Demon Slayer - Kimetsu no yaiba

manga scritto e disegnato da Koyoharu Gotōge
Demon Slayer - Kimetsu no yaiba
鬼滅の刃
(Kimetsu no yaiba)
Demon Slayer - Kimetsu no yaiba.jpg
Copertina del primo volume dell'edizione italiana, raffigurante il protagonista Tanjiro Kamado e la sorella Nezuko
Genereavventura[1], dark fantasy[2], arti marziali[3]
Manga
AutoreKoyoharu Gotōge
EditoreShūeisha
RivistaWeekly Shōnen Jump
Targetshōnen
1ª edizione15 febbraio 2016 – 18 maggio 2020
Periodicitàsettimanale
Tankōbon23 (completa)
Editore it.Star Comics
Collana 1ª ed. it.Big
1ª edizione it.10 aprile 2019 – in corso
Volumi it.11 / 23 Completa al 48%
Testi it.Andrea Maniscalco (traduzione), Christian Biscaro (lettering)
Serie TV anime
Demon Slayer
RegiaHaruo Sotozaki
Char. designAkira Matsushima
MusicheGō Shiina, Yuki Kajiura
StudioUfotable
1ª TV6 aprile – 28 settembre 2019
Episodi26 (completa)
Rapporto16:9
Durata ep.24 min
Editore it.Dynit
1ª TV it.10 gennaio – 3 aprile 2020
1º streaming it.VVVVID (sottotitolata e doppiata)
Episodi it.26 (completa)
Durata ep. it.24 min
Dialoghi it.Andrea Prodomo (traduzione), Felice Invernici (adattamento)
Studio dopp. it.Lylo Italy
Dir. dopp. it.Luca Semeraro

Demon Slayer - Kimetsu no yaiba (鬼滅の刃 Kimetsu no yaiba?, lett. "La lama dell'ammazzademoni") è un manga scritto e disegnato da Koyoharu Gotōge, e pubblicato sulla rivista Weekly Shōnen Jump di Shūeisha dal 15 febbraio 2016 al 18 maggio 2020.

TramaModifica

Giappone, periodo Taisho. Tanjiro è il primogenito di una numerosa famiglia orfana del padre, che vive in un'isolata casa di montagna tra i boschi. Un giorno, tornando a casa dopo essere stato al villaggio a vendere il carbone, trova la madre e i fratelli massacrati, ad eccezione della sorella Nezuko che è stata trasformata in un demone, ma ha ancora qualche pensiero ed emozione umana. Tanjiro inizia così il suo viaggio in cerca di una cura per far tornare sua sorella di nuovo umana e per impedire che la stessa tragedia accaduta a loro possa accadere ad altri.

PersonaggiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di Demon Slayer - Kimetsu no yaiba.

Personaggi principaliModifica

Tanjiro Kamado (竈門 炭治郎 Kamado Tanjirō?)
Doppiato da: Natsuki Hanae[4] (ed. giapponese), Renato Novara[5] (ed. italiana)
Protagonista dell’opera, è il figlio maggiore di una numerosa famiglia, rimasta senza padre. Mentre era via per vendere il carbone, la sua famiglia venne massacrata da un demone, con l’eccezione di sua sorella Nezuko che fu trasformata in demone. Il suo obiettivo è trovare una cura per farla tornare umana, ed è a tal fine che decide di unirsi alla Squadra degli ammazzademoni (鬼殺隊 Kisatsutai?). Addestrato da Urokodaki nell'uso della tecnica della Respirazione dell'Acqua (水の呼吸 Mizu no Kokyū?), dopo l'addestramento diventa un abile spadaccino e un grande stratega. È un ragazzo di buon cuore e spesso prova tristezza per i demoni e le loro vittime. Ha anche un senso dell'olfatto molto sviluppato, che gli consente di rintracciare i demoni e sfuggire ai loro attacchi e la sua spada è di un rarissimo colore nero.
Nezuko Kamado (竈門 禰豆子 Kamado Nezuko?)
Doppiata da: Akari Kitō[4] (ed. giapponese), Laura Cherubelli[5] (ed. italiana)
Sorella minore di Tanjiro. Unica sopravvissuta della sua famiglia all'attacco di Muzan Kibutsuji, viene però trasformata da lui in un demone. Ha conservato, tuttavia, una parte dei suoi ricordi e sentimenti da umana, grazie al quale riesce a frenare i suoi impulsi demoniaci. Divenuta sensibile alla luce solare, viene trasportata in una cassa di legno da suo fratello durante i loro viaggi. Non è più in grado di parlare ed indossa un bavaglio di bambù per precauzione dal mordere qualcuno. Al contrario degli altri demoni riacquista energia dal sonno.
Zenitsu Agatsuma (我妻 善逸 Agatsuma Zen'itsu?)
Doppiato da: Hiro Shimono[6] (ed. giapponese), Mosè Singh[5] (ed. italiana)
È un ammazzademoni e compagno di viaggio di Tanjiro. È stato addestrato nella tecnica della Respirazione del Fulmine (雷の呼吸 Kaminari no Kokyū?). Possiede due personalità molto diverse tra loro, quella dominante è estremamente insicura e si spaventa facilmente, ma quando si trova in grave pericolo e sviene, subentra la sua seconda personalità, più dura e spietata. Si è unito a Tanjiro in una delle sue prime missioni e da allora viaggia insieme a lui. Ha un senso dell'udito molto sviluppato, che gli consente di distinguere il vero carattere di una persona dal suono del suo battito cardiaco e la sua spada è dorata.
Inosuke Hashibira (嘴平 伊之助 Hashibira Inosuke?)
Doppiato da: Yoshitsugu Matsuoka[6] (ed. giapponese), Matteo De Mojana[5] (ed. italiana)
È un ammazzademoni e compagno di viaggio di Tanjiro. Ha vissuto gran parte della sua vita nei boschi, lottando per sopravvivere contro bestie, ciò gli ha permesso di sviluppare un fisico estremamente muscoloso e robusto, in contrasto con il suo viso dai lineamenti delicati e femminili, che normalmente nasconde dietro la sua caratteristica maschera ottenuta dalla testa di un cinghiale. È sfacciato e incline a reagire violentemente ed il suo principale interesse è confrontare la sua forza contro le altre creature, ed è così che venne a conoscenza della Squadra degli ammazzademoni, sfidando in un duello uno di loro. Usa la Respirazione della Bestia (獣の呼吸 Kedamono no Kokyū?), creata personalmente da lui. Ha fatto il test contemporaneamente a Tanjiro e Zenitsu ed è stato il primo a completarlo. Ha un senso del tatto molto sviluppato, grazie al quale riesce a localizzare i nemici anche da lontano e le sue spade sono di un colore grigio-indaco con le lame appositamente seghettate per abbinarle alle sue preferenze e al suo stile di combattimento.

MediaModifica

MangaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Capitoli di Demon Slayer - Kimetsu no yaiba.

Il manga, scritto e disegnato da Koyoharu Gotōge, ha iniziato la serializzazione sulla rivista Weekly Shōnen Jump di Shūeisha il 15 febbraio 2016[7]. In occasione del Lucca Comics 2019, Star Comics annunciò l'acquisizione dei diritti per la pubblicazione italiana del manga a partire dall'aprile dello stesso anno.[8]

La serie si è conclusa il 18 maggio 2020, con un totale di 205 capitoli e 23 volumi[9][10]. Il primo volume tankōbon è stato pubblicato il 3 giugno 2016[11] e al 4 dicembre 2020 ne sono stati messi in vendita in tutto 23.

Sia durante il corso dell'opera che dopo, sono usciti dei capitoli speciali incentrati sui pilastri. Il 4 dicembre 2020 è uscito un volume che racchiude questi 5 capitoli speciali.

AnimeModifica

 
Logo originale della serie

La produzione di una serie televisiva anime ad opera dello studio Ufotable è stata resa nota sul ventisettesimo numero del 2018 del settimanale Weekly Shōnen Jump, uscito il 4 giugno 2018.[12] La serie viene trasmessa dal 6 aprile 2019 su Tokyo MX, GTV, GYT, BS11 e altre reti nipponiche.[13][14] La regia è a cura di Haruo Sotozaki, Yuki Kajiura e Gō Shiina si sono occupati della colonna sonora, mentre Akira Matsushima del character design.[6] Hikaru Kondo è invece accreditato come produttore dell'anime.[6] In anteprima rispetto alla trasmissione regolare, i primi cinque episodi sono stati distribuiti nei cinema giapponesi per due settimane a partire dal 29 marzo 2019, sotto il titolo Kimetsu no yaiba: Kyōdai no kizuna (鬼滅の刃 兄妹の絆?).[15] In Italia i diritti sono stati acquistati da Dynit che trasmette la serie in simulcast sottotitolata sul portale VVVVID[16][17] dal 20 aprile 2019,[18] chiamandola però semplicemente Demon Slayer.

Al Lucca Comics & Games 2019 viene annunciato che la serie avrebbe avuto un doppiaggio in italiano.[19] L'edizione italiana è stata pubblicata dal 10 gennaio[20][21] al 3 aprile 2020. Dynit ha pubblicato un'edizione home video doppiata in italiano in due box BD/DVD, dal 22 luglio[22][23] al 28 ottobre 2020[24].

Una seconda stagione è stata annunciata durante l'evento di festeggiamento del secondo anniversario della prima stagione tenutosi il 14 febbraio 2021[25]; uscirà nel corso del 2021[26][27].

