Dirk Nowitzki

cestista tedesco

Dirk Werner Nowitzki (Würzburg, 19 giugno 1978) è un ex cestista tedesco, di ruolo ala grande.

Dirk Nowitzki
Dirk Nowitzki - 2019202181209 2019-07-21 Champions for Charity - 1829 - B70I1864.jpg
Dirk Nowitzki nel 2019
Nazionalità Germania Germania
Altezza 213 cm
Peso 110 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala grande
Termine carriera 2019
Carriera
Squadre di club
1994-1998DJK Würzburg
1998-2019Dallas Mavericks1522 (31.560)
Nazionale
1997-2015Germania Germania
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Bronzo Stati Uniti 2002
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Argento Serbia e Montenegro 2005
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Soprannominato German Wunderkind, è stato eletto MVP della stagione 2006-2007 (primo europeo di sempre) con la maglia dei Dallas Mavericks.[1]

Dirk Nowitzki, bandiera dei Dallas Mavericks

Caratteristiche tecnicheModifica

Era un'ala grande che poteva giocare anche come centro. Era un eccellente tiratore dalla distanza, caratteristica rara nei suoi pari ruolo; si avvaleva spesso del tiro in allontanamento.[2]

È considerato da molti esperti il miglior cestista europeo nella storia della NBA.[3]

CarrieraModifica

Gli esordiModifica

Proveniente da una famiglia di sportivi, padre giocatore di pallamano, madre giocatrice di basket, dopo aver praticato diversi sport (tra cui tennis e pallamano),[4] si dedica al basket all'età di 13 anni,[4] entrando nella squadra locale, il DJK Würzburg (a 16), oggi Würzburg Baskets. A 16 anni è ancora un giocatore acerbo, quando viene notato casualmente dall'ex nazionale tedesco Holger Geschwindner. Quest'ultimo si propone di diventare allenatore personale di Dirk, promettendogli di portarlo a giocare con i migliori. Ne diventa anche il mentore, aiutando il giovane talento a sviluppare la propria personalità, attraverso le letture e la musica.

Dallas MavericksModifica

Selezionato con la scelta numero 9 dai Milwaukee Bucks nel Draft del 1998, venne immediatamente ceduto ai Dallas Mavericks in cambio di Robert Traylor (scelta 6) e Pat Garrity (scelta 19), in uno scambio che in futuro verrà ricordato come uno dei più sbilanciati della storia.[5][6][7] Con i Dallas Mavericks ha trovato il modo di esprimere tutto il suo potenziale anche grazie ai suoi colleghi di squadra, in particolare Steve Nash e Michael Finley. È sempre stato una delle migliori ali grandi della NBA, ma con l'allenatore Don Nelson ha giocato sporadicamente anche da centro per accentuare la pericolosità perimetrale della squadra. Ha giocato 14 volte nell'All-Star Game e nel 2006 ha vinto la gara del tiro da tre punti. Portò i Mavericks fino alla finale di conference contro i San Antonio Spurs, ma giocò solo parte della serie perché infortunato. Nei play-off della stagione 2005-06 è riuscito, da vero leader ma certamente con l'aiuto dei compagni, ad arrivare alle finali NBA, perdendo 4-2 contro i Miami Heat. Nella stagione 2006-07 è il primo europeo[1] (oltre che il primo non nordamericano se si considera che il nigeriano Olajuwon fu naturalizzato dagli USA) nella storia della NBA a ricevere il premio di MVP, dopo aver ottenuto il miglior record di squadra ad ovest. Nonostante ciò Nowitzki e i suoi Mavericks vengono eliminati al primo turno dei playoff dalla sorpresa Golden State Warriors, in uno dei rarissimi casi in cui la testa di serie numero 8 ha eliminato quella numero 1. Anche nel 2007-08 i Mavericks vengono eliminati al primo turno dei playoffs dai New Orleans Pellicans di Chris Paul, mentre nella stagione successiva riescono a passare il primo turno (contro i San Antonio Spurs) ma vengono eliminati nelle semifinali di Western Conference dai Denver Nuggets.

 
Nowitzki esegue il suo caratteristico fadeaway nel 2008
 
Nowitzki protegge palla da Rashard Lewis nel 2011

L'anno dopo invece il primo turno dei play-off contro gli Spurs è fatale a Dallas (seconda testa di serie a Ovest). Nei Playoffs 2010-2011 le fatiche del tedesco vengono finalmente ricompensate, i Mavericks infatti eliminano al primo turno i Portland Trail Blazers per 4 a 2, in semifinale di conference sconfiggono a sorpresa i campioni in carica, i Los Angeles Lakers, per 4 a 0 e mandano fuori gli Oklahoma City Thunder nella finale dell'ovest per 4 a 1 arrivando alle finali dove li attendono i Miami Heat guidati da LeBron James e Dwyane Wade, in un rematch delle Finals del 2006. Il 12 giugno 2011 vince il campionato NBA, battendo per 4 a 2 i Miami Heat di LeBron James e laureandosi MVP delle finals, in una serie che lo ha visto incontrare varie difficoltà come un infortunio al tendine della mano sinistra in gara 1 ed un'influenza con febbre a 38.5 in gara 4. Diviene dunque il primo tedesco, e quindi il primo europeo, ad ottenere sia l'MVP della regular season, sia quello delle Finals.

Il 7 marzo 2017 nella partita contro i Los Angeles Lakers, diventò il sesto giocatore nella storia della Lega a raggiungere i 30 000 punti.[8]

Prendendo parte alla stagione 2018-19, diventa inoltre l'unico giocatore nella storia della NBA ad aver militato per una singola franchigia per 21 stagioni.[1] Il 19 marzo 2019 supera nella classifica NBA dei punti segnati Wilt Chamberlain, assestandosi al 6º posto assoluto, miglior europeo di sempre in tale classifica.[9]

L'11 aprile 2019 ha disputato la sua ultima partita in NBA contro i San Antonio Spurs, ritirandosi dalla pallacanestro.[10][11]

NazionaleModifica

Parte stabile della Nazionale tedesca, ha vinto l'argento all'EuroBasket 2005. In occasione delle Olimpiadi di Pechino 2008 è stato scelto come portabandiera della Germania. In nazionale indossa la maglia n° 14 in onore di Charles Barkley, dopo averlo ammirato alle Olimpiadi di Barcellona '92, dove Barkley portava quel numero con il Dream Team. Quando arrivò ai Mavericks il 14 era già assegnato al compagno Robert Pack, quindi invertì le cifre e prese il 41, che lo accompagna da allora ed è anche commemorativo dell'Alba Berlino. Il 10 settembre 2015, dopo l'eliminazione della Germania da EuroBasket 2015, si ritira dalla nazionale.[12]

 
Nowitzki con la nazionale tedesca del 2015

Dopo il ritiroModifica

Nel 2019 è diventato ambasciatore della FIBA[13] e testimonial del Campionato mondiale disputatosi in Cina.[14]

Vita privataModifica

È sposato con la svedese Jessica Olsson, sorella dei calciatori Marcus e Martin.[15]

StatisticheModifica

Legenda
  PG Partite giocate   PT  Partite da titolare  MP  Minuti a partita
 TC%  Percentuale tiri dal campo a segno  3P%  Percentuale tiri da tre punti a segno  TL%  Percentuale tiri liberi a segno
 RP  Rimbalzi a partita  AP  Assist a partita  PRP  Palle rubate a partita
 SP  Stoppate a partita  PP  Punti a partita  Grassetto  Career high
Denota le stagioni in cui ha vinto il titolo
* Primo nella lega

Stagione regolareModifica

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
1998-1999 Dallas Mavericks 47 24 20,4 40,5 20,6 77,3 3,4 1,0 0,6 0,6 8,2
1999-2000 Dallas Mavericks 82 81 35,8 46,1 37,9 83,0 6,5 2,5 0,8 0,8 17,5
2000-2001 Dallas Mavericks 82 82 38,1 47,4 38,7 83,8 9,2 2,1 1,0 1,2 21,8
2001-2002 Dallas Mavericks 76 76 38,0 47,7 39,7 85,3 9,9 2,4 1,1 1,0 23,4
2002-2003 Dallas Mavericks 80 80 39,0 46,3 37,9 88,1 9,9 3,0 1,4 1,0 25,1
2003-2004 Dallas Mavericks 77 77 37,9 46,2 34,1 87,7 8,7 2,7 1,2 1,4 21,8
2004-2005 Dallas Mavericks 78 78 38,7 45,9 39,9 86,9 9,7 3,1 1,2 1,5 26,1
2005-2006 Dallas Mavericks 81 81 38,1 48,0 40,6 90,1 9,0 2,8 0,7 1,0 26,6
2006-2007 Dallas Mavericks 78 78 36,2 50,2 41,6 90,4 8,9 3,4 0,7 0,8 24,6
2007-2008 Dallas Mavericks 77 77 36,0 47,9 35,9 87,9 8,6 3,5 0,7 0,9 23,6
2008-2009 Dallas Mavericks 81 81 37,7 47,9 35,9 89,0 8,4 2,4 0,8 0,8 25,9
2009-2010 Dallas Mavericks 81 80 37,5 48,1 42,1 91,5 7,7 2,7 0,9 1,0 25,0
2010-2011 Dallas Mavericks 73 73 34,3 51,7 39,3 89,2 7,0 2,6 0,5 0,6 23,0
2011-2012 Dallas Mavericks 62 62 33,5 45,7 36,8 89,6 6,7 2,2 0,6 0,4 21,6
2012-2013 Dallas Mavericks 53 47 31,3 47,1 41,4 86,0 6,8 2,5 0,7 0,7 17,3
2013-2014 Dallas Mavericks 80 80 32,9 49,7 39,8 89,9 6,2 2,7 0,9 0,4 21,7
2014-2015 Dallas Mavericks 77 77 29,6 45,9 38,0 88,2 5,9 1,9 0,5 0,7 17,3
2015-2016 Dallas Mavericks 75 75 31,5 44,8 36,8 89,3 6,5 1,8 0,7 0,7 18,3
2016-2017 Dallas Mavericks 54 54 26,4 43,7 37,8 87,5 6,5 1,5 0,6 0,7 14,2
2017-2018 Dallas Mavericks 77 77 24,7 45,6 40,9 89,8 5,7 1,6 0,6 0,6 12,0
2018-2019 Dallas Mavericks 51 20 15,6 35,9 31,2 78,0 3,1 0,7 0,2 0,4 7,3
Carriera 1522 1440 33,8 47,1 38,0 87,9 7,5 2,4 0,8 0,8 20,7
All-Star 14 2 16,2 45,0 29,0 87,5 3,7 1,1 0,7 0,4 8,7

Play-offModifica

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
2001 Dallas Mavericks 10 10 39,9 42,3 28,3 88,3 8,1 1,4 1,1 0,8 23,4
2002 Dallas Mavericks 8 8 44,6 44,5 57,1* 87,8 13,1 2,3 2,0 0,8 28,4
2003 Dallas Mavericks 17 17 42,5 47,9 44,3 91,2 11,5 2,2 1,2 0,9 25,3
2004 Dallas Mavericks 5 5 42,4 45,0 46,7 85,7 11,8 1,4 1,4 2,6 26,6*
2005 Dallas Mavericks 13 13 42,4 40,2 33,3 82,9 10,1 3,3 1,4 1,6 23,7
2006 Dallas Mavericks 23 23 42,7 46,8 34,3 89,5 11,7 2,9 1,1 0,6 27,0
2007 Dallas Mavericks 6 6 39,8 38,3 21,1 84,0 11,3 2,3 1,8 1,3 19,7
2008 Dallas Mavericks 5 5 42,2 47,3 33,3 80,8 12,0 4,0 0,2 1,4 26,8
2009 Dallas Mavericks 10 10 39,4 51,8 28,6 92,5 10,1 3,1 0,9 0,8 26,8
2010 Dallas Mavericks 6 6 38,8 54,7 57,1 95,2 8,2 3,0 0,8 0,7 26,7
2011 Dallas Mavericks 21 21 39,3 48,5 46,0 94,1 8,1 2,5 0,6 0,6 27,7
2012 Dallas Mavericks 4 4 38,5 44,2 16,7 90,5 6,3 1,8 0,8 0,0 26,8
2014 Dallas Mavericks 7 7 37,6 42,9 8,3 80,6 8,0 1,6 0,9 0,9 19,1
2015 Dallas Mavericks 5 5 36,2 45,2 23,5 92,9 10,4 2,4 0,4 0,4 21,2
2016 Dallas Mavericks 5 5 34,0 49,4 36,4 94,1 4,8 1,6 0,4 0,6 20,4
Carriera 145 145 40,7 46,2 36,5 89,2 10,0 2,5 1,0 0,9 25,3

MassimiModifica

PalmarèsModifica

ClubModifica

Dallas Mavericks: 2011

IndividualeModifica

2002, 2003, 2004, 2005, 2006, 2011
2002
2005
2005
2005, 2011
2007
2011

RecordModifica

  • Giocatore con più presenze nella storia dei Dallas Mavericks (record stabilito il 28 gennaio 2010);
  • Giocatore con più tiri liberi tentati e segnati in una partita di playoff (24 su 24 contro gli Oklahoma City Thunder in gara-1 della finale di Conference 2010-2011);
  • Miglior marcatore straniero della storia della NBA (record stabilito il 12 novembre 2014 contro i Sacramento Kings);[17]
  • Giocatore che ha partecipato a più stagioni con la stessa franchigia (21 stagioni, dalla stagione 1998/1999, sempre con i Dallas Mavericks).

NoteModifica

  1. ^ a b c I 21 campioni del XXI secolo: 4º Nowitzki, il lungo che ha rivoluzionato la Lega, su gazzetta.it. URL consultato il 23 dicembre 2019.
  2. ^ (EN) ESPN.com's Greatest Power Forwards, su espn.com, 2 giugno 2005. URL consultato l'11 luglio 2017.
  3. ^ (EN) Scott Davis, How Dirk Nowitzki Invented The Most Unguardable Shot In The NBA, su businessinsider.com, 12 novembre 2014. URL consultato l'11 luglio 2017.
  4. ^ a b MacRae, p. 6.
  5. ^ Step Back: Dirk Nowitzki e il suo impatto nell'NBA con la Dirk-Shot, in NBA PASSION: News, Mercato NBA, 16 dicembre 2016. URL consultato l'8 aprile 2018.
  6. ^ (EN) 1998 NBA Draft Flashback: Bucks trade Dirk to Mavs for Tractor Traylor, Mavs also trade for Steve Nash, many takes ensue - Freezing Cold Takes, in Freezing Cold Takes, 5 gennaio 2017. URL consultato l'8 aprile 2018.
  7. ^ Nba, Dirk Nowitzki record: 10 cose che non sapete di lui, in La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato l'8 aprile 2018.
  8. ^ (EN) Tim MacMahon, Mavericks' Dirk Nowitzki joins greats in 30K club, su espn.com, 8 marzo 2017. URL consultato l'11 luglio 2017.
  9. ^ Dirk Nowitzki supera Chamberlain, è il sesto miglior marcatore NBA all time, su NBA PASSION, 19 marzo 2019. URL consultato il 19 marzo 2019.
  10. ^ Sky Sport, Il commovente addio di Dirk Nowitzki, su sport.sky.it. URL consultato il 16 maggio 2019.
  11. ^ (EN) Doyle Rader, Dirk Nowitzki Plays His Final NBA Game, Ending A Historic Career, su Forbes. URL consultato il 16 maggio 2019.
  12. ^ Il canto del cigno: Nowitzki dice addio alla Nazionale dopo la sconfitta con la Spagna, in Eurosport, 11 settembre 2015. URL consultato l'8 aprile 2018.
  13. ^ Nowitzki diventa ambasciatore FIBA WC: Può essere l’evento per nazionali più competitivo di sempre, in Sportando. URL consultato il 16 maggio 2019.
  14. ^ “Sarà il Mondiale più bello di sempre”. Parola di Dirk Nowiztki, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 16 maggio 2019.
  15. ^ (EN) Marc J.Spears, The color of love: Dirk Nowitzki opens up on his interracial marriage, su theundefeated.com, 9 gennaio 2017.
  16. ^ (EN) Dirk Nowitzki - NBA Career Bests, su basketball.realgm.com. URL consultato l'8 aprile 2018.
  17. ^ Riccardo Pratesi, NBA, Dirk Nowitzki miglior marcatore straniero di sempre, su gazzetta.it, 12 novembre 2014. URL consultato l'11 luglio 2017.

BibliografiaModifica

  • Sloan MacRae, Meet Dirk Nowitzki: Basketball's Blond Bomber, The Rosen Publishing Group, 2009, ISBN 978-1-4358-2709-7.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN30431809 · ISNI (EN0000 0000 4871 4628 · LCCN (ENn2006093076 · GND (DE122935462 · WorldCat Identities (ENlccn-n2006093076