Deiscenza (botanica)

apertura di una struttura vegetale per il rilascio del contenuto al raggiungimento della maturazione

Il termine deiscenza indica, in ambito botanico, il fenomeno che riguarda quelle strutture (come frutti o antere) che una volta giunti a maturità si aprono spontaneamente per lasciare uscire il proprio contenuto.

Deiscenza di un frutto di Asclepias syriaca

Il fenomeno opposto a quello della deiscenza è detto indeiscenza.

Sono deiscenti, ad esempio, la siliqua, la siliquetta, il follicolo e la capsula.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Deiscenza, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.  
  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica