Apri il menu principale
Democratici Cristiani Sloveni
Slovenski krščanski demokrati
LeaderLojze Peterle
StatoSlovenia Slovenia
Fondazione1989
Dissoluzione2000
IdeologiaCristianesimo democratico
CollocazioneCentro-destra
Seggi massimi Assemblea nazionale
15 / 90
 (1992)

I Democratici Cristiani Sloveni (Slovenski krščanski demokrati - SKD) erano un partito sloveno democristiano attivo fra il 1989 e il 2000. Il leader del partito è sempre stato Lojze Peterle.

Il partito faceva parte della Coalizione DEMOS che vinse le prime elezioni slovene nel 1990. Peterle fu nominato Primo Ministro e sotto il suo governo la Slovenia dichiarò l'indipendenza.

Dopo la caduta del governo Peterle, i Cristiano-Democratici passarono all'opposizione, mentre altri partiti della coalizione entrarono nel nuovo governo di Janez Drnovšek. Il partito tornò al governo nel 1993 quando entrò a far parte del secondo governo Drnovšek.

Tra il 1997 e il 2000 il partito tornò all'opposizione. Nel 2000 si fuse col Partito Popolare Sloveno e formò un governo con il Partito Socialdemocratico Sloveno sotto la guida di Andrej Bajuk. Poco dopo, però, molti ex-democristiani, fra cui Peterle e Bajuk, lasciarono il nuovo partito fondando Nuova Slovenia.

Risultati elettoraliModifica

Elezione Voti % Seggi
Parlamentari 1990 140.403 13,0
11 / 90
Parlamentari 1992 172.424 14,51
15 / 90
Parlamentari 1996 102.852 9,62
10 / 90
Controllo di autoritàVIAF (EN246972589 · WorldCat Identities (EN246972589
  Portale Slovenia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Slovenia