Apri il menu principale

Devonta Freeman

giocatore di football americano statunitense
Devonta Freeman
Devonta Freeman 2018.jpg
Freeman nel 2018
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 173 cm
Peso 93 kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Running back
Squadra Atlanta Falcons
Carriera
Giovanili
2011-2013 Florida State Seminoles
Squadre di club
2014- Atlanta Falcons
Statistiche
Partite 61
Partite da titolare 43
Yard corse 3.248
Touchdown su corsa 30
Palmarès
Selezioni al Pro Bowl 2
All-Pro 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 14 gennaio 2018

Devonta Freeman (Baxley, 15 marzo 1992) è un giocatore di football americano statunitense che milita nel ruolo di running back per gli Atlanta Falcons della National Football League (NFL). Fu scelto nel corso del quarto giro (103º assoluto) del Draft NFL 2014. Al college giocò a football all'Università statale della Florida.

Indice

Carriera universitariaModifica

Dopo aver giocato a football per la Miami Central High School della sua città natale, Miami, che aiutò a conquistare il campionato statale 6A, del quale fu eletto MVP grazie ad una prestazione da 308 yard in 36 portate (mancando per sole 20 yard il record di yard corse nella finale), Freeman fu considerato dal celebre sito di scouting Rivals.com come il 10º miglior prospetto della sua classe a livello nazionale, nel ruolo di running back[1]. Il 24 giugno accettò ufficialmente la borsa di studio offertagli da Florida State per poter giocare con la sua squadra di football[2].

Nel suo primo anno collegiale, egli corse in 12 gare per 579 yard ed 8 touchdown in 120 portate, risultato che, per quanto concerne le yard corse, rappresentò la quinta miglior prestazione di tutti i tempi per un freshman dell'ateneo della Florida. Egli inoltre fuil sesto miglior ricevitore dei Seminoles con 15 ricezioni per 111 yard[3]. L'anno seguente, collezionò altri 8 touchdown su corsa, correndo inoltre per 660 yard in 111 portate e terminando al secondo posto di squadra dietro il senior Chris Thompson di rientro dall'infortunio che l'aveva tenuto fermo la stagione precedente. Egli corse per più di 100 yard contro Duke e contro Maryland, facendo segnare contro questi ultimi il miglior risultato personale in una singola gara (148 yard corse in 16 portate)[3].

Nel 2013, divenuto oramai titolare fisso dei Noles (fu running back titolare in tutti e 14 gli incontri stagionali), Freeman fu il primo giocatore di Florida State dal 1996, a superare le 1.000 yard su corsa in stagione. Egli corse difatti per 1.016 yard e 14 touchdown in 144 portate, di cui 73 yard ed un touchdown rappresentarono la sua prestazione nel vittorioso BCS National Championship che consentì ai Seminoles di laurearsi campioni NCAA per la stagione 2013. Inserito nel First-team All-ACC, che individua i giocatori migliori della stagione relativamente la Atlantic Coast Conference[4] , Freeman chiuse la sua carriera universitaria, nella classifica di tutti i tempi dell'ateneo della Florida, al 3º posto in touchdown segnati su corsa (30) ed all'8º posto in yard corse (2.255)[3].

Vittorie e premiModifica

UniversitàModifica

  • BCS National Championship : 1
Florida State Seminoles: 2013
  • ACC Championship: 2
Florida State Seminoles: 2012, 2013
  • Orange Bowl: 1
Florida State Seminoles: 2012
  • Champs Sports Bowl: 1
Florida State Seminoles: 2011

IndividualeModifica

  • First-team All-ACC: 1
2013

Carriera professionisticaModifica

Atlanta FalconsModifica

Freeman era considerato uno dei migliori running back in vista del Draft NFL 2014 ed era pronosticato per essere scelto il terzo e il quarto giro[5][6]. Il 10 maggio fu scelto nel corso del quarto giro dagli Atlanta Falcons[7]. Debuttò come professionista subentrando nella settimana 1 contro i New Orleans Saints correndo due volte per 15 yard e ricevendo due passaggi per 18 yard[8]. Nel penultimo turno, ancora contro i Saints, segnò il primo touchdown su corsa in carriera, coi Falcons che ottennero una importante vittoria. La sua prima stagione si chiuse con 248 yard corse (secondo nei Falcons), un TD su corsa e uno su ricezione giocando tutte le 16 partite, nessuna come titolare.

Nella sua seconda stagione, dopo un touchdown nella vittoria del secondo turno sui Giants, Freeman ne segnò 3, con un nuovo primato personale di 141 yard corse, nella vittoria in casa dei Cowboys, che gli valse il premio di miglior running back della settimana[9]. Altri tre li segnò sette giorni dopo contro i Texans nella quarta vittoria consecutiva dei Falcons[10]. L'ultimo giocatore a segnare tre TD in due gare consecutive era stato LaDainian Tomlinson nel 2006. Nel quinto turno, divenne il primo giocatore dell'era Super Bowl a segnare sette touchdown nelle prime tre gare come titolare in carriera. Nella settimana 11, Freeman fu costretto a lasciare la gara nel primo quarto a causa di una commozione cerebrale subita, non facendo più ritorno in campo.

Nella seconda parte del 2015, Freeman e i Falcons non riuscirono a replicare i successi dei primi due mesi di gioco: la squadra perse sei gare consecutive mentre il giocatore rimase senza segnare per sette partite. Il digiuno di entrambi si interruppe nella vittoria della settimana 15 in casa dei Jaguars. A fine stagione, Freeman fu convocato per il primo Pro Bowl in carriera ed inserito nel Second-team All-Pro dopo avere guidato la NFL in touchdown su corsa (11, assieme ad altri tre giocatori) e totali (14, assieme ad altri quattro)[11].

 
Freeman nel training camp 2016

Nel 14º turno del 2016, Freeman fu premiato come giocatore offensivo della NFC della settimana e come running back della settimana dopo avere corso 139 yard e segnando tre touchdown nella vittoria sui San Francisco 49ers[12]. A fine stagione fu convocato per il secondo Pro Bowl in carriera[13]. Freeman giocò un ruolo importante nei Falcons che ebbero il miglior attacco della NFL per punti segnati e terminarono con un record di 11-5 e il secondo posto nel tabellone della NFC. Nel Divisional Round dei playoff contro i Seattle Seahawks, Freeman corse 45 yard e segnò un touchdown, oltre a ricevere 4 passaggi per 80 yard nella vittoria per 36-20. Nella finale della NFC contro i Green Bay Packers corse 42 yard, ne ricevette altre 42 e segnò un touchdown su ricezione, con Atlanta che vinse per 44-21 qualificandosi per Super Bowl LI contro i New England Patriots. Il 5 febbraio 2017 partì come titolare nella finalissima in cui i Falcons furono battuti ai tempi supplementari dopo avere sprecato un vantaggio di 28-3 a tre minuti dal termine del terzo quarto[14]. In quella gara, Freeman segnò un touchdown su una corsa da 5 yard.

Nel 2017 Freeman corse 865 yard e segnò 8 touchdown totali, con i Falcons che terminarono con un record di 10-6. Andò a segnò anche nel primo turno di playoff nella vittoria in casa dei Los Angeles Rams.[15] La corsa verso il ritorno al Super Bowl si interruppe la settimana successiva in casa dei Philadelphia Eagles, dove Freeman segnò l'unica marcatura della sua squadra.[16]

PalmarèsModifica

FranchigiaModifica

Atlanta Falcons: 2016

IndividualeModifica

2015, 2016
2015
  • Giocatore offensivo della NFC della settimana: 1
15ª del 2016
3ª del 2015, 15ª del 2016
2015

Filmografia parzialeModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Devonta Freeman, YahooSports.com. URL consultato l'8 maggio 2014.
  2. ^ (EN) Freeman Commits to FSU, TomahawkNation.com. URL consultato l'8 maggio 2014.
  3. ^ a b c (EN) Devonta Freeman, Seminoles.com. URL consultato l'8 maggio 2014 (archiviato dall'url originale il 9 maggio 2014).
  4. ^ (EN) theACCFootball: 2013 Coaches All-Conference Team Announced, TheACC.com. URL consultato l'8 maggio 2014.
  5. ^ (EN) 2014 NFL Draft, CBSSports.com. URL consultato l'8 maggio 2014.
  6. ^ (EN) Report: Florida State's Devonta Freeman to enter NFL Draft, CBSSports.com. URL consultato l'8 maggio 2014.
  7. ^ (EN) Draft Tracker Round 4, NFL.com, 10 maggio 2014. URL consultato l'11 maggio 2014.
  8. ^ (EN) Game Center: New Orleans 34 Atlanta 37, NFL.com, 7 settembre 2014. URL consultato l'8 settembre 2014.
  9. ^ Nfl: Brady alla sfilata, rullo Patriots. Roethlisberger fuori 6 settimane, gazzetta.it, 28 settembre 2015. URL consultato il 28 settembre 2015.
  10. ^ (EN) Nfl, Gurley travolge Arizona; Broncos ok, ma che brividi, gazzetta.it, 5 ottobre 2015. URL consultato il 5 ottobre 2015.
  11. ^ (EN) 2016 Pro Bowl roster, NFL.com, 22 dicembre 2015. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  12. ^ (EN) Devonta Freeman, Moore among NFL Players of Week, NFL.com, 21 dicembre 2016. URL consultato il 23 dicembre 2016.
  13. ^ (EN) NFL announces 2017 Pro Bowl rosters, NFL.com, 20 dicembre 2016. URL consultato il 22 dicembre 2016.
  14. ^ Sport Usa, Nfl: Brady, rimonta da leggenda. Manita Patriots al Super Bowl, gazzetta.it, 6 febbraio 2017. URL consultato il 6 febbraio 2017.
  15. ^ (EN) Game Center: Atlanta 26 Los Angeles 13, NFL.com, 6 gennaio 2018. URL consultato il 7 gennaio 2018.
  16. ^ (EN) Game Center: Atlanta 10 Philadelphia 15, NFL.com, 13 gennaio 2018. URL consultato il 14 gennaio 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica