Diego Innico Caracciolo di Martina

cardinale italiano
Diego Innico Caracciolo di Martina
cardinale di Santa Romana Chiesa
Diego Innico Caracciolo 2.jpg
Ritratto del cardinale Caracciolo del 1810
Template-Cardinal (Bishop).svg
Incarichi ricoperti
Nato 18 luglio 1759, Martina Franca
Ordinato presbitero in data sconosciuta
Nominato vescovo 26 settembre 1814 da papa Pio VII
Consacrato vescovo 6 novembre 1814 da papa Pio VII
Creato cardinale 11 agosto 1800 da papa Pio VII
Deceduto 24 gennaio 1820, Napoli

Diego Innico Caracciolo di Martina (Martina Franca, 18 luglio 1759Napoli, 24 gennaio 1820) è stato un cardinale italiano.

Indice

BiografiaModifica

Nacque a Martina Franca il 18 luglio 1759, era figlio del duca Francesco Caracciolo di Martina e di Stefania Pignatelli Aragona Cortés dei principi di Noia, fratello minore del futuro duca Petraccone Caracciolo di Martina.

Papa Pio VII lo elevò al rango di cardinale nel concistoro dell'11 agosto 1800, con il titolo di Sant'Agostino. Tra i vari incarichi ricoprì quello di prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica e prefetto della Congregazione per le indulgenze e le sacre reliquie.

Morì il 24 gennaio 1820 all'età di 60 anni.

Genealogia episcopaleModifica

Altri progettiModifica

BibliografiaModifica

Predecessore Cardinale presbitero di Sant'Agostino Successore  
Paolo Massei 20 ottobre 1800 - 24 gennaio 1820
Titolo presbiterale in commendam dal 26 settembre 1814
Cesare Brancadoro
Predecessore Camerlengo del Collegio Cardinalizio Successore  
Giulio Maria della Somaglia 23 febbraio 1801 - 29 marzo 1802 Giuseppe Firrao il Giovane
Predecessore Prefetto della Congregazione per le Indulgenze e le Sacre Reliquie Successore  
Antonio Eugenio Visconti 23 dicembre 1801 - 14 dicembre 1818 Benedetto Naro
Predecessore Cardinale vescovo di Palestrina Successore  
Aurelio Roverella 26 settembre 1814 - 24 gennaio 1820 Giuseppe Maria Spina
Predecessore Prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica Successore  
Antonio Dugnani 14 dicembre 1818 - 24 gennaio 1820 Giovanni Battista Quarantotti
Controllo di autorità VIAF: (EN89054392 · ISNI: (EN0000 0000 6204 1378 · SBN: IT\ICCU\SBLV\199533 · GND: (DE113613476X · BAV: ADV10280027