Der weiße Dämon

film del 1932 diretto da Kurt Gerron in German
Der weiße Dämon
Titolo originaleDer weiße Dämon
Lingua originaletedesco
Paese di produzioneGermania
Anno1932
Durata107 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,37:1
Generedrammatico
RegiaKurt Gerron
SceneggiaturaPhilipp Lothar Mayring e Friedrich Zeckendorf
ProduttoreBruno Duday
Casa di produzioneUniversum Film (UFA)
FotografiaCarl Hoffmann
MontaggioConstantin Mick
MusicheHans-Otto Borgmann
ScenografiaJulius von Borsody
CostumiHermann Hoffmann
TruccoWaldemar Jabs
Interpreti e personaggi

Der weiße Dämon è un film del 1932 diretto da Kurt Gerron.

Fu l'ultimo film interpretato da Eva Speyer.

TramaModifica

Tornato ad Amburgo dopo molti anni di soggiorno nel Sud America, Heini Gildemeister rivede la sorella Gerda, ma rimane inorridito dalle condizioni in cui la trova. Scopre che Gerda è dipendente dalla cocaina, ma il medico che glielo rivela, non gli dice chi sia a fornirgliela. Gerda, che è una cantante, è in procinto di partire in tournée a Parigi e lui tenta in tutti i modi di impedirne la partenza, ma senza riuscirci. In Francia, Heini smaschera la banda di spacciatori e riesce a ricoverare la sorella in una clinica dove potrà essere curata. Lui, insieme alla fidanzata Dora, può così tornare ad Amburgo vittorioso.

ProduzioneModifica

Il film fu prodotto dall'Universum Film (UFA).

DistribuzioneModifica

Distribuito dalla Universum Film (UFA), il film venne presentato in Germania in prima a Berlino il 19 novembre 1932 per essere poi distribuito anche in Austria, dove uscì in sala a Vienna il 3 dicembre dello stesso anno[1].

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema