Apri il menu principale
Deviate Damaen (Deviate Ladies)
Paese d'origineItalia Italia
GenereRock gotico
Musica sperimentale
Heavy metal
Black metal
Hardcore punk
Gothic metal
Musica elettronica
Periodo di attività musicale1991 – in attività
Album pubblicati6
Studio3
Live1
Raccolte2
Sito ufficiale

I Deviate Damaen (inizialmente noti come Deviate Ladies) sono una band italiana, formatasi nel 1991 a Roma.

StoriaModifica

Dopo il demo tape Crown of Darkness (1992) e soprattutto dopo l'intensa attività live dei primi anni di vita, i Deviate Ladies (poi diventati Deviate Damaen nel '98) registrano e incidono il primo album Religious as Our Methods nel 1997 con la Metalhorse Productions. È stato uno dei primi dischi italiani a uscire codificato in Dolby Surround, ed è rapidamente passato alle cronache giornalistiche per la particolarità di iniziare con una vera confessione, registrata in una chiesa romana ed avvenuta fra un vero ed ignaro sacerdote ed un attore membro della band, munito di radiomicrofono e recitante un copione scritto dal leader del gruppo, incentrato sul rapporto fra incesto e sacrilegio.

Dopo il peculiare album d'esordio il secondo disco, Propedeutika ad contritionem (Vestram!), uscito per la milanese Avantgarde Music e distribuito in tutta Europa e in Giappone, metterà in evidenza l'indole teatrale, estrema e priva di compromessi del gruppo, che intanto subisce l'ennesimo cambio di formazione, fatta eccezione per il frontman G/Ab Svenym Volgar dei Xacrestani, il quale finisce puntualmente sulle pagine di riviste specializzate, più per le questioni ideologiche e d'immagine che non per l'originale musica proposta. Nel frattempo, Volgar partecipa anche agli album di Aborym e Stormlord, band con le quali in alcune occasioni è avvenuto anche uno scambio di idee e musicisti.

Nel 2003, i Deviate Damaen partecipano ad una compilation dedicata all'ambito fantascientifico proposta dalla casa discografica Black Widow Records (a cui contribuiscono anche nomi come Candlemass e Kirlian Camera), con un singolo intitolato Unisex Borg, evidentemente ammiccante alla loro indole ambigua e discussa. Seguono uscite indipendenti ed auto-prodotte quali il live Just Dead Applause...!, registrato all'interno dell'eremo di sant'Egidio a Viterbo, (interamente pubblicato on-line e contenente un nuovo brano, la provocatoria Luciditas, Semper Luciditas!, 2002), e un singolo, Essici semper!, pubblicato dall'etichetta Materiali Sonori anche in un'altra versione sull'antologia Ma non c'è nessuno biondo?, introdotta da una prefazione dell'allora sindaco di Roma Walter Veltroni, e contenente anche un brano di Franco Battiato.

La band, dopo la pubblicazione online della raccolta Immorality's Ovra Colostrum del 2006, contenente brani tratti delle prime autoproduzioni su nastro prodotte dal 1992 al 1994, rimasterizzati e remixati, si mette al lavoro su nuovo materiale, ad iniziare dalla pubblicazione, per conto della nuova etichetta Dura Crux Cenaculi, di una riedizione dell'album Religious as Our Methods, in occasione del decennale della sua venuta alla luce, impreziosita di alcuni inserti inediti e di una nona traccia registrata dalla nuova formazione e intitolata No More., composta dal nuovo chitarrista della band Aby.

Il singolo esce in seno alla pubblicazione di Religious as Our Methods - Powered Decemnalis Edition, suddetta ristampa dell'album del '97. A questo punto i Deviate Damaen incrociano il proprio percorso con quello del polistrumentista Ark (già membro di Mystical Fullmoon e Labyrinthus Noctis), arruolato nella formazione in occasione della stesura di un nuovo singolo ispirato al capolavoro di Norbert Schulze, Lili Marleen.

Nel frattempo, si verificano curiose e involontarie apparizioni dei Deviate Damaen in seno strampalate situazioni, che vanno da loro CD ritrovati all'interno di santuari profanati, alla fiction Rai Provaci ancora prof!, dove l'assassino di uno degli episodi reca indosso una maglietta della band. In seguito alla celebrazione del ventennale della band per il 6 marzo 2011, e all'entrata dei nuovi membri Luca Herrdoktor e Ille Doctor Luminis, i Deviate Damaen pubblicano quindi online il politicamente scorretto singolo L'Elite de notra merd. Con l'entrata del batterista live J.J. Blackstar (alias Jonathan Garofoli, già con Azrath-11 e con i greci Naer Mataron), la formazione viene nuovamente completata e produce i singoli L'Antimissionar e Narcissus Race, che appariranno sul successivo album.

Intanto, G\Ab Svenym Volgar dei Xacrestani partecipa, dal vivo, alla presentazione dell'album degli Ianva La Mano di Gloria al Viper di Firenze, dopo aver prestato la propria voce nella title-track dell'opera omonima.

La pubblicazione di un nuovo album, Retro-Marsch Kiss, avviene nel 2015 in seguito a ritardi nella lavorazione, e la prima copia viene depositata simbolicamente fra le nevi dei Monti Simbruini. La formazione comprende oltre ad Ark, J.J. Blackstar e al chitarrista ABY ormai affermatosi stabilmente nel gruppo, anche il giovanissimo Giamo G.Laerte, "pupillo" del leader chiamato ad incarnare le caratteristiche morfologiche decantate nell'album. Molteplici le collaborazioni che comprendono i Labyrinthus Noctis, il gruppo industrial Corazzata Valdemone e due componenti degli Stormlord - il chitarrista Gianpaolo Caprino e il bassista Francesco Bucci -, band a cui Volgar ha prestato la voce per l'ennesima volta, sull'album Hesperia del 2013, e che firmano un brano intitolato Orgiasticum Metallum Nostrum, parte della suite Basta non basta.

La notte di Natale 2016, per spezzare l'attesa per l'uscita dell'album annunciato In Sanctitate, Benignitatis Non Miseretur!, esce l'inedito Nel Limbo D'Un Codice A Barre, un brano satirico contro "l'editoria radical-chic" e le case discografiche, scaricabile gratuitamente dal sito della band.

Per il 2019 è prevista l'uscita dell'album "In Sanctitate, Benignitatis Non Miseretur!".

FormazioneModifica

AttualeModifica

  • G\Ab Svenym Volgar dei Xacrestani vox - voce, leader (1991-oggi)
  • Aby - chitarra (2008-oggi)
  • Ark - tastiere, theremin (2008-oggi)
  • J.J. Blackstar (a.k.a. Asmodevs Draco Dvx) - batteria (dal vivo), basso e chitarra
  • Giamo G. Laerte - voce ("giovine cantore di grecoromana beltade", 2012-oggi)
  • Lilì Lilien - voce ("megera pasquinatrice", 1999-oggi)
  • Cyberwolf - chitarra e tastiere
  • Mysticvs Ex Nigra Flamma Messor "Matt&Deviàt" - voce

DiscografiaModifica

Album in studio
Demo
Singoli
  • 2000 - Unisex Borg
  • 2005 - Essici semper!
  • 2008 - No More.
  • 2011 - L'Elite de notra merd
Raccolte
  • 2006 - Immorality's Ovra Colostrum
  • 2007 - Apokriphe Zone

Come Deviate LadiesModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di heavy metal