Diogo Freitas do Amaral

politico portoghese
Diogo Freitas do Amaral
Freitas do Amaral, XV Cimeira Ibero-Americana - Salamanca, Espanha.jpg

Portogallo Primo ministro del Portogallo
Durata mandato 4 dicembre 1980 –
9 gennaio 1981
Predecessore Francisco Manuel Lumbrales de Sá Carneiro
Successore Francisco Pinto Balsemão

Presidente dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite
Durata mandato 1995 –
1995
Predecessore Amara Essy
Successore Razali Ismail

Dati generali
Prefisso onorifico eccellenza
Partito politico Centro Democratico Sociale - Partito Popolare e Partito Socialista
Titolo di studio doktor nauk in scienze giuridiche
Università University of Lisbon School of Law
Firma Firma di Diogo Freitas do Amaral

Diogo Pinto de Freitas do Amaral (Póvoa de Varzim, 21 luglio 1941Cascais, 3 ottobre 2019) è stato un politico portoghese, primo ministro ad interim dal 4 dicembre 1980 al 9 gennaio 1981.

Fondatore del Partito Popolare Portoghese, da cui è stato espulso per avere aderito in qualità di Ministro degli Esteri al Governo socialista di José Sócrates nel 2005. Nel giugno del 2006 dovette abbandonare l'incarico per motivi di salute, lasciando il posto a Luís Filipe Marques Amado.

OnorificenzeModifica

Onorificenze portoghesiModifica

  Gran Croce dell'Ordine del Cristo
— 3 agosto 1983
  Gran Croce dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique
— 9 giugno 1994
  Gran Croce dell'Ordine di San Giacomo della Spada
— 9 giugno 2003

Onorificenze straniereModifica

  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Italia)
— 14 maggio 1980[1]
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale Norvegese di Sant'Olav (Norvegia)
— 3 novembre 1980
  Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Federale Tedesca (Repubblica Federale Tedesca)
— 22 dicembre 1980
  Commendatore dell'Ordine nazionale al merito (Francia)
— 27 gennaio 2006
  Cavaliere di I Classe dell'Ordine della Stella Bianca (Estonia)
— 29 marzo 2006

NoteModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN14896028 · ISNI (EN0000 0001 2121 6693 · LCCN (ENn81058796 · GND (DE119381664 · BNF (FRcb12716448d (data) · BNE (ESXX1192996 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n81058796
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie