Dipartimenti del Ciad

lista di un progetto Wikimedia

I dipartimenti del Ciad sono la suddivisione territoriale di secondo livello del Paese, dopo le regioni, e sono pari a 69. Istituiti nel 1999 come suddivisione di primo livello, contestualmente all'abolizione delle prefetture, nel 2002 sono divenuti la suddivisione di secondo livello, a seguito dell'istituzione delle regioni.

ListaModifica

Regione di Barh El GazelModifica

Regione di BathaModifica

Regione di BorkouModifica

Regione di Chari-BaguirmiModifica

Regione di Ennedi EstModifica

Regione di Ennedi OvestModifica

Regione di GuéraModifica

Regione di Hadjer-LamisModifica

Regione di KanemModifica

Regione del LagoModifica

Regione del Logone OccidentaleModifica

Regione del Logone OrientaleModifica

Regione di MandoulModifica

Regione di Mayo-Kebbi EstModifica

Regione di Mayo-Kebbi OvestModifica

Regione di Moyen-ChariModifica

Regione di OuaddaïModifica

Regione del SalamatModifica

Regione del SilaModifica

Regione di TandjiléModifica

Regione di TibestiModifica

Regione di Wadi FiraModifica

Evoluzione storicaModifica

Nel 2008 il numero di regioni è passato da 18 a 22. Per quanto attiene ai dipartimenti:

Nel 2012 la regione di Ennedi è stata scorporata: la regione di Ennedi Orientale ha ricompreso il dipartimento di Wadi Hawar e il nuovo dipartimento di Amdjarass, mentre la regione di Ennedi Occidentale ha incluso i nuovi dipartimenti di Fada e Mourtcha; il dipartimento di Ennedi è stato soppresso. Sono stati poi istituiti ulteriori dipartimenti: Barh El Gazel Ovest, Mayo-Binder, Tandjilé Centrale, Iriba e Mégri, questi ultimi due costituiti con la contestuale soppressione del dipartimento di Kobé.

Nel 2016, infine, sono stati istituiti i dipartimenti di Fouli e di Kaya.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Africa: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Africa