Apri il menu principale

Dennis Gabor

ingegnere, fisico e inventore ungherese

BiografiaModifica

Prestò servizio militare nell'artiglieria nell'Imperial regio Esercito austro-ungarico sul fronte italiano durante la Prima guerra mondiale. Iniziò gli studi all'Università di Tecnologia e di Economia di Budapest per poi trasferirsi in Germania; si laureò in ingegneria a Berlino nel 1927.

Conclusi gli studi, intraprese l'attività nel settore ricerche del gruppo industriale Siemens fino al 1933, quando, dopo l'avvento al potere di Adolf Hitler, essendo di famiglia ebraica, si trasferì in Gran Bretagna.

Nel dopoguerra si dedicò all'insegnamento presso l'Imperial College London.

Egli sviluppò il campo dell'ottica elettronica, proponendo e sviluppando la tecnica dell'olografia, che lo condusse a vincere il premio Nobel per la fisica.

Nel campo dell'elaborazione numerica dei segnali (o DSP, digital signal processing) sviluppò, come risultato dei suoi studi sul comportamento e l'udito, la teoria della sintesi granulare per la creazione di texture di suono.

Ha trascorso lunghi periodi in Italia, a Lavinio, in provincia di Roma, dove possedeva una casa.

Opere in italianoModifica

  • Il paradiso artificiale della tecnologia, trad. di Quirino Caselli, Tamburini, Milano 1966
  • Oltre l'età dello spreco (con Umberto Colombo), trad. di Carla Sborgi, Mondadori, Milano 1976

NoteModifica

  1. ^ (EN) The Nobel Prize in Physics 1971 Dennis Gabor, nobelprize.org. URL consultato il 5-6-2010.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN108278850 · ISNI (EN0000 0001 0931 0329 · LCCN (ENn50015434 · GND (DE122903137 · BNF (FRcb126073349 (data) · NDL (ENJA00440364 · WorldCat Identities (ENn50-015434