EpisodiModifica

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
GiapponeseItaliano
1Crudeltà
「残酷」 - Zankoku
6 aprile 2019
10 gennaio 2020

Adattato da: capitoli 1 vol. 1
Un ragazzo cammina su un sentiero innevato portando in spalla la sorella ferita e la supplica di non morire, promettendole di volerla salvare ad ogni costo.
Il giorno precedente Tanjiro è in procinto di recarsi al villaggio vicino per vendere carbone, quando viene fermato dai suoi fratellini Hanako e Shigeru che lo implorano di portarli con sé. La madre li trattiene, dicendo loro che il fratello maggiore non sarebbe riuscito a riportarli a casa se si fossero stancati. Anche Takeo, un altro fratello, esprime delusione, rivelando che avrebbe voluto tagliare la legna con lui. Tanjiro viene salutato anche dalla sorella Nezuko che porta in spalla il fratellino più piccolo, Rokuta. Dopo aver trascorso il pomeriggio in città, Tanjiro decide di rientrare a casa, ma viene fermato da un uomo di nome Saburo che lo avverte dei pericoli che potrebbe incontrare durante il tragitto. L'uomo invita Tanjiro a dormire a casa sua. La mattina dopo il ragazzo torna a casa e trova la madre e i fratelli massacrati, mentre Nezuko è stata trasformata in un demone.
Sopraggiunge Giyū Tomioka, un ammazzademoni, con l'intento di uccidere Nezuko, ma Tanjiro lo implora di risparmiarla promettendo di cercare una cura per farla tornare umana. Giyū decide di lasciar andare i fratelli dopo essere rimasto colpito dall'astuzia di Tanjiro e dalla forte volontà di Nezuko di proteggere suo fratello nonostante si sia trasformata. L'ammazzademoni li invita a cercare un uomo di nome Sakonji Urokodaki sul monte Sagiri e avverte Tanjiro di tenere sua sorella al riparo dal sole. I fratelli seppelliscono i loro familiari e partono.

2L'addestratore Urokodaki Sakonji
「育手・鱗滝左近次」 - Iku-shu Urokodaki Sakonji
13 aprile 2019
10 gennaio 2020

Adattato da: capitoli 2-3 vol. 1
Tanjiro continua il viaggio verso il monte Sagiri, portando Nezuko in un cesto di paglia rivestito durante il giorno. Sulla strada due vengono attaccati da un altro demone che riescono a fermare tenendogli la testa bloccata da un'ascia contro un albero. Appare Sakonji Urokodaki e ordina a Tanjiro di uccidere l'essere fracassandogli la testa con un masso, ma il ragazzo esita fino all'alba, dove la luce del sole riduce il demone in cenere.
Nonostante pensi che la gentilezza e la debole determinazione di Tanjiro lo possano portare alla rovina, Urokodaki porta i fratelli alla sua abitazione. Qui l'uomo lascia Nezuko a dormire e porta Tanjiro sulla cima della montagna, ordinandogli di tornare prima dell'alba, come prova per vedere se è idoneo a diventare un cacciatore di demoni. Lottando per evitare le trappole esplosive posizionate da Urokodaki, accoppiate con l'aria rarefatta della montagna, Tanjiro riesce a usare il suo acuto senso dell'olfatto per rilevare la posizione delle trappole ed evadere la maggior parte di esse, riuscendo a tornare al rifugio appena in tempo. Urokodaki annuncia di volerlo accettare come suo discepolo.

3Sabito e Makomo
「錆兎と真菰」 - Sabito to Makomo
20 aprile 2019
17 gennaio 2020

Adattato da: capitoli 4-5 vol. 1
Per un anno e mezzo Tanjiro si allena con Urokodaki, migliorando la sua forma fisica e imparando come utilizzare le tecniche della Respirazione dell'Acqua (水の呼吸 Mizu no Kokyū?), per accelerare la sua resistenza e velocità. Un giorno Urokodaki annuncia di non avere più nulla da insegnargli e che se Tanjiro fosse riuscito a tagliare un masso con la sua spada, gli avrebbe permesso di accedere alla Selezione Finale per unirsi alla Squadra degli ammazzademoni (鬼殺隊 Kisatsutai?).
Tanjiro ci prova per i successivi sei mesi, fallendo ogni volta, mentre Nezuko continua a dormire. La preoccupazione per Nezuko e i suoi continui fallimenti lo spingono quasi sull'orlo della rinuncia, finché non appaiono due bambini con maschere da volpe, Sabito e Makomo, il primo che lo attacca quasi subito mettendolo immediatamente fuori combattimento e rimproverandolo per non aver messo in pratica le tecniche insegnate da Urokodaki; mentre la seconda lo aiuta a migliorare le proprie abilità e gli rivela che entrambi sono orfani allevati da Urokodaki.
Dopo altri sei mesi, durante un combattimento, la lama di Tanjiro riesce finalmente a raggiungere Sabito, tagliandogli la sua maschera in due. I ragazzi gli sorridono e svaniscono mentre si rende conto che la sua spada, che pensava avesse tagliato la maschera di Sabito, aveva invece diviso in due il masso.

4L'esame finale
「最終選別」 - Saishū senbetsu
27 aprile 2019
17 gennaio 2020

Adattato da: capitoli 6-7 vol. 1
Sono trascorsi due anni dalla trasformazione di Nezuko e Tanjiro parte per la Selezione Finale. Urokodaki lo avverte che la forza di un demone è equivalente al numero di umani che ha mangiato e gli regala una maschera di volpe come portafortuna. Prima di andare Tanjiro gli chiede di salutare Sabito e Makomo da parte sua, facendo sussultare il maestro, che si chiede come faccia a conoscere i nomi di quei bambini morti.
Tanjiro raggiunge il monte Fujikasane (藤襲山 lett. Montagna dei Mucchi di Glicine?), dove i fiori di glicine fioriscono tutto l'anno, creando una prigione per demoni, e viene informato che, per superare il test, i candidati devono sopravvivere lì per sette giorni.
Durante la sua prima notte, Tanjiro fa uso delle tecniche imparate durante il suo addestramento per sconfiggere tutti i demoni che incontra, fino a quando si trova faccia a faccia con un enorme demone formato da mani. Il Demone delle Mani giura di ucciderlo, riconoscendolo come uno studente di Urokodaki dalla sua maschera di volpe, e ammette allegramente di aver ucciso 13 studenti di Urokodaki da quando è stato catturato dall'uomo, Sabito e Makomo inclusi. Tanjiro lo attacca pieno rabbia.
Seduti sopra la pietra tagliata, gli spiriti dei ragazzi si chiedono se Tanjiro possa riuscire a sconfiggere il loro assassino, Sabito ricorda che Tanjiro ha ricevuto il masso più grande di tutti e dice di avere fiducia in lui.
Dopo una serie di attacchi, Tanjiro decapita con successo il demone.

5Il mio acciaio
「己鋼」 - Onore hagane
4 maggio 2019
24 gennaio 2020

Adattato da: capitoli 8-9 vol. 2
Il corpo del demone si disintegra e le anime degli studenti di Urokodaki che ha ucciso riescono finalmente a trovare la pace. Quando il demone muore, Tanjiro sente la sua tristezza e prega affinché non si reincarni in un altro demone.
Durante il resto della settimana, continua a combattere i demoni sulla montagna, chiedendo ad ognuno di loro se ci sia un metodo per far tornare umano un demone, senza però ricevere alcuna risposta.
A Tanjiro e altri quattro partecipanti promossi, viene assegnato il più basso dei 10 ranghi fra gli ammazzademoni, Mizunoto, e un corvo Kasugai (鎹鴉 Kasugaigarasu?) per ricevere le comunicazioni. Inoltre, ricevono le uniformi e possono scegliere il ferro da cui verranno prodotte le loro spade.
Tanjiro ritorna al monte Sagiri, con grande gioia e sollievo di Urokodaki, e si riunisce con Nezuko, che si è finalmente risvegliata dal suo lungo sonno. Urokodaki deduce che, per ripristinare la sua forza, Nezuko stia compensando il fatto di non mangiare carne dormendo.
Quindici giorni dopo, la katana di Tanjiro viene consegnata da Haganezuka, il suo forgiatore, che gli dice che le spade Nichirin (日輪刀 lett. Spada del Sole?) cambiano colore a seconda del loro proprietario. Appena Tanjiro impugna la sua, la lama diventa nera, un colore molto raro per uno spadaccino. Il corvo Kasugai arriva per consegnare a Tanjiro la sua prima missione: dirigersi in una città nel nord-ovest dove sono scomparse molte ragazze e uccidere il demone responsabile.

6Lo spadaccino con un demone
「鬼を連れた剣士」 - Oni o tsureta kenshi
11 maggio 2019
24 gennaio 2020

Adattato da: capitoli 10-11 vol. 2
Mettendo Nezuko in una scatola di legno che porta sulla schiena, regalatagli da Urokodaki, Tanjiro si reca con lei nella città dove le ragazze spariscono. Lì incontra Kazumi, la cui fidanzata Satoko è scomparsa la notte precedente. Cala la sera mentre Tanjiro continua a seguire le tracce del demone. Un'altra ragazza viene rapita e Tanjiro deduce che il demone possiede un'abilità vampirica che gli consente di assumere una forma liquida. Sentendone l'odore, colpisce il terreno e ferisce il demone che lascia andare la ragazza, tornando in superficie. Così inizia a combattere contro il demone, che si è trasformato in tre entità separate, aiutato da Nezuko che, grazie all'impressione di Urokodaki sulla sua coscienza, adesso considera gli umani come membri della sua famiglia, e considera nemici tutti i demoni che fanno loro del male. Tanjiro ricorda ciò che gli disse Urokodaki sul demone millenario, progenitore di tutti i demoni, nonché l'unico in grado di trasformare gli umani in demoni: Muzan Kibutsuji.

7Muzan Kibutsuji
「鬼舞辻 無惨」 - Kibutsuji Muzan
18 maggio 2019
31 gennaio 2020

Adattato da: capitoli 12-13 vol. 2
Tanjiro entra nella tana del demone per combattere due di loro, mentre Nezuko protegge Kazumi e la ragazza dall'altro. Sebbene sia tutto buio e l'aria sia rarefatta come in una palude, Tanjiro utilizza le conoscenze acquisite per creare un mulinello con la Respirazione dell'Acqua, che elimina i due demoni e lo fa tornare rapidamente in superficie. I due fratelli affrontano l'ultimo demone, che è stato gravemente ferito, e Tanjiro ne approfitta per fargli alcune domande su Muzan, ma il solo suono del nome lascia il demone talmente terrorizzato da tentare il suicidio piuttosto che parlare così viene ucciso. Nezuko si addormenta dopo la battaglia e torna nella sua scatola mentre Tanjiro conforta il devastato Kazumi e gli restituisce il nastro per capelli di Satoko, trovato nella palude. All'inizio Kazumi, in preda alla disperazione lo sgrida, ma dopo aver realizzato che anche Tanjiro ha attraversato qualcosa di simile, si scusa.
Dopodiché i fratelli si recano ad Asakusa, seguendo le indicazioni del corvo Kasugai, e qui Tanjiro seguendone l'odore, con orrore, individua Muzan che vive sotto mentite spoglie come padre di una famiglia umana. Muzan, riconoscendolo come membro della Squadra degli ammazzademoni, taglia casualmente il collo di un passante, trasformandolo in un demone.

8Un ammaliante odore di sangue
「幻惑の血の香り」 - Genwaku no chi no kaori
25 maggio 2019
31 gennaio 2020

Adattato da: capitoli 14-15 vol. 2
Il demone appena trasformato si scatena, costringendo Tanjiro a sottometterlo e dando a Muzan l'opportunità di fuggire, non prima di proclamare la promessa di ritrovarlo. La polizia arriva e tenta di separare Tanjiro dal demone, attirando l'attenzione di una demone di passaggio, Tamayo, e del suo compagno Yushiro, che lo aiutano.
Pur essendo una demone, Tamayo è comunque un medico e quindi crede nella santità della vita umana. Dà rifugio ai fratelli nella sua casa, nascosta da occhi indiscreti dall'abilità vampirica (血鬼術 Kekkijutsu?) di Yushiro, e spiega che ogni demone possiede il sangue di Muzan, il che consente a questo di rintracciarli e controllarli in qualsiasi momento: se menzionano il suo nome a qualcuno, le loro cellule vengono distrutte e muoiono, questa è "la maledizione di Kibutsuji". Tamayo rivela anche che, dopo 200 anni di incessante ricerca, è finalmente riuscita a liberarsene e a sviluppare la capacità di trasformare gli umani in demoni lei stessa, sebbene questa procedura venga eseguita solo su malati terminali e consenzienti, Yushiro è il primo e ultimo caso. Ha anche modificato il suo corpo e quello di Yushiro in modo che possano sopravvivere con piccole quantità di sangue umano, acquistate come trasfusioni. Tanjiro si allea con lei per sviluppare una cura per Nezuko, permettendole di studiare il sangue della sorella e promettendo di fornire il sangue dei demoni più vicini a Muzan per le sue ricerche. Nel frattempo, questi manda due demoni, Susamaru e Yahaba per trovare e uccidere Tanjiro.

9Il demone con la palla e il demone con la freccia
「手毬鬼と矢印鬼」 - Temari oni to yajirushi oni
1º giugno 2019
7 febbraio 2020

Adattato da: capitoli 16-17 vol. 2-3
Susamaru rimuove i talismani che nascondevano la casa e usa le sue palle temari, incredibilmente dure e pesanti, per distruggerla, rivelando poi che lei e Yahaba sono membri delle Dodici Lune Demoniache (十二鬼月 Jū ni Kizuki?), dei potenti sottoposti di Muzan, e si fa crescere altre due paia di braccia, moltiplicando così i suo temari a sei. Tanjiro fatica a schivare tutti i suoi attacchi, che ruotano in direzioni fisicamente impossibili e difficili da prevedere, finché Yushiro gli da un talismano, che gli consente vedere le direzioni delle frecce che Yahaba usa per controllare i temari. Nezuko attacca Yahaba, che perde così la concentrazione e indebolisce gli attacchi dei temari, lasciando a Tanjiro l'occasione per distruggerli e per tagliare poi le braccia a Susamaru, che se le fa subito ricrescere creando altri sei temari. I fratelli si scambiano gli avversari, Tanjiro si concentra su Yahaba mentre Nezuko combatte contro il demone dei temari. Yushiro usando la sua abilità per rendersi invisibile colpisce Susamaru mentre la gamba di Nezuko viene tagliata da un temari quando cerca di calciarlo.
All'inizio Yahaba sopraffà Tanjiro alterando la sua traiettoria ogni volta che cerca di avvicinarsi. Tuttavia, il ragazzo ricorda i suoi allenamenti e nonostante la stanchezza, rilascia una combinazione di tecniche per contrastare le frecce, riuscendo a decapitare Yahaba.

10Resteremo insieme per sempre
「ずっと一緒に」 - Zutto isshoni
8 giugno 2019
7 febbraio 2020

Adattato da: capitoli 18-19 vol. 3
Mentre Yahaba si disintegra, continua ad attaccare Tanjiro, determinato a ucciderlo anche mentre muore, costringendolo a praticare mosse dopo mosse per ridurre l'impatto, che lo lasciano completamente esausto.
Grazie ad un siero rigenerante amministrato da Tamayo, Nezuko si riunisce alla lotta contro Susamaru e la sua forza di volontà accresce notevolmente la sua forza fisica, tanto da farle riuscire a respingere i temari senza venire ferita. Tamayo usa quindi la sua abilità vampirica per far abbassare la guardia di Susamaru e indebolire la sua funzione cerebrale, quindi le fa pronunciare accidentalmente il nome di Muzan provocando l'attivazione della maledizione, dalla quale viene uccisa in modo raccapricciante. Dopo la battaglia, Tamayo rivela che i due demoni erano troppo deboli per essere membri delle Dodici Lune Demoniache, fatto poi confermato anche dalla mancanza dall'incisione dei loro ranghi numerici sugli occhi, ma prende comunque un campione del sangue di Susamaru. All'alba, Tanjiro restituisce a Susamaru il temari di prima che si disintegri alla luce del sole.
Sebbene Urokodaki abbia lasciato un'impressione sulla coscienza di Nezuko per farle vedere gli umani come famiglia e demoni come nemici, Nezuko vede Tamayo e Yushiro come umani, facendo piangere, dalla commozione, la donna. Più tardi chiede a Tanjiro se volesse affidargli la sorella, offerta che il ragazzo gentilmente rifiuta dicendo che devono continuare il loro viaggio insieme. I fratelli presto partono per sud-est per la loro prossima missione e Tanjiro incontra uno dei ragazzi che ha partecipato alla Selezione Finale con lui, Zenitsu Agatsuma, mentre implora ad una donna per strada di sposarlo.

11La casa del tamburo
「鼓お屋敷」 - Tsuzumi oyashiki
15 giugno 2019
14 febbraio 2020

Adattato da: capitoli 20-21 vol. 3
Tanjiro separa Zenitsu dalla ragazza molestata che schiaffeggia quest'ultimo quando cerca di tornare da lei. Zenitsu afferma di essere debole e che morirà nel prossimo incarico, motivo per cui ha voluto sposarsi e rivela che fu costretto a diventare un ammazzademoni contro la sua volontà.
Il corvo di Tanjiro dirige entrambi i ragazzi verso un'abitazione. L'udito di Zenitsu è forte come l'olfatto di Tanjiro, per cui riesce a sentire due bambini spaventati, i quali riferiscono loro che la casa appartiene ad un demone e che questi ha portato dentro il loro fratello maggiore, poco dopo un uomo ferito viene gettato fuori e muore pochi istanti dopo, ma non è loro fratello. Tanjiro spinge un terrorizzato Zenitsu ad entrare nella casa con lui, lasciando la scatola con Nezuko insieme ai fratelli per proteggerli. Zenitsu reagisce in modo esagerato quando Tanjiro gli rivela che ha ancora le ossa rotte dall'ultima battaglia, poiché ciò significa che non può proteggerlo. I fratelli entrano nella casa poco dopo di loro, spaventati dai movimenti della scatola, lasciata fuori. La casa improvvisamente cambia disposizione, separando il gruppo, Tanjiro con la bambina, Teruko, e Zenitsu con il fratello, Shoichi, che rimprovera Zenitsu per la sua codardia, mentre questi cerca freneticamente un'uscita, aprendo una porta trova un uomo con la testa da cinghiale, che li sorpassa.
Il demone della casa si avvicina a Tanjiro che dice a Teruko di nascondersi. Tanjiro affronta il demone che, prima di far ruotare la stanza, si lamenta dicendo che il bambino con il sangue raro (稀血 marechi?) che ha trovato è stato preso. La sua abilità vampirica gli dà il controllo totale della casa quando colpisce uno dei tamburi tsuzumi attaccati al suo corpo. L'uomo dalla testa di cinghiale entra inaspettatamente nella stanza, impugnando un paio di spade Nichirin scheggiate.

12Il cinghiale scopre le zanne, e Zen'itsu se la dorme
「猪は牙を剥き、善逸は眠る」 - Inoshishi wa kiba o muki, Zenitsu wa nemuru
22 giugno 2019
14 febbraio 2020

Adattato da: capitoli 22-23-24 vol. 3
Inosuke Hashibira, l'uomo con la testa di cinghiale, lancia degli attacchi avventati contro il demone, Kyogai, senza riuscire però a ferirlo. Quando calpesta Teruko, dopo la rotazione della stanza, Tanjiro gli afferra la gamba facendolo cadere, facendo dichiarare ad Inosuke che non è mai stato gettato in quel modo da un essere umano e lo attacca sghignazzando, aggiungendo anche di aver scheggiato di proposito le sue spade in modo che segassero la carne, invece di tagliarla nettamente; tuttavia, la stanza gira e Inosuke viene sbalzato fuori. Le stanze cambiano al suono di un altro tsuzumi, senza che il demone lo colpisca, separando i tre. Tanjiro individua un odore che lo conduce, insieme a Teruko, da un ragazzo terrorizzato e ferito con uno tsuzumi in mano.
Zenitsu e l'altro fratello girano per la casa e il primo urla spaventato, quando Shoichi rompe il silenzio dicendogli che si sta comportando in modo così spaventato da spaventare pure lui, l'urlo attira un secondo demone che li insegue, facendo svenire Zenitsu dalla paura ma, mentre dorme, all'improvviso si alza e usa la Respirazione del Fulmine (雷の呼吸 Kaminari no Kokyū?) per ucciderlo. Quindi si risveglia senza ricordare nulla e pensando che sia stato Shoichi, rimasto in stato confusionale dopo aver assistito al suo sdoppiamento di personalità.
Inosuke incontra un terzo demone ma lo uccide senza alcuno sforzo grazie alla sua Respirazione della Bestia (獣の呼吸 Kedamono no Kokyū?).
Kyogai vuole mangiare il suo marechi, un essere umano con un raro tipo di sangue che, dal punto di vista nutrizionale di un demone, vale come cento umani; sperando di ottenere abbastanza forza per tornare ad essere una delle Dodici Lune, dato che Muzan aveva precedentemente valutato che aveva raggiunto il suo limite e di conseguenza lo aveva privato del suo numero.
Tanjiro e Teruko scoprono che il ragazzo è Kiyoshi, il fratello maggiore rapito, che la abbraccia e racconta loro che i tre demoni litigarono per decidere chi lo avrebbe mangiato e, durante lo scontro, uno dei tamburi di Kyogai si staccò, Kiyoshi lo prese e colpì facendo così cambiare la disposizione della casa, per questo lo colpisce ogni volta che sente qualcuno avvicinarsi. Rendendosi conto che Kyogai sta arrivando, Tanjiro dice ai fratelli di continuare a colpire quando sentono qualcuno avvicinarsi e che ci penserà lui a ritrovarli più tardi, seguendo il loro odore. Quindi Tanjiro li lascia per andare ad attaccare Kyogai, il quale inizia a far girare la stanza e usa un attacco che lascia graffi simili a artigli sul pavimento. Tanjiro apprende che ogni tamburo ha una funzione, così riesce ad adattarsi alle rotazioni, ma non riesce ad adeguarsi completamente all'attacco degli artigli, dato che alcune delle sue ossa sono ancora rotte, anche se è spaventato dichiara che non si arrenderà mai.

13Qualcosa di più importante della vita
「命より大事なもの」 - Inochi yori daijinamono
29 giugno 2019
21 febbraio 2020

Adattato da: capitoli 25-26 vol. 3-4
L'intera casa cambia improvvisamente disposizione, lanciando Zenitsu e Shoichi fuori da una finestra al secondo piano.
La stanza in cui si trova Tanjiro ruota violentemente, facendo aprire un cassetto che fa volare fuori tutti i fogli; durante l'atterraggio, il ragazzo si impegna a non calpestarli, questo fa sì che Kyogai ricordi di come, da umano, amasse scrivere ma venendo sempre sminuito e i suoi spartiti scartati. Intanto Tanjiro trova un metodo per favorire la respirazione al suo attuale stato fisico e scopre anche che gli attacchi in arrivo sono sempre preceduti da un odore. Questo gli permette di avvicinarsi abbastanza da tagliare la testa al demone, ma prima di farlo si complimenta con lui dicendogli che la sua abilità vampirica è stata incredibile. Mentre si disintegra, Kyogai si ritrova a piangere, commosso dal fatto che Tanjiro abbia riconosciuto la sua arte e la sua scrittura. Tanjiro raccoglie un campione di sangue da inviare a Tamayo, che viene portato via da un gatto reso invisibile dai poteri di Yushiro, dopodiché va a cercare Kiyoshi e Teruko. Li porta fuori. dove trova Inosuke intento a picchiare un Zenitsu gravemente ferito, mentre questo cerca di proteggere la scatola con dentro Nezuko, che il primo vorrebbe distruggere avendo rilevato al suo interno una presenza demoniaca. Zenitsu lo riconosce come quinto sopravvissuto alla Selezione Finale, quello che non si è mostrato, e ammette di sapere già che al suo interno vi è un demone, siccome poteva sentire il suo respiro e battito del cuore, ma fidandosi di Tanjiro e pensando che avesse una ragione valida per dichiarare che il contenuto della scatola fosse più importante della sua stessa vita. Tanjiro quando vede che Inosuke estrae la spada per colpire Zenitsu, gli urla di fermarsi e gli si butta addosso.

14La casa con lo stemma del fiore di glicine
「藤の花の家紋の家」 - Fuji no hana no kamon no ie
6 luglio 2019
21 febbraio 2020

Adattato da: capitoli 26-27 vol. 4
Tanjiro prende a pugni Inosuke così forte da rompergli le costole, facendolo cadere stordito. Poi gli rivela che Zenitsu non ha reagito alle sue violenze perché sono entrambi membri della Squadra degli ammazzademoni e non dovrebbero estrarre le spade l'uno contro l'altro. Inosuke gli risponde che se combattono a mani nude allora va bene e procede per colpire Tanjiro, che gli risponde che non è quello che intendeva dire. I due combattono e, vedendo che Inosuke non ha intenzione di fermarsi, Tanjiro gli tira una testata, la quale fa cadere la maschera di cinghiale, rivelando un viso bello ed effeminato, in contrasto con il corpo muscoloso. Subito dopo Inosuke crolla a causa di una commozione cerebrale, quando si risveglia, vede Tanjiro e gli altri seppellire i corpi delle persone uccise, non capendone il motivo sfida di nuovo Tanjiro a combattere, il quale pensa che non voglia aiutare con la sepoltura perché le sue ferite gli fanno troppo male, risultando in Inosuke che va a cercare nella casa i cadaveri rimanenti, affermando che può fare più di loro.
Più tardo, appare un corvo Kasugai che dice al gruppo di scendere dalla montagna e seguirlo, ma prima di separarsi, il corvo sputa un omamori che protegge dai demoni, da dare a Kiyoshi, in modo che non venga attaccato di nuovo. I tre ragazzi vengono condotti in una casa con lo stemma di glicine, dove il corvo informa loro che possono riposare al suo interno finché le loro ferite non saranno guarite e che la casa appartiene ad una famiglia che una volta fu salvata dagli ammazzademoni, da allora ospitano tutti i membri della Squadra gratuitamente. Una vecchia signora dà loro il benvenuto, da mangiare e un cambio di vestiti e un medico cura le loro ferite. Dopo essersi sistemati nella stanza, Inosuke rivela ai ragazzi che è venuto a conoscenza dei cacciatori di demoni dopo averne picchiato uno che era capitato sulla sua montagna e sentendo parlare di demoni e della Selezione Finale, pensò che fosse interessante. Zenitsu chiede quindi a Tanjiro perché viaggia con un demone, ma Nezuko, sentendo parlare di lei, apre la scatola, facendo impazzire dalla paura Zenitsu, tuttavia quando esce, questo rimane colpito dalla sua bellezza e pensa che Tanjiro la porti in giro perché è carina, e che si è unito alla squadra solo per avere una ragazza demone carina, detto ciò comincia a rincorrerlo per la stanza, dicendo che deve essere purificato. Inosuke afferma che ha pensato troppo durante la giornata e si addormenta.

15Il monte Natagumo
「那多蜘蛛山」 - Natagumo-yama
13 luglio 2019
28 febbraio 2020

Adattato da: capitoli 28-29 vol. 4
Dopo aver scoperto che Nezuko è la sorella di Tanjiro, Zenitsu si prende una cotta per lei. Dopo che il dottore li dichiara guariti, arriva un corvo Kasugai che dice ai ragazzi di recarsi al monte Natagumo (那多蜘蛛山 lett. montagna dei ragni?). I tre si dirigono e alla fine arrivano in vista della montagna. Trovano sul sentiero uno spadaccino ferito che chiede aiuto, ma all'improvviso viene tirato via in mezzo agli alberi. Subito dopo Tanjiro sente l'odore di qualcosa e corre ad addentrarsi nei boschi insieme a Inosuke, lasciando indietro Zenitsu, troppo spaventato per seguirli. I due trovano un altro cacciatore, Murata, che racconta loro che dieci di loro di rango superiore, incluso lui, erano venuti sulla montagna, ma all'improvviso hanno iniziato ad uccidersi tra di loro.
Un corvo Kasugai esausto viene mostrato in grembo al capo della Squadra degli ammazzademoni, che nota che molti membri sono stati uccisi nella montagna e pensa che una delle Dodici Lune possa trovarsi lì, così invia i Pilastri ( Hashira?) Giyū e Shinobu come supporto.
Nel frattempo, Zenitsu ancora seduto sul sentiero, si dispera quando si rende conto che Tanjiro ha portato "la sua Nezuko" con sé e parte anche lui alla loro ricerca.
Sulla montagna, gli ammazzademoni manipolati escono per attaccare i tre rimasti, Tanjiro impedisce ad Inosuke di attaccarli poiché alcuni sono ancora vivi, grazie al suo olfatto nota che ci sono dei fili attaccati al loro corpo e si rende conto che sono controllati da questi. Inosuke li taglia, ma una demone dai capelli bianchi manda dei ragnetti per ricollegare i fili alle sue "bambole". Un altro demone dai capelli bianchi appare improvvisamente sopra di loro e li informa che sua madre li ucciderà, prima di sparire. Mentre Tanjiro e Murata tengono occupate le marionette, Inosuke usa la Respirazione della Bestia per trovare la demone che li controlla.

16Qualcuno che non sono io deve andare avanti
「自分ではない誰かを前へ」 - Jibunde wanai dareka o mae e
20 luglio 2019
28 febbraio 2020

Adattato da: capitoli 30-32 vol. 4
Murata si offre volontario per tenere a bada le marionette, in modo che Tanjiro e Inosuke possano andare dalla demone. I due vengono raggiunti da un'altra ammazzademoni manipolata che, piangendo, dice loro di andarsene e chiamare qualcuno di rango superiore.
Rui appare davanti a sua madre e le dice che è meglio che si sbrighi prima che lo dica a papà e lei, terrorizzata, lo prega di non farlo, così inizia a muovere il corpo della ammazzademoni così violentemente da spezzarle le ossa. Un altro con le braccia e le gambe rotte implora a Tanjiro e Inosuke di ucciderlo. Tanjiro prende la ragazza e la getta tra i rami, aggrovigliandola in modo che non possa più essere manipolata dai fili e Inosuke segue il suo esempio, la cosa fa arrabbiare la mamma-ragno che rompe le ossa del collo a tutte le marionette. Non potendo più fare nulla, i due continuano il loro tragitto e si imbattono in un enorme marionetta demoniaca senza testa e con lame al posto delle braccia.
Zenitsu, nel frattempo, vaga per la montagna, cercando i suoi amici.
Inosuke attacca la marionetta venendo quasi ucciso, ma viene salvato da Tanjiro, lavorando insieme riescono a fare a pezzi la marionetta che poi si disintegra. Dopodiché Inosuke lancia Tanjiro in aria, per fargli raggiungere la mamma-ragno. La donna quando lo vede arrivare dal cielo, inizialmente si fa prendere dal panico, ma poi si rende conto che se muore sarà liberata dalle violenze della sua famiglia, così offre la propria testa a Tanjiro che la decapita con una tecnica che garantisce una morte pacifica e indolore. In segno di gratitudine per la sua gentilezza, lo avverte della presenza di una delle Dodici Lune nella montagna e gli augura buona fortuna, prima di dissolversi.

17Un'arte raffinata fino alla fine
「一つのこと極めけ」 - Hitotsu no koto kiwame ke
27 luglio 2019
6 marzo 2020

Adattato da: capitoli 32-34 vol. 4
Zenitsu scappa da un ragno con la testa umana solo per trovare il nido del demone che lo ha creato, il figlio maggiore della famiglia-ragno, il cui veleno trasforma gli umani in ragni, che rivela a Zenitsu che uno dei suoi ragni lo ha già morso mentre vagava per il bosco e che nel giro di trenta minuti anche lui si trasformerà in un mezzo-ragno.
Zenitsu si arrampica su un albero, mentre altri ragni gli si avvicinano, e pensa al suo maestro, Jigoro Kuwajima, che lo prese come suo apprendista pagando il debito che Zenitsu contrasse dopo essere stato imbrogliato da una donna. Si riparò, anche in quel caso, sopra un albero per sfuggire al suo allenamento e mentre diceva al suo maestro che sentiva di essere una delusione per lui, venne colpito all'improvviso da un fulmine, che fece diventare biondi i suoi capelli. Pensa a se stesso come una persona patetica, vorrebbe cambiare e smetterla di essere così codardo.
Quando si rende conto che i suoi capelli stanno iniziando a cadere, sviene, con grande sbalordimento del fratello-ragno che trova incredibile che uno come lui sia un ammazzademoni, ma presto si ricrede, quando vede che inizia ad attaccarlo anche mentre dorme.
Zenitsu ricorda di come sia riuscito ad apprendere una sola tecnica della Respirazione del Fulmine, ma che ha affinato alla perfezione, pensa a Kaigaku, un altro studente di Jigoro, che lo considerava uno spreco di tempo. Essendo orfano, non aveva nessuno che pensasse che avrebbe mai combinato qualcosa di buono e che lo considerasse utile, nessuno che avesse un motivo per non abbandonarlo, cosa che fecero tutti, tranne il suo maestro.
Il veleno inizia ad avere effetto, facendolo tossire sangue, ma riesce comunque a finire l'attacco e, muovendosi a velocità fulminea, decapita il demone. Si sveglia poco dopo paralizzato dal veleno, sebbene sia ancora spaventato, usa una tecnica di respirazione per rallentare gli effetti del veleno il più possibile.
Tanjiro sente il lampo dell'attacco di Zenitsu, ma pensa sia strano, non vedendo nuvole intorno, decide quindi di andare a dare un'occhiata, ma prima che lui e Inosuke possano separarsi, incontrano la figlia della famiglia-ragno, che fugge e chiama il padre, che arriva subito dopo per attaccare i ragazzi, lasciando scappare la figlia.

18Un finto legame
「偽物の絆」 - Nisemono no kizuna
3 agosto 2019
6 marzo 2020

Adattato da: capitoli 35-37 vol. 5
Giyū e Shinobu arrivano sul monte Natagumo e si separano per coprire più terreno.
Le spade di Tanjiro e Inosuke non riescono ad arrecare grandi danni al padre-ragno, e i due pensano che sia lui il membro delle Dodici Lune. Tanjiro taglia un albero da far cadere sul demone, ma questi lo usa per bloccare il suo l'attacco e colpirlo, ma prima di volare via Tanjiro urla ad Inosuke di non morire in nessun caso.
Il veleno fa perdere a Zenitsu la sensibilità alle braccia e gambe, quando all'improvviso, gli appare dinnanzi Shinobu.
Tanjiro atterra in mezzo agli alberi e sente le grida della sorella-ragno, che viene torturata da Rui, dopo essere stato scoperto gli chiede perché attacca una sua alleata, ma Rui afferma che non è un'alleata, che il loro legame è più profondo perché loro sono una "famiglia", il che sconvolge il ragazzo che afferma che il loro legame è fasullo, facendo infuriare il demone. Poco dopo arriva uno degli ammazzademoni sopravvissuti, che nonostante gli avvertimenti di Tanjiro, parte per colpire Rui, ma questi gli lancia una ragnatela che lo fa immediatamente a pezzi e chiede a Tanjiro di ripetere ciò che ha detto.
Inosuke si è nascosto dietro un albero, inseguito dal padre-ragno, ma rendendosi conto che si sta comportando come Tanjiro, torna indietro e lo attacca. Conficca una spada nel braccio del demone e, con l'altra, la colpisce più volte finché glielo taglia. Ferito, il demone fugge.
Intanto Tanjiro combatte contro Rui, bloccando freneticamente i suoi fili con la spada, subendo però numerose ferite durante il processo, mentre il demone gli chiede di ritirare ciò che ha detto, dicendo se lo avesse fatto gli avrebbe risparmiato una morte dolorosa.
Inosuke individua il demone attraverso il suo potere di localizzazione e lo trova sopra un albero che fa la muta, diventando più grande e più muscoloso, alla sua vista, Inosuke si arrende ma ripensando alle parole di Tanjiro, ritrova la motivazione. Le sue spade si spezzano quando tenta di tagliare il collo del padre-ragno, che lo prende e comincia a schiacciare la sua testa, mentre Inosuke ripensa ai momenti della sua vita. Giyū si precipita e taglia il braccio al padre-ragno, liberando il ragazzo. Il demone si fa ricrescere un nuovo braccio e parte all'attacco, ma Giyū lo uccide subito, lasciando Inosuke sbalordito di fronte alla sua forza.
Tanjiro apprende che i fili hanno un odore e tenta di tagliarne uno, ma il filo gli taglia di netto la spada avvicinandosi così al suo viso.

19Il dio del fuoco
「火の神」 - Hi no kami
10 agosto 2019
13 marzo 2020

Adattato da: capitoli 38-40 vol. 5
Tanjiro riesce schivare il filo, che gli lascia comunque un taglio profondo sul viso.
Inosuke sfida Giyū dicendogli che, visto che ha ucciso una delle Dodici Lune, se lo batte sarà lui il più forte, ma questi lo informa che il padre-ragno non è una delle Dodici Lune. Dopodiché lo lega ad un albero, dicendogli che non si rende conto della gravità delle sue ferite.
Shinobu si complimenta con Zenitsu per aver usato la respirazione per rallentare la diffusione del veleno mentre gli inietta un antidoto.
Intanto Tanjiro, rimasto con la spada spezzata, fa del suo meglio per schivare gli attacchi di Rui, che gli chiede ancora di ritirare ciò che ha detto prima, non ricevendo risposta, gli lancia una ragnatela di fili contro, ma Nezuko salta fuori dalla sua scatola per proteggerlo, venendo però gravemente ferita. Rui si rende conto che sono fratelli ed è sorpreso dal fatto che un demone protegga un umano, vedendo tra di loro un legame autentico, afferma che vuole Nezuko come sorella. Taglia, quindi, la testa alla sorella-ragno, minacciando che l'avrebbe uccisa se non avesse eliminato tutti gli umani sulla montagna, così la demone prende la sua testa e se ne va. Dopodiché dice a Tanjiro che è talmente commosso dal loro gesto da volerlo lasciare in vita, ma alla sola condizione che gli consegni Nezuko, offerta che, il ragazzo rifiuta dicendo che non lo farà mai e che lo ucciderà. Rui rivela così di essere la Quinta Luna Calante, e tira Nezuko a sé per sospenderla a mezz'aria con i fili che le tagliano le carni. Nezuko si addormenta per riprendersi dalle ferite. Tanjiro usa la forma finale della Respirazione dell'Acqua, creando un drago d'acqua, e i suoi attacchi diventano abbastanza forti da riuscire a tagliare i fili, ma Rui usa la sua abilità vampirica, rendendoli rossi e più resistenti, e creando una gabbia intorno al ragazzo. Tanjiro teme che sia la fine e pensa alla sua infanzia.
Suo padre era un uomo dalla salute cagionevole, ma a Capodanno ballava il Kagura come preghiera al Dio del Fuoco per allontanare danni e tragedie, dato che la loro famiglia lavorava a contatto con il fuoco. Tanjiro si chiese come potesse il suo fragile padre ballare sulla neve per così tanto tempo e suo padre gli raccontò di una speciale tecnica di respirazione che permette di ballare per sempre senza mai essere stanco.
Tanjiro usa la Danza Sacra del Dio del Fuoco (ヒノカミ神楽 Hinokami Kagura?) con la sua spada, trasformando il drago d'acqua in uno di fuoco, riuscendo così a tagliare la ragnatela. Si avvicina a Rui, intenzionato a ucciderlo nonostante sappia che probabilmente morirà a sua volta. Nezuko usa la sua abilità vampirica che fa infiammare il sangue, attraverso i fili, il fuoco viaggia fino a Rui, spezzando quelli che stanno per colpire il fratello. Tanjiro afferma che il legame tra lui e Nezuko non potrà mai essere reciso, mentre la sua lama, bagnata dalle gocce del sangue bruciante, diventa rossa e decapita Rui.

20Una famiglia improvvisata
「寄せ集めの家族」 - Yose atsume no kazoku
17 agosto 2019
13 marzo 2020

Adattato da: capitoli 41-42 vol. 5
Tanjiro crolla esausto e striscia verso Nezuko, che è caduta e non si muove. Sente un odore di sangue dietro a sé e si rende conto che normalmente, alla morte di un demone, sente quello della cenere. Rui si alza riattaccandosi la testa e rivela a Tanjiro che prima di venire decapitato della sua spada, si è tagliato il collo con uno dei suoi fili. Infuriato, si prepara ad ucciderlo, ma interviene Giyū per salvare il ragazzo e si congratula con lui per aver resistito fino al suo arrivo. Rui lancia un attacco contro Giyū, che usa l'undicesima forma della Respirazione dell'Acqua, creata e usata esclusivamente da lui, per nullificarlo e decapitarlo.
Mentre la sorella-ragno corre, ricorda di quando fu salvata da Rui dagli ammazzademoni. Rui le diede da bere un po' del suo sangue, che le fece avere il suo aspetto attuale, unendosi così alla sua "famiglia", che originariamente contò molti più membri, uccisi da Rui quando lo delusero.
La demone si imbatte in Murata e lo cattura imprigionandolo in un bozzolo pieno di acido, subito dopo viene buttata a terra da Shinobu, che le chiede quante persone abbia ucciso, la demone mente così Shinobu usa la sua Respirazione dell'Insetto (蟲の呼吸 Mushi no Kokyū?) per avvicinarsi e infilzarla con la sua spada, affilata solo sulla punta poiché non ha la forza per decapitare i demoni, tuttavia, la sorella-ragno muore pochi istanti dopo, a causa del veleno a base di glicine di cui la lama era impregnata, Shinobu libera quindi Murata.
Tanjiro striscia fino a Nezuko e la copre con il proprio corpo per proteggerla, Rui mentre muore li guarda, pensa di aver creato una finta famiglia perché non aveva ricordi di quando era umano e credeva che sentendo un legame familiare, i suoi ricordi sarebbero tornati.

21Violazione del regolamento
「隊律違反」 - Tairitsu ihan
24 agosto 2019
20 marzo 2020

Adattato da: capitoli 43-44 vol. 5-6
Mentre di disintegra, Rui riesce finalmente a ricordare la sua vita umana. Nacque con un corpo debole e malato, costretto ad una vita a letto, finché non fu avvicinato da Muzan che, con la promessa di un corpo forte, lo fece diventare un demone. Come conseguenza della trasformazione, gli venne anche l'impulso di mangiare carne umana, cosa che lo portò ad uccidere un uomo. Per impedirgli di fare qualcosa di peggiore in futuro, i suoi genitori decisero di ucciderlo nel sonno per poi suicidarsi. Tuttavia Rui si svegliò e, fuori di sé per il tradimento, li uccise entrambi. Le ultime parole di sua madre furono che le dispiaceva di non aver dato al figlio un corpo migliore, evento che lo traumatizzò, tanto da fargli reprimere tutti i ricordi. Rui si scusa con i suoi genitori e il suo spirito è finalmente in grado di ricongiungersi a loro.
Giyū riconosce in Tanjiro e Nezuko, i ragazzi dell'incontro di due anni prima. Shinobu corre verso di loro per uccidere Nezuko, mentre Giyū prende le loro difese, dicendo a Tanjiro di andarsene mentre lui tiene impegnata Shinobu. Mentre i fratelli scappano vengono improvvisamente attaccati da Kanao Tsuyuri, una dei sopravvissuti alla Selezione Finale, che mette a terra Tanjiro per partire poi all'inseguimento di Nezuko.
Shinobu, trattenuta dal braccio di Giyū, estrae una lama dalla scarpa e si prepara a colpirlo, ma viene fermata dai corvi Kasugai, che interrompono tutti riferendo che Tanjiro e Nezuko devono essere presi in custodia e condotti al quartier generale.
Inosuke viene trovato, ma ribolle dalla rabbia di non essere riuscito a fermare nessun demone e inizia quindi a dubitare della sua forza.
Zenitsu e le altre vittime dei ragni, vengono curati dai Kakushi, un'unità di pulizia post intervento, e portati alla Villa delle Farfalle, la residenza di Shinobu e Kanao, per un ulteriore trattamento.
Quando Tanjiro, si risveglia, si ritrova legato di fronte ai Pilastri, i più potenti spadaccini della Squadra degli ammazzademoni.

22Il capofamiglia
「お館様」 - Oyakata-sama
31 agosto 2019
20 marzo 2020

Adattato da: capitoli 45-46 vol. 6
Tanjiro si ritrova faccia a faccia con i nove cacciatori di demoni più potenti: Giyū Tomioka, Pilastro dell'Acqua, Shinobu Kochō, Pilastro degli Insetti, Kyōjuro Rengoku, Pilastro delle Fiiamme, Tengen Uzui, Pilastro del Suono, Mitsuri Kanroji, Pilastro dell'Amore, Muichirō Tokitō, Pilastro della Nebbia, Gyōmei Himejima, Pilastro della Pietra, Obanai Iguro, Pilastro delle Serpi e Sanemi Shinazugawa, Pilastro del Vento. Hanno messo Tanjiro sotto processo perché, viaggiando con un demone, ha violato le regole della Squadra degli ammazzademoni. Il ragazzo si affretta a spiegare che la sorella non mangia carne umana e che combatte contro i demoni per proteggere gli umani, ma Sanemi trafigge Nezuko attraverso la scatola, chiamandolo illuso. Viene fermato da Giyū che gli ricorda l'arrivo del Capofamiglia, il che fa sussultare Sanemi, dando a Tanjiro l'occasione per dargli una testata e buttarlo a terra, impressionando i Pilastri. Prima che Sanemi possa reagire arriva il Capofamiglia, accompagnato da due bambine, e tutti gli i Pilastri si inginocchiano, in segno di rispetto. Il Capofamiglia afferma di aver valutato la situazione e approvato la presenza di Nezuko fra gli ammazzademoni, e chiede ai Pilastri fare lo stesso, ma la maggioranza si oppone. Quindi una delle bambine legge l'estratto di una lettera dell'ex Pilastro dell'Acqua, Urokodaki, in cui questi chiede di approvare la situazione di Tanjiro e Nezuko, poiché la ragazza ha una grande forza di volontà e non ha mai fatto del male ad un essere umano e che se mai succederà, sia lui che Tanjiro che Giyū faranno ammenda suicidandosi. Tanjiro piange dalla commozione di fronte alla fiducia mostrata. Sanemi obietta la richiesta, dicendo che non possono essere assicurati dalle sue semplici parole. Il Capofamiglia concorda che non esiste alcuna garanzia, ma sottolinea anche che nemmeno ci sono prove che dimostrano il contrario. Aggiunge poi dell'incontro di Tanjiro con Muzan, scioccando i Pilastri che non sanno nemmeno che aspetto abbia, spiegando di come questi abbia mandato due demoni alla ricerca del ragazzo, forse per metterlo a tacere; è la prima volta che si rivela, quindi non vuole lasciarlo scappare.
Sanemi accetta la presenza di Tanjiro ma si rifiuta di risparmiare la vita a Nezuko e per fornire la prova che dei demoni non ci si può fidare, si taglia il braccio e trafigge ancora la scatola, per attirarla, la apre facendo venire fuori Nezuko che lo guarda, salivando, rabbiosamente.

23La riunione dei pilastri
「柱合会議」 - Chūgō kaigi
7 settembre 2019
27 marzo 2020

Adattato da: capitoli 47-48 vol. 6
Tanjiro è bloccato a terra da Obanai ma riesce a rompere le corde ai suoi polsi e correre verso Nezuko, sapendo che non può interferire, si ferma davanti al portico e la chiama, facendole ricordare la sua famiglia, così la ragazza riesce a controllare i suoi istinti e distoglie lo sguardo da Sanemi. Il Capofamiglia lo prende come prova che di Nezuko ci si può fidare.
Due Kakushi vengono per portare Nezuko e Tanjiro alla Villa delle Farfalle, mentre viene portato via, il Capofamiglia dice a Tanjiro che gli affida la signora Tamayo.
Alla residenza Kochō, incontrano Kanao, l'Erede ((継子 Tsuguko?), un ammazzademoni addestrato da un Pilastro per divenirne suo successore. Quando le chiedono il permesso per entrare, la ragazza sorride ma non parla, lasciandoli confusi. Arriva un'altra ragazza che li accompagna all'infermeria, dove trovano Zenitsu che si lamenta del sapore della medicina che deve prendere per far ricrescere gli arti, rimpiccioliti dal veleno. I ragazzi si riuniscono felicemente e Tanjiro chiede di Inosuke, sdraiato in un letto accanto e stranamente silenzioso, a causa della gola danneggiata dalle ferite inflitte dal demone, tanto che fa fatica a riconoscerlo. È depresso e si scusa per essere così debole, i ragazzi rimangono sbalorditi dalla sua affermazione e cercano di consolarlo. A Nezuko viene assegnata una stanza tutta per sé e lei esce fuori dalla sua scatola prima di addormentarsi, mentre Tanjiro ricorda gli ultimi eventi e la sua promessa di farla ritornare umana.
Nel frattempo, i Pilastri e il Capofamiglia riprendono il loro incontro, discutono sul fatto che i danni compiuti dai demoni continuano ad aumentare, ma la qualità degli spadaccini è precipitata e di come sia diventato difficile reclutarli, siccome solo coloro che hanno perso i propri cari a causa dei demoni o quelli che discendono da altri cacciatori si uniscono alla Squadra, mentre molte persone cominciano pure a dubitare dell'esistenza dei demoni. Il Capofamiglia crede che il drastico incremento delle attività di Rui confermi che Muzan non si trovi nei paraggi, in quanto ogni volta che questi vuole nascondere qualcosa, crea un diversivo da qualche altra parte per distogliere l'attenzione da sé stesso. Dopo che se ne vanno tutti, il Capofamiglia afferma che sconfiggeranno Muzan di sicuro.

24L'addestramento riabilitativo
「機能回復訓練」 - Kinō kaifuku kunren
14 settembre 2019
27 marzo 2020

Adattato da: capitoli 48-50 vol. 6
Rengoku parte per una missione, credendo di aver trovato una Luna Crescente.
Murata visita i ragazzi, rimanendo sorpreso dal silenzio di Inosuke, mentre riferisce loro dell'incontro con i Pilastri viene sorpreso da Shinobu, la quale invita Tanjiro e Inosuke a fare l'allenamento riabilitativo, così i due iniziano l'addestramento, mentre Zenitsu si unisce a loro due settimane dopo, che consiste in esercizi di allungamento muscolare e giochi per testare i loro riflessi con Kanao, Aoi, Sumi, Kiyo e Naho. Vincono facilmente contro Aoi e le altre, ma nessuno di loro riesce a battere Kanao, per questo motivo, dopo un po', Zenitsu e Inosuke smettono di andare.
Mentre Tanjiro torna da un'esercitazione, viene accolto da Sumi, Kiyo e Naho, che ammirano la sua determinazione, e gli rivelano che Kanao usa la Respirazione della Concentrazione Totale costantemente, mantenendola giorno e notte, anche quando dorme. Si rende conto che lui lo fa solo durante un combattimento, così comincia a lavorarci. Le ragazze gli dicono anche che Shinobu, come allenamento, ha fatto soffiare Kanao dentro a dei fiaschi così forte che sono esplosi, lasciandolo esterrefatto.
Qualche settimana dopo, nota che è diventato più forte. Quella notte, mentre si esercita seduto sul tetto della villa, Shinobu si unisce a lui e gli confida il sogno suo e della sorella: esseri umani e demoni che vivono insieme pacificamente. Tanjiro sente in lei un odore rabbioso, così la donna gli rivela che sua sorella maggiore è stata uccisa da un demone, così sua repulsione per loro cresce sempre di più alla vista dei danni che questi causano. Sua sorella provava compassione per i demoni ma lei, sebbene ci provi, non riesce a fare lo stesso. Si era stancata di provare ma poi sono arrivati lui e Nezuko, perciò si sente tranquilla sapendo che Tanjiro porterà avanti il loro sogno.

25L'erede, Tsuyuri Kanao
「継ぐ子 栗花落カナヲ」 - Tsuguko Tsuyuri Kanao
21 settembre 2019
3 aprile 2020

Adattato da: capitoli 50-51, 53 vol. 6
Tanjiro recluta le ragazze di casa Kochō per colpirlo con dei battitappeti se smette di fare la Respirazione della Concentrazione Totale mentre dorme. Dopo un po' di tempo riesce a tenere il passo con Kanao e fa esplodere un piccolo fiasco con il respiro. Zenitsu e Inosuke lo osservano, rendendosi conto che sono stati lasciati indietro. Vanno da Shinobu che spiega loro i vantaggi della Respirazione e li incoraggia, stuzzicando Inosuke, vezzeggiando Zenitsu. Così i due si uniscono a Tanjiro nell'addestramento.
Kanao osserva i ragazzi allenarsi e lancia una moneta per decidere se dovrebbe unirsi a loro o meno, ripensando alla sua infanzia. Nacque in condizioni di estrema povertà e i suoi genitori maltrattarono e lasciarono morire di fame lei e i suoi fratelli, cosa che la portò a non dare valore alla sua vita e a non provare emozioni, anche quando la vendettero come schiava, non provò nulla. Il suo nuovo proprietario le legò una corda attorno alla vita per non farla scappare, ma fu fermato da Shinobu e sua sorella maggiore, Kanae, la quale chiese il nome alla bambina, ma lei non rispose, non avendolo mai avuto, cosa che sconvolse le sorelle che la portarono via. In seguito le sorelle si resero conto che Kanao non aveva volontà propria, così Kanae le diede una moneta per aiutarla a prendere decisioni.
A seguito del risultato del lancio, la ragazza decide di non unirsi ai ragazzi nell'allenamento.
Haganezuka e Kanamori, i forgiatori delle spade di Tanjiro e Inosuke, vengono per consegnare loro le nuove katane. A differenza del primo che insegue Tanjiro con un'ascia, furioso poiché ha osato rompere la spada, l'altro è molto calmo, ma quando vede Inosuke usare un sasso per scheggiare le lame, perde le staffe.
Il giorno successivo, durante l'allenamento Tanjiro vince, per la prima volta, contro Kanao, dimostrando di aver imparato la Respirazione costante. Zenitsu e Inosuke si allenano ancora più duramente per riuscire a raggiungerlo. Durante una visita medica, Tanjiro chiede a Shinobu della Danza Sacra del Dio del Fuoco e della Respirazione del Fuoco, ma la donna dice di non conoscerle e di provare a chiedere al Pilastro delle Fiamme, Rengoku. Più tardi va a visitare Nezuko, che ha dormito per tutto il tempo dal loro arrivo, le rivela che si sente sopraffatto da tutto ciò che deve fare: aiutarla a tornare umana, sconfiggere demoni più forti e portare il loro sangue a Tamayo; mentre parla crede di aver sentito Nezuko parlare nel sonno, incoraggiandolo. Intanto su un treno a vapore, un demone uccide e mangia i passeggeri.

26Una nuova missione
「新たなる任務」 - Aratanaru ninmu
28 settembre 2019
3 aprile 2020

Adattato da: capitoli 51-52 vol. 6-7
Dopo la morte di Rui, Muzan convoca le restanti Lune Calanti, che si ritrovano in uno spazio dimensionale enorme, controllato da una demone con un biwa. Il progenitore ha modificato il suo aspetto in quello di una donna. I cinque si inginocchiano e Muzan dichiara di voler sciogliere i ranghi inferiori, ritenendoli inutili. Dopodiché li uccide per vari motivi: la Sesta Luna Calante ha dei pensieri irrispettosi, la Quarta Luna Calante dice che non penserà a fuggire se vede un Pilastro, contraddicendo così Muzan, la Terza Luna Calante tenta inutilmente di scappare e la Seconda Luna Calante dice che può fare di meglio se gli viene dato più sangue, dando indirettamente un ordine a Muzan. Chiede alla Prima Luna Calante le sue ultime parole e questi gli risponde che considera un onore morire per mano sua e lo ringrazia per averlo lasciato per ultimo. Considerando la risposta come giusta, gli inietta una grande quantità di sangue per rafforzarlo e gli dice che glie ne darà altro se riesce ad uccidere Tanjiro.
Un corvo Kasugai sveglia Tanjiro, Zenitsu e Inosuke con un incarico: andare ad ovest, sul treno dell'Infinito, e uccidere il demone responsabile delle continue morti dei passeggeri. Tanjiro incontra un altro dei ragazzi della Selezione Finale, Genya, che è diventato più alto e muscoloso, lo saluta, ma questi lo ignora. Tanjiro va a ringraziare Aoi, ma lei gli dice di non farlo. Afferma di essere sopravvissuta alla Selezione Finale per fortuna e di essere troppo codarda per andare in battaglia, ma Tanjiro le fa capire che si sbaglia e le dice che porterà anche i suoi sentimenti con sé, sul campo di battaglia. Saluta anche Kanao, che lancia una moneta per stabilire se parlargli o meno e spiega al ragazzo il suo utilizzo. Tanjiro prende la moneta e la lancia, determinando che se viene fuori "testa" ascolterà la voce nel suo cuore, cadendo rivela il risultato sperato. La ragazza gli chiede come abbia fatto, ma Tanjiro sorride e le dice è stato un caso.
Poco prima della partenza, Tanjiro incontra Giyū e lo ringrazia per la fiducia mostrata a Nezuko. Non sicuro su come rispondere, Giyū gli dice di ringraziarlo facendo un buon lavoro. I ragazzi arrivano alla stazione dei treni, ma Inosuke, non avendo mai visto un treno, lo scambia per una bestia, e Tanjiro afferma che potrebbe trattarsi di uno spirito guardiano. Zenitsu, stupito di fronte alla loro ignoranza, li chiama campagnoli e spiega loro che cos'è. Attirano l'attenzione della polizia a causa delle spade e fuggono, decidendo di nasconderle. Poi Zenitsu spiega che la loro organizzazione non è riconosciuta dal governo, che non riconosce nemmeno l'esistenza dei demoni, quindi devono mantenere un profilo basso, superata la polizia, saltano sul treno in partenza, a bordo oltre a loro ci sono Rengoku e la Prima Luna Calante.

FilmModifica

Dopo la messa in onda dell'ultimo episodio della serie animata, è stato annunciato un film sequel della serie anime intitolato "Kimetsu no Yaiba Movie: Mugen Ressha-hen" ("Demon Slayer il film: Saga del Treno dell'Infinito") ed è stato mostrato un breve teaser[28]. Il 20 ottobre 2019 è stato pubblicato un nuovo teaser trailer[29].

Il 10 aprile 2020 è stato annunciato che il film sarebbe uscito nelle sale cinematografiche giapponesi il 16 ottobre 2020. Il film è stato distribuito in Giappone da Aniplex e Toho[30].

Il film è canonico e adatta l'arco successivo agli eventi della prima stagione, ovvero l'arco del Treno dell'Infinito[31].

In Italia i diritti sono stati acquistati da Dynit il 16 ottobre 2020[32].

AccoglienzaModifica

La serie si è classificata al 14º posto in un elenco di manga raccomandati dai dipendenti delle librerie giapponesi nel 2017,[33] e diciannovesimo in un elenco dei migliori manga del 2018 per lettori maschili di Kono Manga ga Sugoi!.[34]

A febbraio 2019, la serie aveva 3,5 milioni di copie in circolazione,[35] oltre 10 milioni di copie a settembre 2019,[2] 20 milioni di copie a novembre 2019,[36] e oltre 25 milioni di copie a dicembre 2019.[37]

La serie si è classificata al primo posto nella classifica annuale dei fumetti di Oricon nel 2019, con oltre 12 milioni di copie vendute, mentre One Piece si è classificato al secondo posto, con oltre 10,1 milioni di copie vendute nello stesso periodo da novembre 2018 a novembre 2019.[38]

Eiichirō Oda ha scritto un messaggio riguardante il risultato raggiunto dal manga di Gotōge.[39]

A maggio 2020, il manga di Gotōge consta oltre 60 milioni di copie in circolazione. A giugno 2020, la serie raggiunge la quota di 80 milioni di copie in circolazione, comprese le copie del volume 21 che uscirà il 3 luglio.[40] A novembre 2020, la serie raggiunge la quota di 120 milioni di copie in circolazione[41], e a febbraio 2021, il manga ha registrato oltre 150 milioni di copie in circolazione (comprese le copie digitali).[42][43]

Il sito web Goo Ranking ha intervistato 2 310 lettori di Weekly Shōnen Jump tra il 19 giugno e il 3 luglio 2020 e questi hanno classificato la serie al secondo posto tra quelle più commoventi pubblicate dalla rivista[44].

NoteModifica

  1. ^ (EN) Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba, Viz Media. URL consultato il 23 ottobre 2020.
  2. ^ a b Mikikazu Komatsu, Kimetsu no Yaiba Manga's Total Print Run Reaches Ten Million Copies, su Crunchyroll, 2 settembre 2019. URL consultato il 4 novembre 2019.
  3. ^ (EN) Leroy Douresseaux, Demon Slayer: Kimetsu No Yaiba Volume 10 manga review, su ComicBookBin, 10 gennaio 2020. URL consultato il 23 ottobre 2020.
  4. ^ a b (EN) Rafael Antonio Pineda, Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba Anime Stars Natsuki Hanae, Akari Kitō, su Anime News Network, 5 ottobre 2018. URL consultato il 5 ottobre 2018.
  5. ^ a b c d Demon Slayer, ecco il cast italiano della serie anime, in AnimeClick.it, 9 gennaio 2020. URL consultato il 10 gennaio 2020.
  6. ^ a b c d (EN) Crystalyn Hodgkins, Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba Anime Reveals Staff, More Cast, in Anime News Network, 24 novembre 2018. URL consultato il 13 luglio 2019.
  7. ^ (EN) Karen Ressler, Weekly Shonen Jump Launches 2 New Series in February, su Anime News Network, 31 gennaio 2016. URL consultato il 27 maggio 2018.
  8. ^ Tutti gli annunci Star Comics a Lucca C&G 2018, Piazza Star Comics. URL consultato il 13 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 13 novembre 2018).
  9. ^ Roberto Strignano, Demon Slayer: si conclude ufficialmente il manga, in MangaForever, 6 maggio 2020. URL consultato il 6 maggio 2020.
  10. ^ Roberto Strignano, Demon Slayer: in arrivo un volume speciale, in MangaForever, 12 ottobre 2020. URL consultato il 25 ottobre 2020.
  11. ^ (EN) Karen Ressler, My Hero Academia Gets 'Vigilante' Spinoff Manga, su Anime News Network, 27 maggio 2018. URL consultato il 27 maggio 2018.
  12. ^ (EN) Karen Ressler, Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba Manga Gets TV Anime by ufotable, su Anime News Network, 3 giugno 2018. URL consultato il 3 giugno 2018.
  13. ^ (EN) Rafael Antonio Pineda, Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba Anime Premieres in Spring, su Anime News Network, 3 agosto 2018. URL consultato il 3 agosto 2018.
  14. ^ (EN) Crystalyn Hodgkins, Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba Anime's New Promo Video Streamed, su Anime News Network, 22 dicembre 2018. URL consultato il 22 dicembre 2018.
  15. ^ (EN) Crystalyn Hodgkins, Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba Anime's New Videos Reveal Theatrical Debut Before TV Airing, Anime News Network, 15 febbraio 2019. URL consultato il 15 febbraio 2019.
  16. ^ Simone Bonanzinga, Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba, arriva in Italia su VVVVID!, in Everyeye.it, 10 aprile 2019. URL consultato il 10 aprile 2019.
  17. ^ Roberto Addari, Dynit e VVVVID annunciano Demon Slayer – Kimetsu no Yaiba, in MangaForever, 10 aprile 2019. URL consultato il 10 aprile 2019.
  18. ^ Roberto Addari, Demon Slayer, VVVVID annuncia la data di inizio trasmissione, in MangaForever, 18 aprile 2019. URL consultato il 20 aprile 2019.
  19. ^ Lucca 2019: gli annunci anime Dynit, in AnimeClick.it, 2 novembre 2019. URL consultato il 3 novembre 2019.
  20. ^ Roberto Addari, Dynit e VVVVID annunciano gli anime in streaming dell’Inverno 2020, in MangaForever, 9 gennaio 2020. URL consultato il 9 gennaio 2020.
  21. ^ Demon Slayer, ecco il cast italiano della serie anime, in AnimeClick.it, 9 gennaio 2020. URL consultato il 10 gennaio 2020.
  22. ^ Roberto Addari, Dynit, in arrivo Demon Slayer e SAO – Alicization War of Underworld in Blu-ray e DVD, in MangaForever, 8 giugno 2020. URL consultato l'8 giugno 2020.
  23. ^ Roberto Addari, Dynit, le uscite anime e manga di Luglio 2020, in MangaForever, 8 luglio 2020. URL consultato l'8 giugno 2020.
  24. ^ Roberto Addari, Dynit, i nuovi annunci anime per il 25º anniversario, in MangaForever, 24 settembre 2020. URL consultato il 25 settembre 2020.
  25. ^ (JA) 鬼滅の刃公式 [kimetsu_off], 【『鬼滅の刃』遊郭編 2021年 テレビアニメ化決定!】 (Tweet), su Twitter, 14 febbraio 2021 (archiviato il 14 febbraio 2021).
  26. ^ (EN) Egan Loo, Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba Manga Gets New TV Anime This Year, in Anime News Network, 14 febbraio 2021. URL consultato il 14 febbraio 2021.
  27. ^ Roberto Addari, Demon Slayer – annunciata la stagione 2: ecco titolo, visual e promo video, in MangaForever, 14 febbraio 2021. URL consultato il 14 febbraio 2021.
  28. ^ Annunciato il sequel della serie Demon Slayer: sarà un film cinematografico, in AnimeClick.it, 28 settembre 2019. URL consultato il 16 ottobre 2020.
  29. ^ Demon Slayer: ecco il trailer per il film!, in AnimeClick.it, 20 ottobre 2019. URL consultato il 16 ottobre 2020.
  30. ^ Simone Bonanzinga, Demon Slayer: nuovo trailer e key visual per l'attesissimo film sequel previsto in ottobre, in Everyeye.it, 10 aprile 2020. URL consultato il 24 giugno 2020.
  31. ^ Roberto Strignano, Demon Slayer – Il Film: gli elogi del Governo giapponese, in MangaForever, 22 ottobre 2020. URL consultato il 22 ottobre 2020.
  32. ^ Roberto Addari, Dynit, scopriamo il grande annuncio su Demon Slayer, in MangaForever, 16 ottobre 2020. URL consultato il 16 ottobre 2020.
  33. ^ Rafael Antonio Pineda, Japanese Bookstores Recommend 15 Top Manga for 2017, su Anime News Network, 2 febbraio 2017. URL consultato il 27 maggio 2018.
  34. ^ Crystalyn Hodgkins, Kono Manga ga Sugoi! Reveals 2018's Series Ranking for Male Readers, su Anime News Network, 8 dicembre 2017. URL consultato il 27 maggio 2018.
  35. ^ (EN) Roundup of Newly Revealed Print Counts for Manga, Light Novel Series - February 2019 (Updated), su Anime News Network. URL consultato il 28 agosto 2019.
  36. ^ Daryl Harding, Demon Slayer Manga Overtakes Bleach and My Hero Academia in Volume Sales in Same Time Period, su Crunchyroll, 24 novembre 2019. URL consultato il 25 novembre 2019.
  37. ^ Jennifer Sherman, Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba Franchise to Have Over 25 Million Copies in Circulation, su Anime News Network, 26 novembre 2019. URL consultato il 4 dicembre 2019.
  38. ^ Egan Loo, Top-Selling Manga in Japan by Series: 2019, su Anime News Network, 27 novembre 2019. URL consultato il 28 novembre 2019.
  39. ^ Kim Morrissy, Eiichiro Oda Gives a Nod to Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba, su Anime News Network, 30 novembre 2019. URL consultato il 30 novembre 2019.
  40. ^ (JA) Natasha Inc, 「鬼滅の刃」21巻の初版発行部数は300万部、累計8000万部を突破, su コミックナタリー. URL consultato il 23 giugno 2020.
  41. ^ (EN) Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba Manga Series to Have 120 Million Copies Released With Final Volume, su Crunchyroll, 25 novembre 2020. URL consultato il 25 novembre 2020.
  42. ^ (EN) Egan Loo, Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba Manga Tops 150 Million Copies in Circulation, in Anime News Network, 14 febbraio 2021. URL consultato il 15 febbraio 2021.
  43. ^ (JA) 「鬼滅の刃」累計1億5000万部を突破!3月には塗絵帳が2冊同時発売, in Natalie, 15 febbraio 2021. URL consultato il 15 febbraio 2021.
  44. ^ Lucia Lasorsa, Weekly Shonen Jump: la classifica dei manga più commoventi, in MangaForever, 19 novembre 2020, p. 5. URL consultato il 20 novembre 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga