Apri il menu principale

StoriaModifica

Il centro abitato apparteneva storicamente alla Contea di Gorizia e Gradisca, come comune autonomo; era noto con il toponimo italiano di Descla e con quello sloveno di Deskle.

Dopo la prima guerra mondiale passò, come tutta la Venezia Giulia, al Regno d'Italia; il comune di Descla venne inserito nel circondario di Gorizia della provincia del Friuli[2]. Nel 1927 passò alla nuova provincia di Gorizia[3].

Nel 1928 il comune di Descla venne fuso con quello di Anicova Corada, formando il nuovo comune di Salona d'Isonzo[4].

Dopo la seconda guerra mondiale il territorio passò alla Jugoslavia; attualmente Descla (ribattezzata Deskle) è frazione del comune di Canale d'Isonzo.

NoteModifica

Altri progettiModifica