometa in rotta di collisione con la Terra. Wolf, nella fretta di avvisare le autorità, muore in un incidente d'auto prima che possa avvertire il mondo.

Un anno dopo Leo Beiderman viene a sapere, insieme all'intera umanità, l'incredibile verità: il corpo celeste è una cometa che si sta dirigendo verso la Terra e che la colpirà in modo da provocare un'estinzione di massa.

I governi di tutto il mondo uniscono subito i loro sforzi per realizzare una missione spaziale allo scopo di neutralizzare la cometa: un vettore spaziale, il Messia, atterrerà sulla cometa e la farà esplodere con delle testate nucleari.

Nel frattempo le esistenze di vari personaggi si incrociano nell'attesa dell'imminente catastrofe: Jenny Lerner, giornalista della MSNBC, la quale è in rotta col padre, Leo e la sua ragazza, Sarah, l'anziano astronauta Spurgeon 'Fish' Tanner, alla guida del Messia e il Presidente degli Stati Uniti Tom Beck, testimone dolente dell'intera vicenda, il quale annuncia che nel Missouri il governo ha fatto costruire delle caverne sotterranee nell'eventualità dell'impatto dell'asteroide che possono ospitare fino a un milione di persone, che verranno selezionate da un computer. Fra queste vi sono Leo e Jenny: Leo, giunto alle grotte con la sua famiglia, all'ultimo momento decide di tornare indietro perché Sarah (con la quale si era sposato in modo da farla includere in questa "lista") decide di rimanere con i suoi genitori che, al contrario di lei, non sono inclusi, ma una volta che Leo è arrivato, non trova Sarah perché sono partiti per gli Appalachi, così la raggiunge; Jenny, invece, decide di lasciare il proprio posto sull'elicottero a una collega di lavoro e alla sua bambina, dopodiché (già scossa per la morte della madre) decide di riconciliarsi con suo padre, prima che sia troppo tardi.

Alla fine i tentativi di fermare la cometa falliscono e la missione del Messia serve solo a spaccarla in due parti. La Terra ha ancora una possibilità di salvarsi: vengono lanciati numerosi missili Titan per deviare le comete, ma anche questo tentativo fallisce, così il presidente avvisa l'intero paese che le missioni spaziali hanno fallito e gli impatti, ormai, sono inevitabili. Sono state calcolate le traiettorie finali e si capirà dove saranno gli impatti delle 2 comete: la prima cometa, detta Beiderman, impatterà nell'Oceano Atlantico al largo delle Bermuda e causerà uno tsunami che travolgerà ogni cosa, distruggerà intere città come ad esempio Washington DC, New York, Boston, Atlanta, Miami e Philadelphia, percorrerà più di migliaia di chilometri nell'entroterra e avrà un'altezza che varierà dai 300 ai 1000 metri a seconda della zona. Il suo impatto sarà alle ore 16.30 della costa orientale. La seconda cometa invece, detta Wolf, impatterà nel Canada occidentale 3 ore dopo la prima, ma a differenza della prima, però, oltre a distruggere la Terra, causerà incendi inarrestabili in tutto il mondo, alzerà delle vaste nubi di ceneri e polvere per una durata di 2 anni e provocherà un'estinzione di massa a livello globale sia umana, sia vegetale e sia animale.

L'equipaggio del Messia nota però qualcosa: l'esplosione precedente ha creato nella cometa più grande una cavità: se riuscissero a portare le ultime bombe in quella cavità queste la disintegrerebbero. Non possono fare niente per la cometa più piccola, ma così la Terra avrà una speranza. C'è però un problema: possono portare le bombe nella cavità, ma non avrebbero abbastanza carburante per ripartire, così decidono di sacrificarsi. Intanto, il frammento più piccolo della cometa impatta nell'Oceano Atlantico, nei pressi delle Bermuda, creando un enorme tsunami che distrugge ogni cosa sul suo cammino, compresa New York. Leo, Sarah e il suo fratellino sopravvivono, ma Jenny, suo padre, i genitori di Sarah, e milioni di persone lungo le coste atlantiche di tutta America, dell'Europa e dell'Africa muoiono. Nel frattempo, la seconda cometa si sta avvicinando e sta per colpire la Terra: è adesso che l'equipaggio del Messia (dopo aver dato il drammatico addio alle famiglie) compie l'eroico sacrificio andando a schiantarsi contro di essa facendola esplodere. Dopo qualche tempo, quando le acque dell'Oceano Atlantico si sono ormai ritirate, nonostante l'incalcolabile numero di vittime, il Presidente lancia un commovente messaggio di speranza a tutto il mondo, che esorta a ricominciare una nuova vita.

ProduzioneModifica

Deep Impact doveva inizialmente essere diretto da Steven Spielberg, ma gli impegni presi l'anno precedente con Amistad gli impedirono di farlo in tempo, in particolare dopo che la Touchstone Pictures annunciò la produzione di un film con lo stesso tema, Armageddon - Giudizio finale, anch'esso distribuito nell'estate 1998.[1] Non volendo aspettare, i produttori decisero di ingaggiare Mimi Leder alla regia e mantenere Spielberg come produttore esecutivo.[1]

AccoglienzaModifica

Deep Impact venne distribuito nei cinema l'8 maggio 1998, circa due mesi prima rispetto al rivale Armageddon - Giudizio finale. Il film debuttò al primo posto del botteghino nordamericano con un incasso di oltre 41 milioni di dollari nel suo primo weekend.[2] Divenne un successo finanziario, incassando 140.464.664 nei soli Stati Uniti e 209.000.000 all'estero, per un totale di 349.464.664 in tutto il mondo.[2] Fu il sesto più alto incasso dell'anno, tuttavia si posizionò dietro Armageddon, che con oltre 553 milioni fu il maggiore successo economico del 1998.[3] Tra i due film fu comunque quello più apprezzato dalla critica.

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Mark Shapiro, When Worlds Collide Anew (On Location for Deep Impact...), in Starlog, New York, US, Starlog Group, Inc., maggio 1998. URL consultato il 15 luglio 2017.
  2. ^ a b (EN) Deep Impact, su Box Office Mojo, Amazon.com. URL consultato il 25 novembre 2018.  
  3. ^ (EN) 1998 Worldwide Grosses, su boxofficemojo.com. URL consultato il 25 novembre 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica