Apri il menu principale

Derby della Provincia di Alessandria

Le origini della rivalitàModifica

Casale
Alessandria

Si tratta di una sfida che pone di fronte due squadre provenienti da città rivali fin dalla nascita di Alessandria, sorta nel XII secolo per iniziativa dei comuni della Lega Lombarda che intendevano creare un avamposto che sorvegliasse il Marchesato del Monferrato, di cui Casale era capitale. Con il passare dei secoli, il campanilismo tra i due centri è rimasto, sfociando, con l'arrivo in Italia del calcio, sport nel quale le due squadre hanno grande tradizione (entrambe hanno fatto parte, a cavallo delle due guerre, del cosiddetto quadrilatero piemontese assieme a Novara e Pro Vercelli, rimanendo stabilmente nella massima divisione e rifornendo di grandi giocatori la Nazionale grazie a vivai all'avanguardia), in una marcata rivalità tra le tifoserie grigia e nerostellata.

Il caso del 1928Modifica

Quest'inimicizia s'inasprì ulteriormente in occasione di una partita giocata sul finire del campionato 1927-28, quando entrambe le squadre avevano ottenuto la qualificazione al girone finale di otto squadre assieme alle torinesi, alle milanesi, al Bologna e al Genoa. A cinque partite dal termine l'Alessandria, allenata da Carcano, era lanciata all'inseguimento del Torino, che conduceva la classifica del girone con 4 punti di vantaggio sui grigi, ma che aveva di fronte un calendario più difficile rispetto a quello degli avversari. L'Alessandria avrebbe affrontato la trasferta di Casale e, successivamente, tre partite casalinghe, tra cui lo scontro diretto contro il Torino, prima di terminare il campionato a Genova. Discorso opposto per il Casale: cenerentola del girone, aveva all'attivo due soli punti, frutto di due pareggi ottenuti contro il Milan e a Genova.

La trasferta in Monferrato del 1º luglio 1928 sembrava dunque dover essere una formalità per i grigi, che all'andata, il 6 maggio, si erano imposti per 5-1 con doppietta del leader Giovanni Ferrari e che non perdevano contro i nerostellati dall'epoca dei primi derby, nella stagione 1913-14; tutto lasciava presagire una nuova affermazione della squadra grigia. Il risultato del campo però sovvertì completamente i pronostici: il Casale passò presto in vantaggio, dilagò e vinse per 5-0 quella che i cronisti definirono "una pessima gara del portiere alessandrino". Non solo agli atterriti tifosi, ma anche ai dirigenti grigi il risultato e il comportamento dell'estremo difensore Curti (presto ceduto) parvero sospetti, anche se nessun'indagine fu mai avviata al riguardo dalla Federazione, già travolta l'anno prima dal "Caso Allemandi".

La sconfitta della formazione grigia, per la quale non fu più sufficiente battere per 2-1 il Torino nello scontro diretto due settimane dopo, lanciò i granata ai quali bastò, all'ultimo turno, pareggiare in casa del Milan per vincere lo scudetto, mentre l'Alessandria pareggiò con il Genoa in una partita decisiva ormai per il solo secondo posto. La pesantissima sconfitta di Casale, a tutt'oggi la più netta vittoria dei nerostellati in un derby, e i suoi risvolti mai chiariti erano dunque costati a quella che fu la più forte Alessandria di ogni tempo la possibilità di vincere uno scudetto che non sarebbe mai più arrivato; questo episodio influì in maniera assai importante sui già difficili rapporti tra le tifoserie[1].

Le gare in campionatoModifica

A partire dal 1913, anno della prima partecipazione dell'Alessandria alla Prima Divisione del Campionato nazionale e della vittoria dello scudetto da parte dei casalesi, la gara è stata disputata nei campionati professionistici 56 volte, di cui:

I precedentiModifica

Stagione Cat. Gara Note e marcatori
1913-1914 1ª Cat. Casale-Alessandria 1-0 Mattea
Alessandria-Casale 1-3 Brunoldi (A), Gallina II, Barbesino, Mattea
1919-1920 1ª Cat. Casale-Alessandria 1-1 Bargero (C), Grillo
Alessandria-Casale 4-2 Baloncieri 2, Riccio (C), Papa II 2, Bertinotti (C)
1920-1921 1ª Cat. Casale-Alessandria 1-2 Carcano, Patrucco (C), Brezzi
Alessandria-Casale 3-1 Capra I, Fornero (C), Baloncieri, Brezzi
1921-1922 1ª Div. Casale-Alessandria 0-0
Alessandria-Casale 1-1 Mattea, Carcano (A)
1923-1924 1ª Div. Casale-Alessandria 0-1 Baloncieri
Alessandria-Casale 5-1 Banchero I 2, Migliavacca (C), Capra I, Bay I, Avalle
1927-1928 DN Alessandria-Casale 5-1 Ferrari 2, Banchero I, Patrucco (aut.), Caligaris (C), Cattaneo
Casale-Alessandria 5-0 Zanni, Varalda, Patrucco, Migliavacca, Buscaglia
1928-1929 DN Alessandria-Casale 1-1 Migliavacca, Cattaneo (A)
Casale-Alessandria 1-4 Banchero I 3, Cattaneo, Albertoni (C)
1930-1931 A Alessandria-Casale 2-0 Avalle, Chierico
Casale-Alessandria 0-0 sul campo neutro di Vercelli
1931-1932 A Casale-Alessandria 2-2 Celoria, Borel I, Notti (A), Marchina (A)
Alessandria-Casale 1-4 Bosso, Gardini 2, Marchina (A), Borel I
1932-1933 A Alessandria-Casale 1-1 Caudera, Cornara (A)
Casale-Alessandria 0-0
1933-1934 A Alessandria-Casale 4-1 Riccardi, Borelli, Celoria (C), Cattaneo, Notti
Casale-Alessandria 2-1 Borelli (A), Gardini, Caimmi
1938-1939 B Alessandria-Casale 4-0 Massiglia, Ghidini, Cresta, Fibbi
Casale-Alessandria 1-1 Parodi, Carelli (C)
1943-1944 G Casale-Alessandria 2-1 Martina (A), Carapellese, Barera
Alessandria-Casale 1-0 Rossi
1945-1946 B-C Alessandria-Casale 1-2 Todeschini, Stradella (A), Mozzambani
Casale-Alessandria 3-1 omologata col risultato di 2-1 – Voglino, Arezzi (A), Remondini
1950-1951 C Alessandria-Casale 0-0
Casale-Alessandria 3-0 Savioni, Guzzoni, Ferrarotti
1951-1952 C Casale-Alessandria 1-0
Alessandria-Casale 3-2 Colombo, Marchioro, Brenna (C), Vitto (aut., C), Valentinuzzi
1975-1976 C Alessandria-Juniorcasale 1-0 Giani
Juniorcasale-Alessandria 2-1 Buscaglia, Baisi (A), Landini
1976-1977 C Juniorcasale-Alessandria 1-2 Scorletti (J), Frigerio, Marullo
Alessandria-Juniorcasale 0-1 Buscaglia
1977-1978 C Juniorcasale-Alessandria 2-1 Bologna (A), Ascagni, Lucetti (aut.)
Alessandria-Juniorcasale 1-0 Vagheggi
1978-1979 C1 Alessandria-Juniorcasale 0-1 Pozzi
Juniorcasale-Alessandria 1-1 Calisti, Pozzi (J)
1979-1980 C1 Casale-Alessandria 0-0
Alessandria-Casale 0-0
1982-1983 C2 Casale-Alessandria 1-0 Mendo
Alessandria-Casale 3-0 Pieri, Scarrone 2
1983-1984 C2 Alessandria-Casale 2-0 Scarrone, Pistis
Casale-Alessandria 1-0 Paolini
1986-1987 C2 Casale-Alessandria 1-0 Gino
Alessandria-Casale 0-0
1987-1988 C2 Casale-Alessandria 0-0
Alessandria-Casale 1-0 Mastini
1988-1989 C2 Alessandria-Casale 0-0
Casale-Alessandria 0-0
1989-1990 C1 Alessandria-Casale 0-0
Casale-Alessandria 0-0
1991-1992 C1 Alessandria-Casale 0-0
Casale-Alessandria 0-0
2006-2007 D Casale-Alessandria 3-1 Lorieri (A), Panzanaro, Ianni, Cusano
Alessandria-Casale 1-1 Pezzica, Panzanaro (C)
2007-2008 D Alessandria-Casale 1-0 Artico
Casale-Alessandria 0-0
2011-2012 2D Casale-Alessandria 0-0
Alessandria-Casale 1-1 Segarelli, Taddei (C)
2012-2013 2D Casale-Alessandria 1-1 Curcio, Ferretti (A)
Alessandria-Casale 1-0 Fanucchi

StatisticheModifica

Le statistiche sono aggiornate all'8 aprile 2013.

Bilancio complessivoModifica

Squadra G V N P Gf Gs
  Alessandria 64 20 26 18 71 56
  Casale 64 18 26 20 56 71

Statistiche dei derby giocati ad AlessandriaModifica

Squadra G V N P Gf Gs
  Alessandria 32 16 11 5 49 24
  Casale 32 5 11 16 24 49

Statistiche dei derby giocati a Casale MonferratoModifica

Squadra G V N P Gf Gs
  Alessandria 32 4 15 13 22 32
  Casale 32 13 15 4 32 22

Altre gareModifica

  • Alessandria-Casale fu la finale di Coppa CONI (un torneo oggi scomparso, di stampo simile a quello dell'odierna Coppa Italia, che raccoglieva le partecipazioni di squadre di prima categoria) per la stagione 1926-27: fu l'Alessandria a conquistare il trofeo, vincendo la gara d'andata per 2-1 ad Alessandria e pareggiando per 1-1 il ritorno a Casale Monferrato[2].
  • Non c'è alcun precedente in Coppa Italia, mentre se ne contano 13 in Coppa Italia Serie C: 7 gare sono state giocate a Casale Monferrato (con un bilancio di 3 vittorie del Casale, 3 pareggi e una vittoria dell'Alessandria) e 6 ad Alessandria (3 vittorie dell'Alessandria, un pareggio e 2 vittorie del Casale). Il bilancio totale è di 5 vittorie per i monferrini, 4 pareggi e 4 per l'Alessandria, che ha complessivamente segnato più reti (16-15).
  • Il 3 dicembre 2006 e il 15 aprile 2007, con le due squadre inserite nel Girone A del campionato di Serie D, si sono tenuti per la prima volta derby in una categoria dilettantistica. Il 27 settembre 2006, inoltre, a Casale era stato disputato il primo derby valido per la Coppa Italia di Serie D (2-1 per i nerostellati).

Altri derbyModifica

Acqui
Derthona
Novese
Valenzana

Oltre ad Alessandria-Casale, si sono verificati nel corso della storia del campionato diversi incroci tra le formazioni della provincia. Questi sono i dati relativi all'incidenza delle gare nelle categorie professionistiche.

  • Acqui-Alessandria (2 gare in Campionato Nazionale)
  • Acqui-Casale (8 gare in Serie C)
  • Acqui-Derthona (6 gare in Serie C)
  • Alessandria-Derthona (2 gare in Campionato Nazionale, 10 in Serie C, 2 in Serie C1, 14 in Serie C2)
  • Alessandria-Novese (2 gare in Campionato Nazionale, 2 in Serie C)
  • Alessandria-Valenzana (4 gare in Campionato Nazionale, 6 in Serie C2)
  • Casale-Derthona (2 gare in Serie B, 6 in Serie C, 2 in Serie C1, 8 in Serie C2)
  • Casale-Valenzana (4 gare in Campionato Nazionale, 6 in Serie C2)
  • Derthona-Novese (6 gare in Serie C)
  • Novese-Valenzana (2 gare in Campionato Nazionale)

NoteModifica

  1. ^ «Grigincampo», anno I n. 3, dicembre 2001
  2. ^ Boccassi, Dericci, p. 44.

BibliografiaModifica

  • Ugo Boccassi, Enrico Dericci, Marcello Marcellini. Alessandria U.S.: 60 anni. Milano, G.E.P., 1973.
  • «Grigincampo», anno I n. 3, dicembre 2001.
  • La Stampa, varie annate.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica