Dio, come ti amo

brano musicale
Dio, come ti amo
Sanremo Music Festival 1966 - Domenico Modugno and Gigliola Cinquetti.jpg
Modugno e Cinquetti celebrano la vittoria del loro brano al Festival di Sanremo 1966
ArtistaDomenico Modugno
Gigliola Cinquetti
Autore/iDomenico Modugno
GenereMusica leggera
Data1966

«Dio, come ti amo, non è possibile avere fra le braccia tanta felicità, baciare le tue labbra che odorano di vento»

Dio, come ti amo è il brano musicale vincitore del Festival di Sanremo 1966. La canzone fu presentata al Festival in doppia esecuzione da Domenico Modugno (che ne era anche l'autore) e Gigliola Cinquetti.

Storia del branoModifica

La canzone fu prima in classifica in Italia solo una settimana, travolta da Nessuno mi può giudicare di Caterina Caselli.

I Lati B dei due singoli contenevano Io di più (Modugno) e Vuoi (Cinquetti).

Modugno presentò questa canzone all'Eurovision Song Contest 1966, classificandosi però all'ultimo posto con 0 punti.

Modugno ha interpretato versioni in inglese, francese, spagnolo e tedesco.

Il brano ha avuto una trasposizione cinematografica (in gergo chiamata musicarello) con la regia di Miguel Iglesias, che vedeva come attori, oltre alla Cinquetti, Carlo Croccolo, Carlo Taranto, Raimondo Vianello e Nino Taranto.

CoverModifica

  • Nel 1966 Violeta Rivas registra una cover in spagnolo (Rca Victor, 31 A 0846), intitolata Dios! cómo te amo per l'Argentina, Ecuador e Perù, che inserisce nell’album Violeta Rivas interpreta canciones del Festival de San Remo 1966 (RCA Victor, AVL - 3650).
  • Nel 1969 Mirla Castellanos registra una cover in spagnolo, intitolata Dios cómo te amo per l’album Historia musical de la primerísima Mirla Castellanos (Velvet, LPV-1517).
  • Nel 1997 Patrick Dimon inserisce la cover del brano nel suo album Special italiano per il mercato brasiliano (Polydisc, 482.323)
  • Nel 2009 Paola Turci inserisce una sua cover nell’album Attraversami il cuore (Universal Music Group, 3000198).
  • Nel 2016 Loredana Errore ne realizza una versione per l'album Luce infinita (Believe Digital, IDA011).

Collegamenti esterniModifica

  Portale Festival di Sanremo: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Festival di Sanremo