Deperetella

(Reindirizzamento da Deperetellidae)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Deperetella
Immagine di Deperetella mancante
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Perissodactyla
Sottordine Ceratomorpha
Famiglia Deperetellidae
Genere Deperetella

La deperetella (gen. Deperetella) è un mammifero perissodattilo estinto, affine ai tapiri. Visse nell'Eocene superiore (circa 37 - 34 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Asia.

DescrizioneModifica

Questo animale, probabilmente, doveva essere un animale vagamente simile a un tapiro dalle forme snelle e di piccole dimensioni.

Rispetto all'affine Colodon, Deperetella era piuttosto differente nella dentatura. I canini inferiori erano notevolmente sviluppati; i premolari erano quattro, di cui gli ultimi due a forma di molari con due creste trasversali. Il terzo molare inferiore era privo di talonide e, soprattutto, i molari superiori erano dotati di creste alte e taglienti, pressoché rettilinee e che si incurvavano sul bordo labiale per riunirsi in un ectolofo curvo dove i tubercoli esterni erano totalmente fusi. Le zampe erano lunghe e piuttosto snelle, simili a quelle di Colodon, ed erano dotate di tre dita. Le dita laterali, però, erano più ridotte rispetto a quelle di Colodon.

ClassificazioneModifica

Il genere Deperetella venne descritto per la prima volta da Matthew e Granger nel 1925, sulla base di resti fossili ritrovati in Mongolia Interna (Cina); la specie tipo è Deperetella cristata. A questo genere sono state attribuite numerose altre specie, tutte provenienti dalla Cina: D. depereti, D. dienensis, D. khaitchinulensis, D. sichuanensis. La specie D. birmanica, proveniente da Myanmar, è stata in seguito classificata in un genere a sé stante, Bahinolophus.

Deperetella fa parte di una radiazione evolutiva di perissodattili arcaici, dalle tendenze dentarie affini a quelle dei tapiri attuali. Deperetella, in particolare, è il genere eponimo dei Deperetellidae, considerati alla base del gruppo del gruppo dei tapiroidi assieme alla famiglia Lophialetidae.

BibliografiaModifica

  • W. D. Matthew and W. Granger. 1925. New mammals from the Shara Murun Eocene of Mongolia. American Museum Novitates 196:1-11
  • O. Zdansky. 1930. Die alttertiären Säugetiere Chinas nebst stratigraphischen Bemerkungen (Mammalian fauna of the Lower Tertiary from China and some stratigraphic remarks). Palaeontologia Sinica, Series C 7(2):1-87
  • D. R. Prothero and R. M. Schoch. 1989. Origin and evolution of the Perissodactyla: Summary and Synthesis. In D. R. Prothero and R. M. Schoch (eds.), The Evolution of Perissodactyls 530-529
  • L. T. Holbrook. 1999. The Phylogeny and classification of tapiromorph perissodactyls (Mammalia). Cladistics 15(3):331-350
  • T. Tsubamoto, P. A. Holroyd, M. Takai, N. Shigehara, A. K. Aung, T. Thein, A. N. Soe and S. T. Tun. 2000. Upper premolar dentitions of Deperetella birmanica (Mammalia: Perissodactyla: Deperetellidae) from the Eocene Pondaung Formation, Myanmar. Paleontological Research 4(3):183-189
  • T. Tsubamoto, N. Egi, M. Takai, C. Sein, and M. Maung. 2005. Middle Eocene ungulate mammals from Myanmar: A review with description of new specimens. Acta Palaeontologica Polonica 50(1):117-138

Collegamenti esterniModifica