Dichiarazione di Panmunjom

Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'accordo del 1953, vedi Armistizio di Panmunjeom.
Dichiarazine di Panmunjom
Korea Summit 2018 v3.jpg
Moon Jae-in e Kim Jong-un alzano le loro mani insieme dopo aver firmato la Dichiarazione Panmunjom
Tipotrattato Dichiarazione
ContestoVertice inter-coreano di aprile 2018
Firma27 aprile 2018
LuogoP'anmunjŏm, Corea
Efficacia27 aprile 2018
FirmatariCorea del Sud Moon Jae-in
Corea del Nord Kim Jong-un
Linguecoreano
voci di trattati presenti su Wikipedia

La dichiarazione di Panmunjom per la pace, la prosperità e la riunificazione della penisola coreana è stata adottata tra il Leader supremo della Corea del Nord, Kim Jong-un, e il presidente della Corea del Sud, Moon Jae-in, il 27 aprile 2018, nel corso del Vertice inter-coreano di aprile 2018 sulla parte sudcoreana della Casa della pace nella Area di sicurezza congiunta.

Secondo la dichiarazione, i governi della Corea del Nord e della Corea del Sud hanno accettato di cooperare per porre fine ufficialmente alla guerra di Corea e al conflitto coreano, dando inizio a una nuova era di pace e condividendo gli impegni per porre fine alle divisioni e allo scontro avvicinandosi a una nuova era di riconciliazione nazionale, pace e prosperità e miglioramenti alla comunicazione e alle relazioni inter-coreane.[1]

Questa dichiarazione include la denuclearizzazione della penisola coreana.[2]

Riassunto della dichiarazione di PanmunjomModifica

 
Moon Jae-in e Kim Jong-un firmano la dichiarazione di Panmunjom
 
Moon Jae-in e Kim Jong-un detengono la Dichiarazione di Panmunjom

Durante questo epocale periodo di trasformazione storica nella penisola coreana, che riflette la costante aspirazione del popolo coreano alla pace, alla prosperità e alla [[Progetto di riunificazione coreana|riunificazione]], il presidente Moon Jae-in della Repubblica di Corea e il presidente Kim Jong-un della Commissione per gli affari dello Stato della Repubblica Democratica Popolare di Corea ha tenuto un incontro del vertice inter-coreano alla "Casa della pace" a Panmunjom il 27 aprile 2018.[3]

I due capi hanno dichiarato solennemente agli 80 milioni di coreani e al mondo intero che non ci sarà più guerra nella penisola coreana e quindi è iniziata una nuova era di pace.

1. Promuovere la prosperità comune e la riunificazione della Corea attraverso il miglioramento drammatico e lo sviluppo delle relazioni inter-coreane

  • Continuare i colloqui a livello di lavoro ad alto livello per la piena attuazione e attuazione dell'accordo
  • Istituzione dell'ufficio di collegamento congiunto a Gaeseong tra Corea del Sud e Corea del Nord
  • Cooperazione e scambi multilaterali
  • Il 15 agosto 2018 i colloqui e le riunioni delle famiglie separate della Croce Rossa inter-coreana
  • Collegamento e ammodernamento delle strade con le ferrovie Donghae e Gyeongui

2. Eliminazione della tensione militare e sostanziale eliminazione del rischio di guerra

  • Cessazione tutti gli atti ostili
  • Progettata una zona di pace nella parte occidentale della costa occidentale
  • Istituzione di misure di mutua garanzia militare attraverso colloqui di alto livello a livello militare

3. Stabilire un regime di pace per la penisola coreana permanente e pacifico

I due capi hanno concordato, attraverso incontri regolari e conversazioni telefoniche dirette, di tenere discussioni frequenti e sincere su questioni vitali per la nazione, rafforzare la fiducia reciproca e sforzarsi congiuntamente di rafforzare lo slancio positivo verso il continuo avanzamento delle relazioni inter-coreane e pace, prosperità e riunificazione della penisola coreana.

In questo contesto, il presidente Moon Jae-in ha accettato di visitare Pyongyang questo autunno.

27 aprile 2018
Lì, Panmunjom
(firmato) Moon Jae-in, Presidente, Repubblica di Corea
(firmato) Kim Jong-un, Presidente, Commissione degli affari dello stato, Repubblica Democratica Popolare di Corea

NoteModifica

  1. ^ Panmunjom Declaration: The key points | Dhaka Tribune, in Dhaka Tribune, 27 aprile 2018. URL consultato il 28 aprile 2018.
  2. ^ Anna Fifield, In a feel-good Korea summit, Kim lays the groundwork for meeting with Trump, in Washington Post, 27 aprile 2018. URL consultato il 28 aprile 2018.
  3. ^ Japantimes.co.jp - Panmunjom Declaration 26 June 2018: Full text of Panmunjom Declaration

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica