Apri il menu principale
Diocesi di Raleigh
Dioecesis Raleighiensis
Chiesa latina
Holy Name of Jesus Cathedral.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Atlanta
Regione ecclesiastica XIV (FL, GA, NC, SC)
Stemma della diocesi Mappa della diocesi
Provincia ecclesiastica
Provincia ecclesiastica della diocesi
Collocazione geografica
Collocazione geografica della diocesi
Vescovo Luis Rafael Zarama
Sacerdoti 161 di cui 114 secolari e 47 regolari
1.381 battezzati per sacerdote
Religiosi 50 uomini, 33 donne
Diaconi 73 permanenti
Abitanti 4.924.663
Battezzati 222.443 (4,5% del totale)
Superficie 82.556 km² negli Stati Uniti d'America
Parrocchie 79 (8 vicariati)
Erezione 3 marzo 1868
Rito romano
Cattedrale Sacro Cuore
Indirizzo 7200 Stonehenge Drive, Raleigh, NC 27613, USA
Sito web www.dioceseofraleigh.org
Dati dall'Annuario pontificio 2018 (ch · gc)
Chiesa cattolica negli Stati Uniti d'America
L'ex cattedrale del Sacro Cuore.

La diocesi di Raleigh (in latino: Dioecesis Raleighiensis) è una sede della Chiesa cattolica negli Stati Uniti d'America suffraganea dell'arcidiocesi di Atlanta appartenente alla regione ecclesiastica XIV (FL, GA, NC, SC). Nel 2017 contava 222.443 battezzati su 4.924.663 abitanti. È retta dal vescovo Luis Rafael Zarama.

Indice

TerritorioModifica

La diocesi comprende la parte centro-orientale della Carolina del Nord, negli Stati Uniti d'America, per un totale di 54 contee.

Sede vescovile è la città di Raleigh, dove si trova la cattedrale del Santo Nome di Gesù, consacrata il 26 luglio 2017[1].

Il territorio è suddiviso in 79 parrocchie, raggruppate in 8 decanati: Piedmont, Raleigh, Tar River, Albemarle, New Bern, Newton Grove, Cape Fear e Fayetteville.

StoriaModifica

Il vicariato apostolico della Carolina del Nord fu eretto il 3 marzo 1868 con il breve Summi apostolatus di papa Pio IX[2], ricavandone il territorio dalla diocesi di Charleston.

L'8 giugno 1910 cedette una porzione del suo territorio pari a otto contee a vantaggio dell'erezione dell'abbazia territoriale di Santa Maria Ausiliatrice di Belmont.

Il 12 dicembre 1924 in forza della bolla Omnium Ecclesiarum di papa Pio XI il vicariato apostolico è stato elevato a diocesi e ha assunto il nome attuale.

Il 17 aprile 1944 e nel luglio del 1960 si è ampliata, incorporando prima sette contee e poi anche l'ottava del territorio dell'abbazia di Belmont.

Il 9 novembre 1949, con la lettera apostolica Fidei pristinae, papa Pio XII ha proclamato la Beata Maria Vergine Immacolata patrona principale della diocesi.[3]

Il 10 febbraio 1962 la diocesi, originariamente suffraganea di Baltimora, è entrata a far parte della provincia ecclesiastica di Atlanta.

Il 12 novembre 1971 ha ceduto una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Charlotte.

Nel 1977 la circoscrizione ecclesiastica dell'abbazia di Belmont è stata soppressa e il suo territorio è stato incorporato nella diocesi di Charlotte.

Il 26 luglio 2017 in forza del decreto Reverendissimus della Congregazione per i vescovi la cattedrale è stata traslata dalla chiesa del Sacro Cuore a quella del Santissimo Nome di Gesù.[4]

Cronotassi dei vescoviModifica

StatisticheModifica

La diocesi al termine dell'anno 2017 su una popolazione di 4.924.663 persone contava 222.443 battezzati, corrispondenti al 4,5% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 22.067 4.051.740 0,5 167 90 77 132 77 323 89
1966 56.010 4.880.000 1,1 167 127 40 335 46 468 108
1970 63.639 5.640.000 1,1 102 102 623 165 106
1976 43.059 2.480.393 1,7 80 55 25 538 29 111 59
1980 46.291 2.970.022 1,6 80 58 22 578 2 29 125 58
1990 73.893 3.105.500 2,4 104 61 43 710 8 51 94 65
1999 141.515 3.646.035 3,9 140 82 58 1.010 22 6 90 70
2000 152.493 3.654.477 4,2 129 75 54 1.182 23 60 86 73
2001 167.537 3.697.588 4,5 144 93 51 1.163 21 58 76 75
2002 172.163 3.811.423 4,5 152 98 54 1.132 24 63 77 77
2003 179.493 3.934.204 4,6 153 98 55 1.173 29 63 72 78
2004 180.909 4.024.253 4,5 150 99 51 1.206 29 57 63 78
2010 217.125 4.432.901 4,9 162 113 49 1.340 40 52 53 78
2014 244.700 4.789.792 5,1 163 120 43 1.501 58 49 40 78
2017 222.443 4.924.663 4,5 161 114 47 1.381 73 50 33 79

NoteModifica

  1. ^ La precedente cattedrale (ora chiesa del Sacro Cuore) era diventata troppo piccola per le esigenze di culto; cfr. sito web della nuova cattedrale
  2. ^ (EN) Donald Cornelius Shearer, Pontificia americana. A documentary history of the Catholic Church in the United States, 1784-1884, Franciscan Studies, no. 11, 1933, pp. 344-345 (nº 134).
  3. ^ (LA) Lettera apostolica Fidei pristinae, AAS 42 (1950), pp. 875-876.
  4. ^ (LA) Congregazione per i vescovi, Decreto Reverendissimus, AAS 109 (2017), p. 677

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi