Dieudonné de Gozon

Gran Maestro dell'Ordine degli Ospitalieri dal 1346 al 1353. Noto con il soprannome di Extinctor Draconis ("uccisore di Draghi")

Dieudonné de Gozon (... – 1353) è stato un Gran Maestro dell'Ordine degli Ospitalieri dal 1346 al 1353.

Pietra tombale di Dieudonné de Gozon, Rodi, Musée de Cluny

Egli era originario di una nobile famiglia della Linguadoca, in Francia. Egli ottenne il soprannome di Extinctor Draconis ("uccisore di draghi" in latino).

Tra il 1347 ed il 1348 il Gran Maestro mostrò il proprio coraggio quando l'ordine venne chiamato in aiuto dal Re Costantino VI d'Armenia, assediato dalle armate del Sultano d'Egitto.

Il drago di RodiModifica

La leggenda vuole che sull'isola di Rodi, in Grecia, risiedesse un drago che vivesse nascosto nelle locali paludi e che uccidesse il bestiame degli allevatori locali. Malgrado gli ordini del Gran Maestro de Villeneuve di non disturbare il mostro, Gozon uccise il dragone, e pose la sua testa su uno dei sette cancelli della cittadella medioevale di Rodi. La testa era ancora visibile un secolo fa, quando un biologo commentò il fatto che essa consistesse semplicemente di parte di un enorme coccodrillo.

Viene citato all'inizio del capitolo quarto di "Ventimila leghe sotto i mari" di Jules Verne.

BibliografiaModifica

  • Pavlidis, Vangelis. Rhodes, A Story 1306 - 1522. Rhodes: Kasseris Publications. ISBN 9609019471
  • Hasluck, Frederick W. "Dieudonné de Gozon and the Dragon of Rhodes." Annuario della British School di Atene 20 (1914), 70-79.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN1169441 · Europeana agent/base/56160 · GND (DE132308231 · CERL cnp00865959 · WorldCat Identities (ENviaf-1169441
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie