Apri il menu principale
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Dicrostonyx
Immagine di Dicrostonyx mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
Ordine Rodentia
Sottordine Muroidea
Famiglia Cricetidae
Sottofamiglia Arvicolinae
Tribù Dicrostonychini
Genere Dicrostonyx
Gloger, 1841
Specie

Vedi testo

Dicrostonyx (Gloger, 1841) è un genere di roditori della famiglia dei Cricetidi comunemente noti come lemming dal collare.

Indice

DescrizioneModifica

DimensioniModifica

Al genere Dicrostonyx appartengono roditori di piccole dimensioni, con lunghezza della testa e del corpo tra 100 e 157 mm, la lunghezza della coda tra 10 e 20 mm e un peso fino a 112 g.[1]

Caratteristiche craniche e dentarieModifica

Il cranio è robusto, largo e leggermente schiacciato, il rostro è delicato e sottile, i fori palatali sono grandi. Il diastema tra gli incisivi e i molari è esteso. Gli incisivi sono lisci, quelli inferiori sono corti. I denti masticatori sono a crescita continua e mostrano la caratteristica conformazione prismatica della sottofamiglia.

Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

3 0 0 1 1 0 0 3
3 0 0 1 1 0 0 3
Totale: 16
1.Incisivi; 2.Canini; 3.Premolari; 4.Molari;

AspettoModifica

Il corpo è tozzo e compatto, con una testa grande e il muso largo e piatto. La pelliccia è lunga, densa, molto soffice e setosa. In estate le parti dorsali variano dal brunastro al grigiastro, quelle ventrali sono biancastre o giallastre, mentre in inverno la muta è completamente bianca, fenomeno unico tra tutti i Roditori. Gli occhi sono relativamente grandi, le orecchie sono molto piccole, ridotte ad una piega cutanea nascosta dal pelo che circonda il meato uditivo, il quale può essere coperto da un ciuffo di peli. La coda è corta e cilindrica, è densamente ricoperta di lunghe setole che formano un ciuffo all'estremità. Le zampe sono corte e larghe, ognuna con cinque dita. I palmi e le piante sono densamente rivestite di peli. Il pollice è rudimentale e munito di un'unghia appiattita. Gli artigli delle altre dita anteriori sono invece caratteristici. Questi sono lunghi, sottili, compressi lateralmente e sviluppano, durante l'inverno, un ispessimento verticale che produce un secondo sperone sovrapposto. I piedi sono alquanto allargati, l'alluce è ben sviluppato e provvisto come le altre dita di artigli robusti. Le femmine hanno due paia di mammelle pettorali e due inguinali.

DistribuzioneModifica

Il genere è diffuso in Siberia e nell'America settentrionale.

TassonomiaModifica

NoteModifica

  1. ^ Novak, 1999.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Dicrostonyx, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi