Apri il menu principale

Dion Fortune

scrittrice e esoterista britannica

BiografiaModifica

Il padre era procuratore legale e la madre affermava di avere poteri di guaritrice ed entrambi praticanti del cristianesimo scientista. La famiglia era imparentata con i famosi magnati dell'acciaio.

A ventitré anni era una delle psicoanaliste meglio pagate di Londra.

Durante questo periodo, i suoi biografi raccontano che Dion Fortune avrebbe avuto una esperienza sgradevole con Moina Bergson Mathers, sorella di Henri Bergson e moglie di McGregor Mathers, che avrebbe cercato di controllarla con la magia, provocandole una serie di disturbi psichici dai quali ella in seguito imparò a difendersi.
In seguito a questa esperienza scrisse Psychic Self-Defense (in Italiano "Come difendersi dagli influssi negativi"). Fu espulsa dalla Golden Dawn nel 1924 con l'accusa di avere rivelato i segreti dell'ordine nel suo libro Filosofia esoterica dell'amore e del matrimonio.

Dion Fortune diceva di ricevere rivelazioni da diversi maestri: Melchisedec, Socrate, Lord E. (Erskine o Eldon, entrambi uomini politici inglesi vissuti un secolo prima) e David Castairs, un giovane ufficiale che sarebbe caduto nella Prima guerra mondiale a Ypres (ma non vi è alcun riscontro storico di un caduto a Ypres con questo nome).

Il suo capolavoro è La Cabala Mistica il libro nel quale descrive un sistema psicologico fondato sull'albero della Vita ebraico con influssi cristiani. Morì di leucemia a Londra nel 1946.

Dion Fortune fu forse la prima scrittrice di magia cerimoniale e di ermetismo.

Opere tradotte in italianoModifica

SaggisticaModifica

NarrativaModifica

Collegamenti esterniModifica

bibliografia di Dione Fortune

Controllo di autoritàVIAF (EN24601458 · ISNI (EN0000 0001 1772 6957 · LCCN (ENno90012301 · GND (DE119116693 · BNF (FRcb119031701 (data) · NDL (ENJA00439883 · WorldCat Identities (ENno90-012301