Diego d'Asburgo

Diego d'Asburgo
Prinzen Don Diego, Sohn König Philipps II. von Spanien und Königin Annas von Österreich.jpg
Alonso Sánchez Coello, ritratto di don Diego, 1577. Vienna, Liechtenstein Museum.
Principe delle Asturie
Stemma
In carica 1º marzo 1580 –
21 novembre 1582
Predecessore Ferdinando
Successore Filippo
Nome completo Diego Félix de Austria
Trattamento Sua Altezza Reale
Altri titoli Principe di Portogallo
Principe di Gerona
Principe di Viana
Infante di Spagna
Nascita Madrid, 15 agosto 1575
Morte Madrid, 21 novembre 1582
Luogo di sepoltura Panteón de Infantes, Monastero dell'Escorial
Dinastia Asburgo di Spagna
Padre Filippo II di Spagna
Madre Anna d'Asburgo
Religione Cattolicesimo

Diego Felice d'Asburgo (Madrid, 12 luglio 1575Madrid, 21 novembre 1582) era il quarto figlio di Filippo II di Spagna e della quarta moglie, nonché nipote, Anna d'Austria.

Nacque prematuro poiché, quando sua madre ebbe notizia della morte del figlio Carlos Lorenzo, fratello maggiore di Diego, ebbe un tale attacco di dolore da provocarle, il giorno dopo, il travaglio.

I problemi della discendenzaModifica

La mortalità infantile dell'epoca mieteva le sue piccole vittime anche all'interno della famiglia reale. Ben consapevole di ciò, Filippo, come tutti i padri dell'epoca, cercava di non affezionarsi più di tanto ai bambini.

Prima di Diego erano nati Ferdinando nel 1571, Carlos Lorenzo nel 1573 e un bambino nato morto nel 1574. In seguito sarebbero nati Filippo nel 1578, Maria nel 1580 e, nello stesso anno, un bambino nato morto, la cui nascita fu la causa della morte della regina Anna.

Il padre Filippo aveva avuto altri tre figli dai precedenti matrimoni: don Carlos (1545-1568), che quindi era già morto alla nascita dei figli di Anna, Isabella Clara Eugenia e Caterina Michela, che però essendo femmine non avrebbero potuto ereditare la corona del padre.

Per Filippo era quindi assolutamente necessario che i figli avuti da Anna potessero sopravvivere.

L'affetto del padreModifica

Il re, che conobbe tardi l'affezione per i figli, era solito riportare bambole per le figlie e soldatini per i figli e mandava dal Portogallo marmellate e canditi.

Soltanto per Diego riportò una volta un libro per imparare a leggere e indicò alle figlie maggiori di aiutare il fratellino.

Erede al trono e morteModifica

Alla morte del fratello maggiore Ferdinando nel 1578, Diego divenne erede al trono e principe delle Asturie.

Rimase tale fino al novembre 1582, quando fu colpito dal vaiolo e morì. Alla sua morte Filippo fu preso da immenso dolore, anche perché gli rimaneva come erede soltanto il piccolo e malaticcio Filippo. Diede allora ordine che si recitassero di continuo nella chiesa della Madonna a Saragozza preghiere per la vita e la salute dei figli che gli restavano.

Il fratello di Diego, Filippo, sarebbe divenuto re, alla morte del padre nel 1598, con il nome di Filippo III, continuando la stirpe degli Asburgo di Spagna.

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Filippo I di Castiglia Massimiliano I d'Asburgo  
 
Maria di Borgogna  
Carlo V d'Asburgo  
Giovanna di Castiglia Ferdinando II d'Aragona  
 
Isabella di Castiglia  
Filippo II di Spagna  
Manuele I del Portogallo Ferdinando d'Aviz  
 
Beatrice d'Aviz  
Isabella del Portogallo  
Maria di Trastamara Ferdinando II d'Aragona  
 
Isabella di Castiglia  
Diego d'Asburgo  
Ferdinando I d'Asburgo Filippo I di Castiglia  
 
Giovanna di Castiglia  
Massimiliano II d'Asburgo  
Anna Jagellone Ladislao II di Boemia  
 
Anna di Foix-Candale  
Anna d'Austria  
Carlo V d'Asburgo Filippo I di Castiglia  
 
Giovanna di Castiglia  
Maria di Spagna  
Isabella del Portogallo Manuele I del Portogallo  
 
Maria di Trastamara  
 

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie