Delia Gualtiero

cantante italiana

Delia Gualtiero, pseudonimo di Adele Regina Gualtiero (Malo, 21 maggio 1952), è una cantante italiana.

Delia Gualtiero
Delia Gualtiero a "Un disco per l'estate 1973"
NazionalitàBandiera dell'Italia Italia
GenerePop
Periodo di attività musicale1971 – 1988
EtichettaPolydor, Virgin Durium
Album pubblicati4
Studio4

Biografia

modifica

Inizia la carriera giovanissima con il nome d'arte Delia, da non confondere con l'omonima cantante Delia (Delia Corleto che incise "Io protesto", per l'etichetta Kansas, nel 1967).

Anni 1970

modifica

Nel 1971 esordisce in televisione nel programma Il suo nome per favore. Notata da Carlo Alberto Rossi, partecipò prima alla Gondola d'Argento 1971 e nel 1972 al Festival di Sanremo con Per amore ricomincerei.

Con la stessa canzone, sempre nel 1972, Delia partecipa alla kermesse internazionale "Golden Orpheus" in Bulgaria, dove il brano viene pubblicato su disco.

Nello stesso anno è in gara a Un disco per l'estate con Una donna sola al mare.

Nel 1973 partecipa a Canzonissima con il brano Se stasera sono qui e negli anni seguenti inciderà ancora qualche altro 45 giri.

La svolta del 1978 e la notorietà negli anni 1980

modifica

La vera svolta nella sua carriera arriva nel 1978 quando conosce Red Canzian, bassista dei Pooh, che diverrà suo produttore, autore e successivamente pure suo marito: dalla loro relazione nascerà Chiara Canzian, anche lei cantante.

Grazie a questo sodalizio, torna a incidere negli anni ottanta, quando pubblica quattro album con Polydor e Virgin che riscuotono un certo successo anche all'estero.[1]

Nel 1982 partecipa alla trasmissione televisiva "Premiatissima" con Occhi, il suo brano più noto tratto dal suo primo album.

Nell'estate del 1985 ottiene una discreta notorietà un altro suo brano, Di quale amore, di quanto amore, tratto dall'album Io.

Anni recenti

modifica

Negli ultimi anni fa l'albergatrice a Sant'Elena di Silea.[2]

Nel 2019 torna alla ribalta delle scene discografiche musicali cantando nei brani: "Prima o poi" e "Sono fragile" dell’album Hotel disamore di Miki Porru.

Discografia

modifica

Singoli

modifica

Altro (partecipazione come corista e/o voce solista)

modifica

Pubblicazioni per il mercato non italiano

modifica
  1. ^ Delia Gualtiero su Ottantaedintorni.it, su ottantaedintorni.it. URL consultato il 5 novembre 2009 (archiviato dall'url originale il 22 settembre 2010).
  2. ^ Mauro Sartori, «Un turbine di emozioni. Ora sono albergatrice», su IL GIORNALE DI VICENZA, 19 gennaio 2017. URL consultato il 18 marzo 2020 (archiviato il 30 gennaio 2017).

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
Controllo di autoritàVIAF (EN79589696 · GND (DE134356950