Apri il menu principale
Dikson
località abitata
Диксон
Dikson – Stemma Dikson – Bandiera
Dikson – Veduta
Localizzazione
StatoRussia Russia
Circondario federaleSiberiano
Soggetto federaleFlag of Krasnoyarsk Krai.svg Krasnojarsk
RajonTajmyrskij
Territorio
Coordinate73°30′N 80°32′E / 73.5°N 80.533333°E73.5; 80.533333 (Dikson)Coordinate: 73°30′N 80°32′E / 73.5°N 80.533333°E73.5; 80.533333 (Dikson)
Altitudine26 m s.l.m.
Abitanti548[1] (2018)
Altre informazioni
Linguerusso
Cod. postale647340, 647341
Prefisso(+7)39152
Fuso orarioUTC+7
Cartografia
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Dikson
Dikson
Sito istituzionale

Dikson è un piccolo centro situato nell'Artico russo siberiano, situato nell'estremo nord del territorio di Krasnojarsk all'attaccatura della penisola del Tajmyr, il suo nome deriva dall'esploratore svedese Oscar Dickson. È un porto (il più settentrionale della Russia e l'unico sul Mare di Kara) sulla rotta polare artica, dichiarato città chiusa, ed è uno degli insediamenti più a nord ed isolati al mondo.

StoriaModifica

Il primo insediamento risale al 1915 ed era situato sull'Isola di Dikson, dove ora sorge anche l'aeroporto, le prime costruzioni sulla terraferma sono state invece edificate a partire dal 1935. Negli anni sono state costruite una stazione radio e meteorologica ed un osservatorio geofisico.

Nell'agosto del 1942 Dikson fu bombardata dall'incrociatore pesante tedesco Admiral Scheer; successivamente è stato costruito un monumento ai difensori. Vi è anche un monumento, eretto nel 1964, costruito sopra i resti dell'esploratore russo Nikifor Alekseevič Begičev.

Vi è un ospedale (ora chiuso), un hotel e negozi di alimentari: in passato è stato sviluppato un allevamento di sussistenza che comprendeva mucche e maiali, oggi si alleva solamente pollame. Caccia e pesca sono le attività più sviluppate.[2] Nell'insediamento sorge la chiesa ortodossa più a nord del Mondo.[3]

A Dikson vi sono due scuole ma dal 2006 ve ne è in funzione solo più una con circa 40 allievi ed è l'edificio scolastico più a nord del mondo.[4][5]

L'insediamento è gemellato dagli anni '80 con la città statunitense di Dixon (Illinois).

PopolazioneModifica

Dal 1989 Dikson ha visto ridursi la popolazione da più di 4.000 a 548 abitanti; essi chiamano Dikson la Capitale dell'Artico (Stolica Arktiki) ispirandosi ad una popolare canzone russa.

La città è in decadimento proprio a causa della diminuzione di residenti e l'area dell'insediamento situata sull'isola è totalmente disabitata dal 2009, dove attualmente vi è in funzione solamente l'aeroporto.[6]

Evoluzione Demografica
1989 2002 2005 2007 2008 2012 2015 2016 2018
4 449 1 198 883 742 690 674 650 609 548

Geografia fisicaModifica

TerritorioModifica

ClimaModifica

A Dikson, la durata del sole di mezzanotte va dal 3 maggio al 10 agosto, mentre la notte polare inizia a partire dalla metà di novembre al 1º febbraio; le condizioni climatiche sono estreme, infatti la temperatura media annuale è di circa -12 °C.[7]

Da inizio ottobre fino a metà giugno il porto di Dikson rimane completamente ghiacciato; il pack è spesso all'incirca 160-170 cm.[8]

TrasportoModifica

La città è collegata con la Russia continentale con l'Aeroporto di Dikson situato nell'isola di Dikson vicina. Il Polo Nord dista sole 2 ore di volo dall'aeroporto. Siccome però Dikson è stata decretata città chiusa nel 2001, è vietato l'ingresso agli stranieri se non mediante un permesso speciale da richiedere con molti mesi di anticipo.

L'insediamento di Dikson, che si divide tra la terraferma e l'isola, è collegato in inverno dal pack artico che permette il trasporto mediante bus, auto e fuoristrada ed in estate da un paio di battelli. In caso di avversità meteorologiche è necessario l'elicottero.

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica


  Città del Territorio di Krasnojarsk  
Capoluogo: Krasnojarsk

Ačinsk | Artëmovsk | Bogotol | Borodino | Divnogorsk | Dudinka | Enisejsk | Ilanskij | Igarka | Kansk | Kodinsk | Lesosibirsk | Minusinsk | Noril'sk | Šarypovo | Sosnovoborsk | Nazarovo | Ujar | Užur | Zaozërnyj | Zelenogorsk | Železnogorsk

Controllo di autoritàVIAF (EN124491489 · LCCN (ENn94090772 · WorldCat Identities (ENn94-090772
  Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia