Apri il menu principale
Dino Rora
Dino Rora.jpg
Nazionalità Italia Italia
Nuoto Swimming pictogram.svg
Specialità dorso e staffette
Squadra Fiat ricambi
Palmarès
Giochi del Mediterraneo 1 0 1
Campionati italiani 29 11 3
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 28 aprile 2011

Chiaffredo Rora, detto Dino (Torino, 5 marzo 1945Brema, 28 gennaio 1966), è stato un nuotatore italiano.

Indice

CarrieraModifica

Specialista del dorso (100 e 200 m) ma attivo anche nello stile libero. Nel 1961 ha vinto i suoi primi titoli italiani e ha esordito in nazionale maggiore nell'incontro Ungheria - Italia; nel 1962 si è dimostrato il miglior dorsista italiano vincendo tutti i titoli nazionali e migliorando i primati italiani in entrambe le distanze; è stato portato come riserva ai campionati europei di Lipsia.

Ha conquistato la medaglia di bronzo nei 200 dorso e la medaglia d'oro assieme a Cesare Caramelli, Giampiero Fossati e Massimo Borracci nella staffetta mista ai Giochi del Mediterraneo di Napoli del 1963. Nel 1964 si è aggiudicato altri sei titoli nazionali e ha partecipato ai Giochi della XVIII Olimpiade a Tokyo, giungendo quinto nelle semifinali dei 200 m dorso e settimo in finale con la staffetta 4x100 mista con Gianni Gross, Fossati e Pietro Boscaini. Anche nel 1965 ha avuto successo, vincendo otto titoli italiani tra individuali e staffette e contribuendo alla vittoria dell'Italia nel "sei nazioni" di Roma in cui la nazionale ha battuto le squadre di Gran Bretagna, Svezia, Paesi Bassi, Germania Ovest e francia[1].

È deceduto a 20 anni ancora da compiere nella tragedia di Brema del 28 gennaio 1966 dove persero la vita tutti i componenti della nazionale italiana di nuoto che nella città tedesca doveva partecipare ad un meeting internazionale, l'allenatore Paolo Costoli e il telecronista della RAI Nico Sapio.

In totale ha 15 presenze in nazionale tra il 1961 e il 1965. Ha vinto 8 titoli nazionali nei 100 m dorso (4 assoluti e 4 primaverili) e 7 nei 200 m (5 assoluti e 2 primaverili), ed è stato più volte detentore del record italiano dei 200 m, col miglior tempo di 2'18"6 realizzato a Sanremo nel 1963. nei 100 m è stato detentore del record europeo col tempo di 1'01"9, realizzato a Spalato nel 1963.

Porta il suo nome la piscina della Sisport FIAT a Torino, nonché la società torinese di nuoto e pallanuoto Libertas Dino Rora.

PalmarèsModifica

Giochi Olimpici 200 m dorso 4×100 m mista
1964 Tokyo
  Giappone
elim. in semifinale
2'16"7
7º - 4'10"3
frazione: 1'02"6
Giochi del Mediterraneo 200 m dorso 4×100 m mista
1963 Napoli
  Italia
Bronzo
2'21"9
Oro: 4'13"2
:

Campionati italianiModifica

15 titoli individuali e 14 in staffette, così ripartiti:

  • 7 nei 100 m dorso
  • 8 nei 200 m dorso
  • 8 nella staffetta 4×100 m stile libero
  • 3 nella staffetta 4×200 m stile libero
  • 3 nella staffetta 4×100 m mista

nd= non disputati

Anno Edizione st.libero
200 m
st.libero
4×100 m
st.libero
4×200 m
dorso
100 m
dorso
200 m
mista
4×100 m
1960 Estivi - nd 2 - nd -
1961 Primaverili - nd 1 3 1 -
1961 Estivi - nd 2 2 1 2
1962 Primaverili - 1 nd 1 1 1
1962 Estivi - 1 - 1 1 2
1963 Primaverili 3 1 nd 2 2 -
1963 Estivi - 1 2 1 1 1
1964 Primaverili - 1 nd 1 2 3
1964 Estivi - 1 1 1 1 2
1965 Primaverili - 1 nd 1 1 2
1965 Estivi - 1 1 1 1 1

NoteModifica

  1. ^ * Aronne Anghileri, Alla ricerca del nuoto perduto, Cassina de' Pecchi, SEP editrice S.R.L., 2002, vol. II., pag.34 ISBN 88-87110-27-1.

BibliografiaModifica

  • Aronne Anghileri, Alla ricerca del nuoto perduto, Cassina de' Pecchi, SEP editrice S.R.L., 2002, vol. II. ISBN 88-87110-27-1.

Collegamenti esterniModifica